Search

Category Archives: Sport

EWA

Empowering Women Athletes, o più semplicemente EWA, nasce per sviluppare una comunità di atleti, professionisti, dirigenti sportivi e responsabili politici in Europa che contrastino attivamente la violenza, gli abusi, le molestie e la discriminazione nei confronti delle atlete femminili in ambienti sportivi, fornendo loro conoscenze, istruzione e strumenti pratici specificamente previsti dall’iniziativa.

Il progetto è stato presentato ieri da Simone D’Angelo, Presidente ENDAS Abruzzo, in uno dei primi incontri con il mondo dello sport di base.

A fare da ambasciatrice per il territorio regionale è stata scelta Diana Di Meo, la pescarese arbitro di calcio vittima di revenge porn e divenuta famosa per la sua storia raccontata, tra gli altri, alle Iene e in Parlameno Europeo.

“EWA non è solo un progetto, è un ideale. Lei è ogni ragazza e ogni donna che ama il suo sport, che vuole sentirsi al sicuro negli spogliatoi del suo club, che vuole sentirsi rispettata come un’umana e riconosciuta come atleta, che vuole sentirsi supportata dalla squadra di professionisti sportivi che lavorano per lei e con lei.” spiega D’Angelo alla presentazione del progetto. “Lei è l’atleta femminile che lotta ogni singolo giorno per superare i record, vincere le partite, divertirsi.”

ENDAS ha aperto un help desk telefonico per offrire supporto alle sportive che hanno necessità di informarsi, che hanno subito molestie, discriminazioni o violenze nel mondo dello sport, fornendo contatti diretti di organizzazioni locali che si occupano di tutelare i diritti delle donne, fornire assistenza legale e altre risorse relative preziose.

Per avere un aiuto, un consiglio o semplicemente un confronto sono stati predisposti i seguenti numeri: 324 5546124 – 328 7546320 – 345 6317709. L’help desk telefonico EWA è attivo lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 17:30 alle 20:30.

by Redazione
Atri

Si chiuderà in grande stile la stagione 2021/22 del calcio dilettantistico abruzzese.

Venerdì prossimo, 24 giugno, alle ore 21, nella splendida cornice di Piazza del Duomo ad Atri, nel cuore di uno dei centri storici più belli d’Abruzzo, saranno premiati i protagonisti dell’annata sportiva appena conclusa in un vero Gran Galà del calcio abruzzese.

Sarà una serata di festa con tutte le società e in particolare con le vincitrici dei rispetti campionati, che saliranno sul palco per ritirare il loro riconoscimento più ambito, la Coppa, frutto di mesi di sacrifici e passione.

Il giusto finale al termine di un anno sportivo chiuso regolarmente, anche in tanti consideravano a “rischio”, perché vissuta tra incertezze e difficoltà.

“Abbiamo immaginato questo Gran Galà del calcio abruzzese come il miglior modo per celebrare il pieno ritorno in campo avvenuto quest’anno e insieme la conclusione di questa stagione – ha dichiarato il presidente LND Abruzzo, Concezio Memmo – E per farlo abbiamo voluto accanto tutti coloro che con noi l’hanno resa possibile e l’hanno vissuta: le nostre società”.

by Redazione
calcio femminile

Quattro Rappresentative Regionali, lo stadio più bello d’Abruzzo ai piedi del Gran Sasso d’Italia, la Città Europea dello Sport 2022: questi gli ingredienti principali del “Torneo Nazionale di Calcio Femminile – Città dell’Aquila”, che si giocherà nel capoluogo abruzzese dal 17 al 19 giugno.

Le Rappresentative di Abruzzo, Calabria, Campania e Marche si sfideranno nel prossimo fine settimana in un serrato torneo con semifinali e finali (3° e 4° posto e 1° e 2° posto).

L’evento sarà inaugurato con una iniziativa ufficiale venerdì prossimo, 17 giugno alle 17,30 a Palazzo Fibbioni, dove le quattro Rappresentative regionali saranno accolte. Saranno presenti per un saluto istituzionale, l’assessore regionale allo Sport, Guido Quintino Liris, il vice-presidente del Consiglio Regionale, Roberto Santangelo, l’assessore comunale allo Sport, Vito Colonna, il presidente del Comitato esecutivo “L’Aquila Città Europea dello Sport 2022”, Francesco Bizzarri, il presidente del Comitato regionale LND, Concezio Memmo, e la responsabile Calcio Femminile LND Abruzzo, Laura Tinari, il delegato dell’Aquila LND Abruzzo, Mario Bastida, oltre all’intero Consiglio direttivo del Comitato regionale.

Sabato si scenderà in campo allo stadio Gran Sasso d’Italia per vedere all’opera le quattro squadre partecipanti: alle 16 la prima semifinale, alle 18 la seconda. Stessi orari domenica 19 per le finali: alle 16 quella per il 3° e 4° posto, alle 18 la finalissima.

La responsabile del Calcio Femminile del Comitato regionale LND, Tinari:

Il Torneo Città dell’Aquila chiuderà definitivamente la stagione del calcio femminile in Abruzzo. Si tratta di un evento che abbiamo fortemente voluto perché anche le nostre Rappresentative potessero vivere finalmente il loro momento. La scelta dell’Aquila è venuta naturale in questo 2022 che la vede Città Europea dello Sport, ma anche perché lo Stadio Gran Sasso rappresenta una delle più belle location dove le nostre calciatrici possano giocare in Abruzzo. Ma il Torneo nasce per essere itinerante. Sono contenta che le mie colleghe e i miei colleghi di Campania, Calabria e Marche abbiano accettato il nostro invito a vivere insieme giornate all’insegna del divertimento e del colore magenta.

Il presidente Memmo:

Nel momento in cui per il terzo anno consecutivo il Torneo delle Regioni è stato annullato per Covid, un po’ tutti i Comitati regionali LND hanno iniziato a organizzarsi per poter sopperire a questa assenza e l’Abruzzo è stata l’unica Regione ad aver proposto alla Lega Nazionale Dilettanti un Torneo Nazionale di Calcio Femminile. Questa è un’ulteriore testimonianza dell’attenzione che in Abruzzo stiamo ponendo allo sviluppo di questo settore. Nei prossimi giorni ospiteremo all’Aquila, Città Europea dello Sport 2022, quattro Rappresentative regionali e per noi questo è motivo di orgoglio, ma anche un riconoscimento oltre i confini abruzzesi del nostro impegno e della bontà delle nostre idee.

by Redazione
Pescara

La Casa circondariale San Donato di Pescara, diretta dalla dottoressa Lucia Di Feliciantonio, ripropone, dopo due anni di sospensione per la pandemia, il progetto Partita con papà, arrivato alla sesta edizione nazionale.

L’incontro, promosso dall’associazione Bambinisenzasbarre, in collaborazione con il Ministero della Giustizia ­ Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, il Telefono azzurro e la Croce Rossa Italiana di Pescara, si svolgerà lunedì 13 giugno alle 10, all’esterno della struttura, nel centro sportivo “New Dribbling Calcetto” di via Alento a Pescara e vedrà contrapposti sul campo di calcio alcuni detenuti/papà e i loro figli, alla presenza dei  familiari.

Il progetto è stato voluto e sostenuto dalla Direzione e dall’area giuridico-pedagogica per l’alta valenza rieducativa dell’iniziativa, poiché finalizzata a rinsaldare il legame genitoriale anche in ambito “extramurario”.

La partita, infatti, si terrà fuori dalle mura carcerarie, in un contesto di condivisione e di gioco di squadra.

Una più stretta relazione tra genitori detenuti e figli può essere una speranza per il futuro e una occasione di riscatto.

Nella riabilitazione dei detenuti è sancito il diritto a rimanere genitori, a mantenere il legame padre-figlio, tutelato dalla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che, dicono le statistiche, abbassa la recidiva e la delinquenza intergenerazionale.

La possibilità di giocare a calcio con il papà e di condividere questo momento ludico, normale per tutti gli altri bambini, risulta eccezionale per questi bambini e le loro famiglie e rimane a lungo nella loro memoria.

La Partita con papà e Carceri aperte si collocano nella Campagna europea Non un mio crimine ma una mia condanna del network COPE – Children Of Prisoners Europe.

I numeri della Partita con papà

  • 2015 12 carceri 500 bambini 250 papà
  • 2016 40 carceri 1.000 bambini 600 papà
  • 2017 50 carceri 1.200 bambini 900 papà
  • 2018 60 carceri 2.900 bambini 1.400 papà
  • 2019 68 carceri 3.150 bambini 1.700 papà
  • giugno 2022 Campagna europea: Non un mio crimine, ma una mia condanna
by Redazione
Villa Santa Maria

Si è tenuto allo stadio San Francesco Caracciolo di Villa Santa Maria (Ch) il primo Memorial in ricordo di Alfredo Salerno, il sindaco di Fallo scomparso improvvisamente sei mesi fa, mentre era in municipio al lavoro nel suo ufficio.

Molte le autorità presenti all’’evento sportivo, che è stato organizzato dall’Istituto comprensivo B. Croce di Quadri e dall’associazione Il treno dell’amicizia, con la collaborazione del Comune di Villa Santa Maria che ha ospitato l’iniziativa: i consiglieri regionali Sara Marcozzi e Fabrizio Montepara, Massimo Tiberini in rappresentanza della provincia di Chieti, l’assessore del Comune di Fallo Salvatore Bilancio e i sindaci del territorio.

Sono intervenuti anche il presidente dell’Ecolan Massimo Ranieri, la dirigente scolastica Costanza Cavaliere, la responsabile dell’ufficio scolastico regionale Maristella Fortunato, la presidente dell’associazione Il treno dell’amicizia Adriana D’Agostino e la moglie di Alfredo Salerno, Carla Marchetti, che ha ricevuto una targa commemorativa.

“Alfredo era un amministratore molto lungimirante, aveva una visione che andava ben oltre quella che era la sua piccola comunità – ha commentato il sindaco di Villa Santa Maria Giuseppe FinamoreNel corso della sua attività amministrativa era stato in grado di lanciare tanti messaggi belli che noi abbiamo voluto raccogliere in questo memorial. Che riproporremo ogni anno coinvolgendo anche altre scuole per dare il giusto valore al ricordo. Affinché un sindaco che amava molto il suo lavoro e il suo paese non sia mai dimenticato”.

Il programma dell’iniziativa ha previsto una serie di attività ludico motorie che hanno coinvolto gli studenti dell’istituto comprensivo, tra le quali il gioco della palla tra due fuochi e l’incontro finale di tennis del progetto Scuola Attiva Junior con i maestri Paola Grappasonno e Yury Di Biase.

E in chiusura la gara di corsa sui 400 metri con la collaborazione del campione olimpico Alberico Di Cecco, alla quale hanno partecipato i ragazzi della scuola secondaria di primo grado dei plessi di Quadri, Pizzoferrato e Villa Santa Maria. Ad aggiudicarsi il Memorial di quest’anno sono stati Camiscia Denis, Di Cicco Antonio, Amicone Mattia, Martorella Sofia, Di Toro Lucia, Logrippo Martina per le classi prime; Impicciatore Giuseppe, Iannamico Andrea, Di Nardo Andrea, Di Toro Marianna, Sabatini Gaia e D’Arcangelo Giovanna per le classi seconde; Liberatore Raffale, D’Amico Mariano, Cianci Kevin, Di Tomaso Laura, Finamore Ada e Musilli Giulia per le classi terze. Tutte le attività sono state coordinate dal professore di scienze motorie e sportive Camillo Di Pietro, in sinergia con gli insegnanti Salvatore Ziruolo, Nicola Della Franca, Nadia Faieta, Nino Loreto e Stefania Di Sario.

La professoressa Di Sario ha realizzato inoltre il logo dell’evento mentre la professoressa Isabella D’Amico ha creato l’immagine stilizzata di Alfredo Salerno riportata sulla maglietta ufficiale dell’iniziativa.

“La scuola  ha collaborato con le altre istituzioni all’organizzazione dell’evento affinché una persona come Alfredo  Salerno che ha rappresentato in maniera egregia le istituzioni venisse fermata nella memoria, perché rappresenta un esempio per i giovani prima di tutto, ma anche per gli adulti – ha commentato la dirigente scolastica Costanza CavaliereIl senso della nostra partecipazione è stato quello di dare valore a chi onestamente e con rettitudine si adopera per il bene comune”.

 

by Redazione
Gladius Pescara

Si è conclusa al Campo Donati di Pescara, l’iniziativa Muoversi bene per crescere meglio. Progetto di Educazione Motoria posta in essere dalla Gladius Pescara Centro Tecnico AC Milan insieme all’Istituto Comprensivo 7 Raffaele Laporta di Pescara.

Un anno insieme ai bambini della scuola primaria della prime tre classi in cui educare al movimento, ai valori sani dello sport è stata la priorità per il presidente dell’ASD Angelo Nicolò e i suoi collaboratori.

Attività motoria che si è svolta all’interno del plesso per poi chiudersi lo scorso venerdì 27 maggio al campo Donati di Pescara con una vera e propria festa dello sport che, al termine, ha visto la consegna degli attestati di partecipazione ai bambini.

Soddisfazione e un pizzico di emozione per Angelo Nicolò presidente Gladius Pescara: “Muoversi bene per crescere meglio: abbiamo voluto chiamare così questo progetto per riprendere quello che l’AC Milan propone già da anni e portarlo sul territorio. Il titolo stesso è già esplicativo: dare la possibilità ai bambini di fare attività motoria specie quelli della scuola Primaria dove è fondamentale crescere in modo sano anche attraverso i valori che lo sport trasmette. L’obiettivo – conclude Nicolò – era quello di lasciare qualcosa che in futuro bambini e insegnanti possano riproporre. Spero di essere riuscito nell’intento e magari continuare insieme anche il prossimo anno scolastico. La giornata conclusiva l’abbiamo pensata come una vera festa dello sport tra divertimento, attività motoria e spensieratezza. Grazie ai bambini, ai genitori per la collaborazione e al Comprensivo 7 per l’ospitalità”.

Giuseppe Quitadamo collaboratore del preside dell’Istituto Comprensivo 7 Raffaele Laporta di Pescara, presente alla giornata ringrazia “la Gladius per l’impegno profuso insieme ai nostri ragazzi e i loro insegnanti. Grazie per l’aiuto che ci hanno dato in questi mesi; complimenti da parte del corpo docente e della preside per la lodevole iniziativa e per aver scelto la nostra scuola”.

by Redazione
Giornata Nazionale dello Sport

Il 5 giugno il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, come ogni anno, organizza la Giornata Nazionale dello Sport, evento che avrà come teatro tante piazze d’Italia dove si raduneranno ragazzi e ragazze che si cimenteranno in varie discipline sportive.

La partecipazione è gratuita. Per la provincia di Chieti la manifestazione si svolgerà dalle 9 alle 13 presso il Parco Turistico Montepiano di Roccamontepiano (Ch), luogo molto suggestivo, ampio e con tanto verde. Saranno presenti oltre 120 ragazzi e ragazze che verranno seguiti da 20 tra tecnici ed istruttori di varie federazioni. Le società porteranno a Roccamontepiano i loro iscritti, ma potranno prendere parte alla mattinata anche ragazzi e ragazze che verranno semplicemente a vedere la manifestazione e volessero mettersi alla prova.

Verrà consegnato un gadget da parte del Coni Regionale Abruzzo a tutti i partecipanti. Soddisfatto il Delegato Provinciale Coni Chieti Massimiliano Milozzi per l’annunciata grande partecipazione annunciata alla Giornata Nazionale dello Sport di Roccamontepiano: “Come Comitato Provinciale di Chieti è un ottimo risultato avere tante presenze dopo il periodo critico che abbiamo vissuto per la pandemia: è un bel segnale di ripartenza. Ringrazio il sindaco Adamo Carulli e tutta l’amministrazione comunale di Roccamontepiano che hanno appoggiato la manifestazione mostrandosi come sempre sensibili verso il mondo sportivo”.

by Redazione
beach soccer

Si svolta oggi la conferenza stampa di presentazione della manifestazione sportiva dedicata al Beach Soccer in programma a Pescara dal 2 al 6 giugno prossimi presso Largo Mediterraneo Nave di Cascella.

Supercoppa di Lega e la prima giornata di Serie A di Beach Soccer che vedrà in città circa 300 atleti; era da tempo che la disciplina mancava sulle spiagge abruzzesi, e finalmente il post pandemia ha permesso anche questo evento.

Presenti alla conferenza stampa tenutasi al lido Panta Rei di Pescara, il sindaco di Pescara Carlo Masci, l’assessore comunale allo Sport Patrizia Martelli, il presidente del Consiglio Regionale Lorenzo Sospiri, l’assessore regionale allo Sport Guido Liris, il presidente C.R. LND Abruzzo Ezio Memmo e la delegata Beach Soccer C.R. LND Abruzzo Flavia Antonacci.

“Siamo finalmente riusciti dopo anni a riportare il Beach Soccer nazionale in Abruzzo – ha dichiarato Flavia Antonacci – Abbiamo voluto fortemente questo appuntamento anche perché, come Comitato Regionale Abruzzo stiamo facendo un grande lavoro per sviluppare questa disciplina nella nostra regione dato che, potenzialmente, degli scenari naturali allo sviluppo di questo sport”.

Si parte giovedì 2 giugno con l’assegnazione della Supercoppa di Lega tra il Pisa Beach Soccer e il Catania Beach Soccer. Dal 3 al 5 giugno si giocheranno le partite della prima tappa del campionato di Serie A.

Un orgoglio abruzzese anche in campo, visto che tra le squadre di Serie A c’è anche la Vastese Beach Soccer che giocherà venerdì 3 alle 18,30 e domenica alle 17,15.

 

by francesca
tikitaka

Il Tikitaka non smette di scrivere pagine di storia. Il pareggio con un pirotecnico 5-5 sul campo del Bitonto permette alle giallorosse del presidente Tiberio di accedere alla sognatissima semifinale scudetto.

A definire il risultato finale per il Tikitaka Planet le doppiette di Vanin e Tampa ed il gol di Verzulli, invece per il Bitonto Lucilèia, Bettioli (autorete), Taina su rigore e Pernazza.

Prima frazione di marca giallorossa con le Francavillesi che vanno al riposo sul punteggio di 3-2. La ripresa segue lo stesso copione dei primi 20′, il Tikitaka Planet, dopo essersi portato sul 5-3, subisce il ritorno delle pugliesi che nel finale acciuffano il pareggio, ma senza conseguenze per il discorso qualificazione.

Ancora una volta il cuore di queste ragazze ha prevalso, dopo una lunghissima stagione, sulla stanchezza.

Così l’autrice di una delle due doppiette Debora Vanin: “Sicuramente è stata una partita molto competitiva dall’inizio alla fine: ci sono state tante parate, tanti gol, tante emozioni. Però quello che conta di più è il passaggio del turno”.

Le due marcature di Bitonto confermano la sua grande stagione in giallorosso: “Per me ogni volta che segno è motivo di orgoglio e soddisfazione perché questo significa che il nostro gioco sta andando bene, che abbiamo la potenzialità di segnare e sono contenta che posso aiutare la squadra. Fare due gol contro una squadra del genere e in trasferta è stato veramente da brividi. Parlare della stagione mi rimane difficile, provo sempre a guardare avanti cercando di non ripetere gli errori commessi. Nonostante questa squadra sia al primo anno di Serie A, mi porto dietro comunque la mia competitività ed ho visto la differenza tra giocare in una squadra che milita già da tempo nella massima serie ed una matricola. È posso dire che è un po’ diverso, però le ragazze sono state bravissime e stiamo facendo un ottimo lavoro insieme. Durante la stagione ci sono state partite che ho giocato con sofferenza e dolore, ma il nostro lavoro è questo, a me piace un sacco giocare a Calcio a 5, quando gioco dimentico tutto quello che c’è intorno e voglio fare sempre il meglio”.

E intanto ci si inizia a preparare per la semifinale di andata: “Sicuramente non sarà una partita facile, giocheremo con la squadra campione di coppa, costruita per vincere tutto, per noi sarà una soddisfazione enorme giocare contro di loro. Sarà sicuramente impegnativo in tutti gli aspetti (tecnico, tattico, mentale e atletico). Adesso dobbiamo dare tutto per riuscire ad ottenere un risultato positivo, lavoreremo per questo”.

Appuntamento a domenica 15 alle ore 20 al Palaroma di Montesilvano per la gara di andata della semifinale scudetto.

by Redazione
Magister Calcio Femminile

E’ stata una festa della mamma immersa nello sport quella trascorsa domenica 8 maggio al Magister Village di Montesilvano nella giornata di Open Day organizzato dalla Magister Calcio Femminile.

Un momento di condivisione e divertimento per le oltre 20 bambine che hanno partecipato insieme alle loro famiglie. Divertimento in campo tra calci a un pallone, attività motoria e desiderio di provare uno sport per molte nuovo.

Due ore di puro divertimento per le partecipanti, di età compresa tra i 5 e i 15 anni, alla fine contente di aver provato il calcio al punto da iscriversi (gratuitamente) e avviare gli allenamenti.

Soddisfazione anche per i vertici del Magister Village, come si evince dalle parole del titolare della struttura sportiva Glauco Gasparini: “Le bambine sono state il vero sole della giornata insieme alle famiglie. Devo fare un ringraziamento speciale dalla Magister Calcio Femminile capace di trasmettere un sentimento molto importante: la passione; dettaglio che fa la differenza tra creare una scuola calcio femminile e la scuola calcio; in tal senso il team mette in moto emozioni uniche sulle quali vale la pena investire non solo per il Magister ma anche per il bene l’intero territorio”.

Michele Galanti, responsabile Magister Calcio Femminile: “In primis ringrazio il Magister Village che ci ospita tutto l’anno nelle attività e per gli eventi del weekend. E’ stata una domenica fantastica, al di sopra delle aspettative, dato che si parla di calcio femminile che non ha radici profonde nel territorio; è stata davvero una mattinata da ricordare alla quale hanno aderito tante bambine e ragazze accompagnate da entrambi i genitori; una vera festa dello sport per la famiglia! Per noi il risultato è speciale: oltre 20 nuove iscrizioni e altre ragazze verranno nei prossimi giorni agli allenamenti per conoscerci. E’ stata una felice sorpresa che spinge a migliorarci, a cercare nuovi allenatori, ad ampliare lo staff per offrire un servizio completo. Un ringraziamento sentito – conclude – all’Istituto Comprensivo Delfico di Montesilvano che ci ha ospitato la scorsa settimana abbracciando il nostro progetto sociale e sportivo”.

by Redazione