Search

Category Archives: Salute e benessere

fibromialgia

Giovedì 18 luglio ore 18:30, in P.zza N. da Guardiagrele a Guardiagrele (Chieti), si apre il sipario sulla terza edizione del Terrazza d’Abruzzo Fest organizzato dal Centro Studi Sport e Valori. Il primo appuntamento in programma è l’evento Fibromialgia, in cammino per la vita.

La testimonial e ospite d’onore sarà Paola Verando, ragazza 30enne che a seguito di un incidente con lo snowboard le è stata diagnosticata la fibromialgia. Si tratta di una patologia reumatica non infiammatoria caratterizzata da dolore cronico diffuso che colpisce oltre 2 milioni di persone in Italia e che non ha spaventato Paola che ha camminato in solitaria per 5000 km lungo la Via Francigena.

In programma una tavola rotonda moderata dalla giornalista Francesca Di Giuseppe e che vedrà la presenza di esperti del settore che illustreranno le nuove frontiere per affrontare questa patologia con al centro il racconto di vita e sport di Paola.

La lista dei partecipanti:

 

  • Luigi Milozzi e Giampiero Davide (Sport e Valori)
  • Francesco Di Clemente (fisioterapista)
  • Mauro Petrucci (segretario regionale federazione medici medicina generale)
  • Giulia Di Sipio (psicologa)
  • Sergio Guerri (medico ecografista)
  • Claudia De Rosa (biologa molecolare Limfa Therapy, dalla ricerca una soluzione efficace senza farmaci”
  • Gianluca Formicone (campione del mondo di bocce)
  • Giuseppe Volpe (Ref. Reg. CFU Italia odv)

 

Al termine del dibattito seguirà la cerimonia di premiazione. Alle Dottoresse Ylenia Della Rocca e Roberta Tavani verrà consegnato il riconoscimento “Ippocrate e Sport”, mentre a Paola Verando il “Premio Nazionale Terrazza d’Abruzzo”.

A seguire l’inaugurazione della “Panchina Viola” in collaborazione con il Comitato Fibromialgici Uniti e alla presenza delle autorità. Verrà apposta una targa con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica verso la patologia in questione. L’evento culminerà con la “Passeggiata in Viola” nel centro storico di Guardiagrele.

by Redazione
benessere

Benessere e armonia, è il titolo nonché il fulcro di un pomeriggio dedicato al benessere e all’insegnamento di metodi finalizzati al riequilibrio interiore.

Un evento, organizzato dagli autori del movimento letterario e artistico Creazionismo per una nuova era e dall’Associazione culturale Sinergie d’arte – APS, che si terrà sabato 27 aprile 2024 alle ore 18, nella sede della cooperativa sociale la Colmena, sita in via Marco Polo, 67 Pescara.

Nel corso del pomeriggio, sono previsti interventi di autori su tematiche legate al benessere; lettura di poesie, musica e una meditazione guidata per l’equilibrio interiore.

Alla fine dell’incontro sarà fornito materiale utile per poter praticare in autonomia il metodo che sarà insegnato.

Ai docenti sarà fornito anche un fax simile di progetto utile per sè stessi e per gli alunni.

Questi i nomi degli autori protagonisti della giornata: Manuel Dominioni, Patrizia Splendiani, Francesco Minniti, Antonella Caggiano, Maria Gabriella Ciaffarini, Annalisa Potenza, Teresa Laviola, Nicolina Galassi, Carlo Di Carlo, Simona Elsa Tropea, Alessandro De Cerchio, Paola Silvestri, Assunta Di Basilico, Lucia Zito ed Ettore Le Donne.

Modera Monica Campoli, conduttrice LAQTV Abruzzo-Molise.

 

 

by Redazione

Pescara. Finalmente la Prima Giornata Nazionale sulla Sindrome del Bambino scosso, internazionalmente definita “SHAKEN BABY Syndrome”, che la SIMEUP ha inteso istituire in tutta Italia, al fine di illustrare i pericoli di alcune manovre in fascia Pediatrica, come illustrato dal video nazionale realizzato da Terres des Hommes con Alessandro Preziosi, che interverrà in diretta video nel corso dell’incontro
https://youtu.be/hHXp4Ho-tZY?si=Ovcy6YmROYStHgP_

La Giornata, che la SIMEUP promuove in tutta Italia, è organizzata per la Provincia di Pescara, dalla ADRICESTA Onlus, con la collaborazione della Vice Presidente SIMEUP Abruzzo dott.ssa Rita Greco.
L’incontro tra medici referenti e genitori, che potranno altresì porre domande ai relatori, si terrà nella Sala Consiliare del Comune di Pescara, che ha Patrocinato l’evento e si avvarrà della animazione della GADOO Eventi e dei Clown di PRONTO SORRISO, che intratterranno i Bambini presenti, nonché del sostegno degli Amici della Solidarietà della MISERICORDIA Pescara e CROCE ROSSA Spoltore. L’incontro si propone di approfondire le tematiche di incidenti, informare sui pericoli e inadeguatezza di alcuni comportamenti nei confronti dei Bambini, nonché come intervenire in attesa della assistenza sanitaria.

È indispensabile la prenotazione per accertarsi della disponibilità dei posti, ai seguenti riferimenti:
WHATSAPP 3371078397
MAIL: info@adricesta.com

by Francesco

Francavilla al Mare. “Rivoluzionare il modo di concepire l’attività in palestra. Rappresenta il giusto connubio tra la medicina (SportLab medicina dello sport) e l’esercizio fisico (SportLab Training Center)”. Questa l’idea nata dal Dott.D’Arielli e il Dott. Bellafante.

Il nuovo format prevede l’apertura di una cartella clinica presso gli ambulatori SportLab dove lo specialista in medicina dello sport raccoglierà i dati derivanti dalla storia dell’utente (anamnesi), visita medica cardiovascolare, ECG, test dello sforzo, indice ABI, profilo lipidico, esame delle urine, spirometria, sarà effettuata una BIA (esame per la composizione corporea), per passare all’ analisi posturale e barpometrico.Con tali parametri verrà calcolato il rischio di avere malattie cardiovascolari in un prossimo futuro (score) e altro, a tal proposito verrà prescritto l’esercizio fisico specifico insieme alla preparazione di un programma alimentare calibrato.

Lo svolgimento del programma avverrà all’interno dell’adiacente SportLab Training Center sotto la supervisione costante di un Chinesiologo specializzato che, oltretutto, monitorerà real time la frequenza cardiaca di lavoro dell’utente precedentemente stabilita e la pressione arteriosa prima, durante e dopo l’allenamento, tutto sempre in stretto rapporto con i medici del centro.

Dopo un determinato periodo (mesociclo) verranno rivalutati i progressi e miglioramenti ripetendo i test iniziali.

SportLab Training Center è aperto a tutti: a chi è affetto da patologie croniche non trasmissibili, malattie professionali, malattie cardiovascolari, malattie metaboliche, malattie respiratorie, ma anche per chi vuole perdere peso, o chi deve recuperare da un precedente infortunio, o affetto da patologie posturali più o meno gravi. Ma non solo patologia , ma anche per chi vuole ritrovare il proprio benessere fisico , e avere cura della sua parte estetica. SPORTLAB TRAINING CENTER si rivolge inoltre con grande attenzione a tutti gl’atleti professionisti e non che vogliono migliorare la loro perfomance in sport specifici , eseguendo lavori in presenza di preparatori atletici di fama nazionale. Tutti gli utenti avranno a disposizione, durante il loro percorso e qualora ne avessero bisogno, le consulenze dei vari specialisti del centro ed usufruire di tutta la diagnostica (ecografie, holter pressorio, holter ECG, ecc.) a prezzi a loro riservati. SPORTLAB Via Nazionale Adriatica Nord Francavilla al Mare (ch) . Per appuntamento Tel. 085.8430458.

by Francesco
unitalsi

L’Associazione Sportiva Dilettantistica “Podistica dell’Adriatico” organizza, in collaborazione con l’Associazione Abruzzo Ontario, nell’ambito della manifestazione Atri Cup 2023, per domenica 23 luglio, un evento straordinario per sostenere e valorizzare le iniziative dell’Associazione UNITALSI Sottosezione di ATRI che grazie all’impegno dei volontari realizza progetti in grado di offrire risposte concrete ai bisogni di ammalati, disabili, persone in difficoltà, portando speranza dove c’è disperazione, un sorriso dove c’è tristezza.

L’Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali è un’associazione cattolica di promozione sociale nata nel 1903 dedicata al servizio degli ammalati ed in particolare al loro trasporto in pellegrinaggio presso i santuari italiani ed internazionali.

La Gara benefica – non competitiva – avrà inizio dalle ore 9.30, con partenza da via Sant’Ilario – Atri – per concludersi intorno alle 10.30 con la consegna dei premi.

 “Siamo molto felici che l’Associazione Sportiva Dilettantistica Podistica dell’Adriatico abbia organizzato e dedicato questo evento all’Unitalsi-  afferma Jessica Pavone, Presidente della sottosezione di Atri – perché eventi come questi, sono per noi occasione continua per far conoscere l’Associazione a chi ancora non la conosce, per promuovere le nostre attività sul territorio e soprattutto invitare tutti all’esperienza di gioia e di speranza del pellegrinaggio unitalsiano, in particolare a Lourdes, dove l’Unitalsi è “nata”. Infatti – continua la presidente Pavone – l’Associazione in questo anno sta vivendo il 120° anniversario dalla sua fondazione avvenuta nel 1903, quindi un momento molto importante per tutti, volontari, malati e pellegrini che hanno reso e continuano a rendere possibile nella Chiesa, con la loro presenza, con la loro amicizia, con il loro impegno di servizio ai più fragili, la vita stessa dell’associazione>>

La Sezione Abruzzese partirà dal 31 Luglio al 5 Agosto in pullman e dal 1° al 4 Agosto in aereo; sono già aperte le iscrizioni per il Pellegrinaggio Nazionale di fine Settembre, dal 25 al 29 in aereo, dal 24 al 29 in bus e, dopo un periodo di stop, torna anche il Treno Bianco Adriatico dal 24 al 30.

Le iscrizioni per la gara sono aperte fino alle ore 12 di sabato 22 luglio al seguente indirizzo: info@pdateam.it. Per informazioni si possono chiamare i seguenti numeri: 329 3462284; 329 9639704. Quota di partecipazione: € 10

by Redazione
Montesilvano

La schizofrenia nel mondo reale. Nuove prospettive terapeutiche e riabilitative: è questo il tema del convegno che si è svolto questa mattina all’hotel City di Montesilvano organizzato dall’Italiana Congressi e Formazione sotto la direzione del responsabile scientifico Domenico De Berardis, psichiatra e psicoterapeuta nella pratica clinica del “mondo reale” presso il Dipartimento di Salute Mentale del SSN, Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura, Ospedale “G. Mazzini”, ASL 4 Teramo, Italia.

Diversi gli argomenti e i relatori del convegno: “Schizofrenia e sostanze” tenuto dal professor Mauro Pettorusso dell’Università degli studi Chieti-Pescara; “Profilo clinico del Lurasidone” con discussione interattiva tenuto dal dottor De Berardis e dalla dottoressa Luana Di Gregorio; “Strategia di switch” della dottoressa Federica Vellante; “Trattamenti integrati in schizofrenia” con discussione interattiva di Luana Di Gregorio; “Neurobiologia della schizofrenia” di C. Tomasetti con discussione interattiva e take home message.

A lui abbiamo chiesto qualcosa in più su una patologia di cui si parla poco ma che, negli anni, ha visto crescere gli studi volti a migliorare il tenore di vita dei pazienti.

Da dove nasce l’esigenza di un convegno sul tema schizofrenia?

“Tutto nasce dal fatto che la schizofrenia è stata dichiarata probabilmente la peggiore malattia che possa affliggere il genere umano. E’ una patologia purtroppo grave che, spesso, ha un decorso cronico che degenera in una perdita delle capacità del paziente, se non adeguatamente diagnosticata e curata, di relazionarsi con gli altri, di lavorare e di creare una propria famiglia. Una malattia inoltre estremamente subdola e grave che compromette gravemente il benessere della persona e spesso, purtroppo, anche sui caregiver cioè di coloro che si occupano dei malati”.

Che evoluzione ha avuto la scienza e la ricerca per curare e prevenire questa grave malattia?

“Una domanda che ritengo molto importante perché c’è ancora scarsa conoscenza dei nuovi trattamenti sulla schizofrenia e si pensa che siano ancora quelli che esistevano tanti anni fa. Assolutamente no; per fortuna la ricerca farmacologia e neuroscientifica è andata avanti mettendoci a disposizione farmaci di seconda e terza generazione assolutamente efficaci anche con scarsi effetti collaterali in grado anche di garantire il recupero completo del paziente se, ripeto, la diagnosi è fatto in tempi utili. Ci sono altresì dei farmaci a lunga durata d’azione, di seconda e a breve di terza generazione, che consentono ad esempio di fare iniezioni mensili, trimestrali o semestrali, mentre ci si occupa di attività riabilitative riuscendo cioè a prendersi carico del paziente in toto”.

La schizofrenia ha dei sintomi che possono essere dei campanelli d’allarme?

“Purtroppo sì. E’ una malattia che esordisce spesso in età infantile e adolescenziale con sintomi molto subdoli quali stranezze comportamentali bizzarrie; sintomi come sentire o vedere cose che non ci sono; il ritiro sociali: si è notato cioè che adolescenti chiusi in casa per troppo tempo oppure bullizzati in età scolare, da adulti hanno sviluppato la schizofrenia. Sicuramente però, ciò che ha più alterato e modificato il quadro psicopatologico della schizofrenia, viene dall’uso delle sostanze stupefacenti cannabis compresa”.

by francesca
Ortona

Tutto pronto per il “Benessere dell’Anima” a Ortona: domenica 28 maggio presso il Vecchio Bosco, organizzato da Samya Ilaria Di Donato, Alberto La Morgia e Jenny Paola Tacconelli

Dalle ore 9 alle 21 operatori olistici e del mondo del benessere si alterneranno tra attività di gruppo, laboratori, conferenze, trattamenti e consulenze individuali rivolte alla ricerca della bellezza, armonia e gioia della nostra anima, quale fonte primaria di felicità.

Benessere che anche l’Arte è un grado di donare quando si apre alla comunità, al desiderio di sperimentare e darsi alla vita. In tale contesto, dalle ore 10, 30 fino alle 13, si inserisce l’happening-performance di arte partecipata pittorica dell’artista Anna Seccia con la sua “Stanza del Colore”.

Un evento aperto a tutti dove non è necessario saper dipingere ma “lasciarsi andare la flusso creativo che diventa gioia” afferma Anna Seccia “un momento in cui facciamo giocare il nostro bambino interiore attraverso un’operazione artistica che diventa opera relazionale condivisa”.

Tre ore in cui i partecipanti si immergeranno in uno spazio meditativo attraverso suoni primordiali, tecniche di rilassamento e di interconnessione con gli altri per giocare con le emozioni attraverso una gestualità libera con il colore.

La “Stanza del Colore” è infatti una forma d’arte relazionale e partecipativa in grado di sviluppare un microcosmo in cui non esiste una solo performer ma una collettività di performer che traducono su una tela bianca tracce di colore attraverso il ritmo universale della musica. Nasce così la bellezza di una pittura scandita dal fluire del segno e del colore che esprime, attraverso il linguaggio visivo del gruppo, una coralità di intenti con una energia che narra il presente.

Attraverso una pittura intuitiva, in un processo circolare di costruzione e decostruzione del fare creativo, nell’interscambio tra dimensione visiva, forme archetipiche e stesura del colore, verrà svelato un racconto di senso comune e di memoria in una progressiva dilatazione della fantasia

Durante la performance ad ogni partecipante della “Stanza del colore” verrà donato il “talismano della creatività”, creato appositamente dall’Artista per favorire il processo espressivo.

Il messaggio che l’artista vuole dare è “unire insieme” dove non c’è un io senza un tu.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria al numero 338 751 8834.

by Redazione
pescara

Domenica 14 maggio dalle 17 a Ci vuole un villaggio aps (Via Villetta Barrea 24 a Pescara) quinto appuntamento con il Festival olistico Pescara “#CuoriOltre – suoni, maestri interiori, wellness” che andrà avanti fino a giugno proponendo incontri esperienziali con le discipline del nuovo benessere.

Evento organizzato in collaborazione con Ci vuole un Villaggio aps, Bibliodrammatica aps, Eracle aps, Cavalieri Erranti T.F. aps e con il patrocinio morale dello CSEN-Centro Sportivo Educativo Nazionale. Direzione artistica Beniamino Cardines, coordinamento Guia Marinelli e Carmen Padalino.

L’evento si inserisce nella offerta culturale e terapeutica di Ci vuole un villaggio aps che si propone come una grande casa o meglio “villaggio” per accogliere e proporre discipline innovative e wellness, unite a cultura, arte contemporanea e letteratura.

Quinto appuntamento, domenica 14 aprile dalle 17: “EMPOWERMENT/entrare nell’energia della compiutezza” incontro esperienziale e laboratorio con Patrizia Splendiani (counselor relazionale), Roberta Botta (master Reiki), Alessandro Palomba (riflessologo plantare). Anche questo quinto appuntamento è organizzato in collaborazione con Amareledonne 2023.

Patrizia Splendiani, counselor relazionale: “L’esperienza è un percorso pratico di autosservazione e facilitazione della relazione con il Sé che si fonda su di un importante uso e lettura della metafora, del segno, del simbolo, di significati e attiva un intenso dialogo tra interno ed esterno, grazie a un profondo lavoro, esplicato in forma autobiografica. Siamo noi con noi stessi, riflessi nello specchio del nostro Sé. Immersi nel profondo mare delle nostre emozioni”.

Beniamino Cardines, direttore artistico: “Attraverso il festival olistico proporremo una domenica al mese una serie di laboratori esperienziali con esperti in discipline nuove legate al benessere, alla consapevolezza, all’interiorità. Lavoriamo per aggregare, creare interessi comuni con un forte senso di comunità, per immaginare e progettare una società nuova in cui gli individui siano riconosciuti come persone, come cuori oltre appunto. Stiamo diventando formule numeriche, l’umanità perde ogni giorno qualcosa di importante profondo, ovvero il cuore, le emozioni”.

 

by Redazione
autismo

Martedì 4 aprile con inizio alle ore 18 nella sala consiliare del Comune di Pescara, si terrà il convegno dal titolo Autismo e impatto sociale. Esperienze di vita organizzato da Meridiana Club Abruzzo ODV in collaborazione con Fondazione Il Cireneo (rappresentata dalla presidente Germana Sorge) e la Fondazione Oltre le parole (nella persona del presidente Victoriano Lemme).

Al saluto iniziale delle autorità, tra cui il Sindaco di Pescara Carlo Masci e l’assessore regionale con deleghe alla Salute e Pari opportunità Nicoletta Verì, seguiranno gli interventi degli ospiti tra i quali Roberto Keller Direttore Centro Regionale Piemonte Disturbi dello spettro autistico in età adulta e Marco Sarchiapone psichiatra, Direttore Sanitario Nucleo Residenziale per l’autismo vasto.

Presenti altresì i vertici dell’associazione Meridiana Club Abruzzo ODV: Vincenzo D’Antuono, presidente e Ariberto Di Felice, chairman dell’associazione.

 “L’autismo è un problema in crescita che colpisce l’1% della popolazione – afferma Di Felice – e rischia di determinare un importante impatto negativo sulla sanità con l’obbligo di porre l’accento sulla sua sostenibilità assistenziale ed economica. Noi, come associazione volontari, dobbiamo conoscere al meglio le problematiche esistenti per poter intervenire e facilitare l’inclusione dell’autismo nel contesto scolastico affievolendo il fenomeno del bullismo; allo stesso tempo cercare di coinvolgere le istituzioni ad autorizzare un percorso medico sia nell’ambito delle urgenze sia delle attività ambulatoriali convenzionate secondo le esigenze del paziente autistico”.

MERIDIANA CLUB ABRUZZO ODV, ALCUNE INFO

L’Associazione, senza scopo di lucro, è costituita da insegnanti, medici, imprenditori, liberi professionisti, pensionati e persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, avvalendosi dell’attività di volontariato dei propri associati.

Tra i principali servizi dell’associazione, attiva sul territorio dal giugno 2022, ci sono: interventi e prestazioni sanitarie; gestione delle attività culturali, artistiche e ricreative di interesse sociale; salvaguardia dell’ambiente e uso sostenibile delle risorse naturali; tutela dei diritti umani, sociali e politici e delle pari opportunità; accoglienza umanitaria ed integrazione dei migranti; promozione della cultura della non violenza e molto altro.

by francesca
pescara

Emofilia, malattia rara, ma non troppo. Gli esperti del settore si incontrano a Pescara, sabato 17 dicembre (dalle 8,30 alle 17), presso l’Auditorium Petruzzi (via delle Caserme, 60) per il 1° Expert Meeting sull’Emofilia A e B, un’occasione per fare il punto sulla situazione clinica in Abruzzo e per tracciare nuovi orizzonti di una malattia in continua evoluzione.

Dei circa 5.000 pazienti affetti da emofilia in tutta Italia, oltre 150 sono i casi in Abruzzo e più di 100 sono in cura presso l’Ospedale civile Santo Spirito di Pescara.

L’evento, organizzato con il patrocinio della Asl di Pescara, AICE (Associazione italiana Centri emofilia) e FedEmo (Federazione delle Associazioni Emofilici), porterà a convegno i massimi esperti a livello regionale e nazionale, per un confronto a 360 gradi sul tema.

«L’emofilia è un grave disturbo emorragico ereditario, caratterizzato da un’alterazione del processo della coagulazione che comporta sanguinamenti spontanei, che spesso causano dolore e tumefazioni croniche – spiega Patrizia Accorsi, direttore del dipartimento Oncologico-ematologico Asl Pescara e presidente del congresso -. È una malattia rara e colpisce soprattutto i maschi. Oggi la prospettiva di vita di un paziente emofilico è sostanzialmente uguale a quella di un soggetto sano, a patto che la malattia venga diagnosticata per tempo, che il soggetto metta in atto tutte le cure disponibili e che il Sistema sanitario nazionale sia in grado di assicurare a questi pazienti l’assistenza migliore per scongiurare eventuali situazioni di disabilità cronica».

A convegno a Pescara ematologi, farmacisti, chirurghi e anche pazienti, parte attiva del processo di scelta del percorso terapeutico, tra cure tradizionali e terapie sostitutive: obiettivo dichiarato è quello di sviluppare una nuova sinergia tra tutte le figure mediche che concorrono alla presa in cura del paziente emofilico, per garantire la migliore qualità di vita possibile.

Se negli ultimi anni infatti, grazie all’evoluzione delle cure, è migliorata l’aspettativa di vita, molta strada rimane ancora da fare: una presa in carico del paziente più efficace e razionale garantirebbe un maggior controllo dei costi sanitari.

Presidenti del Congresso:

– dott.ssa Patrizia Accorsi (Direttore f.f. Dipartimento oncologico-ematologico ASL Pescara);

– prof. Mauro Di Ianni (Direttore UOC di Ematologia, Dipartimento oncologico-ematologico Ospedale “Santo Spirito” Pescara.

Responsabili scientifici:

– dott.ssa Giovanna Summa

– dott.ssa Paola Ranalli

(Unità Centro diagnosi e terapia emofilia, Malattie trombotiche emorragiche ereditarie, Ospedale “Santo Spirito” Pescara).

Il congresso è organizzato dalla Non Solo Meeting Pescara (nsmcongressi.it).