Search

Tag Archives: Abruzzo

Storie di Sport

Torna la quinta edizione del Premio Letterario Storie di Sport, organizzato dalla Scuola Macondo – l’Officina delle Storie in collaborazione con il Comune di Ripa Teatina e con il contributo di Saquella Caffè.

Giunto alla sua quinta edizione, il Premio, che coinvolge gli appassionati di sport e di scrittura, è ormai divenuto un appuntamento classico all’interno del Festival Rocky Marciano che si tiene ogni anno nel mese di luglio a Ripa Teatina.

Per partecipare basta inviare un racconto, edito o inedito, a tematica sportiva. Il premio al vincitore ammonta a mille  euro.

I racconti verranno giudicati da una giuria composta da esperti del mondo dell’editoria e composta da: Loretta Santini (Direttrice Editoriale Elliot), Francesca Chiappa (Hacca Edizioni), Francesco Coscioni (Neo Edizioni), Raffaele Riba (editor e scrittore), Lorenza Stroppa (editor Ediciclo Editore e scrittrice), Roberto Di Pietro (Agente Letterario Edelweiss), Athos Zontini (scrittore e scout per la rivista Achab), Patrizia Angelozzi (Angelozzi Comunicazione) e Paolo Primavera (Edicola Ediciones).

Il bando è online all’indirizzo premiostoriedisport.it e il termine ultimo per l’invio del racconto è il 9 maggio 2021.

La manifestazione è patrocinata da Il Centro Quotidiano d’Abruzzo, Regione Abruzzo, CONI Abruzzo ed Endas.

LeggiAmici

Avvicinare i bambini della fascia 0-6 anni al mondo dei libri organizzando incontri di lettura ad alta voce anche estemporanei, realizzando tutorial online e promuovendo l’istituzione di biblioteche stabili o itinerari nei luoghi frequentati dai piccoli futuri lettori e dalle loro famiglie.

E’ questo l’obiettivo di LeggiAmici, un progetto sperimentale di promozione della lettura nella prima infanzia promosso dalla Cooperativa Leonardo di Avezzano (L’Aquila), in qualità di capofila, in partnership con enti pubblici e privati che operano nel settore educativo.

L’iniziativa, che a partire dal primo dicembre e per un anno coinvolgerà diversi comuni delle province abruzzesi di Chieti, L’Aquila e Teramo, sarà realizzata grazie a un finanziamento ottenuto attraverso il bando emanato dal Centro per il libro e la lettura, Leggimi 0/6 2019, per la promozione della lettura nella prima infanzia.

Il progetto LeggiAmici, infatti, è risultato terzo nella graduatoria nazionale per l’Area Sud e Isole, e prevede un costo complessivo di 28.200 euro, di cui 6.000 euro destinati all’acquisto di libri per i bambini.

L’iniziativa poggia le sue basi sugli evidenti (perché dimostrati scientificamente) benefici apportati dalla lettura sui bambini, anche in età precocissima.

Lo scopo del progetto è pertanto quello di rende accessibile la lettura nella fascia di età 0-6 anni, senza discriminazioni di sorta, diffondendo la cultura e la metodologia della lettura ad alta voce secondo una bibliografia ragionata che tenga conto anche di bisogni speciali, disabilità e minoranze linguistiche.

Ma non solo. Il progetto prevede anche azioni innovative, come biblioteche itineranti, letture estemporanee, stand, che coinvolgeranno i soggetti pubblici e privati che a vario titolo operano per e con i diretti destinatari e le famiglie (biblioteche, librerie, musei, associazioni, servizi sanitari, pediatri e consultori privati).

Tra i destinatari delle attività progettuali ci sono, quindi, tutti i bambini che frequentano i nidi di infanzia e le classi delle scuole materne partner di rete coinvolte (0/6 anni) e loro famiglie, così come tutte le famiglie del territorio che fruiscono dei servizi offerti dai partner di rete (pediatri, librerie, associazioni, etc.).

Spazio anche alla formazione grazie all’attivazione di un percorso che sarà rivolto a educatori, genitori, docenti, pediatri, così da creare operatori volontari della lettura e garantire la diffusione delle metodologie applicate.

Di seguito i partner della Cooperativa Leonardo che daranno vita al progetto “LeggiAmici”, suddivisi in ambiti territoriali.

Polo operativo 1: Comune di Avezzano Ambito Distrettuale n.3, Un mondo di colori Polo educativo 0/6 nido e scuola dell’infanzia, I girasoli Associazione di promozione sociale, Consultorio Familiare Cif onlus di Avezzano, Dott.ssa Bonfigli Emanuela Pediatra Convenzionato, Libreria UBIK sede di Avezzano,

Polo Operativo 2: Comune di Atessa, Istituto Omnicomprensivo Ciampoli – Spaventa di Atessa, Associazione culturale Atessa XXI secolo, dott. Spinelli Amedeo Pediatra convenzionato, Comune di Ortona, Istituto Comprensivo statale Matilde Serao di Ortona, Consultorio familiare A.Ge.Onlus di Ortona, Comune di Francavilla al Mare, Istituto comprensivo statale F.P. Michetti di Francavilla al Mare, Associazione Emozioni ODB di Francavilla al mare, dott.ssa Vincolato Silvana Pediatra convenzionato, Istituto comprensivo Don Milani di Lanciano, Libreria Picciopancia di Chieti Scalo.

Polo Operativo 3: Comune di Civitella del Tronto, Istituto Comprensivo Civitella – Torricella, Museo Nina – Associazione culturale Nina onlus di Civitella del Tronto, dott.ssa Mazzarino Domenica Pediatra Convenzionata, dott. Di Pietro Mario Direttore Pediatria Ospedale di Teramo, Comune di Atri, Comune di San’Egidio alla Vibrata, Comune di Nereto, Comune di Bellante, Istituto Comprensivo Aurelio Saliceti di Bellante, dott. Annibale Domenico Pediatra convenzionato, Libreria Ianni di Giulianova Lido.

Per maggiori informazioni:

Sito web: www.leonardoprogettisociali.it

Pagina Facebook: Leonardo progetti sociali onlus

 

by Redazione
La Lima & La Raspa

E la festa è finita: una canzone che racconta in modo ironico la preoccupante situazione in cui versa il mondo dello spettacolo: migliaia di artisti ed addetti ai lavori costretti ad un riposo forzato ormai da diversi mesi.

Un mondo senza attori, cantanti, cabarettisti, musicisti è semplicemente inconcepibile: questi dispensatori di felicità e cultura (e tutti coloro che li aiutano a svolgere al meglio il loro lavoro) sono indispensabili per portare un po’ di gioia una vita spesso piena di lacrime e preoccupazioni.

La Lima & la Raspa, con ironia ed anche un pizzico di rabbia, ci raccontano che, purtroppo, sembra che la festa sia finita… ma non è assolutamente una canzone triste che spinge alla rassegnazione: si tornerà a sorridere, a cantare, a suonare ed a recitare perché la speranza è l’unica cosa che ci mantiene vivi!

Si ringrazia per la realizzazione di questo progetto nato sotto la produzione Power Eventi, il fonico Alessandro Bernabei per l’arrangiamento musicale, la band “The ComeBack” per aver suonato live, Pixel Cake per il supporto video e strumentale e la sala di registrazione Your Sound.

bocce in casa

Sono ben due le scuole abruzzesi premiate a seguito della partecipazione al contest nazionale organizzato dalla Federazione Italiana Bocce denominato Bocce in casa.

Tra le iniziative programmatiche strategiche della FIB per sviluppare nuovi strumenti di promozione online, è stato ideato il progetto Bocce in casa: una proposta innovativa adatta a tutti, anche a ragazzi con disabilità, in grado di coinvolgere gli altri componenti della famiglia, seguendo i giochi proposti o inventandone di nuovi.

Un piccolo “laboratorio ludico-sportivo” finalizzato a mantenere un comportamento corretto dal punto di vista motorio-sportivo e, nello stesso tempo, realizzare momenti di divertimento e di socialità, stimolando le attività psico-motorie e di creatività.

Il progetto è stato sviluppato nel difficile momento dell’emergenza sanitaria da Covid dimostrando come le bocce non abbiano tradito il proprio DNA: sport di inclusione sociale a tutti i livelli e anche nelle condizioni più avverse.

Correlato al progetto si è svolto il concorso Bocce in casa che è giunto al suo epilogo con la proclamazione dei vincitori per le varie categorie previste dalla Commissione Scuola Nazionale che ha visionato tutti i materiali video pervenuti e decretato la classifica finale.

Tra i vincitori per la classifica relativa al contest delle Scuole Primarie sono saliti virtualmente sul terzo gradino del podio gli alunni delle classi 3°A e 3°B dell’Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” di San Salvo (CH), mentre una speciale menzione è stata assegnata ai lavori degli alunni, dislocati su vari pressi, dell’Istituto Comprensivo Civitella-Torricella di Civitella del Tronto (TE).

Oltre ai premi in materiale sportivo, per valorizzare l’impegno di chi si è reso disponibile in un momento così problematico, per tutti i partecipanti un “diploma” attestante l’adesione al contest.

gin

Quasi venti essenze naturali, tutte selvatiche, raccolte sulle cime delle montagne abruzzesi.

Si era abituati a vedere le botaniche, con le loro infiorescenze dare vita ai mieli dell’Appennino aquilano, o contribuire, con le centinaia di essenze foraggere censite sul Gran Sasso, a conferire qualità uniche al formaggio pecorino canestrato.

Oggi questa ampissima gamma di erbe spontanee che cresce tra panorami mozzafiato dà vita al primo gin artigianale tutto aquilano, il 67CENTO.

È in particolare la santoreggia, erbacea perenne che si sviluppa a quote medio-alte, ad essere utilizzata, forse per la prima volta al mondo, per la produzione di un distillato, che ha già trovato il favore di pubblico e bartender.

Riccardo Marino, ingegnere gestionale e Tommaso Ciuffetelli Totani, esperto in comunicazione e marketing, che hanno dato vita all’etichetta con il forte desiderio di raccontare l’Abruzzo attraverso un prodotto autoctono e unico, dopo attenti studi e ricerche hanno ripiantato in un orto botanico alle porte dell’Aquila questa e altre essenze.

Le raccolgono a mano, selezionando le foglie e le bacche migliori, prima di trasferirle nella distilleria di Cavalletto d’Ocre, dove un moderno alambicco le trasforma nel prodotto che rappresenta la base per moltissimi drink iconici.

Insieme alla santoreggia, a dare vita a uno dei due gin per ora prodotti, il Botanical Gin, molto orientato su un gusto erbaceo, ci sono, tra le altre essenze, issopo, aghi di pino, ginepro, coriandolo e angelica.

Un prodotto ispirato ai giardini botanici del Parco nazionale della Majella, con cui Marino e Ciuffetelli Totani hanno avviato un progetto di collaborazione e che ha fornito una gamma iniziale di essenze di montagna. Sono state proprio le visite a quei giardini ad aver permesso ai due di toccare con mano l’enorme patrimonio di specie arbustive ed arboree endemiche custodite in Abruzzo.

Il 67CENTO, con uno dei mascheroni delle 99 Cannelle in etichetta, è presente già nei bar di L’Aquila e Pescara e in moltissimi locali del resto dell’Abruzzo e anche fuori regione.

by Redazione
abruzzo

La scelta di ambientare in Abruzzo un film, utilizzando il borgo di Rapino come scenario, muove nella giusta direzione.

Ma adesso deve nascere un percorso che possa finalmente vedere il nostro territorio protagonista, e capace di proporsi come credibile concorrente e alternativa di regioni che da anni battono con successo questa strada, e quindi occorre aprire un confronto tra le istituzioni e gli addetti ai lavori abruzzesi e i portatori di interessi della filiera legata alla produzione cinematografica.

E’ quanto chiede alla Regione ed al suo strumento operativo del settore, la “Abruzzo Film Commission”, Cna Cinema e Audiovisivo, sigla che associa numerosi e qualificati operatori della filiera produttiva legata al settore; un segmento di cultura ed economia del nostro territorio che chiede di poter condividere con i protagonisti delle scelte politiche ed economiche tanto le strategie quanto i percorsi.

“I progetti di marketing territoriale che vogliono coniugare diverse filiere come cinema e promozione del turismo sono convincenti – dice la presidente Anna Paolini (nella foto) – anche se l’Abruzzo deve recuperare i gravi ritardi accumulati negli anni passati nei confronti di regioni molto più agguerrite, che su questo campo hanno puntato con decisione, investendo ingenti risorse economiche. Ma tutto questo ha senso solo se i tanti professionisti e le tante professioniste che vivono in Abruzzo possono vedersi riconosciuto un ruolo”.

“Ed è per questo – aggiunge – che torniamo anche in questa sede pubblica a chiedere un incontro all’assessore regionale al Turismo, Mauro Febbo, che ha anche la delega alla Film Commission. Perché crediamo di avere al nostro interno competenze e professionalità in grado di aiutare questo percorso”.  

by Redazione
interno8

Promosso in prima serata, dopo i grandi consensi raccolti con la prima edizione, il programma web-tv Interno8 tornerà venerdì 16 ottobre alle 21.

Il debutto di questa seconda stagione sarà accompagnato da tre ospiti d’eccezione: Federico Zampaglione dei Tiromancino, Mara Maionchi e Alberto Salerno.

I Tiromancino sono attualmente nella Top10 dei brani più programmati dalle radio italiane con il singolo Finché ti va, inedito che annuncia un nuovo progetto discografico della band di Federico Zampaglione.

Con l’artista si parlerà anche del suo prossimo film, essendo in procinto di tornare dietro la macchina da presa per girarlo.

Si tratta di un lungometraggio intitolato Morrison e tratto dal suo libro Dove tutto è a metà (ed. Mondadori, 2017).

Con la discografica e volto televisivo Mara Maionchi e con l’autore Alberto Salerno si farà un veloce excursus incrociato delle loro rispettive carriere.

Mara è nota ai più per aver incoraggiato l’emergere di talenti indiscussi della portata di Gianna Nannini e Umberto Tozzi, lasciando un solco nella discografia italiana.

Alberto Salerno, autore e produttore, nonché suo marito e persona brillante, è celebre per aver firmato testi ormai storici come Io vagabondo incisa dai Nomadi e Terra promessa cantata da Eros Ramazzotti.

Ma oltre a grandi ospiti, “Interno8” vanta una grande squadra in casa, a partire dalla giornalista Paola De Simone, ideatrice, curatrice e conduttrice del programma.

Proseguendo con il giornalista Luca Pompei, volto storico di Rete8, che con i suoi editoriali lancerà approfondimenti e riflessioni; l’attrice Tiziana Di Tonno, tra i nomi di punta della scena artistica  abruzzese, con i suoi esilaranti personaggi e la sua raffinata presenza.

E infine il “musico felice” Alessandro De Berardinis, da anni dedito all’intrattenimento musicale e che, con il suo pianoforte, offrirà al programma piacevoli intervalli.

Diverse le novità anche riguardo il team, che si arricchirà via via di sorprese, puntata dopo puntata.

Come nella scorsa stagione, inoltre, tornano protagonisti i telespettatori che potranno interagire in diretta con gli ospiti e con i “condomini”, lasciando commenti e messaggi nella pagina Facebook di “Interno8” (https:// www.facebook.com/Interno8.Rete8) e in quella ufficiale di Rete8 (https:// www.facebook.com/rete8), dove il programma sarà trasmesso in diretta.

by Redazione
Parco Nazionale della Maiella

Il consiglio direttivo del Parco Nazionale della Maiella, ha approvato un elenco di schede progettuali per la realizzazione di lavori di efficientamento energetico di edifici nella disponibilità dell’Ente o dei Comuni ricadenti nel suo perimetro.

Le opere saranno finanziate per il tramite di un fondo di 5.500.000,00 euro destinati dal ministero dell’Ambiente al Parco Nazionale della Maiella nell’ambito di un piano di interventi volti alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici denominato Programma “Parchi per il clima – annualità 2020”.

Per espressa scelta del Consiglio direttivo, accanto alle azioni volte alla prevenzione degli incendi, alla ricostituzione di aree boschive distrutte, alla costruzione di reti di mobilità sostenibile, il Parco finanzierà interventi sostenibili localizzati nei Comuni di Civitella Messer Raimondo (finanziamento di € 89.000), Bolognano (€ 228.000), Roccacasale (€ 72.000), Salle (€ 160.000), Sant’Eufemia a Majella (2 interventi finanziati per € 227.000 ed € 215.000 €), Caramanico Terme (€ 350.000), Palena (€ 160.000), Montenerodomo (€ 160.000), Roccamorice (€ 230.000), Campo di Giove (€ 230.000), Pacentro (2 interventi finanziati per € 150.000 ed € 200.000).

Ne dà notizia Alessandro D’Ascanio, Sindaco di Roccamorice e membro del consiglio direttivo dell’Ente Parco:

È un ulteriore segno tangibile del ritorno di una presenza fattiva del Parco nel suo territorio a beneficio delle comunità resilienti che lo abitano.

È la conferma della ritrovata vicinanza dell’istituzione Parco agli Enti comunali, continuando sul solco del grande lavoro svolto negli ultimi anni dal precedente consiglio direttivo e dalla Comunità dei Sindaci.

Corre l’obbligo di ringraziare il Presidente Lucio Zazzara e l’intero consiglio direttivo per aver voluto rendere la misura maggiormente incisiva sul territorio, decidendo di riaprire i termini di presentazione delle proposte e consentendo l’inclusione nel programma “Parchi per il clima 2020” di Comuni importanti, come Caramanico e Pacentro, che alla scadenza del 24 agosto scorso non avevano presentato alcuna richiesta.

Riportiamo un commento a caldo di Mario Mazzocca, assessore regionale emerito all’Ambiente e presidente di Rete Abruzzo:

L’iniziativa, inserita nell’ambito della strategia nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici, si concretizza così con il concreto sostegno a interventi di efficienza energetica del patrimonio immobiliare pubblico nella disponibilità dell’Ente parco nonché degli enti locali del territorio del parco, prioritariamente indirizzati agli edifici scolastici pubblici, opere per le quali i Comuni stessi svolgeranno il compito di soggetto attuatore.

Sommata alla 1^ annualità in corso di attuazione nei Comuni di Pennapiedimonte, Roccamorice, Sant’Eufemia a Majella e Taranta Peligna, l’azione, oltre a costituire una autonoma prima attuazione del Piano Regionale di Adattamento al Clima (dimenticato nel cassetto di qualche scrivania ormai da oltre un anno e mezzo!), rappresenta una delle prime iniziative sul tema del Climate Change a beneficio delle aree interne montane, da sempre resilienti e virtuose sul piano della sostenibilità del proprio modello di sviluppo.

Beach Bocce Tour

Un successo strepitoso quest’anno per il Beach Bocce Tour in Abruzzo con l’organizzazione di ben 5 tappe: quattro disputate a San Salvo (CH) e una a Roseto degli Abruzzi.

Alle giornate del 7 e 8 Agosto organizzate sulla costa chietina, visto il riscontro suscitato, se ne sono aggiunte altre due, sempre a San Salvo Marina, rispettivamente al Beach Village Poseidon il 17 agosto e al Lido Calimero il 24.

Il 25 e 26 agosto, invece, è stata la volta di Roseto degli Abruzzo al Beach Club Bellavistamare.

Sana competizione, sport, sicurezza e divertimento sono stati i cardini di questa kermesse che ha visto numerosi iscritti a tutte le tappe.

Ad avere la meglio su tutti, sono stati: Gianni Bozzino, Emilio Martino, Mario Orlando, Samuele Ninni e Salvatore D’Aulerio.

I cinque vincitori delle tappe abruzzesi hanno conquistato l’accesso alle finali di questa manifestazione a carattere nazionale, organizzata dalla Federazione Italiana Bocce, che si disputeranno a Cattolica il 4 e il 5 settembre.

“Esprimo la mia soddisfazione per il riscontro del Beach Bocce Tour in Abruzzo e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per l’ottima riuscita della manifestazione, garantendo sport e divertimento nel rispetto delle norme di questo periodo così complesso – ha spiegato il Commissario Straordinario dell’Abruzzo e Consigliere Federale delegato all’organizzazione del Beach Bocce Tour Gregorio Gregori- Ai cinque abruzzesi, come a tutti gli altri finalisti, il mio in bocca al lupo per le finali di settimana prossima!”.

 

by Redazione

Si prosegue con la magica estate di Villetta Barrea: tanti sono gli eventi previsti in questo comune dell’aquilano da sempre meta gradita soprattutto dai turisti desiderosi di godere delle meraviglie della natura nel cuore pulsante del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise.

In questa particolare estate 2020 la voglia di tornare a stare insieme, seppur con i dovuti accorgimenti, e di tornare a sorridere è davvero tanta; ed ecco che anche in uno dei borghi più suggestivi della regione verde d’Europa scende in piazza, è il caso di dire, con un ricco cartellone di eventi in cui si inserisce anche “Ridi, emozionati a Villetta Barrea”, una mini rassegna firmata Uao Spettacoli per permettere al pubblico di trascorrere qualche ora in allegria.

Le serate, possibili grazie anche a Comune, Pro Loco e Archeoclub di Villetta Barrea sono ad ingresso gratuito e gli spettacoli che verranno distribuiti in due location differenti avranno inizio alle ore 21.30. Sono sei gli appuntamenti in programma: si parte il 5 agosto con lo spettacolo Rita, un genio con lo zucchero filato in testa di e con Valentina Olla, una monografia brillante su Rita Levi Montalcini che verrà ospitata nell’androne di Palazzo Graziani.

Locandina rassegna

La scalinata di via Caracena, poi, sarà cornice per gli altri appuntamenti: si prosegue il 7 agosto con il cabaret di Poi ve lo dico in L’anno “00” come la farina mentre l’8 agosto, torna in scena la show girl televisiva ora attrice teatrale e cantante Valentina Olla con ‘Na vorta c’era Roma..ancora, dove il suggestivo panorama della città eterna sarà protagonista di canti, sonetti e racconti.

La magica notte di San Lorenzo, invece, sarà degnamente celebrata da un racconto con musica dal titolo La Banda con l’attore Federico Perrotta, la cui regia è di Manfredi Rutelli, l’autore è Pierpaolo Palladino, e i musicisti Vincenzo Meloccaro e Alessio Renzopaoli mentre I Carta Bianca daranno spazio al cabaret nella serata del 12 agosto con Guarda chi si rivede.

Chiude la mini rassegna il mago Alberto Alivernini con Cabaret Magico nella serata del 16 agosto.

Si ricorda che tutte le serate saranno organizzate nel massimo rispetto delle norme di sicurezza previste.

 

by Redazione
1 2 3 9