Search

Tag Archives: pescara

estatica

Un caloroso pubblico e lunghi applausi per il secondo appuntamento della mini rassegna Teatriamoci di Federico Perrotta che ha visto esibirsi sul palco di Estatica 2020 presso il padiglione del Porto Turistico di Pescara un’emozionatissima Valentina Olla in Rita, un genio con lo zucchero filato in testa, una monografia brillante su Rita Levi Montalcini in cui è stata affiancata da un eccellente Marco D’Angelo.

Grande commozione ha suscitato, nel pubblico presente, la possibilità di rivivere momenti importanti della vita di una personalità illuminata come quella di Rita Levi Montalcini, neurologa, accademica e senatrice a vita italiana, Premio Nobel per la medicina nel 1986 e protagonista, appunto oggi, di uno spettacolo prodotto da Uao Spettacoli, di e con Valentina Olla e Sabrina Pellegrino che ne cura anche la regia.

Una scenografia essenziale ma ben curata ha accolto l’ironia dell’autrice intenta a scrivere seduta alla sua scrivania una monografia sulla grandezza di questa donna, mente eccelsa con la quale, alla fine, si è trovata a parlare come fosse un’amica; quella che inizialmente sembrava un’impresa impossibile poi si è concretizzata con l’incontro di queste due anime femminili, poiché come suggerisce Rita alla sua “amica”: “nella vita bisogna osare, mai rassegnarsi o arrendersi. Bisogna tenere lo sguardo verso la luce… e le ombre poi ti cadranno alle spalle”, un suggerimento che oggi ben si sposa anche con il coraggio di guardare avanti.

Molteplici le personalità illustri, anche del mondo dello spettacolo presenti alla serata, come per esempio l’attore pescarese Milo Vallone che così ha commentato questo secondo appuntamento con Teatriamoci:

Tante emozioni durante la messa in scena di Rita un genio, con lo zucchero filato in testa. E conoscendo artisti e produzione, non ne avevo dubbi.

Ciò che non mi aspettavo è stato invece il veder scaturire in me, già a metà spettacolo, il desiderio di approfondire la conoscenza di una figura così gigantesca qual è il personaggio al centro della narrazione che conoscevo solo sommariamente.

E’ uno spettacolo divulgativo e in questo ci sono tutti i rischi di una scelta narrativa che da “occasione” può diventare “trappola”. Ma così non è stato.

E’ stata invece l’occasione di uscire dalla sala contento del valore aggiunto che lo spettacolo mi ha dato. E per un teatrante seduto in platea che questo accada, è tutt’altro che scontato.

“Rita Levi Montalcini, una donna ed uno scienziato che non conoscevo nel profondo – ha dichiarato l’attore Antonello Angiolillo – Valentina Olla è riuscita a farmela apprezzare e a suscitare in me la curiosità di andare ad approfondire la figura di questa grande donna. Non conoscevo Valentina in veste di sola attrice e a lei va il mio plauso perché mi è molto piaciuta”.

“Rita, un genio con lo zucchero filato in testa” è uno spettacolo di grande spessore anche per la blogger e conduttrice radiofonica Roberta Beta:

Uno spettacolo che sintetizza la storia di un grande personaggio del ‘900 in modo brillante e ricco di spunti, soprattutto adatto ad un pubblico di tutte le età. Chiunque lo troverà interessante.

Grande spazio alla solidarietà: la serata dedicata alla figura di Rita Levi Montalcini all’interno di Teatriamoci ha sostenuto la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt), a Pescara presieduta dal Professor Marco Lombardo, Coordinatore della Lilt Abruzzo presente insieme al Dottor Marino Nardi, Senologo dell’Ospedale Civile di Pescara e membro del direttivo Lilt.

Il prossimo appuntamento con Teatriamoci è previsto per il 25 agosto alle ore 21.30 presso l’arena del Porto Turistico di Pescara con lo stesso Federico Perrotta, che sul palco sarà accompagnato da Claudio Insegno, che firma anche la regia, Valentina Olla e Sabrina Pellegrino impegnati in una commedia ‘sui generis’, Coppie felicemente infelici a sostegno di Ada Manes.

by Redazione
piccoli dj

Creare un’attività destinata ai bambini, che consenta di rispettare le normative anticontagio e che rappresenti un momento di svago, di rilancio e di felicità per i più piccoli, i quali da un momento all’altro hanno dovuto rinunciare al contatto con i compagni di scuola e ai giochi in gruppo a causa del lockdown.

Nasce con quest’ambizione, a Pescara, il corso per piccoli dj, uno dei primi nel suo genere in Italia.

Visto il successo registrato durante l’estate, a settembre diventerà realtà la Mls Academy – Accademia Biancazzurra.

Ad occuparsi della scuola per piccoli disc jockey è Marco La Sorda, conosciutissimo dj che ha fatto la storia delle discoteche abruzzesi.

Il progetto è stato lanciato dall’Accademia Biancazzurra, associazione sportivo dilettantistica che si occupa di ginnastica artistica, di scuola calcio, di attività motoria per diversamente abili e che ha promosso l’unica scuola per cheerleading esistente in Abruzzo.

Ad animare le attività dell’accademia per il settore ginnastica artistica è l’ex ginnasta Milena Pesolillo, tecnico Fgi, con la collaborazione di Tonino Torresi e Martina Del Zozzo, mentre la parte scuola calcio è gestita dal calciatore Simone Vitale, tra l’altro ex del Pescara, del Frosinone e della Nocerina.

Cuffie, giradischi e vinili, ma anche cd e mp3: le lezioni, sia teoriche sia pratiche, contemplano tutti gli strumenti del mestiere, da quelli che hanno fatto la storia del settore a quelli più moderni.

E’ con grande entusiasmo che i bambini raggiungono la postazione e seguono le indicazioni, le istruzioni e i consigli di Marco La Sorda.

Il corso – per allievi dai 6 ai 14 anni – consente ai più piccoli di vivere un momento di svago e di grande divertimento e di svolgere un’attività nuova e particolare, evitando il contatto fisico prolungato con gli altri.

Le attività dell’Accademia Biancazzurra, conosciuta non solo per la scuola invernale, ma anche per il campus sportivo estivo, dopo il lockdown sono ripartite tra mille difficoltà: i protocolli anticontagio rappresentano delle limitazioni che non consentono di svolgere in modo tradizionale i tipici corsi tanto amati dai bambini.

Proprio per questo Milena Pesolillo ha pensato di stravolgere l’impostazione, introducendo qualcosa di nuovo.

Attualmente i corsi si svolgono al parco “Villa de Riseis”, mentre la Mls Academy da settembre avrà sede in un locale di via Puccini.

“I bambini sono le vere vittime dell’emergenza sanitaria – spiega l’ex ginnasta Milena Pesolillo – Le scuole hanno chiuso e, da un giorno all’altro, è venuto a mancare il rapporto interpersonale con i compagni, fondamentale a quell’età. Stop anche alle attività sportive, ai giochi in gruppo nei parchi e alle feste. Difficile, per i genitori, far comprendere le motivazioni di cambiamenti tanto drastici. Siamo subito ripartiti con le nostre attività, ma ci siamo resi conto che, con il rispetto delle misure di contenimento del virus, non erano la stessa cosa. Allora ho pensato che l’unica soluzione era creare qualcosa di nuovo. E’ nata così la scuola per dj, che si è rivelata un’idea vincente. E’ straordinario vedere i bambini finalmente felici e spensierati, che si divertono in tutta sicurezza, dimenticando il particolare periodo che stiamo vivendo”.

“Per me questa attività è bellissima – afferma Marco La Sorda – non mi limito ad insegnare ai bimbi una tecnica, ma sto provando a trasmettere loro esperienza ed emozioni. Quando ho iniziato io, quello del dj era un lavoro più artigianale, mentre ora è anche un lavoro di testa e ho capito che i bambini di oggi apprendono molto in fretta. Stanno conoscendo la musica, la stanno suonando, mixando e selezionando e ne sono entusiasti. Per alcuni di loro le nozioni e le abilità sviluppate con questo corso – conclude il dj – un domani potrebbero anche rappresentare uno sbocco lavorativo”.

by francesca
happiness

Happiness: l’unico tour nazionale dedicato al beach tennis amatoriale, ritorna a Pescara martedì 11 e mercoledì 12 agosto, presso Belvedere Beach Club.

Dopo lo strepitoso successo della tappa di luglio, lo staff di E-Motion agency in collaborazione con l’Asd Top Smash, si prepara a celebrare il Capodanno d’estate.

L’11-12 agosto infatti, il rinomato litorale abruzzese vedrà appassionati da tutta Italia e da tutto il litoraletenntenn a seguito della manifestazione ideata e promossa da Matteo Carponi di E-Motion agency Sport, divertimento e aggregazione gli elementi caratterizzanti del format “Beach and Spritz” che in
questa occasione si concretizzerà con un evento amatoriale curato in ogni sua parte.

Fitto il programma di gioco che vede martedì 11 Doppio Under, Doppio Maschile Basic, Doppio Senior/Junior, Doppio misto, Doppio femminile e lo Shoot Out, (singolare maschile e femminile con formula esclusiva di questo circuito).

Mercoledì 12 il Doppio maschile limitato e Open, con bellissimi premi per tutte le categorie.

Tantissime le coppie già iscritte in tutte le categorie per un evento che, come in tutte le tappe Happiness 2020, si sta rapidamente avvicinando al sold out.

L’evento avrà il Patrocinio del Comune di Pescara e della Regione Abruzzo. Gli addetti ai lavori, i giornalisti e gli appassionati sono tutti invitati alla conferenza stampa lunedì 10 agosto ore 18.30 presso Belvedere Beach Club che vedrà la presenza dell’assessore allo Sport di Pescara Patrizia Martelli.

Il legame stretto tra E-Motion e Asd Top Smash, nato di recente ma già solido, si propone di realizzare eventi ad alto valore emotivo e sportivo nell’ambito del Beach Tennis amatoriale, veicolando un messaggio per la fruizione del territorio attraverso un circuito virtuoso fatto di esperienze condivise, amicizia e divertimento.

by francesca
esperienze

Si è svolta a Pescara la presentazione del progetto Esperienze che vede il coinvolgimento di ragazzi con disabilità intellettiva relazionale e che ha, come obiettivo, l’acquisizione dell’autonomia, dell’inclusione e della fiducia dei loro mezzi attraverso il lavoro.

Il progetto è realizzato su iniziativa dell’assessorato Politiche per la disabilità, Ascolto del disagio sociale, Associazionismo sociale del comune di Pescara retto dall’assessore Nicoletta Di Nisio con l’associazione Sport21 Abruzzo OVD e i titolari degli stabilimenti Ippo Beach Club e Mila.

Con questa iniziativa, si vuole inserire il diversamente abile in un programma di educazione e formazione attraverso il lavoro e l’assistenza e la vita di relazione.

L’obiettivo è di ridurre, attraverso soprattutto processi di motivazione, i Gap cognitivi che gli impediscono l’inclusione nella società e nel mondo del lavoro.

“Ringrazio innanzitutto i titolari degli stabilimenti che hanno permesso di svolgere l’iniziativa con questi splendidi ragazzi – ha dichiarato l’assessore Nicoletta Di Nisio – questo Progetto serve ai ragazzi per dare a loro fiducia, integrarli nel mondo lavorativo e inoltre, aggiungo, che questi ragazzi sono per me fonte di soddisfazione soprattutto quando li vedo sorridere per quello che riescono a realizzare”.

“Iniziativa molto importante – sottolinea la presidente di Sport21 Angelina Fantoni – per quanto riguarda la disabilità intellettiva. Ampliamo il nostro progetto iniziato attraverso la pratica sportiva che ha coinvolto, anche con ottimi risultati agonistici, i ragazzi che hanno così acquisito una certa autonomia. Adesso questa autonomia la testiamo con attività di avviamento al lavoro”.

“Sono presente oggi per questa utile iniziativa – ha detto il capogruppo Udc del comune di Pescara Massimiliano Pignoli – che è resa possibile grazie al nostro assessore che è sempre attiva nel sostenere e avviare progetti vicini alla famiglia e ai diversamente abili con l’intento di non dare assistenzialismo ma inclusione”.

by francesca
estatica

Il Porto Turistico Marina di Pescara si appresta ad ospitare il secondo appuntamento della mini rassegna curata dall’attore abruzzese Federico Perrotta Teatriamoci proprio sul palco di Estatica 2020.

Dopo il “taglio del nastro” con l’attore romano Marco Falaguasta ed il suo monologo divertente Neanche il tempo di piacersi si prosegue giovedì 6 agosto alle ore 21.30 con una monografia brillante adatta sia ad un pubblico adulto che a giovani interessati a scoprire in maniera brillante una personalità illuminata come quella di Rita Levi Montalcini, neurologa, accademica e senatrice a vita italiana, Premio Nobel per la medicina nel 1986 e protagonista, oggi, di Rita, un genio con lo zucchero filato in testa, uno spettacolo prodotto da Uao Spettacoli, di e con Valentina Olla e Sabrina Pellegrino che ne cura anche la regia, e con Marco D’Angelo.

Una giovane autrice, nella fattispecie la Olla, sta scrivendo uno spettacolo sulla vita di Rita Levi Montalcini, un’impresa quasi impossibile apparentemente: nulla sembra essere abbastanza intelligente, le parole diventano banali di fronte alla grandezza di una mente così elevata.

La scrittrice inizia così un percorso di fantasia a ritroso nel tempo nella vita della scienziata dall’ “anima imprendibile”, entrando con l’immaginazione nei panni della madre, della sorella e di Rita stessa da ragazza.

Anche per questo appuntamento, sul palco di Estatica 2020 c’è spazio per la solidarietà e non solo per l’entusiasmo con cui il teatro si riappropria delle sue emozioni: la serata dedicata alla figura di Rita Levi Montalcini, all’interno di Teatriamoci, sarà a sostegno della LILT, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori presieduta dal Professor Marco Lombardo; si tratta di un segnale importante proprio in un momento in cui l’unione è davvero simbolo di forza.

La parola al Professor Marco Lombardo, presidente della Lilt di Pescara, Coordinatore della Lilt Abruzzo.

“La Lega Italiana Lotta contro i Tumori (Lilt) di Pescara ringrazia Federico Perrotta, Valentina Olla e tutta l’organizzazione della Uao Spettacoli per aver scelto di dedicare alla nostra Associazione lo spettacolo che racconta, soprattutto ai più giovani, in modo leggero, e proprio per questo con maggiore forza di penetrazione, la vita di una donna, una scienziata, una ricercatrice che alla medicina ha dedicato una intera esistenza, Rita Levi Montalcini.

Ed è significativo che testimonial di questo racconto sia un’Associazione che proprio quest’anno ha lanciato nei laboratori dell’Ospedale civile di Pescara un proprio progetto di ricerca autofinanziato sui Farmaci antitumorali agnostici, per potenziare quanto più possibile la guerra contro le patologie oncologiche e fornire ai nostri sanitari nuovi e più efficaci strumenti”.

“Superata la fase clou dell’emergenza Covid-19 – ha proseguito il Presidente Lombardo – anche la Lilt sta gradualmente riprendendo le proprie attività di prevenzione oncologica che, dopo il lungo lockdown anche degli ambulatori assumono una importanza superiore: a partire da ottobre torneremo sul campo con il Nastro Rosa, con gli screening sulla mammella, gratuiti per le pazienti, una campagna che ogni anno ci consente di visitare e, quando necessario, di sottoporre a controlli ecografici, oltre 650 donne. E cercheremo anche di recuperare le visite per la prevenzione del melanoma e dei tumori cutanei, evento tradizionalmente previsto per marzo-aprile, ma quest’anno saltato per l’emergenza Covid-19, oltre che prevedere tutte le attività di promozione, divulgazione, diffusione delle informazioni per la tutela della salute che caratterizzano le nostre annualità e riprendere anche le attività laboratoriali nelle scuole con il ‘Sistema Salute – Prevenzione Oncologica’. Tante attività e iniziative che richiedono programmazione, energie e risorse, e in tal senso assumono una rilevanza strategica le raccolte fondi tese a tendere una mano alla nostra Associazione che poggia la propria attività esclusivamente sul volontariato. Anche la Lilt dunque giovedì 6 agosto sarà al Porto Turistico per rivivere il genio di Rita Levi Montalcini esprimendo il proprio ringraziamento a quanti vorranno dare il proprio contributo alla nostra Associazione”.

Le scene ed i costumi sono di Graziella Pera. Le musiche riarrangiate sono del Maestro Claudio Junior Belli, la consulenza musicale è di  Stefano Volpes.

Il disegno luci è di Marco Laudando mentre le coreografie sono curate da  Valentina Varone. La fonica è affidata a Pierangelo Ambroselli (Pro Cube Studio) mentre la progettazione video reca la firma di Mdesign.

Si ricorda che le serate sono organizzate nel pieno rispetto delle normative di sicurezza previste in seguito all’emergenza sanitaria.

I biglietti sono acquistabili su www.ciaotickets.com. Per info e prenotazioni è possibile contattare il numero 333.5001699.

by Redazione
ecomob

In arrivo la terza edizione di Ecomob, l’unico expo di cultura eco sostenibile del centro-sud Italia.

L’appuntamento è nello spazio espositivo del Marina di Pescara dal 4 al 6 settembre, per tre giorni di mobilità sostenibile, cicloturismo, ecologia ambientale.

Non casuale la scelta del luogo: il Marina di Pescara è infatti uno dei migliori porti ecosostenibili d’Italia, premiato con Le Stelle Blu del Mediterraneo proprio in occasione della prima edizione di Ecomob nel 2018.

L’evento è in compartecipazione con Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura Chieti-Pescara.

L’edizione 2019 ha fatto registrare più di 10mila visitatori nell’arco dei tre giorni di fiera, con 40 espositori provenienti anche dall’estero, più di 100 brand presenti fra istituzioni, commercio e servizi, 5 workshop dedicati a ecomobilità, economia circolare, cicloturismo.

Diversi poi gli incontri con ospiti ed esperti del settore.

“In un anno così, confermare lo svolgimento dell’expo è allo stesso tempo una sfida e una soddisfazione – commenta Gianluca Giallorenzo, responsabile marketing di Ecomob – Vuol dire aver lavorato bene negli anni precedenti, ricevere la fiducia da parte di chi sostiene l’evento e degli espositori, che anche quest’anno arriveranno da tutta Italia. Non da meno il rilievo per la città di Pescara di ospitare non solo l’unico expo di cultura eco sostenibile del centro-sud Italia ma anche uno dei pochi eventi tematici confermati quest’anno”.

In occasione della tre giorni sarà inoltre possibile effettuare test di guida dei mezzi esposti, fra auto elettriche, e-scooter, e-bike.

Gli abitacoli delle auto, inoltre, grazie alla partnership con un’azienda specializzata, saranno sanificati tra un test e l’altro per garantire la massima sicurezza.

L’appuntamento è patrocinato dal ministero dell’Ambiente e dello sviluppo economico, oltre ad Abruzzo – Made in nature, made in Italy, Città di Pescara, Confindustria Chieti-Pescara, Elettricità futura-Imprese elettriche italiane, Cna Abruzzo, Anci Abruzzo, Touring Club Italiano. Main sponsor sono Scame elecritcal solutions, Mario De Ecco-Dynamic workwear, Edimac macchine stradali. Partner: Fiab-Pescarabici, Legambiente, Vaielettrico.it, Motus-E, D’Angiolella dinamica.

by Redazione

Tempo incerto ed ancora un po’ di timore legato alla recente emergenza sanitaria non hanno scoraggiato il grande pubblico di Estatica 2020, che nella serata di venerdì 24 luglio,  ha lasciato spazio al sorriso ed allo svago nell’arena del Porto Turistico Marina di Pescara con “Neanche il tempo di piacersi”, la divertente satira dell’attore romano di cinema e teatro Marco Falaguasta.

Platea Arena Porto Turistico

Il monologo scritto dallo stesso attore insieme ad Alessandro Mancini e Tiziana Foschi, che ne cura anche la regia e prodotto dalla Good Mood di Nicola Canonico ha aperto la mini rassegna di tre spettacoli (nell’ambito di Estatica) curata dall’attore abruzzese Federico Perrotta, “Teatriamoci”.

“Il nome della nostra mini rassegna è simbolico – spiega Perrotta –  richiama un abbraccio con il pubblico che ha il bisogno di tornare a sorridere ed emozionarsi a teatro insieme agli artisti. La sera del 24 luglio, dopo la difficile emergenza sanitaria che ha segnato questo 2020, ne abbiamo avuto la prova anche a Pescara proprio in occasione del primo spettacolo di Teatriamoci: Marco Falaguasta ha magistralmente regalato attimi di spensieratezza al pubblico a cui faccio i complimenti anche per aver rispettato con pazienza ed attenzione le norme di sicurezza previste”.

Perrota – Falaguasta – Canonico sul palco 

In “Neanche il tempo di piacersi” ci sono scene di vita quotidiana a volte molto complesse ma mai banali: sul palco Marco Falaguasta con disinvoltura e con un’ironia naturale ha indossato i panni di un padre, di famiglia il cui ruolo è cambiato negli ultimi anni, ma anche di un figlio e di un nipote che hanno un rapporto molto diverso con i genitori e con i nonni rispetto al passato.

Immediato è stato il paragone tra la sua infanzia e le generazioni precedenti e quella dei giovani nati a ridosso del nuovo millennio dove tutto sembra essere cambiato. Non sono mancati i ricordi, ad esempio, ed anche riferimenti ad abitudini e scelte che oggi sembrano distanti e talvolta irrimediabilmente persi, poiché i tempi mutano ed anche velocemente. Sicuramente complice di questo cambiamento è anche l’uso dei social che in alcuni casi ha sostituito l’importanza della ‘parola’.

Grande sensibilità da parte del pubblico, e dello stesso attore, anche nei confronti della solidarietà, anch’essa protagonista della rassegna “Teatriamoci”: per il primo appuntamento infatti  il comitato UNICEF di Pescara, presieduto da Manuela Persico ha preso parte alla serata con uno stand espositivo.

Marco Falaguasta con Unicef

“Teatriamoci” aspetta il suo pubblico, dunque  il 6 agosto, sempre alle 21.30, con Valentina Olla in “Rita, un genio con lo zucchero filato in testa”. Sul palco anche Marco D’Angelo. La regia è di Sabrina Pellegrino.

Il 25 agosto, invece, stesso orario, è la  volta dell’ultimo appuntamento con lo stesso Federico Perrotta, che sul palco sarà accompagnato da Claudio Insegno anche in veste di regista, Valentina Olla e Sabrina Pellegrino in “Coppie felicemente infelici”, anteprima nazionale.

 

by Redazione
flash mob

Una nuova esaltante esperienza si profila per Federico Santangelo, musicista disabile, originario di Roccamorice che, con la sua tastiera elettronica, riesce ad emozionare intere platee.

Iscritto al Conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara, dopo la chiusura delle attività a causa della pandemia, i suoi due docenti, il Prof. Roberto Terranova ed il Maestro Alessandro Di Millo, hanno ugualmente impartito le loro lezioni da remoto, consentendo a Federico di raggiungere risultati eccellenti.

Da qui è nata l’idea di condividere questi progressi col pubblico del suo Fan Club su Facebook mediante un Flash mob, in programma per domenica 26 alle ore 21, accompagnato da musicisti abruzzesi di fama internazionale come il chitarrista Maurizio Di Fulvio e il pianista jazz Tony Pancella, da due giovani musicisti specializzandi del Conservatorio di L’Aquila, Pietro Pancella (basso elettrico) e Michele Santoleri (batteria), con la partecipazione straordinaria del professor Antonello Pietrangelo, originario di Roccamorice, direttore del Dipartimento di “Medicina Interna” dell’AOU di Modena, Presidente del SIMI (Soc. Ital. Med. Int.), chitarrista e Fondatore della “GIS
Rock Band”, composta da giovani medici internisti.

Affetto da una malattia genetica rarissima simile all’autismo (10 casi studiati nel mondo), Federico non parla, non legge, non scrive, ma ha trovato la strada della sua rivincita con la musica.

In questa prospettiva, lui sale sui palchi dal 2012, accompagnato dal suo maestro, Alessandro Di Millo ed ha in repertorio una settantina di brani di vari generi musicali, classica, lirica, traditional e leggera.

Tutti eseguiti senza spartito, grazie alla sua incredibile memoria. Nel tempo ha cumulato una serie di esperienze importanti: nell’aprile 2013 ospite d’onore al Teatro delle Terme di Fiuggi, in occasione del “4°Junior Band Festival Yamaha”, nell’agosto 2018 al Teatro Antico di Taormina, invitato dal Sovrintendente Maestro Gianfranco Pappalardo Fiumara, di fronte a 4mila spettatori e nel dicembre scorso, sul palco del Teatro Cucinelli di Solomeo, invitato dal Direttore Artistico, Maestro Fabio Ciofini, nell’anteprima del tradizionale “Concerto di Natale”, alla presenza del famoso imprenditore filosofo Brunello Cucinelli, che ha finanziato la performance di Federico.

Per dicembre 2020 già si profila la conferma di un nuovo impegno al “Gubbio Summer Festival”, invitato dal Direttore Artistico Katia Ghigi, violinista di fama internazionale.

Anche per l’evento in programma, come nell’ultima esibizione in terra umbra, il musicista sarà sostenuto dal Patrocinio dell’ Ecad 17 “Montagne Pescaresi”, del Comune di Roccamorice (PE), del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, dell’Associazione “Vittoria-La Città dei Ragazzi Onlus” di Alanno (PE) e del Centro d’Arte e Cultura “Alberto Di Giovanni” di Roccamorice. Come in ogni manifestazione musicale del momento, per l’occasione, sara’ diffuso l’Iban della Protezione Civile Nazionale per le donazioni.

by Redazione
estatica

Il Porto Turistico Marina di Pescara si prepara ad accogliere Neanche il tempo di piacersi: sul palco, impegnato in una satira divertente, l’attore romano di cinema e teatro Marco Falaguasta, noto protagonista di tante serie Tv di successo come Centovetrine, Incantesimo, Come un Delfino, il Restauratore, Rimbocchiamoci le maniche, Amore strappato e molto altro.

Il monologo scritto dallo stesso attore insieme ad Alessandro Mancini e Tiziana Foschi, che ne cura anche la regia, è prodotto da Nicola Canonico per la Good Mood: il taglio di Neanche il tempo di piacersi è simpatico e brioso, ed è quasi una cronaca dei tempi moderni nella quale in modo spontaneo ci si può riconoscere.

L’appuntamento è per venerdì 24 luglio alle ore 21.30: sul palco, dunque, il primo dei tre spettacoli inseriti nella mini rassegna curata da Federico Perrotta nell’ambito di Estatica, Teatriamoci, un nome evocativo che richiama un abbraccio virtuale con il pubblico desideroso di tornare a teatro e che invita anche a ritrovarsi insieme, in modo responsabile, dopo la difficile emergenza sanitaria che ha segnato questo 2020;  tre spettacoli ma anche tre generi differenti sul palco di Estatica: un monologo, una monografia brillante ed una commedia teatrale.

 “Tutto è nato dalla mia esperienza di genitore – racconta Falaguasta – Pur vivendo e lavorando su parole e relazioni, mi sono scoperto jurassico e anacronostico nella relazione con i miei figli e il loro mondo. E sempre più spesso, invece di provare a comprendere i loro codici, mi scopro a giudicare i ragazzi e ad attribuire a loro la colpa delle nostre difficoltà d’interazione”.

Ed ecco che quei ragazzi spensierati e felici negli anni ’80, gli anni del boom economico del quale si respiravano l’ottimismo e la positività, diventano genitori in questi tempi pieni di incertezze, instabilità ma anche di progresso e connettività e si interrogano sul cosa si portano dietro di quegli anni e su quanto è rimasto in loro di quello sguardo positivo con il quale aspettavano il futuro.

“Anche la tecnologia per esempio ha condizionato le abitudini e il nostro modo di vivere la quotidianità. Si, proprio così. È complicato ammettere che le nostre abitudini, soprattutto di pensiero, stanno diventando vecchie. È complicato accettare che dobbiamo essere noi ad avanzare verso loro e non pretendere che siano loro a tornare indietro verso noi. Noi, i ragazzi degli anni ‘80, con quel sorriso sempre stampato sul viso, noi non ci saremmo dovuti cadere! Noi, no. E invece eccoci qui a commentare, a lamentarci, a fare pensieri da cinquantenni. Ma com’è possibile, che proprio noi…siamo diventati cinquantenni? Eppure, se facciamo i conti, tutto torna. Allora tanto vale ridere di noi, così, forse, si rimane un po’ più giovani”.

“Marco approda senza più indugiare nella stand-up comedy – afferma la regista Tiziana Foschi – L’attore è per l’appunto in piedi sul palco e parla direttamente al pubblico abbattendo la consacrata quarta parete. In “Neanche il tempo di piacersi” abbiamo voluto dare un’ambientazione e un tappeto narrativo tra le riflessioni e la satira sociale. C’è, in questo spettacolo, ancora un gusto per la teatralità e l’effetto scenico. Il titolo allude a come ci si approccia con facilità sui social, senza corteggiamento, e alle incomprensioni che scaturiscono tra genitori e figli, tanto da non avere il tempo di piacersi”.

Sul palco di Estatica 2020 non c’è spazio solo per il divertimento: protagonista è infatti anche la solidarietà all’interno di “Teatriamoci” proprio in un momento in cui è importante la collaborazione per ripartire, e guardare avanti; il comitato Unicef di Pescara, presieduto da Manuela Persico sarà presente con uno stand espositivo proprio la sera del 24 luglio in occasione dello spettacolo di e con Marco Falaguasta.

Si ricorda che le serate saranno organizzate nel pieno rispetto delle normative di sicurezza.

by Redazione
colibrì enesemble

Torna a Pescara la grande musica firmata Colibrì Ensemble. Dopo lo stop forzato dei mesi scorsi, finalmente l’Orchestra da Camera di Pescara torna a calcare il palcoscenico, domenica 12 e (in replica) lunedì 13 luglio, con un concerto dedicato alle più belle colonne sonore della storia del cinema: Il Cinema in musica – I classici del grande schermo, uno spettacolo all’aperto nell’affascinante cornice del piazzale Michelucci, all’interno dell’Aurum (ore 21.30).

Il concerto sarà dedicato alla memoria del maestro Ennio Morricone, recentemente scomparso.

L’orchestra ha suonato insieme l’ultima volta una settimana prima del lockdown, in uno dei concerti della stagione al Flaiano.

“Nulla ovviamente lasciava presagire quanto poi accaduto – racconta il maestro Andrea Gallo musicista e fondatore del Colibrì Ensemble – ci siamo salutati come al solito abbracciandoci sul palcoscenico a fine concerto, convinti di rivederci qualche settimana dopo. Ora sarà davvero emozionante poter suonare di nuovo insieme”.

L’orchestra coinvolge musicisti provenienti da tutta Italia, insieme ad alcuni tra i migliori talenti della nostra regione.

In Abruzzo il Colibrì sarà una delle prime orchestre a esibirsi dal vivo dopo l’emergenza sanitaria, dando il proprio contributo alla ripartenza della musica a Pescara.

“In tanti ci hanno chiesto di ripartire quanto prima – continua Gallo – è bello aver toccato con mano l’affetto del pubblico verso la nostra orchestra. A diverse persone è mancato l’appuntamento con i concerti e questo è un ottimo segno, un esempio di come la musica e la cultura siano vitali per la società. Un’orchestra rappresenta un’istituzione della città e ha il dovere di incoraggiare, emozionare e mettersi al fianco del proprio pubblico, anche in momenti difficili come questo”.

“Come medico, ammiro il sacrificio di tanti miei colleghi durante questa emergenza – aggiunge la dottoressa Gina Barlafante, presidente dell’orchestra – ma al tempo stesso sono consapevole di quanto siano altrettanto importanti l’aiuto e la speranza che la musica è in grado di dare alla società. Credo non ci sia momento più adatto per affermare che noi dottori siamo “i medici del corpo”, ma i musicisti sono “i medici dell’anima”.

Il concerto cade a pochi giorni dalla scomparsa del maestro Ennio Morricone, la cui musica era già ampiamente prevista nel programma della serata.

“Ci sono grandi artisti che sembra non debbano morire mai – aggiunge Gallo – e il maestro Morricone era uno di questi. Resterà vivo per sempre attraverso le sue indimenticabili colonne sonore. Insieme ai musicisti abbiamo deciso di dedicare a lui il ritorno sul palcoscenico dell’orchestra”.

Il Colibrì dunque riparte con un doppio appuntamento estivo, domenica 12 e (in replica) lunedì 13 luglio.

“Inizialmente avevamo preventivato una sola data –spiega la Barlafante – ma poi le numerose adesioni che abbiamo riscontrato e la necessità di mantenere il corretto distanziamento sociale richiesto dalla normativa, ci ha spinto a programmare una replica”.

È inoltre in preparazione il nuovo cartellone per la Stagione 2020-2021, in programma da ottobre 2020 ad aprile 2021 ed è iniziata la campagna abbonamenti con la promozione Abbonamento al buio, che consente di acquistare gli abbonamenti a un prezzo ridotto, prima che il nuovo cartellone venga rivelato.

Biglietti e abbonamenti per la prossima stagione sono disponibili nei punti vendita:

  • -Arte Pentagono (via Trento, 20 Pescara)
  • -Centro Abaton (via Caravaggio, 127 Pescara)
  • -Contiene Solfiti (via Falcone e Borsellino, 20 Pescara)
  • -Outlet Città Sant’Angelo Village (sede dell’orchestra)

Info e abbonamenti: www.colibriensemble.it – www.ciaotickets.com – (tel. 328 3638738).

by Redazione