Search

Tag Archives: eventi Abruzzo

peppe millanta

Giovedì 13 alle ore 21.30 presso la Madonnina torna lo scrittore Peppe Millanta con il suo ultimo libro La rotta delle nuvole, edito dalla Ediciclo Editore.

Dopo il successo ottenuto nel 2018 con il suo romanzo d’esordio, Vinpeel degli orizzonti (Neo Edizioni), vincitore tra gli altri del Premio John Fante e candidato al Premio Strega Ragazzi, l’autore abruzzese si presenta con un nuovo libro a metà tra il saggio, la letteratura di viaggio e la narrativa, che tenta di raccontare attraverso aneddoti, racconti e suggestioni la meravigliosa storia del rapporto dell’essere umano con le nuvole, e di quanto esse l’abbiano reso un “animale sognante”.

Ad accompagnarlo come sempre la musica, con Giacomo Salario (piano), Francesco Di Tizio (fisarmonica) e Andrea Di Marcoberardino (percussioni), oltre all’immancabile Frida. Modera Valeria Maddalena.

Evento organizzato da Babilonia e Arci Pescara in collaborazione con Angelozzi Comunicazione.

 

La foto è di Andrea Straccini

by Redazione
ortona

Da vero abruzzese fiero delle proprie origini, l’attore Federico Perrotta ama da sempre parlare della sua regione e tornerà a farlo davanti al suo pubblico con il noto spettacolo Io Sono Abruzzo precisamente ad Ortona (Chieti) mercoledì 12 alle ore 21.30 a piazza del Teatro.

Si chiama Fuori dal Tosti il cartellone di eventi estivi del teatro Tosti di Ortona, gestito dalla Compagnia dell’Alba. In programma prosa, musica e cabaret, che segnano la ripresa dell’attività artistica del teatro, dopo lo stop forzato per l’emergenza coronavirus.

La Compagnia ha voluto proporre, in collaborazione con il Comitato manifestazioni ortonesi, una ricca proposta di eventi per questa estate 2020.

L’artista racconterà in chiave comica le vicende dei grandi d’Abruzzo che hanno lasciato la terra natia senza mai dimenticarla ed infatti Io sono Abruzzo firmato Uao Spettacoli, scaturisce proprio dalla necessità di comprendere chi è davvero ‘l’abruzzese’:

Questo spettacolo nasce da dove nasce l’Abruzzo, da dove sono nato io  e il fatto è che quando sei figlio di una regione così variegata e così complicata, particolare ed unica come la nostra, a tal punto da pensare che tutta la regione sia un grande paesello, ti porti dietro una grande emozione.

Proprio sull’onda di questa emozione è nata la voglia di scrivere con Piero Di Blasio, autore e regista di questo spettacolo ed anche lui abruzzese, “perché – come prosegue Federico – dovunque nel mondo c’è qualcuno che ho incontrato e che in qualche modo mi ha ricordato la mia regione”.

Alla domanda: perché il titolo dello spettacolo è Io sono Abruzzo e non “Io sono abruzzese”? Perrotta risponde:

Perché quando nasci in un posto così unico e speciale, non sei derivazione di quel posto ma sei quel posto ed io mi sento come ogni abruzzese parte della mia regione nell’animo, ed è una cosa che non potrò mai cancellare”.

In un’ora e mezza piena di risate ed emozioni, Federico Perrotta ripercorrerà l’arte che ha pervaso l’Abruzzo e che è stata tramandata a famosi ed apprezzati artisti del mondo: la voce di Dean Martin, il ritmo di Michael Bublé.

Da Ennio Flaiano attinge l’ironia, da Bruno Vespa i nei e da Rocco Siffredi…l’amore per il cinema! E poi si va oltre da Madonna a D’Annunzio, da Henry Mancini con la sua pantera rosa a Rocky Marciano, tante qualità artistiche in un’unica realtà poi trasformata in spettacolo Io sono Abruzzo, appunto, che gode anche di musica dal vivo, infatti al pianoforte ci sarà il Maestro Claudio Junior Bielli.

L’appuntamento prevede anche un altro momento di grande divertimento sostenuto dalla celebre pagina Facebook L’Abruzzese fuori sede; è stato lo stesso Federico a dare maggiori informazioni in un video lanciato per gli utenti: attraverso un contest quei post e quelle condivisioni social che si sono rivelati più originali e divertenti verranno riletti a fine serata e questa interazione coinvolgerà anche il gruppo “agricolo” affiliato alla pagina; ci sarà, dunque un sorprendente momento tutto dedicato a quei post ironici ed emozionali che sono perfettamente in linea con lo spettacolo “Io sono Abruzzo”.

Si ricorda che la serata sarà organizzata nel pieno rispetto delle norme previste in seguito all’emergenza sanitaria.

Biglietteria e prenotazioni sono possibili al botteghino del teatro Tosti di Ortona. L’apertura è martedì, mercoledì, venerdì e sabato, dalle ore 18 alle 20, giovedì dalle 10.30 alle 13. Info al numero 085/4212125.

E’ possibile acquistare i biglietti anche su www.ciaotickets.com.

by Redazione
Parco Sirente-Velino

Con due appuntamenti di teatro musicato, il primo a Castelvecchio Subequo, nella suggestiva piazza San Francesco, fissato al 12 agosto, alle ore 21.15, e l’altro previsto per il 19 agosto all’anfiteatro romano di Alba Fucens, con medesimo orario, prende il via la prima edizione della Rassegna promossa dal Parco Regionale Sirente – Velino D’estate al mio paese…, ideata e diretta dalla pianista aquilana Sara Cecala.

Protagonisti dell’evento saranno l’attore (e regista) pescarese Milo Vallone al quale è affidato un testo, scritto ad hoc per ciascuna delle serate culturali, curato dalla stessa Sara Cecala che si esibirà al pianoforte assieme ad Antonio Scolletta (al violino), a Lorenzo Scolletta (alla fisarmonica) e con la partecipazione della suadente voce di Libera Candida D’Aurelio.

“Il Parco Sirente – Velino e i suoi preziosi borghi non hanno bisogno di presentazione, ma meritano di essere raccontati attraverso le piccole e autentiche storie di vita quotidiana, quelle scandite dal trascorrere lento del tempo, al ritmo della natura, all’ombra delle pietre antiche che i Romani, i Vestini e i Marsi abitarono – dice Sara Cecala – Questi scrigni di ricchezze archeologiche ed architettoniche hanno tanto ancora da offrire ai propri abitanti e ai visitatori più attenti che potranno volgere lo sguardo al fiume Aterno, al maestoso Sirente, all’imponente Velino e alla piana del Fucino, quest’ultima un tempo regno di fieri pescatori, e percorrere un breve ed intenso viaggio musicale tra i ricordi nostalgici di un giovane che ricerca le sue radici nel paese natìo, dove torna per caso in una calda notte di agosto”. 

L’ingresso agli spettacoli è libero. In caso di maltempo gli eventi si terranno in un luogo attiguo, al chiuso. Per info: ass.operaprima@gmail.com, oppure contattare il 329.3637552.

by Redazione
notte di vasco

Claudio Golinelli detto “Il Gallo”, Andrea Innesto detto “Cucchia”, Andrea Braido e Aberto Rocchetti sono gli ospiti dell’edizione 2020 della Notte di Vasco che si terrà il 17 agosto in piazza C. Colombo a San Salvo Marina.

L’evento, organizzato da Eventi e Servizi, è alla sua settima edizione.

Era il 2014 quando i musicisti ufficiali di Vasco salirono per la prima volta sul palco di San Salvo insieme ai Senza Resa, cover band del rocker di Zocca, che invece su quel palcoscenico si esibiscono da ben 15 anni.

“San Salvo è diventata una seconda casa per me, in quella piazza, su quel palco, ho vissuto delle emozioni forti che conserverò gelosamente nei miei ricordi – spiega Antonio Renzone, front man dei Senza Resa – quella del 17 agosto è per noi una delle serate alle quali teniamo di più. Quest’anno, a causa delle restrizioni dovute all’emergenza coronavirus, sembrava dovesse saltare e sapere che ci sarà è stato davvero tornare a sognare. Vasco in Stupido hotel si chiede dove sia la sua felicità, beh io posso dire con certezza che la mia è lì su quel palco”.

Nell’edizione di quest’anno i posti saranno limitati e gli spazi organizzati nel pieno rispetto delle normative vigenti.

La scaletta musicale spazierà dai pezzi recenti a quelli un po’ più datati. I Senza Resa, accompagnati da Rocchetti, Golinelli, Innesto e Braido, andranno a pescare le canzoni tra tutta la discografia di Vasco. Garantendo, come di consueto, note ed emozioni in perfetto stile rock.

by Redazione
acciano

Si terrà martedì 4 agosto , alle ore 21.15, nella piazza del Municipio di Acciano, l’evento ideato e diretto dalla pianista Sara Cecala dal titolo Il Gigante di Acciano e i racconti della Valle.

Il reading musicale sarà interpretato dall’attore (e regista) pescarese Milo Vallone, accompagnato al pianoforte dalla stessa direttrice artistica Sara Cecala, assieme ad Antonio Scolletta (al violino), a Lorenzo Scolletta (alla fisarmonica) e con la partecipazione della cantante Libera Candida D’Aurelio.

Il 18 novembre 1820, duecento anni fa, nasceva ad Acciano Giuseppe Catoni; a sedici anni era già alto due metri, e continuò a crescere fino all’età di ventiquattro anni, quando raggiunse la massima altezza di 2,25 metri. Ai tempi, era davvero un evento prodigioso, conoscendo anche le condizioni di vita generali. Il Gigante si costruì fama e gloria in tutta Europa…. 

“Questa ed altre storie curiose, inedite, divertenti e appassionate – racconta Sara Cecala (nella foto) – saranno protagoniste dell’appuntamento estivo nel piccolo borgo della valle dell’Aterno, dove la storia delle civiltà vestine e romane incontrerà l’incanto e la forza seduttiva che la natura, anch’essa omaggiata dal testo impreziosito dai componimenti della professoressa Clara Di Stefano, continua generosamente a regalarci. Sarà, infine, l’occasione per presentare la ristampa del volume di Silvio Di Giacomo, a cura dell’associazione Achillopoli di Acciano, dedicato al Gigante Catoni” conclude così la direttrice Cecala.

L’iniziativa culturale, realizzata col contributo della Fondazione Carispaq e del comune di Acciano, è ad ingresso libero. In caso di maltempo è prevista una location al chiuso.

Per info: ass.operaprima@gmail.com, oppure contattare il 329.3637552.

by Redazione
costa dei trabocchi

Lo scenario della Costa dei Trabocchi protagonista del video del nuovo brano di Francesco Capodaglio, dj abruzzese con esperienza trentennale nel settore.

Si gira il 30 e il 31 luglio nel tratto di costa fra San Vito e Vasto.

Con il dj, che ha da poco riattivato le sue collaborazioni in Riviera, con il Musica Riccione (ex Prince) – con serate nelle quali affianca nomi del calibro di Bob Sinclar e Albertino – nel video c’è Tanja Monies, voce ufficiale del Villa delle Rose – Peter Pan di Riccione da oltre vent’anni.

Il brano soft house si intitola Rise and Shine ed è realizzato dai produttori di musica house, Giuseppe Narciso e Luca Gerundino. Una collaborazione importante per Francesco Capodaglio che si affida dunque a nomi di rilievo del panorama house internazionale.

Giuseppe Narciso e Luca Gerundino, fra le varie attività, firmano un radio show trasmesso da svariate emittenti radiofoniche italiane.

Il video è girato dalla Ada production di Daniele Natale e Alessandro Natale e si avvale della collaborazione della Glovers events, team di ballerini, artisti e performer della nightlife, fra coreografie col fuoco e glamour.

A scattare le foto del backstage c’è il fotografo Fabrizio Di Paolo. Sue saranno le immagini di Tanja Monies che accompagneranno la diffusione del brano.

“Ho visto molti posti bui e in questo momento voglio vedere quel raggio di sole che mi fa stare bene. Apri gli occhi, è una vibrazione positiva, voglio ballare, voglio muovermi, voglio far entrare il sole, voglio alzarmi, voglio brillare, voglio iniziare la mia vita!” fra i passaggi del brano.

Per il video si cerca ancora qualche comparsa, per chi volesse, il numero di riferimento è Effeci eventi e comunicazione: 3517455030.

by Redazione

Un’etoile del Teatro dell’Opera di Roma per la prima volta sul Corno Grande, la vetta più alta dell’Appennino.

È l’evento clou della rassegna In punta di piedi tra arte e territorio, organizzata all’Asd L’Etoile in collaborazione con Art Nouveau, scuola di formazione professionale per la danza diretta da Ornella Cerroni, che comprende eventi tra la prima e l’ultima settimana di agosto e presentata all’Aquila nella sede municipale di Palazzo Fibbioni.

La performance – a beneficio solo di obiettivi ed escursionisti esperti – è in programma mercoledì 5 agosto, e vedrà Rebecca Bianchi, etoile del Teatro dell’Opera di Roma, e Simone Pergola, che cura anche la coreografia, danzare sulle dolci melodie di Mozart eseguite da Antonio Scolletta primo violino, Sara Tortoreto secondo violino, Luana De Rubeis viola, Giancarlo Giannangeli violoncello, e Gennaro Spezza al clarinetto.

La rassegna inizia domenica prossima, 2 agosto, con un suggestivo concerto in quota, a Pizzo Cefalone, che nonostante sia di facile raggiungibilità anche per i meno esperti regala un panorama mozzafiato.

Su quella che è la cima più alta della dorsale occidentale del Gran Sasso, a 2.533 metri di quota, sulle note del Canone di Pachelbel e Mozart eseguite da Antonio Scolletta primo violino, Sara Tortoreto secondo violino, Luana De Rubeis viola e Giancarlo Giannangeli violoncello, danzerà Sabrina Montanaro del Teatro Massimo di Palermo. Le coreografie sono di Pergola.

Un appuntamento che con le sue caratteristiche inedite – mai prima d’ora un concerto-spettacolo è stato realizzato a Pizzo Cefalone – promette grandi emozioni.

Il primo di una piccola serie che prosegue con la performance – sul Corno Grande e con altri due appuntamenti.

Il primo è una passeggiata musicale che si dipanerà tra il centro storico dell’Aquila, nei cortili dei palazzi Di Paola, Cappa-Cappelli e Cipolloni, tutti lungo Corso Vittorio Emanuele II, e il cortile del Castello Rivera, a San Sisto, generosamente aperto dalla famiglia proprietaria, in programma domenica 23 agosto.

Le coreografie, per la parte classica e neo classica sono del maestro Simone Pergola e per la parte di contaminazione del maestro Alessio Colella.

Il secondo, l’indomani, lunedì 24 è con il Gran Galà di Danza che vedrà protagonista nuovamente Rebecca Bianchi. In questo le coreografie sono di Pergola e Colella.

 

Rebecca Bianchi

Il progetto è stato messo a punto da Ornella Cerroni e dal maestro Gennaro Spezza, tra i quali è oramai consolidata la collaborazione artistica: “Siamo amanti della montagna”, hanno detto stamattina in conferenza stampa a Palazzo Fibbioni, “quale idea più bella, se non quella di unire le arti della musica e della danza sul nostro territorio montano e non solo”.

“L’organizzazione degli eventi in quota ha avuto un lungo percorso preparatorio non facile da realizzare”, hanno spiegato. “Ci sono voluti due anni di preparazione, tra simulazioni, sopralluoghi, prove d’acustica e soprattutto il consenso della Prima ballerina del Teatro dell’Opera di Roma che attirerà l’attenzione dando ancora più prestigio al progetto di valorizzazione del territorio del Gran Sasso”.

“Le difficoltà per i musicisti sono notevoli perché in quota gli strumenti rispondono in modo diverso”, ha fatto osservare il maestro Spezza, “e anche l’estrema variabilità delle condizioni meteo rappresenta una difficoltà”.

Presenti in conferenza stampa anche il maresciallo Francesco Mastropietro e il brigadiere Leucio Giusti, del Soccorso alpino della Guardia di Finanza diretto dal comandante Paolo Passalacqua, grazie al cui prezioso contributo sarà possibile realizzare la straordinaria performance in quota.

I due hanno ribadito l’importanza, per il pubblico, di recarsi in quota solo se adeguatamente equipaggiati e fisicamente attrezzati: “Non bisogna avventurarsi e occorre utilizzare un abbigliamento tecnico adeguato”, hanno detto.

Per informazioni e prenotazioni si può contattare il 393-9895396 o scrivere a comunicazioneletoileaq@gmail.com.

by Redazione
ecomob

In arrivo la terza edizione di Ecomob, l’unico expo di cultura eco sostenibile del centro-sud Italia.

L’appuntamento è nello spazio espositivo del Marina di Pescara dal 4 al 6 settembre, per tre giorni di mobilità sostenibile, cicloturismo, ecologia ambientale.

Non casuale la scelta del luogo: il Marina di Pescara è infatti uno dei migliori porti ecosostenibili d’Italia, premiato con Le Stelle Blu del Mediterraneo proprio in occasione della prima edizione di Ecomob nel 2018.

L’evento è in compartecipazione con Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Chieti-Pescara.

L’edizione 2019 ha fatto registrare più di 10mila visitatori nell’arco dei tre giorni di fiera, con 40 espositori provenienti anche dall’estero, più di 100 brand presenti fra istituzioni, commercio e servizi, 5 workshop dedicati a ecomobilità, economia circolare, cicloturismo.

Diversi poi gli incontri con ospiti ed esperti del settore.

“In un anno così, confermare lo svolgimento dell’expo è allo stesso tempo una sfida e una soddisfazione – commenta Gianluca Giallorenzo, responsabile marketing di Ecomob – Vuol dire aver lavorato bene negli anni precedenti, ricevere la fiducia da parte di chi sostiene l’evento e degli espositori, che anche quest’anno arriveranno da tutta Italia. Non da meno il rilievo per la città di Pescara di ospitare non solo l’unico expo di cultura eco sostenibile del centro-sud Italia ma anche uno dei pochi eventi tematici confermati quest’anno”.

In occasione della tre giorni sarà inoltre possibile effettuare test di guida dei mezzi esposti, fra auto elettriche, e-scooter, e-bike.

Gli abitacoli delle auto, inoltre, grazie alla partnership con un’azienda specializzata, saranno sanificati tra un test e l’altro per garantire la massima sicurezza.

L’appuntamento è patrocinato dal ministero dell’Ambiente e dello sviluppo economico, oltre ad Abruzzo – Made in nature, made in Italy, Città di Pescara, Confindustria Chieti-Pescara, Elettricità futura-Imprese elettriche italiane, Cna Abruzzo, Anci Abruzzo, Touring Club Italiano. Main sponsor sono Scame elecritcal solutions, Mario De Ecco-Dynamic workwear, Edimac macchine stradali. Partner: Fiab-Pescarabici, Legambiente, Vaielettrico.it, Motus-E, D’Angiolella dinamica.

by Redazione
Tornareccio Regina di Miele

Un’edizione diversa, pensata per avvicinare ancora di più i consumatori alle mille sfaccettature del mondo del miele.

Un’edizione che consacra definitivamente Tornareccio e il suo miele protagonisti a livello nazionale.

Si svolgerà puntualmente anche nel 2020 la rassegna gastronomica Tornareccio Regina di Miele, promossa dal Comune di Tornareccio: appuntamento sabato 26 e domenica 27 settembre con un evento che, in ossequio alle disposizioni anti Covid, avrà un volto diverso ma non per questo meno coinvolgente.

Protagonista indiscusso sarà ancora una volta il miele: nei due giorni i visitatori avranno la possibilità di degustarlo e acquistarlo direttamente nelle aziende.

Così, quanti verranno a Tornareccio parteciperanno ad una sorta di “expo diffuso”, con i produttori che apriranno le loro porte per condurre ciascuno alla scoperta dei mille prodotti dell’alveare, proporre degustazioni, realizzare visite guidate, animare momenti di conoscenza e raccontare la loro passione per una tradizione che caratterizza da sempre Tornareccio, la sua economia e la sua società.

Nella giornata di domenica ci saranno eventi che arricchiranno il programma, a partire dalla premiazione del concorso nazionale Tre Gocce d’Oro 2020 – Grandi mieli d’Italia intitolato a Giulio Piana, che si svolge da quarant’anni a Castel San Pietro Terme (Bologna) ed è promosso dall’Osservatorio Nazionale del Miele: a Tornareccio si svolgerà la premiazione de “I grandi mieli d’Abruzzo”, la nuova sezione speciale del concorso realizzata in collaborazione con il Comune di Tornareccio e l’Associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo, che si affianca a quelle dei mieli millefiori, biologici, di Sicilia, di Puglia e slow.

In questo modo, Tornareccio si consacra ancora di più protagonista nazionale del mondo del miele grazie alla sezione locale del più prestigioso e autorevole premio italiano di settore.

Nella stessa giornata, altri eventi animeranno il paese, in particolare il centro storico, con un percorso didattico e di approfondimento che coinvolgerà i visitatori.

E non mancheranno, poi, iniziative legate al Miele in Cucina o alla Comunità Slow Food degli Apicoltori Nomadi di Tornareccio, costituitasi l’anno scorso.

“Con questa edizione – preannuncia Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio – da un lato abbiamo voluto dare continuità ad un evento vincente, ormai punto di riferimento per tutto l’Abruzzo e, dall’altro, ideare due giornate che consentano una fruizione in totale sicurezza. Aver ottenuto una sezione locale del premio nazionale Giulio Piana, poi, è motivo di orgoglio, che in qualche modo ripaga anni di sforzo promozionale del nostro miele e di tutto il nostro territorio. Grazie di cuore all’Osservatorio Nazionale del Miele e all’Associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo. E grazie a quanti si coinvolgeranno in questa nuova, appassionante edizione”.

 

by Redazione
flash mob

Una nuova esaltante esperienza si profila per Federico Santangelo, musicista disabile, originario di Roccamorice che, con la sua tastiera elettronica, riesce ad emozionare intere platee.

Iscritto al Conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara, dopo la chiusura delle attività a causa della pandemia, i suoi due docenti, il Prof. Roberto Terranova ed il Maestro Alessandro Di Millo, hanno ugualmente impartito le loro lezioni da remoto, consentendo a Federico di raggiungere risultati eccellenti.

Da qui è nata l’idea di condividere questi progressi col pubblico del suo Fan Club su Facebook mediante un Flash mob, in programma per domenica 26 alle ore 21, accompagnato da musicisti abruzzesi di fama internazionale come il chitarrista Maurizio Di Fulvio e il pianista jazz Tony Pancella, da due giovani musicisti specializzandi del Conservatorio di L’Aquila, Pietro Pancella (basso elettrico) e Michele Santoleri (batteria), con la partecipazione straordinaria del professor Antonello Pietrangelo, originario di Roccamorice, direttore del Dipartimento di “Medicina Interna” dell’AOU di Modena, Presidente del SIMI (Soc. Ital. Med. Int.), chitarrista e Fondatore della “GIS
Rock Band”, composta da giovani medici internisti.

Affetto da una malattia genetica rarissima simile all’autismo (10 casi studiati nel mondo), Federico non parla, non legge, non scrive, ma ha trovato la strada della sua rivincita con la musica.

In questa prospettiva, lui sale sui palchi dal 2012, accompagnato dal suo maestro, Alessandro Di Millo ed ha in repertorio una settantina di brani di vari generi musicali, classica, lirica, traditional e leggera.

Tutti eseguiti senza spartito, grazie alla sua incredibile memoria. Nel tempo ha cumulato una serie di esperienze importanti: nell’aprile 2013 ospite d’onore al Teatro delle Terme di Fiuggi, in occasione del “4°Junior Band Festival Yamaha”, nell’agosto 2018 al Teatro Antico di Taormina, invitato dal Sovrintendente Maestro Gianfranco Pappalardo Fiumara, di fronte a 4mila spettatori e nel dicembre scorso, sul palco del Teatro Cucinelli di Solomeo, invitato dal Direttore Artistico, Maestro Fabio Ciofini, nell’anteprima del tradizionale “Concerto di Natale”, alla presenza del famoso imprenditore filosofo Brunello Cucinelli, che ha finanziato la performance di Federico.

Per dicembre 2020 già si profila la conferma di un nuovo impegno al “Gubbio Summer Festival”, invitato dal Direttore Artistico Katia Ghigi, violinista di fama internazionale.

Anche per l’evento in programma, come nell’ultima esibizione in terra umbra, il musicista sarà sostenuto dal Patrocinio dell’ Ecad 17 “Montagne Pescaresi”, del Comune di Roccamorice (PE), del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, dell’Associazione “Vittoria-La Città dei Ragazzi Onlus” di Alanno (PE) e del Centro d’Arte e Cultura “Alberto Di Giovanni” di Roccamorice. Come in ogni manifestazione musicale del momento, per l’occasione, sara’ diffuso l’Iban della Protezione Civile Nazionale per le donazioni.

by Redazione