Search

Category Archives: spettacolo

L’impresa di produzione Unaltroteatro di Arturo Scognamiglio, Lorenza Sorino e Davide Borgobello, cerca per la prossima produzione teatrale, un attore e un’ attrice. L’audizione, che si terrà presso il Cinema Auditorium Zambra di Ortona (Ch), è prevista nello specifico per lo spettacolo “Garage” , nuovissima produzione Unaltroteatro, testo e regia dello stesso Scognamiglio. Il periodo di lavoro, repliche comprese, va dal primo al 27 marzo 2023.

Si tratta della storia di quattro amici, quattro ragazzi che vivono nella periferia di Napoli. Il loro tempo è immaginario o forse appartenente ad un futuro molto prossimo.

Le vite di questi ragazzi anche se proseguono su binari diversi, trovano un comune denominatore in un luogo di ritrovo, un garage appunto, che hanno affittato e arredato per trascorrerci il tempo fuori dalle rispettive abitazioni di famiglia – spiega il regista, – si tratta di una storia intensa, un mix di emozioni che noi vogliamo condividere con aspiranti giovani attori che siamo sicuri faranno una bella esperienza”.

Nello spettacolo, le giornate sono cadenzate da esplosioni dinamitardi, dei veri e propri attentati, compiuti per mano di iniziative indipendenti e isolate, nate dopo le crisi economiche che si sono susseguite freneticamente una dopo l’altra, che hanno totalmente spazzato via ogni forma di tutela personale e inasprito le disuguaglianza sociali esasperando sempre di più il divario tra le persone. Tutto avviene intorno a loro in un contesto in cui gli avvenimenti non sembrano davvero toccarli e tutto sembra essere vissuto con distanza, quella distanza che delimita la periferia dal centro città. La loro vita di ragazzi sembra passare protetta nel guscio chiuso del garage, fino a quando gli eventi, entreranno prepotentemente nelle loro vite e senza chiedere permesso, li metteranno di fronte a ciò che li aspetta.

All’interno di tale dimensione partenopea, questo risulta essere il profilo ideale richiesto per gli artisti:

– attore di età scenica 25/30 anni, bella presenza preferibilmente di origine campana dai tratti mediterranei, capelli castani per la figura di Gennaro Ianniello, borghese, figlio di dipendenti statali, universitario fuori corso con un punto di vista sulle donne e la vita strettamente maschilista, è fintamente aperto alla parità uomo donna ma la gelosia e il possesso prevalgono in una mentalità che considera la donna un oggetto o qualcosa di molto vicino e che è uno scalino al di sotto dell’uomo, pensiero che ovviamente non palesa in presenza della sua ragazza, Marta;

– attrice di età scenica 25/27anni, bella presenza dall’aria sbarazzina, e preferibilmente dai tratti chiari, capelli castano chiaro, occhi chiari per la figura di Marta Petrone, giovane e intelligente ragazza che cerca in tutti i modi di migliorare la sua condizione sociale di partenza. Ha una storia con Gennaro, borghese, figlio di dipendenti statali, universitario fuori corso con un punto di vista sulle donne e la vita strettamente maschilista, è fintamente aperto alla parità uomo donna ma la gelosia e il possesso prevalgono in una mentalità che considera la donna un oggetto o qualcosa di molto vicino e che è uno scalino al di sotto dell’uomo, pensiero che ovviamente non palesa in presenza di Marta.

L’audizione si svolgerà in due fasi:
• Prima fase (su scrematura in base al materiale inviato) entro il 26 Gennaio 2023;
• Seconda fase
in presenza: 4 e 5 febbraio.

Per candidarsi, è necessario inviare via mail curriculum vitae, 2 foto (1 primo piano e 1 figura intera), eventuali link video a produzione@unaltroteatro.com entro il 25 gennaio 2023, indicando nell’oggetto della mail “Audizione – Garage”.

Le convocazioni alla seconda fase con le indicazioni di lavoro saranno comunicate entro il 31 gennaio via mail.

La retribuzione è prevista alla minima sindacale come da CCNL dei lavoratori dello spettacolo, non trattabile, comprensiva delle due repliche.

by Redazione

Uno spettacolo intenso ed anche commovente che ha riscosso molti consensi: “Storie di amore e di calcio”, di e con Michele Santeramo viene proposto il 15 dicembre alle ore 21 sul palco dell’Auditorium Zambra di Ortona (Ch) gestito da Unaltroteatro di Lorenza Sorino, Arturo Scognamiglio, Davide Borgobello.

Non è uno spettacolo che racconta l’attualità del pallone italiano, né le pure eccezionali imprese delle grandi squadre e dei campioni. Piuttosto assomiglia a certe serate immaginate in compagnia di Brera e Rocco, davanti alla tovaglia a quadretti di una trattoria, a bere vino, parlar di donne e solo di sfuggita riflettere sul calcio.

Sono storie in cui tra giocatori e pubblico di amici, parenti e innamorate segrete, si instaura lo stesso rapporto di ascolto e di partecipazione che si spera di riuscire ogni sera a ricostruire a teatro.

Il calcio, come sport, è anche la stessa metafora della vita: un elemento di cui è intrisa la cultura del novecento, con le sue relazioni sociali e poteri più o meno forti, come anticipazione dell’evolversi e del mutare o meno di questi rapporti.

Non è dunque il calcio che dà voce ai valori della vita e della società, nel racconto di Santeramo, ma la vita e la società riempiono il calcio di valori, aspettative, di tragiche sconfitte che vengono tradotti come segni universali e trasmessi agli altri. Michele Santeramo con questo suo ultimo lavora comincia a trasformare l’arte del narrare, costruendo una scena che non è come di consueto ‘contrapposta’ al pubblico, bensì un scena che penetra nella platea costruendo un dialogo che se da una parte è ricca di parola e dall’altra di silenzio attento, ed in questo modo viene promossa una partecipazione attiva che le musiche agevolano, costituendo una vera e propria partitura drammaturgica che si amalgama, si integra e si confonde con la stessa narrazione.

In questo spettacolo si racconta del primo campionato mondiale di calcio clandestino della storia. Si gioca in un paese, tra squadre composte da immigrati. Chi vincerà il mondiale governerà sulla malavita per un anno. Fino al prossimo campionato del mondo clandestino. Le storie di cui tratta lo spettacolo legano calcio e amore di paese. I protagonisti sono persone di cui mai si sentirà parlare. La piazza della quale si racconta non sarà mai sui giornali, eppure contiene ogni sera il pulsare profondo delle vite di quelle poche persone che spendono il tempo a inseguire sogni, perderli, innamorarsi, perdere.

Le musiche di eccezione sono di Sergio Altamura, anch’egli in scena interprete appassionato.


Michele Santeramo
Ha scritto per Toni Servillo, Luca Zingaretti, Fabrizio Gifuni, Vittoria Puccini, Marco D’Amore, Claudio Santamaria, Anna Foglietta, Giulio Scarpati, Lino Musella, Arturo Muselli, Sergio Rubini, Valeria Solarino, Edoardo Leo.
Ha scritto le drammaturgie di varie edizioni del Festivaldera. Ha scritto i testi: La Resa Dei Conti, Leonardo da Vinci – l’opera nascosta, Il Nullafacente, Tito, Uomini e no, La prossima stagione, Preamleto, Alla Luce, La rivincita, Storia d’amore e di calcio, Il Guaritore, Sequestro all’Italiana, Konfine, Murgia, Il Gentiluomo, Svegliami, La prima cena.

I testi teatrali sono prodotti, tra gli altri, da: Piccolo Teatro di Milano, Teatro di Roma, Teatro Nazionale della Toscana, Teatro Bellini di Napoli. Ha scritto la sceneggiatura di Lacreme Meridionali, La Seconda Vita, La Rivincita, Il Mondiale in Piazza. È vincitore di numerosi premi e autore di molte pubblicazioni. I suoi testi sono tradotti e messi in scena in Romania, Francia, Polonia, Stati Uniti, Brasile, Africa, San Salvador, Panama, Cile, Perù.

Contestualmente il foyer dell’Auditorium ospiterà una mostra dal titolo “Orbitaio” di Fabiola Di Sipio e l’apertura è prevista per le ore 19.00 del 15 dicembre, dove resterà per un mese.

Originaria di Ortona (Ch) classe ’76 , la Di Sipio, dopo l’Accademia delle Belle Arti a L’Aquila decide di iniziare a dipingere e per stare al passo con i tempi, si interessa al mondo dei videomaker. Cantante nel gruppo Bioska, più che artista si definisce “donna creativa”. I suoi quadri sono di natura “materica”, creati con del vero materiale.

Scrivono di lei: “Sfida la stabilità delle nostre percezioni attraverso un apparente
inconsistenza delle linee e degli elementi materici che impongono al nostro occhio l’inevitabilità dell’incoerenza, offrendo a questa una risoluzione e allo stesso tempo la necessità di interrogarsi attraverso il concetto e le forme della circolarità”.

Per info su prenotazioni il numero è 345.4367809, mail segreteria@cinemauditoriumzambra.com. È possibile acquistare i biglietti su www.liveticket.it.

by Redazione

Una sorpresa per i più piccoli in questa settimana di avvio delle feste natalizie al Cinema Zambra di Ortona (Ch): domani 7 dicembre in via del tutto eccezionale, essendo un mercoledi prefestivo ci sarà la proiezione di un film per ragazzi e bambini alle ore18.00 ossia il “Il Talento di Mr Crocodile”, regia di Will Speck, Josh Gordon con Javier Bardem, Constance Wu, Shawn Mendes, Scoot McNairy, Winslow Fegley, Brett Gelman.

Quando la famiglia Primm (Constance Wu, Scoot McNairy, Winslow Fegley) si trasferisce a New York, il giovane figlio Josh fatica ad adattarsi alla nuova scuola e ai nuovi amici. Tutto cambia quando scopre Lyle, un coccodrillo canterino che ama i bagni, il caviale, la grande musica e che vive nella soffitta della sua nuova casa. I due diventano subito amici, ma quando l’esistenza di Lyle viene minacciata dal malvagio vicino Mr. Grumps (Brett Gelman), i Primm devono unirsi al carismatico proprietario di Lyle, Hector P. Valenti (Javier Bardem), per dimostrare al mondo che si può trovare una famiglia anche nelle situazioni più inaspettate e che non c’è niente di male in un grande coccodrillo canterino con una personalità ancora più grande.

Grazie all’impegno di Unaltroteatro e Ciakcity la programmazione prosegue fino a martedi 13 dicembre (tranne lunedi 12) con le seguenti novità ed i rispettivi orari:

Chiara, 01 Distribution, film diretto da Susanna Nicchiarelli, è ambientato nell’Assisi del 1211, quando la giovane Chiara (Margherita Mazzucco) a soli diciotto anni scappa di casa nella notte per raggiungere Francesco (Andrea Carpenzano), un suo caro amico. Quella fuga sarà solo l’inizio di un grande cambiamento che interesserà tutta la sua intera vita.
Da quel momento in poi Chiara accetta di vivere in povertà in un monastero, nonostante l’opposizione dei suoi famigliari. Determinata a fare carità, la giovane si opporrà alla clausura e perfino al Papa, lottando con tutte le sue forza insieme alle donne che la seguono per ottenere ciò che vuole.
Il film racconta la storia di una ragazza con in tasca il sogno della libertà e divenuta santa.
Nel cast troviamo anche Luigi Lo Cascio e Carlotta Natoli.

GLI ORARI:
merc 07 ore 20.30; giov 08 ore 18.00; ven 09 ore 18.00; sab 10 ore 20.30; dom 11 ore 20.30; mart 13 ore 18.00.

The Menu, The Walt Disney Company Italia, film diretto da Mark Mylod, è una dark comedy incentrata su una cena di alta cucina preparata dal famosissimo ed eccentrico chef Julian Slowik (Ralph Fiennes), che si tiene in un ristorante su una remota isola privata. Celebrità e altri nomi noti accorrono da diversi parti del mondo per scoprire quali prelibatezze il cuoco abbia inserito nel menu. Tra questi ci sono: una coppia, Margot (Anya Taylor-Joy) e Tyler (Nicholas Hoult); tre giovani informatici, Bryce (Rob Yang), Soren (Arturo Castro) e Dave (Mark St. Cyr); una coppia benestante più in là con l’età, nonché clienti abituali, Anne e Richard (Judith Light e Reed Birney); il noto critico gastronomico Lillian Bloom (Janet McTeer) insieme al caporedattore Ted (Paul Adelstein); infine, una celebre star cinematografica di mezza età (John Leguizamo), accompagnata dall’assistente Felicity (Aimee Carrero).
Mentre l’elegante personale di sala, diretto da Elsa (Hong Chau), li accoglie e li serve, la tensione nel corso della serata cresce sempre più, tra segreti svelati e i piatti del sontuoso menù condito da scioccanti sorprese. Quando iniziano ad accadere eventi violenti al limite della follia, Slowik rivelerà le sue vere intenzioni e soprattutto come il suo elaborato menù debba avere un finale a sorpresa scioccante..

GLI ORARI:

giov 08 ore 20.30; ven 09 ore 20.30; sab 10 ore 18.00; dom 11 ore 18.00; mart 13 ore 20.30.

E’ possibile attivare la Cinema Premium.

Chi ha sottoscritto l’abbonamento teatrale ha diritto alla tessera Cinepass e non paga il costo di attivazione della stessa e potrà recarsi al botteghino per attivarla e ricaricarla (min €50) per avere così la possibilità di acquistare fino a tre biglietti per lo stesso film al prezzo di €4.50, invece di €8.50 . La Cinepass non è nominale e ha la durata di un anno e può essere usata su tutto il circuito Ciakcity.

Chi non ha l’abbonamento teatrale può richiederla pagando il costo di attivazione.

E’ possibile acquistare i biglietti in prevendita al botteghino del Cinema Auditorium Zambra o presso www.ciakcity.it.

Per info segreteria@cinemauditoriumzambra.com. Tel. 085/8135184, Whatsapp 345.4367809.

by Redazione
Simone Racioppo

Per Simone Racioppo stilista abruzzese, l’anno di successi non è ancora giunto al termine; un 2022 che l’ha visto eccellere in diverse manifestazioni internazionali: le sue creazioni infatti hanno fatto passerella al festival del cinema di Venezia e al Festival di Roma.

Non solo: la sua società è in ascesa incredibile; un brand infatti che si occupa della progettazione e realizzazione delle collezioni dei brani internazionali come Balestra, Missoni, Blumarine e molti altri.

Per la fine dell’anno non poteva non tornare a stupirci con la sua terza collezione natalizia: “Una festa colma di emozioni – ci dice Racioppo – che aspetto ogni anno angeli e sfere in pizzi preziosi, paillettes, strass, perle e piume. il suo mood anche a Natale. Non c’è bellezza senza desideri”.

Valentina Di Gregorio, prima donna abilitata alle revisioni in Abruzzo, il Dj pugliese Antonio Adessi a Bubù taggh(e)te, su rtradioterapia.it, venerdì 11 novembre ore 16, condotta Angela Curatolo e Giulio Berghella alla regia.

Puntata esplosiva quella di venerdì 11 novembre, viene a trovarci Valentina Di Gregorio, titolare, insieme al marito Sandro Orsiena, dell’officina Vuesse Revisioni: negli anni ’90 è stata la prima donna in Abruzzo a conseguire l’abilitazione per le revisioni auto, sfondando una porta che fino a quel momento era chiusa.
Tra gli ospiti c’è l’attore brillante tv cinema teatro Federico Perrotta, interprete della fiction di successo Canonico, prima fiction originale di Tv2000, con Michele La Ginestra, oltre allo spettacolo di grande successo nei teatri italiani I Matti di Dio. Un curriculum artistico lunghissimo e di qualità quello di Perrotta che annovera film con i migliori attori e registi italiani, cinepanettoni, fiction in Rai e soprattutto teatro, anche con il duo I Perrollas.

Quando le radio erano davvero libere. Antonio Adessi, già Dj pugliese, racconterà la sua esperienza di quando le radio rappresentavano un luogo immaginario speciale dove sentirsi in sintonia, sciolti e disinvolti ovunque.

Ritornano Beniamino Cardines, candidato al premio scrittore dell’anno 2023, e le Casalinghe teologhe, libro pluripremiato. Dalla rivista on line zaffiromagazine.com, le scrittrici Manuela Prosperi, esperta in magia naturale, esbath e neopaganesimo, con uno ‘Speciale mandragora’ e la professoressa Nicoletta Camilla Travaglini, ricercatrice di leggende, conduce nel mondo dei pirati,
Annamaria Acunzo, sommelier del vino e dell’olio, che torna in veste di naturopata per rivelare i benefici dei fiori australiani.
Francesca di Giuseppe, sport giornalista, autrice de L’evoluzione del gioco e del calcio femminile, libro di grande successo e impegno sociale per la parità di genere nello sport, evidenzia i Bubù taggh(e)te sportivi più interessanti della settimana.

Alle 16 di venerdì 11 Bubù Taggh(e)te, l’invito è a scaricare l’app di www.rtradioterapia.it

La radio può essere ascoltata anche dalla pagine del www.giornaledimontesilvano.com e www.zaffiromagazine.com

Andrea Malandra

Arrivano riconoscimenti prestigiosi per i film del regista pescarese Andrea Malandra prodotti dall’associazione culturale No hay banda, col sostegno di Fondazione Pescarabruzzo.

Confessioni di uno zero, ispirato all’omonimo romanzo di Giovanni Di Iacovo, ex vice sindaco e assessore alla Cultura del Comune di Pescara, compagno di viaggio di lungo corso nelle precedenti esperienze di Malandra è stato premiato come miglior lungometraggio al Festival del film mensile di Belgrado, una rassegna dedicata al cinema indipendente internazionale.

Girato nella città di Pescara, il film è una love story dei giorni nostri tra due giovani osteggiati da famiglie e sistema, che inneggia all’accettazione delle diversità, in cui sono riproposti gli elementi consueti della filmografia di Malandra, regista e videoartista indipendente, orientato da sempre verso il racconto della sua epoca e dei fermenti culturali metropolitani della città, vista nella sua dimensione contemporanea.

A questo link la motivazione della giuria (https://1stmonthlyfilmfestival.com/january-2021) che recita letteralmente:

Guardare questo film è una gioia assoluta. Presenta tutte le prerogative del grande film, storia meravigliosa come l’intera narrazione, grandi scelte di casting e interpretazioni, e magistrali montaggio e movimenti di macchina.

Il riconoscimento arriva dopo un percorso tra rassegne in giro per il mondo, da New York a Londra, da Praga a Kosice, così come altre produzioni di Malandra (con la Fondazione Pescarabruzzo) quali “Giallo Artistico”, ispirato ad Andrea Pazienza (Praga, Vilnius, Londra, Mosca) e soprattutto l’ultima realizzazione, “Mani Nude” ancora inedito.  Qui il festival di Skopje, Macedonia: https://artfilmawards.com/january-2021-1.

Questa ultima fatica di Andrea Malandra ha un’ambientazione tutta abruzzese, tra i boschi della Maiella, dove seguiamo lo smarrimento di una giovane escursionista alle prese con le proprie paure, reali o immaginarie.

Anche Mani Nude sta avendo un felice percorso festivaliero, poiché figura come finalista allo Stockholm City Film Festival (https://www.goldenbridgeistanbul.com/RESULTS/) e al Golden Bridge Istanbul Film Festival.

San Salvo Marina si prepara agli appuntamenti del 12 e 13 agosto con Biagio Izzo e Luchè con una variazione di location a causa di problemi logistici e organizzativi. I due eventi si terranno infatti nel piazzale dietro il lungomare Cristoforo Colombo (all’altezza della piazza) e non più al campo sportivo comunale. Lo spazio, che si trova a meno di 200 metri dalla precedente location, sarà allestito con pareti appositamente costruite e finalizzate a isolare completamente l’arena dallo spazio aperto. Non ci sono variazioni per i posti a sedere – circa 900 per entrambi gli eventi – e verranno adottate tutte le misure anti Covid: misurazione della temperatura, ingresso con mascherina e posti distanziati. L’apertura dei cancelli è alle ore 19.00 in modo da permettere al pubblico di entrare in modo contingentato. All’interno dell’arena ci sarà servizio food e beverage.

Il comico napoletano BIAGIO IZZO si esibirà mercoledì 12 agosto alle 21.30. «Uno show esilarante», così come annunciato dallo stesso cabarettista in un video diffuso sui social. Attualmente impegnato nella trasmissione televisiva Made in Sud in onda su Rai 2, sono note le collaborazioni cinematografiche dell’artista con Carlo Vanzina (In questo mondo di ladri), Vincenzo Salemme (Cose da pazzi) e Massimo Boldi (Matrimonio alle Bahamas e La fidanzata di papà).

Giovedì 13 ci sarà il concerto del rapper napoletano LUCHÈ, sempre alle 21.30. Amato dai più giovani, l’artista vanta prestigiose collaborazioni con Marracash, Clementino, Sfera Ebbasta, Achille Lauro e Gué Pequeno e quattro album da solista. Il suo sound è inconfondibile e coinvolgente ed è accompagnato da testi di estrema attualità.

Gli eventi sono organizzati dall’associazione culturale Senza Resa e dal Comune di Salvo. Tra le iniziative, che vedono la direzione artistica di Antonio Cane, c’è anche l’appuntamento con DANILO REA, pianista jazz di spessore internazionale, che si esibirà, come da programma, martedì 11 agosto in piazza San Vitale a San Salvo paese.

by Redazione

Tempo incerto ed ancora un po’ di timore legato alla recente emergenza sanitaria non hanno scoraggiato il grande pubblico di Estatica 2020, che nella serata di venerdì 24 luglio,  ha lasciato spazio al sorriso ed allo svago nell’arena del Porto Turistico Marina di Pescara con “Neanche il tempo di piacersi”, la divertente satira dell’attore romano di cinema e teatro Marco Falaguasta.

Platea Arena Porto Turistico

Il monologo scritto dallo stesso attore insieme ad Alessandro Mancini e Tiziana Foschi, che ne cura anche la regia e prodotto dalla Good Mood di Nicola Canonico ha aperto la mini rassegna di tre spettacoli (nell’ambito di Estatica) curata dall’attore abruzzese Federico Perrotta, “Teatriamoci”.

“Il nome della nostra mini rassegna è simbolico – spiega Perrotta –  richiama un abbraccio con il pubblico che ha il bisogno di tornare a sorridere ed emozionarsi a teatro insieme agli artisti. La sera del 24 luglio, dopo la difficile emergenza sanitaria che ha segnato questo 2020, ne abbiamo avuto la prova anche a Pescara proprio in occasione del primo spettacolo di Teatriamoci: Marco Falaguasta ha magistralmente regalato attimi di spensieratezza al pubblico a cui faccio i complimenti anche per aver rispettato con pazienza ed attenzione le norme di sicurezza previste”.

Perrota – Falaguasta – Canonico sul palco 

In “Neanche il tempo di piacersi” ci sono scene di vita quotidiana a volte molto complesse ma mai banali: sul palco Marco Falaguasta con disinvoltura e con un’ironia naturale ha indossato i panni di un padre, di famiglia il cui ruolo è cambiato negli ultimi anni, ma anche di un figlio e di un nipote che hanno un rapporto molto diverso con i genitori e con i nonni rispetto al passato.

Immediato è stato il paragone tra la sua infanzia e le generazioni precedenti e quella dei giovani nati a ridosso del nuovo millennio dove tutto sembra essere cambiato. Non sono mancati i ricordi, ad esempio, ed anche riferimenti ad abitudini e scelte che oggi sembrano distanti e talvolta irrimediabilmente persi, poiché i tempi mutano ed anche velocemente. Sicuramente complice di questo cambiamento è anche l’uso dei social che in alcuni casi ha sostituito l’importanza della ‘parola’.

Grande sensibilità da parte del pubblico, e dello stesso attore, anche nei confronti della solidarietà, anch’essa protagonista della rassegna “Teatriamoci”: per il primo appuntamento infatti  il comitato UNICEF di Pescara, presieduto da Manuela Persico ha preso parte alla serata con uno stand espositivo.

Marco Falaguasta con Unicef

“Teatriamoci” aspetta il suo pubblico, dunque  il 6 agosto, sempre alle 21.30, con Valentina Olla in “Rita, un genio con lo zucchero filato in testa”. Sul palco anche Marco D’Angelo. La regia è di Sabrina Pellegrino.

Il 25 agosto, invece, stesso orario, è la  volta dell’ultimo appuntamento con lo stesso Federico Perrotta, che sul palco sarà accompagnato da Claudio Insegno anche in veste di regista, Valentina Olla e Sabrina Pellegrino in “Coppie felicemente infelici”, anteprima nazionale.

 

by Redazione

“R…ESTATE A SAN SALVO” è il nome del format contenitore degli eventi della prossima stagione estiva organizzati dall’associazione culturale “Senza Resa” insieme al Comune di San Salvo. Quattro eventi musicali e di intrattenimento coordinati dalla direzione artistica di Antonio Cane pronti a far fronte ai gusti più svariati. Il tutto nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid imposte per le manifestazioni pubbliche.

La prima iniziativa si terrà domenica 26 luglio con RDS PLAY ON TOUR. Il viaggio del divertimento firmato RDS toccherà per il secondo anno consecutivo San Salvo, città scelta di nuovo da Radio Dimensione Suono come appuntamento del tour itinerante che per questa edizione avrà l’obiettivo di “riabbracciare” gli italiani dopo il difficile periodo di quarantena e supportare il rilancio turistico del Paese.

Ad agosto saranno tre gli appuntamenti di alto calibro che intratterrano turisti e residenti della cittadina adriatica divenuta famosa negli ultimi anni per la qualità dei suoi eventi, sempre molto apprezzati e seguiti.

L’11 agosto in piazza San Vitale, a San Salvo paese, si esibirà DANILO REA considerato uno dei migliori pianisti italiani in ambito jazz. Musicista di grande spessore artistico, pianista di fiducia di Mina, Claudio Baglioni e Pino Daniele, si è esibito con i più grandi jazzisti del mondo. I posti a sedere per assistere al concerto di Rea saranno 250 nel pieno rispetto del distanziamento imposto dalla normativa vigente.

Il secondo appuntamento sarà lo spettacolo del comico napoletano BIAGIO IZZO previsto per il 12 agosto allo stadio comunale di San Salvo Marina. 936 i posti a sedere per lo show del comico attualmente impegnato nella trasmissione di Rai 2 “Made in Sud” e volto noto di divertenti pellicole cinematografiche, tra le quali “In questo mondo di ladri” di Carlo Vanzina,  “Cose da pazzi” di Vincenzo Salemme, “Matrimonio alle Bahamas” e “La fidanzata di papà” con Massimo Boldi.

Il terzo sarà un evento dedicato ai più giovani: il 13 agosto allo stadio comunale di San Salvo Marina il concerto del rapper di origini partenopee LUCHÈ. Quattro album da solista all’attivo e collaborazioni con Marracash, Clementino, Sfera Ebbasta, Achille Lauro e Gué Pequeno. Anche per questa occasione i posti a sedere saranno 936.

I biglietti per i tre eventi di agosto sono acquistabili da oggi 1 luglio sul circuito CiaoTicket.

La sicurezza nella gestione degli eventi è sempre un tema importante per gli organizzatori e quest’anno lo è ancor di più. Perciò i promotori di “R…ESTATE A SAN SALVO” hanno deciso di proporre un programma che riesca ad accontentare diverse fasce di età e che soprattutto dia un messaggio di ripartenza, nel segno del divertimento sicuro e rispettoso della salute di tutti.

by Redazione

Puntata scoppiettante quella di domani, venerdì 19 giugno, grazie all’arrivo nel vivace condominio di “Interno 8” del comico romano Antonio Giuliani e del cantante abruzzese Giò Di Tonno. Saranno loro i due protagonisti della sesta puntata, in onda alle 20.20 su Rete8, Rete8.it e pagine social di Rete8 (Facebook e YouTube).

Antonio Giuliani è – come molti artisti – alle prese con lo stop dovuto al coronavirus, ma durante il lockdown non è stato fermo, portando per le strade romane uno spettacolo fatto di risate e musica, affollando così i balconi dei palazzi di periferia. Giò Di Tonno, invece, si è visto rinviare di un anno tutte le date del musical “Notre Dame de Paris”, avendo così l’occasione di concentrarsi su altri importanti progetti.

Di tutto questo si parlerà a “Interno 8”, dove sono attesi anche il nuovo editoriale del giornalista Luca Pompei, gli interventi musicali di Alessandro De Berardinis e la rubrica di Tatiana (esilarante personaggio nato dalla creatività dell’attrice Tiziana Di Tonno). Amministratrice di condominio sarà come sempre Paola De Simone, curatrice e conduttrice del programma. Come ogni settimana, anche il pubblico da casa sarà chiamato a interagire con gli ospiti in studio attraverso i canali social di Rete 8 (Rete8.it, Facebook e YouTube), dove “Interno 8” sarà trasmesso in
diretta.

Rete8 è un’emittente televisiva abruzzese che, grazie al suo impegno, è riuscita a guadagnarsi la leadership nel panorama dell’informazione televisiva locale. Secondo recenti  stime diffuse dal Ministero dello Sviluppo Economico, è al 50° posto (su 137 emittenti) nella graduatoria Tv Commerciali del 2019.

Rete8


https://www.facebook.com/rete8/

https://www.youtube.com/user/Rete8Tube

by Redazione