Search

Tag Archives: Montesilvano

Università della Terza Età

Diritto alla salute e una sanità di prossimità, rispetto per l’ambiente e per la dignità della persona con una economia più giusta e attenta alle fasce più deboli, questi alcuni degli argomenti affrontati nel corso dell’incontro organizzato in occasione dell’inaugurazione del 14esimo anno accademico dell’Università Popolare della Terza Età di Montesilvano, realtà di educazione permanente ormai consolidata nel locale panorama culturale e tra i comuni del medio Adriatico.

All’iniziativa, che si è svolta in piazza Diaz di Montesilvano, hanno partecipato: il Vicario Foraneo don Paolo Curioni, il quale ha aperto con delle riflessioni sull’enciclica Laudato Sì di Papa Francesco; il vice presidente dell’Università della Terza età Giuliano Lenaz, che ha incentrato il suo intervento sulla necessità di una sanità prossima ai cittadini; Raffaele Bonanni già Segretario Generale della Cisl e Gaetano Mambella segretario pensionati Cisl di Montesilvano, i quali hanno affrontato il tema dell’economia e delle opportunità da cogliere in questo periodo difficile caratterizzato dalla pandemia.

L’infettivologo della Asl Pescara, Giustino Parruti, ha arricchito l’appuntamento con le sue considerazioni sulla situazione sanitaria attuale e sul lavoro che si sta facendo per gestire l’emergenza invitando al senso di responsabilità nel rispetto delle indicazioni anti-Covid.

Il sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis ha rassicurato sul lavoro che si sta portando avanti per il distretto sanitario e per stare vicini ai cittadini in un periodo così delicato.

Il presidente dell’Università Popolare della Terza età, Giuseppe Tini, ha infine ribadito l’importanza di questa realtà sia dal punto di vista formativo che sociale.

Le lezioni ripartiranno venerdì prossimo e saranno concentrate in particolare sulla scoperta dell’Abruzzo: tipicità, luoghi, personaggi e storia.

Oltre ai tradizionali corsi di area (Medicina, Scienze Naturali, Area Sociale, Area Umanistica) e ai tre corsi integrativi di Cultura Musicale, Storia dell’arte e Lingua e Letteratura, sarà possibile iscriversi, a corsi di Fotografia, Ricamo e Informatica, questi ultimi molto richiesti, per garantire l’alfabetizzazione informatica e per rafforzare le competenze digitali della popolazione della terza età.

Saranno organizzate inoltre, compatibilmente con la situazione generale e locale della pandemia, visite didattiche a mostre, musei e incontri a teatro.

Durante il pomeriggio sono state esposte opere pittoriche e fotografiche realizzate sul tema dell’enciclica Laudato Sì.

Foto di Bruno Colalongo

montesilvano

Sarà inaugurato venerdì 25 settembre alle 17 il XIV anno accademico dell’Università Popolare della Terza Età di Montesilvano, realtà di educazione permanente ormai consolidata nel locale panorama culturale e tra i comuni del medio Adriatico.

L’iniziativa, che si terrà in piazza Diaz di Montesilvano, sarà l’occasione per riflettere sulla Lettera Enciclica Laudato Sì di Papa Francesco, che aiuta a riconoscere la grandezza del creato e la bellezza della sfida che presenta, cioè quella di una “ecologia integrale, che comprenda chiaramente le dimensioni umane e sociali”.

Sul tema è stata anche organizza una mostra itinerante di Pittura e di Fotografia che sarà possibile visionare nel corso dell’evento.

Altro argomento che sarà affrontato è “il tempo della Pandemia”. Il Coronavirus è destinato a cambiare la vita di uomini e donne.

In questo ‘tempo’ è essenziale che la politica, la società organizzata e ogni cittadino mettano a disposizione della “casa comune” idee e start-up innovative e che le Istituzioni preposte orientino le loro energie alla definizione di percorsi per favorire lo sviluppo, l’occupazione e la crescita del territorio.

Interverranno ai lavori il Vicario Foraneo don Paolo Curioni, l’assessora regionale con delega alla Sanità, Nicoletta Verì, Raffaele Bonanni già Segretario Generale della Cisl, l’infettivologo della Asl Pescara, Giustino Parruti, il Sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis e il vice presidente dell’Università Popolare della Terza età, Giuliano Lenaz.

“Tra le novità per l’anno accademico 2020-21 – spiega il presidente dell’Università Popolare della Terza Età, Giuseppe Tini – lezioni sia in presenza che online con la possibilità di essere seguite anche in un secondo tempo dagli iscritti. Oltre ai tradizionali corsi di area (Medicina, Scienze Naturali, Area Sociale, Area Umanistica) e ai tre corsi integrativi di Cultura Musicale, Storia dell’arte e Lingua e Letteratura, sarà possibile iscriversi, a corsi di Fotografia, Ricamo e Informatica, questi ultimi molto richiesti, per garantire l’alfabetizzazione informatica e per rafforzare le competenze digitali della popolazione della terza età. Saranno organizzate inoltre, compatibilmente con la situazione generale e locale della pandemia, visite didattiche a mostre, musei e incontri a teatro”.

 

Foto: Pagina Facebook Università popolare terza età Montesilvano

montesilvano

Ingressi differenziati, percorsi tracciati sul pavimento, banchi distanziati, organico aggiuntivo e nuovi locali presi in affitto dal Comune per garantire spazi più ampi ai piccoli montesilvanesi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria.

Ma anche la proposta di poter contare sulla collaborazione di chi usufruisce del reddito di cittadinanza per vigilare sul rispetto delle norme.

A pochi giorni dal suono della prima campanella, in programma il 24 settembre, è tutto pronto all’Istituto comprensivo Troiano Delfico per accogliere in sicurezza gli oltre 1.150 studenti della scuola di Montesilvano centro.

Nelle ultime settimane la dirigente Vincenza Medina, in collaborazione con gli insegnanti, il personale scolastico e gli amministratori del Comune di Montesilvano, ha messo a punto tutte le iniziative utili a scongiurare il rischio di contagio da Covid-19 all’interno dei vari plessi.

In questo periodo emergenziale, più che predisporre nuove forme di didattica, ridurre gli orari o procedere con doppi turni, abbiamo deciso di cercare nuovi spazi, spiega la dirigente.Misurando palmo a palmo tutte le aule e valutando la capienza massima, secondo le direttive ministeriali, abbiamo sistemato i banchi per poi capire quanti alunni realmente trovavano spazio nella scuola. Da questo calcolo è emerso che dovevamo creare 9 classi in più, 5 per la primaria e 4 per la secondaria, e che anche utilizzando tutti i locali, riadattandone alcuni, c’era ancora necessità di 3 aule in più, due spazi per altrettante sezioni dell’infanzia e uno per la secondaria. Ci siamo quindi rivolti al Comune che è stato disponibile e velocissimo a reperire i locali.

In particolare sono due i locali che accoglieranno i bambini e i ragazzi montesilvanesi: uno da 150 metri all’interno della Galleria Europa 2, a pochi passi dalla sede centrale di via San Francesco, che sarà frequentato dalle sezioni A e B antimeridiane dell’infanzia, e la sala Di Giacomo di Palazzo Baldoni, che ospiterà i 26 studenti della seconda G della scuola secondaria che, essendo l’unica di spagnolo, non poteva essere facilmente smembrata.

Forse ci serviranno altri due spazi per la scuola dell’infanzia, ma non ne siamo ancora certi perché aspettiamo di sapere se ci sarà concesso tutto l’organico aggiuntivo richiesto al Ministero, prosegue la dirigente.

Nella direttiva si fa riferimento alla formazione di piccoli gruppi, anche nella stessa aula, ma sappiamo bene che non è semplice con bambini così piccoli, dai 2 ai 5 anni, gestire diversi gruppi nella stessa stanza facendo in modo che non interagiscano tra loro. Per questo abbiamo chiesto dell’organico aggiuntivo che dovrebbe arrivare, tra cui anche 4 maestre dell’infanzia oltre a una per la primaria. Se arriverà questo nuovo contingente io vorrei dividere anche le sezioni dell’infanzia, per cui avremo bisogno di altre due aule. Anche in questo caso il Comune si è detto subito disponibile a reperire anche questi ulteriori spazi per noi.

C’è poi una proposta lanciata all’amministrazione comunale dalla dirigente Medina per sopperire all’assenza di organico dal momento che non sono più possibili le compresenze.

Ho chiesto la possibilità di poter contare su 20 soggetti che percepiscono il reddito di cittadinanza così da poterli impiegare anche per la vigilanza dei cancelli nell’orario di entrata e uscita dalla scuola. Ci auguriamo che il Comune di Montesilvano, l’Azienda Speciale e l’assessore Paolo Cilli ci sostengano anche in questo. 

Ma non solo spazi aggiuntivi, dal momento che la scuola ha dovuto affrontare anche uno sforzo ulteriore per l’allestimento della scuola con percorsi segnalati sul pavimento, cartelli in tutte le aule e adesivi per contrassegnare le corrette posizioni dei banchi che, nel caso dell’Istituto Troiano Delfico, non sono stati sostituiti poiché già singoli.

Abbiamo chiesto al commissario Arcuri solo 40 banchi più piccoli per i bambini della seconda primaria perché attualmente quelli che abbiamo a disposizione sono un po’ troppo grandi per loro. Ma in attesa che arrivino, possono essere utilizzati senza problemi.   

In queste ore, inoltre, la dirigente ha invitato alle famiglie di tutti gli studenti una comunicazione video per illustrare tutte le nuove sezioni presenti sul sito internet della scuola (www.ictroianodelfico.edu.it) agevolando così i genitori nella ricerca di materiali, documenti e informazioni utili per affrontare il nuovo anno scolastico.

 

mercatino

Dopo il rinvio di due venerdì di fila a causa del maltempo, ieri sera è stato inaugurato in via Strasburgo il mercatino dei bambini, organizzato dall’Associazione Amare Montesilvano con il patrocinio dell’amministrazione comunale, alla presenza di numerosi partecipanti.

Presenti anche il sindaco Ottavio De Martinis e l’assessore agli Eventi Deborah Comardi che, dopo aver tagliato il nastro insieme al presidente dell’associazione Renato Petra, hanno salutato tutti i partecipanti.

“Quest’anno – afferma il primo cittadino – nonostante le tantissime problematiche legate all’emergenza sanitaria, siamo riusciti ad allestire un mercatino ricco di novità, con tanti oggetti interessanti esposti sui banchi e con all’interno diverse iniziative per i bambini di ogni età. Questo evento estivo è senza dubbio uno dei più seguiti dalle famiglie di Montesilvano e dai turisti e quest’anno più che mai c’è bisogno di distrarsi e di smaltire il lockdown, restando in città per partecipare alle iniziative del cartellone estivo di Montesilvano”.

“Sessanta i bambini partecipanti che oltre alle novità rispetto alle varie misure anti Covid – spiega Renato Petra – mascherina, distanziamento e postazione sanificazione, hanno trovato tavole, cavalletti e sedie allestiti da Alberto Falasca di Amare Montesilvano e dal suo prezioso staff. Tanti affari ai banchetti, ma anche tanti incontri tra i ragazzi e le loro famiglie, pronti a divertirsi insieme e a condividere dei sani momenti di allegria”.

Il prossimo appuntamento è previsto venerdì 7 dalle ore 19.

by Redazione
open day

La Scuola calcio dell’Associazione sportiva dilettantistica Fater Angelini Abruzzo allarga i suoi orizzonti: domani e venerdì 24 luglio sono infatti in programma gli Open Day a Montesilvano presso il Magister Village (via Vestina, 346) per i bambini nati dal 2010 al 2015.

Da sempre, tirare un calcio a un pallone, è uno dei primi contatti che i bambini/e hanno con lo sport e iniziare da una scuola calcio dà i primi segnali di integrazione, coesione e condivisione.

Due giorni, a cui seguiranno altri appuntamenti per il mese di luglio e agosto, in cui i bambini potranno allenarsi e giocare in modo gratuitamente.

Un’occasione importante dunque di socializzazione e incontro dopo i duri mesi di isolamento generato dall’emergenza Codiv-19 che ha segnato anche i più piccoli.

A tal proposito, le attività nel centro sportivo si svolgeranno seguendo i protocolli anti Codiv-19; in tal senso è gradita la prenotazione.

Il referente dell’organizzazione è Michele Galanti; info: asdfater.it

by francesca
La Lima & La Raspa

Ancora uno spettacolo de La Lima & La Raspa (Romeo D’Alberto ed Enea Di Liberato), ancora un altro successo annunciato per il duo comico abruzzese più seguito del momento.

La loro comicità martellante ed originale ha ormai conquistato tutti ed è diventato un antidoto contro  le tristezze ed i malumori figli del delicato momento che stiamo ancora attraversando.

Al grido del loro motto “Lasciamoci contagiare dall’allegria”, regalano buonumore e risate irrefrenabili a chi ha la fortuna di partecipare ai loro spettacoli e trascorrono un paio d’ore di spensieratezza e gioia pura.

Il duo La Lima & La Raspa sarà in scena in una cena spettacolo a “Unicentro” in via Nilo, 30 a Montesilvano il prossimo sabato 11 luglio con inizio alle ore 20.30.

Nel pre serata musica dal vivo con Angelo il Birbante. Per le prenotazioni si può chiamare il numero 0854685663.

L’evento è curato dalla Power Eventi.

“Ci divertiamo anche noi insieme al nostro pubblico – affermano i componenti del duo Romeo D’Alberto ed Enea Di Liberato – sono tutti nostri amici, persone che ci vogliono bene e ci seguono con grande affetto. Ridiamo con loro, interagiamo con loro e non c’è nessuna barriera tra il palcoscenico e la platea. Ogni volta uno spettacolo nuovo, coinvolgente e travolgente!”.

by Redazione
montesilvano

L’amministrazione comunale di Montesilvano riparte senza tralasciare nessuno e dopo gli operatori turistici, il sindaco De Martinis ha ascoltato anche le associazioni dei mercatari per organizzare la fase 2 dell’emergenza.

Nel corso di una riunione in video conferenza con gli ambulanti dell’agroalimentare è stata decisa l’apertura, seppure parziale, dei mercati rionali settimanali dal prossimo 5 maggio nei giorni martedì, mercoledì, venerdì e sabato.

“Si tratta di un piccolo passo verso la normalità – afferma il sindaco De Martinis – Per andare incontro alla categoria degli ambulanti del settore agroalimentare ho pensato e proposto ai responsabili delle associazioni, che si occupano dei mercati. La programmazione e la predisposizione di una vasta area mercatale è importante per prevenire il rischio di diffusione del Covid-19, occorrono anche alcune misure. L’area è stata individuata nel parcheggio del Pala Dean Martin che, per propria natura, è già delimitata perimetralmente e consente debite e opportune distanze tra operatori e clienti oltre che una regolamentazione dei flussi di accesso come avviene nei supermercati. Disporremo quindi l’ampliamento delle distanze dei banchi di vendita dei prodotti nel luogo deputato allo svolgimento del mercato e infine imporremo agli ambulanti e agli espositori l’utilizzo di guanti monouso per la vendita delle merci, inibendo ai clienti di toccare le merci esposte in vendita, nonché l’uso delle mascherine. La categoria ha accolto favorevolmente la proposta e già a partire da martedì 5 maggio ha dato la propria disponibilità a iniziare un percorso sperimentale. Le giornate previste sono quelle del martedì, mercoledì, venerdì e sabato e nell’area ci saranno banchi di frutta e verdura, ma anche i truck alimentari presenti all’interno dei mercati rionali. Lo scopo è quello di fornire prodotti a chilometri zero alla cittadinanza e di contribuire alla ripartenza, anche se graduale, dei produttori e degli operatori del settore agroalimentare. Sarebbero state individuate altre due aree della città all’interno delle quali portare avanti il progetto ma, al momento, si è ritenuto di dover partire solo in quella del piazzale Pala Dean Martin che, non necessitando di transenne o altro tipo barriere, è pronta allo scopo”.

 

by Redazione
Un centinaio di esercizi commerciali ed artigianali coinvolti tra Pescara e Montesilvano in nome della tutela della salute della donna.
Sarà un week-end nel segno della solidarietà quello organizzato il 6, 7 e 8 marzo da un gruppo di sigle del mondo dell’impresa, del commercio e dell’artigianato (Cna, Confcommercio e Confesercenti) e del commercio dei due centri coinvolti (“Viviamo Pescara” e “Montesilvano nel cuore”) per sostenere, attraverso una raccolta fondi, i progetti di Komen Italia, associazione basata sul volontariato, in prima linea da 20 anni ormai nel campo della lotta e della prevenzione dei tumori del seno su tutto il territorio nazionale.
Da ottobre 2018 Komen Italia è presente anche in Abruzzo con un suo Comitato regionale, nato con l’intento di diventare un punto di riferimento per  le “Donne in Rosa” (donne che si sono confrontate con un tumore del seno in passato o che stanno ancora combattendo la loro battaglia) in Regione e di diffondere ad ampio raggio la “cultura della prevenzione”.
Con la prima edizione della Race for the Cure Pescara, la più grande e importante manifestazione dedicata alla lotta ed alla prevenzione dei tumori del seno al mondo, lo scorso 22 settembre la città  è stata avvolta in una nuvola rosa con oltre 5mila partecipanti e 500 Donne in Rosa e in Piazza Salotto, all’interno del Villaggio della Salute anche grazie alla presenza della “Carovana della Prevenzione” sono state erogate ben 825 prestazioni clinico-diagnostiche per la prevenzione delle principali patologie oncologiche femminili e non solo in un giorno e mezzo.
Questo progetto nazionale itinerante di tutela della salute femminile di Komen Italia ha lo scopo di portare la prevenzione nei luoghi dove arriva con maggiore difficoltà ed è principalmente dedicato alle donne appartenenti a categorie svantaggiate sotto il profilo socio-economico e fuori dalle fasce screening previste dal sistema sanitario.
L’obiettivo di questa iniziativa di fundraising è proprio quello di riportare nuovamente la Carovana della Prevenzione a Pescara per diffondere l’importanza della Prevenzione e degli screening.
Piccolo simbolo dell’iniziativa, che mira a tingere dei colori dell’impegno e della solidarietà la ricorrenza dell’8 marzo, sarà un salvadanaio, presente all’interno degli esercizi che hanno scelto di aderire- piccoli nogozi, botteghe artigiane, pub, bar, ristoranti che addobberanno le loro vetrine con i colori di Komen Italia- permetterà a clienti e avventori che lo vorranno, di effettuare piccole donazioni per sostenerne i progetti dell’Associazione in Abruzzo.
Un primo momento, quello del prossimo fine settimana, destinato ad essere replicato in futuro, ma che ha tra l’altro il merito di mettere assieme per la prima volta attività tra loro molto diverse come il commercio, l’artigianato e la ristorazione, per sostenere insieme un progetto di solidarietà e di tutela della salute femminile: progetto ancor più valido se si considera il particolare momento di difficoltà e criticità che attraversano le diverse attività produttive.
Previsto a fine mese il momento della consegna a Komen Italia del ricavato della tre giorni di solidarietà, probabilmente all’interno di un evento legato all’imprenditoria in rosa.
by Redazione
beach experience 2020

La terza edizione del Beach Experience 2020  a Montesilvano ha registrato oltre 2mila presenze nel fine settimana, numerosi i curiosi ma anche i partecipanti alla manifestazione organizzata dall’Asd Club Fuoristrada Abruzzo, guidata dal presidente Marco Verrocchio, dalla Federazione Italiana Fuoristrada e patrocinata dall’assessorato allo Sport e alle Politiche giovanili del Comune di Montesilvano.

Nel tracciato che si è svolto sulla sabbia si sono esibiti circa 70 fuoristrada e alla fine della kermesse sono stati donati mille euro all’Agbe.

“La manifestazione è stata un successo per il numero dei partecipanti arrivati da tutta Italia e anche dal Portogallo e dalle Azzorre – spiega l’assessore allo Sport Alessandro Pompei – Gli organizzatori da ieri sera hanno provveduto a pulire spiaggia e il marciapiede sul lungomare, possiamo dire senza dubbi che il posto oggi è più pulito di prima e che la nostra città ancora una volta è stata protagonista di un evento che ha richamato un pubblico internazionale”.

by Redazione
Beach Experience 2020

Sabato 29 febbraio e domenica 1° marzo dalle ore 10 alle ore 17 torna sulla spiaggia di Montesilvano, per il terzo anno consecutivo, Beach Experience 2020.

L’organizzazione è curata dall’Asd Club Fuoristrada Abruzzo guidata dal presidente Marco Verrocchio e dalla Federazione Italiana Fuoristrada. L’iniziativa è patrocinata dall’assessorato comunale allo Sport e alle Politiche giovanili.

Nel tracciato totalmente di sabbia si esibiranno circa 70 partecipanti con i fuoristrada.

“Si potranno provare le auto con una donazione che sarà devoluta all’Agbe (Associazione genitori bambini emopatici) – spiega l’assessore allo Sport Alessandro Pompei – mentre la manifestazione è aperta a tutti coloro che possiedono un’auto 4×4 e hanno voglia di provare una nuova esperienza. Rispetto agli anni passati verrà chiuso il tratto di riviera antistante a via Finlandia e ci sarà un’esposizione di moto e auto da cross. Lo scorso anno la kermesse è stata seguita da un pubblico numerosi e da curiosi che si sono avvicinati per la prima volta all’esibizione”.