Search

Category Archives: Abruzzo.life

l'Abruzzo e i suoi castelli

La Regione Abruzzo ha puntato su un’estate social per promuovere il territorio e le sue peculiarità.

Smart Ambassador, Instant Win e Game Contest sono solo alcune delle iniziative attivate dall’Assessorato al Turismo della Regione Abruzzo per lanciare e promuovere sul digitale l’estate in Abruzzo.

Le 5 campagne di Google Ads (attive sui temi mare, vacanza attiva, montagna) per esempio, hanno prodotto oltre 6,4 milioni di impression.

Sui canali social inoltre le 8 campagne attive hanno ottenuto una copertura di 1,3 milioni di persone e oltre 2 milioni di impression.

Infine c’è tempo fino al 17 luglio per iscriversi ad #Abruzzosummerdays (già 3mila iscrizioni) per vincere gadget e partecipare all’estrazione di un fine settimana per due persone in un borgo o in una città d’arte abruzzese.

Sono oltre 250, poi, le candidature pervenute per diventare “Abruzzo Smart Ambassador”. I profili che saranno valutati come idonei andranno ad animare il blog di abruzzoturismo.it e i canali social ufficiali e potranno partecipare a eventi e attività formative legate al turismo.

L’assessore al Turismo della Regione Abruzzo Mauro Febbo ha dichiarato:

Sarà presto avviata una fase di condivisione con gli operatori turistici della regione delle informazioni emerse dall’analisi dei dati delle campagne in atto.

Tali analisi relative a profilazione degli utenti, tipologie di richieste di prodotti turistici e interessi da loro espressi serviranno ad adattare l’offerta ai gusti e alle intenzioni di viaggio dei turisti dell’ultima ora, considerando che un 60% di indecisi non ha ancora scelto la destinazione per le vacanze estive.

by Redazione
bell'abruzzo anche a tavola

Bell’Abruzzo anche a tavola, la regione infatti è rinomata per piatti gustosi dai primi sino ai dolci.

Una varietà infinita di prelibatezza che possono essere gustate in tutte e quattro le province: dalla chitarra con le pallottine del Teramano, al bocconotto del Chietino, al parrozzo Pescarese fino allo zafferano (nella foto) dell’Aquilano.

Tanti sapori che fanno dei prodotti d’Abruzzo un vero e proprio turismo enogastronomico e non solo.

Infatti, secondo un’indagine del Cresa, negli ultimi otto anni in Abruzzo le imprese della ristorazione registrate alle Camere di commercio sono aumentate del 26,3% (+27,4% la media nazionale).

A fine marzo i ristoranti erano in Abruzzo 4.169.

Lorenzo Santilli, presidente del Centro regionale di studi e ricerche economico-sociali, ha dichiarato:

Sebbene l’aumento sia poco inferiore a quello italiano resta un settore molto attrattivo considerando che nello stesso periodo il commercio al dettaglio ha subito un lieve calo e il settore alberghi e ristorazione è aumentato in misura minore.

Nel dettaglio a prevalere sono le ditte individuali (38,9%), seguite da società di persone (32,7%) e di capitali (27,6%).

La tipologia imprenditoriale risulta più strutturata a Pescara e Teramo; mentre i ristoranti sono di tipo tradizionale a Chieti e L’Aquila: le ditte individuali sono rispettivamente 43,7% e 40,4%.

by francesca

La montagna e il mare che si guardano con un dislivello di circa 1300 m.s.l.m. A quanti è capitato, nel periodo invernale, di sciare sulle piste Abruzzesi con un orizzonte vista mare?
Pensieri si dissolvono nell’ammirare all’orizzonte le acque azzurre dell’Adriatico mentre si scende a valle, non è una fortuna di cui tutti possono godere!

L’Abruzzo è caratterizzato da una straordinaria varietà paesaggistica che permette di praticare molti sport anche a contatto con la natura, sia sulla costa che sui rilievi montuosi. Uno tra questi è quello del climbing o dell’arrampicata.

Aggrapparsi sulle rocce calcaree dell’Abruzzo e raggiungere la vetta è una sensazione unica: la fatica e l’impegno sono ripagati da una vista che davvero.. toglie il fiato!
Che sia in estate o in autunno, in ogni provincia abruzzese è possibile praticare climbing e arrampicata.

Ecco qualche suggerimento:
– Pescara: Falesia Roccamorice – Corvara
– Chieti: Falesia Gole di Fara
– Teramo: Pietracamela – Prati di Tivo
– L’Aquila: Falesia Capestrano – Lago di scanno

Non resta altro che provvedere a portare con sé corde, scarpette e moschettone e godere della grandezza della regione da una prospettiva… verticale!

by mediaplus.adv

Che sia un amante del mare o della montagna, l’Abruzzo permette di soddisfare qualsiasi passione.

E’ meglio godere delle distese incontaminate del Parco Nazionale tra la vegetazione rigogliosa e la fauna locale oppure abbandonarsi al relax e alla quiete delle spiagge chilometriche? Scelta difficile…

Per chi non ama stare al sole tutto il giorno, ma preferisce godersi il mare in maniera diversa e più dinamica, in Abruzzo (tra le tante alternative) puoi godere di panorami mozzafiato grazie a passeggiate organizzate a cavallo direttamente con vista sulla spiaggia.

Sul promontorio che collega Punta Penna a Punta Aderci, nel vastese, è presente un percorso panoramico da poter fare a piedi, in bike o a cavallo appunto. L’intero sentiero offre una vista piena su tutta la Riserva Naturale regalando spettacolari scorci soprattutto nelle ore più magiche della giornata, all’alba o al tramonto.

Anche il gruppo musicale tanto ascoltato ora, “Thegiornalisti” ha scelto la regione Abruzzo come scenario dell’ ultimo videoclip, ed ha girato le riprese sulla Costa dei Trabocchi.

La bellissima costa di San Vito Chietino, nello specifico, ha ospitato la band e l’atmosfera del posto ha permesso di catturare i momenti più suggestivi dell’alba sulla spiaggia, immortalando il frontman del gruppo sul dorso di un magnifico cavallo.

by mediaplus.adv
fare trekking in abruzzo

Stare a contatto con la natura, a volte estrema, è una cosa che in Abruzzo si può con tanti percorsi che rivivono antiche storie e tradizioni regionali che si intrecciano con l’Italia intera.

Oltre a spiagge immerse nella natura, l’Abruzzo offre percorsi di trekking che permettono di osservare paesaggi e scenari a volte fiabeschi.

Ecco quindi alcuni consigli per una vacanza immersi nella natura.

  • Il Tratturo Magno

E’ il percorso che rivive la via della transumanza, cioè la “migrazione” del bestiame che portava dai monti alle pianure al mare, tra le principali del centro-sud. L’itinerario è lungo 244 km e attraversa Abruzzo, Molise e Puglia e comprende diverse tappe da L’Aquila a Foggia. C’è la possibilità di fare il percorso a piedi, in bici e a cavallo.

  • Il Cammino dei Briganti

Si mischiano storia e natura in quanto ripercorre la strada dove un tempo si nascondevano i briganti. Il nome del percorso è dovuto infatti alle numerose storie di briganti di oltre 150 anni fa. E’ un cammino inoltre fatto a quote medie (tra gli 800 e i 1300 metri di quota) da fare in 7 giorni (100 km), ben percorribile e con tappe attrezzate ed è aperto tutto l’anno.

  • Il Cammino Naturale dei Parchi

Non poteva mancare nella regione verde d’Europa un percorso nel verde dei Parchi naturali.E’ un cammino che collega Roma e L’Aquila passando per 42 borghi; 25 tappe da percorrere a piedi ed in mountain bike. Questo percorso dà quindi la possibilità di apprezzare il cuore degli Appennini, fino a raggiungere il Parco Naturale dei Monti Simbruini.

Photo by Krivec Ales from Pexels
by francesca
vacanze in abruzzo

Le vacanze in Abruzzo, al mare o in montagna non importa: la regione dà la possibilità di ammirare e visitare posti unici e scenari mozzafiato nel giro di pochi chilometri.

Quattro province: L’Aquila, Pescara, Chieti e Teramo che meritano di essere visitate nel corso di queste vacanze 2019.

Ci poi dei luoghi da non perdere, luoghi che restano nel cuore perché ricchi di storia, per un paesaggio, per un sapore unico.

Ecco quindi 4 posti, uno per provincia, da non perdere nel corso di una vacanza in Abruzzo:

  • Lago di Scanno (L’Aquila)

Il lago a forma di cuore; il cuore d’Abruzzo. Un borgo dai profumi di Madre Natura incastonata nell’Alta Valle del Sagittario. Un luogo magico dove si possono ammirare i lupi appenninici, gli orsi marsicani e le volpi rosse. Una località rinomata anche per le botteghe artigiane dei mastri orafi e del loro gioiello più prezioso: La Presentosa.

  • La Costa dei Trabocchi (Chieti)

Il mare, quello bello, pulito dal quale non si vorrebbe più andare via. I trabocchi, macchine da pesca decantate da Gabriele d’Annunzio, oggi deliziosi locali dove degustare cibo di qualità. Fossacesia, Rocca San Giovanni (con la sua Abbazia di San Giovanni in Venere), San Vito fino a giungere a San Salvo: tappe obbligate per giorni fatti di sole e natura incontaminata.

  • Calanchi di Atri (Teramo)

La Riserva Naturale Regionale “Calanchi diAtri” è stata fondata 1995 in un luogo che la Comunità Europea aveva già identificato un Sito di Interesse Comunitario (SIC). Nel 1999 diventa un’Oasi WWF con lo scopo di preservare circa 600 ettari di natura, flora e fauna. Le caratteristiche che la rende unica nel suo genere, sono le forme di erosione che qui assumono un aspetto impressionante: i calanchi. Le caratteristiche di biodiversità e geodiversità, la rendeno un’area di interesse nazionale, rendendo in paesaggio costiero tra i più affascinanti della costa Adriatica.

  • Eremo San Bartolomeo in Legio (Pescara)

A caccia di serenità, natura e relax: tra le montagne del Pescarese, c’è un paesino che racconta una storia. E’ Roccamorice con il suo eremo di San Bartolomeo. Letteralmente scavato all’interno di uno sperone roccioso, si trova a circa 700 metri sul livello del mare. L’eremo è anteriore all’XI secolo e venne restaurato da Pietro dal Morrone, futuro papa Celestino V, intorno al 1250.

by francesca

Fare le vacanze in Abruzzo, una meta scelta da tanti in quanto la regione può offrire non solo luoghi di mare ma anche posti di montagna dal fascino indiscusso.

Sicuramente se si sceglie di passare qualche giorno di relax al mare, la regione Abruzzo offre scenari unici nel suo genere con calette e posti nascosti che regalano paesaggi mozzafiato dalla provincia di Teramo alla provincia di Pescara.

Nel Chietino, uno di questi è la Costa dei Trabocchi: San Vito, Rocca San Giovanni, Fossacesia: tutti luoghi che regalano acque pulite, tranquillità e ottimo cibo.

La Costa dei Trabocchi, nota per le macchine da pesca, caratterizzano quel tratto di costa che alterna sabbia e calette di ciottoli.

Anche Ortona non è da meno con Ripari di Giobbe e Acquabella. La prima è una vera e propria Riserva Naturale con spiaggia incontaminata, riparata da due promontori che scendono a picco sul mare e raggiungibile solo a piedi (o con una barca) e per questo davvero intatta, con paesaggi autentici e acque cristalline.

Anche sulla costa del Teramano sono tante le spiagge su cui godere di tanto relax tra sole natura come, per esempio, la Torre di Cerrano a Pineto.

le vacanze al mare in Abruzzo

Più volte premiata da Legambiente e con la Bandiera Blu d’Europa, la spiaggia è perfetta per le coppie in cerca di romanticismo e per le famiglie con bambini, poiché il litorale dorato presenta sabbia sottile e intorno ci sono attrazioni per i bimbi e aree attrezzate, anche in pineta.

Da non dimenticare realtà come Roseto, Alba Adriatica e Giulianova.

La spiaggia di Pescara offre ampie scelte soprattutto dopo una giornata di mare; infatti sono tanti gli appuntamenti estivi (vedi Pescara Jazz) ma anche locali e stabilimenti balneari attrezzati per la movida.

 

by francesca

C’è un posto in Abruzzo dove le acque sono di color turchese e dove la natura invita al riposo: è il Parco delle sorgenti sulfuree del Lavino, a Scafa, nella frazione di Decontra. In quel tratto del fiume confluiscono acque da sorgenti sulfuree ed ecco che si genera un’esplosione di colori.

E’ qui che si trova un nuovo angolo di paradiso d’Abruzzo da scoprire che da sollievo al cuore e all’anima, è qui che ci si può rifugiare nelle torride giornate d’estate per trovare pochi attimi di refrigerio, o per vivere una meritata pausa all’insegna del silenzio e del solo rumore dello scorrere delle acque, dopo giorni frenetici nel caotico mondo cittadino.

Il Parco delle sorgenti sulfuree del fiume Lavino, area naturale protetta d’Abruzzo, è situato vicino a Scafa nel pescarese, e prevede un’area attrezzata per i pic nic, e dunque è un’area molto gradita anche ai bambini.

Il parco prende il nome dallo stesso fiume Lavino, le cui acque sulfuree sono di un meraviglioso colore tra l’azzurro ed il turchese.

Il fiume Lavino nasce dal Vallone di Santo Spirito, settore settentrionale del massiccio montuoso della Majella e, dopo aver passato Scafa, si getta nelle acque del fiume Pescara; si tratta di un’area ideale per il relax delle famiglie!

 

by Alessandra Renzetti
Paesaggio da Rocca Calascio

L’ispirazione artistica molto spesso è offerta anche dal paesaggio e a ben guardare, l’Abruzzo è pieno di luoghi magici, boschi incantati, mari infiniti; la regione verde d’Europa riesce anche a stupire grazie ai luoghi di fede e di culto che sembrano dare nuova linfa all’anima e naturalmente alle spettacolari roccaforti da sempre fonte di attrazione anche da parte di registi.

Una di queste? La splendida Rocca di Calascio nota alla stampa internazionale per la sua maestosa imponenza.

Il castello è tra i più belli al mondo ed è stato scelto come cornice di film “evergreen” quali “Lady Hawke”“Il nome della rosa”, “Il viaggio della sposa”.

Rocca Calascio, il comune, si trova all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, è un piccolo paese della provincia dell’Aquila; è tra i borghi più alti dell’Appennino Centrale.

La rocca domina tutta la zona circostante, con il suo paesaggio mozzafiato ed i meravigliosi scorci osservabili dall’alto, viene annoverata tra i quindici castelli più belli al mondo, ed alcune immagini lo testimoniano, come la foto scattata alle spalle del castello, da Rocco De Francesco.

Questo non è altro che.. solo un punto di vista! Visitare per credere!

by Alessandra Renzetti

Chiudete gli occhi ed aprite la vostra mente. Alimentate i vostri sogni grazie alle immagini, ai suoni, ai colori. Concedetevi attimi di grandi emozioni.. il viaggio, dunque, sta per iniziare!

Tutto pronto per questa nuova avventura chiamata Abruzzo.life

Un’avventura che si snoda tra le varie realtà abruzzesi alla scoperta dei suoi mille volti: mare, montagna, storia, cultura, tradizioni, e poi politica, sport, salute. Nasce con questi presupposti il nuovo sito Abruzzo.life edito da Mediaplus Adv che sarà solo il punto di partenza per un progetto in continua evoluzione.

Cosa propone Abruzzo.life

Si tratta di una vera vetrina oltre che di un’idea ambiziosa che ha l’obiettivo di offrire un servizio di informazione e di consigli anche commerciali e che guarda anche all’Italia e al mondo. Non mancheranno interviste, video e..perchè no? Colpi di scena!

Ecco a voi una finestra informativa, un punto di riferimento, attraverso cui è possibile conoscere in particolare da vicino le quattro province d’Abruzzo con i loro borghi e i loro parchi ed i meravigliosi paesaggi: L’Aquila, Teramo, Pescara e Chieti; nel corso del tempo ci sarà spazio anche per le nuove realtà metropolitane che saranno oggetto di discussione, e per tutti quei cambiamenti che interesseranno il territorio.

Il progetto Abruzzo.life, nasce infatti da una grande passione per il territorio abruzzese e per tutte le sue particolarità che non vediamo l’ora di promuovere, grazie anche al contributo dei lettori.

Come già accennato, il prodotto “.life” con le sue rubriche, non coinvolge solo informazione regionale: dunque siamo pronti a fornirvi un “mondo” di contenuti!

Buona lettura!

by mediaplus.adv