Search

Tag Archives: scuola macondo

poetami

Si accendono i riflettori sulla seconda edizione del Premio PoetaMi – Miglianico Borgo in Poesia in onore e memoria di Paride Di Federico, concittadino, studente modello e poeta di riconosciuta sensibilità; l’obiettivo del Premio è quello di creare a Miglianico un borgo poetico, con un appuntamento annuale incentrato sulla poesia in tutte le sue sfumature, dalla parola scritta a quella recitata, dagli incontri culturali alle immagini.

Organizzato dalla Scuola Macondo – l’Officina delle Storie di Pescara, con la direzione artistica di Peppe Millanta il concorso, che in occasione della consegna dei riconoscimenti durante la serata finale della prima edizione ha avuto l’onore di ospitare il poeta Davide Rondoni, gode del patrocinio del Comune di Miglianico (Chieti) e vede la preziosa collaborazione della Pro Loco di Miglianico.

Come spiega il sindaco del comune teatino Fabio Adezio:

Il bando di concorso della seconda edizione di PoetaMi conferma l’intenzione dell’amministrazione comunale di caratterizzare il nostro Comune come borgo poetico: il successo della scorsa estate, sia in termini numerici, sia per la qualità della proposta realizzata, ci ha convinto di aver impresso la direzione giusta al nostro sforzo di lavorare per far diventare Miglianico un vero laboratorio poetico nazionale, sulla scorta e nella memoria grata a Paride Di Federico, valente concittadino e straordinario poeta, troppo presto scomparso. La sua figura è ormai diventata un patrimonio condiviso grazie al quale il realizzando Museo della Poesia avrà un punto di riferimento per il quale tutti i Miglianichesi si sentiranno orgogliosi.

A pochi giorni dall’apertura del bando di PoetaMi (27 dicembre 2021), dunque, non può mancare una riflessione sulla potenza della poesia, diventata un mezzo esclusivo per dare corpo alle emozioni, alle tante paure che accompagnano la vita delle persone; anche i sentimenti che troppo spesso vengono messi da parte, soprattutto in un momento complesso come quello che comporta l’emergenza sanitaria da due anni ormai, prendono forma con questo strumento esclusivo e dunque distanziamento sociale, solitudine, riflessione diventano argomenti.

Il concorso a tema libero, rivolto agli adulti, si suddivide in due categorie, una riservata alla poesia inedita e l’altra a raccolte edite di poesie; sono previsti anche due premi speciali che verranno assegnati dalla giuria, il Premio Under 35 riservato ad un autore nato tra il 2004 e il 1987 che si sia particolarmente distinto con la sua opera ed il Premio “Margherita Anzellotti”, riservato ad un autore abruzzese.

L’invio del materiale è consentito fino alle ore 24.00 del 17 aprile 2022.

La Scuola Macondo – l’Officina delle Storie attribuirà inoltre a sua discrezione tre borse di studio per i suoi corsi ai partecipanti ritenuti più meritevoli.

Accanto al premio per gli adulti PoetaMi, continua anche il premio di poesia dedicato alle scuole, intitolato a Paride Di Federico, giunto ormai alla XIII edizione: per i ragazzi il bando sarà distribuito direttamente nelle scuole; come si augura il sindaco: “Attendiamo, come l’anno scorso, numerose opere poetiche da tutta Italia, che arricchiranno il nostro patrimonio da conferire nel museo, e contiamo che dalle scuole arrivi, come succede da 13 anni a questa parte, la nuova linfa per rinverdire un’arte, quella della poesia, che qui non ha mai smesso di far sentire la sua forza”.

Diversi sono i momenti culturali pensati per la premiazione che ci sarà sabato 28 maggio a Miglianico nell’ambito di una giornata dedicata interamente alla poesia con conferenze e laboratori.

Ospite della serata di premiazione sarà il poeta Gian Mario Villalta che premierà i finalisti.

Nell’ambito della manifestazione è previsto un Atelier di Poesia: workshop di due giorni a cura di Davide Rondoni, che si svolgerà nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 maggio.

Il workshop sarà gratuito per i finalisti di entrambe le sezioni e per i vincitori dei Premi Under 35 e “Margherita Anzellotti”.

Per l’occasione sarà la seguente giuria di poeti, giornalisti, docenti ed esperti a valutare le opere in concorso: Antonello Antonelli (docente e giornalista), Andrea Buccini (poetessa), Paolo Fiorucci (poeta e libraio), Barbara Giuliani (poeta), Eleonora Molisani (giornalista e poetessa), Corinne Stella (docente), Stefano Tieri (docente).

Per info: premiopoetami@gmail.com, 3201775781; www.poetami.it.

by Redazione
Macondo Kids

Appuntamenti in festa anche per i bambini con la Scuola Macondo Kids, dove la magia è tutta da scrivere: per i piccoli “studenti” della Scuola Macondo – l’Officina delle Storie fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta è il momento della creatività.

Domenica 2 e giovedì 6 gennaio 2022 con le attività a tema natalizio si potrà vivere insieme una fantastica esperienza nel mondo del libro e della scrittura creativa. Nello specifico dalle ore 16.30 alle 18.30 sono previsti questi appuntamenti per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni:

– domenica 2 gennaio 2022 Natale a tinte dark: anche il Natale ha un lato oscuro: verrà affrontato un viaggio fra streghe, mannari e strane leggende, riscoprendo le origini antiche del periodo più magico dell’anno. Un incontro fra arte e letteratura per stimolare creatività e curiosità dei ragazzi;

– giovedì 6 gennaio 2022 L’Epifania di James Joyce: laboratorio di scrittura con focus sull’Epifania di James Joyce, appunto. Un’esperienza pratica e teorica di questa particolare tecnica narrativa. Approccio conoscitivo alla scrittura creativa;

Questi, invece, i corsi previsti da gennaio:

– Il taccuino dello scrittore – tecniche di scrittura (11-14 anni):

Il corso, incentrato su esercizi di scrittura e di stimolazione del processo creativo, ha l’obiettivo primario di affinare la tecnica scrittoria dei partecipanti. Nell’arco di 12 lezioni i ragazzi affineranno la tecnica e sperimenteranno attività nuove tipiche del narratore moderno.

– Antico erbario (7 – 11 anni):

Il laboratorio, rivolto a bambini e bambine dai 7 agli 11 anni, è un percorso poliedrico che unisce lettura, mitologia, creatività e un pizzico di botanica. I partecipanti realizzeranno il loro piccolo erbario arricchito dalle essenze essiccate e da immagini e disegni ispirati dalla lettura delle storie. Un modo divertente ed educativo per approcciare al mondo della mitologia classica.

– Favole con empatia (7 – 11 anni):

Favole con empatia è un corso pensato per leggere le fiabe in un modo nuovo e coinvolgente!

In questo laboratorio impareranno a leggere una fiaba classica ed a trasformare una storia di conflitto riscrivendola in chiave empatica. A conclusione del corso, i ragazzi avranno realizzato con le proprie mani un libro pop-up contenente la propria versione della favola.

Per maggiori dettagli sugli appuntamenti natalizi o sui singoli il sito è http://www.macondokids.it/. Info e prenotazioni ai numeri 3703525381/3285437729 o mail: macondokids@gmail.com. Novità e approfondimenti invece sono sulla pagina Facebook.

Malinverno 

Leggere è condividere una passione: proprio per questo il Gruppo di Lettura della Scuola Macondo – l’Officina delle Storie di Pescara, scuola fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta, torna con un appuntamento dedicato alla lettura previsto per venerdì 17 dicembre alle ore 19 con Domenico Dara e il suo romanzo Malinverno (Feltrinelli).

E proprio in Malinverno ci sono paesi in cui i libri sono nell’aria, le parole dei romanzi e delle poesie appartengono a tutti e i nomi dei nuovi nati suggeriscono sogni e promesse.

Timpamara è un paese così da quando, tanti anni fa, vi si è installata la più antica cartiera della regione, a cui si è aggiunto poco dopo il maceratoio. E di Timpamara Astolfo Malinverno è il bibliotecario: oltre ai normali impegni del suo ruolo, di tanto in tanto passa dal macero per recuperare i libri che possono tornare in circolazione.

Finché un giorno il messo comunale gli annuncia un nuovo impiego: il pomeriggio continuerà a occuparsi della biblioteca, ma la mattina sarà il guardiano del cimitero.

Lettore dalla vivida immaginazione, Astolfo mescola le storie dei romanzi – per i quali inventa nuovi finali – con quelle dei compaesani, dei forestieri, dei lettori della biblioteca e dei visitatori del cimitero, dei vivi e degli estinti. A incuriosirlo è soprattutto una lapide senza nome e senza date: solo una fotografia, una donna dallo sguardo candido e franco, i capelli divisi in due bande liscissime e l’incarnato pallido.

Per lui è da subito la sua Madame Bovary, la sua Emma. Attratto dal mistero racchiuso in quel volto, Astolfo si trova a seguire il filo che sembra dipanarsi dalla fotografia: tra i viottoli e le campagne di Timpamara, complice l’apparizione di una giovane sconosciuta nerovestita, prende forma a poco a poco una storia che mai Astolfo avrebbe saputo immaginare.

Domenico Dara unisce il talento dei narratori orali a una scrittura sospesa nel tempo: Malinverno è un romanzo pieno d’incanto sui libri, sul potere delle storie, dell’immaginazione, dell’amore.

Domenico Dara (Catanzaro, 1971) vive e lavora tra Valbrona, in provincia di Como, e Milano. Cresciuto a Girifalco, ha studiato alla facoltà di Lettere e Filosofia di Pisa, dove si è laureato nel 1996 con una tesi sulla poesia di Cesare Pavese. Ha curato il volume Alessandro Verri, Lettere da un amore (Massimiliano Boni Editore, 2005). Nel 2013 è stato finalista al Premio Italo Calvino con il romanzo inedito Breve trattato sulle coincidenze (Nutrimenti, 2014), per il quale ha ottenuto numerosi riconoscimenti, fra cui il Premio Palmi, il Premio Viadana, il Premio Corrado Alvaro e il Premio Città di Como.

Sempre per Nutrimenti ha poi pubblicato il romanzo Appunti di meccanica celeste (2016), vincitore del Premio Padula, del Premio Città di Rieti e del Premio Stresa. Per Feltrinelli ha pubblicato il romanzo Malinverno (2020).

Il prossimo appuntamento è previsto per il 28 gennaio 2022 alle ore con Nadia Terranova ed il suo Addio Fantasmi (Einaudi).

Per ricevere il link contattare il numero 3703525381 o scrivere a scuolamacondo@gmail.com.

Alessandro Barbaglia

Dopo il grande successo dello scorso 29 ottobre con Maria José Ferrada e il suo romanzo Kramp, il Gruppo di Lettura della Scuola Macondo – l’Officina delle Storie di Pescara, scuola fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta, torna con un appuntamento dedicato alla lettura previsto per venerdì 26 novembre alle ore 19 con lo scrittore Alessandro Barbaglia ed il suo libro La locanda dell’ultima solitudine pubblicato con Mondadori nel 2017, finalista al premio Bancarella.

Si parlerà della storia di Libero che nel 2007 ha prenotato un tavolo alla Locanda dell’Ultima Solitudine per dieci anni dopo.

Ed è certo che lì, in quella locanda tutta di legno arroccata sul mare, la sua vita cambierà. L’importante è sapere aspettare. Anche Viola, nel minuscolo paese di Bisogno, sogna nuovi orizzonti e aspetta.
Senza conoscersi Libero e Viola si sfiorano, come due isole lontane che per l’istante di un’onda si trovano dentro lo stesso azzurro.

E che sia il mare o il cielo non importa. La Locanda dell’Ultima Solitudine sorge proprio dove il cielo bacia il mare e il destino scrive le sue storie. Alessandro Barbaglia, poeta e libraio, è nato nel 1980 e vive a Novara.

Il suo secondo romanzo, L’Atlante dell’Invisibile, è uscito nel 2018; è noto anche per aver curato l’antologia di poesia Che cos’è mai un bacio? I baci più belli nella poesia e nell’arte (Interlinea, 2019) e racconta storie vere al 97% per il canale podcast pocketstories.it.

Il prossimo appuntamento con la lettura è previsto per venerdì 17 dicembre alle ore 19.00 con Domenico Dara e Malinverno.

L’evento si terrà su zoom pertanto è possibile contattare il numero 370 3525381 o scrivere a scuolamacondo@gmail.com per ricevere il link.

Termoli

La Scuola Macondo – l’Officina delle Storie dello scrittore abruzzese Peppe Millanta e la Casa del Libro di Termoli organizzano la presentazione del volume I racconti di Macondo vol. IV, Ianieri Edizioni, uscito e presentato lo scorso 5 settembre per la prima volta a Pescara proprio in occasione dell’Open Day organizzato dalla scuola stessa.

L’appuntamento è per domani sabato 9 ottobre alle ore 17 presso la libreria Il vecchio e il mare, corso Fratelli Brigida 80 a Termoli.

Il volume risulta essere l’anima di una raccolta a tema “Cure”, che ogni autore ha declinato secondo le proprie intenzioni ed emozioni. Gli autori presenti all’appuntamento saranno: Lucia Bocale, Mimma De Angelis, Alessandro Ingaldi, Maria Gioia Pagnoni, Cinzia Pescara e Ester Tanasso.

Si tratta di una raccolta che mette insieme contributi di studenti che hanno frequentato l’anno scolastico 2020/21 alla Macondo dall’Italia e dall’Estero, ed a proposito sono quattro i docenti che hanno seguito le quattro classi che hanno partecipato a questa raccolta: Kristine Maria Rapino, autrice ed Editor abruzzese che modererà anche l’incontro a Termoli. Francesco Coscioni della Neo Edizioni di Castel di Sangro (Aq), la poetessa pescarese Barbara Giuliani, ed Athos Zontini di Napoli, che ha operato a distanza ed è Editor della serie Tv “Un posto al sole” oltre che autore Bompiani.

Il volume è acquistabile sia in sede di presentazione, domani, che on line.

by Redazione
Macondo Kids

E’ tempo di corsi anche per i piccoli “studenti” della Scuola Macondo – l’Officina delle Storie fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta, tanti gli appuntamenti contemplati nel progetto Macondo Kids che verranno avviati da metà ottobre.

Questi sono i corsi proposti

Un “Doposcuola” pensato per gli studenti delle scuole elementari e medie che può essere frequentato sia con lezioni di gruppo che con incontri individuali. In base alle esigenze dello studente il doposcuola può essere organizzato con lezioni giornaliere oppure pacchetti. L’ obiettivo è quello di fornire aiuto compiti e assistenza nello studio, anche in vista di verifiche, sviluppare insieme un metodo di studio e acquisire un metodo rapido per svolgere i compiti. Sono previste poi lezioni di potenziamento sulle materie nelle quali lo studente è in difficoltà.

Pop-Up lab, il corso (suddiviso in due fasce di età, 7-10 anni e 11-14 anni) pensato per i bambini e i ragazzi in età scolare che amano le storie, il disegno e la geometria è articolato in tre moduli con lezioni teoriche e pratiche. I partecipanti saranno accompagnati nella prima parte a imparare i meccanismi pop-up e a utilizzarli per realizzare un libro relativo a una storia già nota. Nella seconda parte i piccoli corsisti scopriranno come ideare il proprio libro, dalla storia ai personaggi, dalla parola al disegno. Infine arriveranno a mettere in pratica quanto appreso, scrivendo, disegnando e realizzando le pagine, e la copertina fino ad ottenere il risultato dopo aver rilegato il tutto.

Si impara ad ideare una storia, a disegnarla e a mettere le mani in pasta per portarla alla luce in forma di libro pop-up. L’obiettivo è quello di stimolare la manualità e la curiosità dei piccoli, farli sentire a proprio agio in un mondo in cui è possibile dare sfogo alla propria creatività e scoprire quanto è bello “trasformare le idee in materia”. Ogni partecipante a fine corso porterà a casa il proprio libro.

“Fabbricanti di storie”, un corso di scrittura per ragazzi dagli 11 ai 14 anni articolato in tre moduli dedicati alle basi teoriche, alla costruzione del personaggio e della storia e all’impaginazione finale del racconto. Ogni fase sarà accompagnata da divertenti esercizi di scrittura volti a stimolare creatività e fantasia e ad acquisire gli strumenti tecnici necessari. Il percorso di apprendimento è basato sul sistema narrativo de “Il viaggio dell’eroe” di C. Vogler e arricchito da esercizi di scrittura creativa. Passo dopo passo i piccoli autori comporranno la propria storia, delineando trama, personaggi e intreccio, arrivando così alla stesura finale. Alla fine del corso ogni partecipante riporterà a casa il proprio racconto stampato e impaginato come un vero libro, inoltre avrà le basi per ripetere l’esperienza a casa e muovere i primi passi nel mondo della narrativa.

“Dalla tela alla carta” è un percorso rivolto ai bambini dai 7 ai 10 anni ed è diviso in tre moduli; partendo dall’analisi delle grandi opere d’arte, i bambini saranno chiamati a realizzare un racconto cominciando dai personaggi analizzati su tela. Alle lezioni teoriche sui fondamenti di scrittura si alterneranno lezioni pratiche e momenti sperimentali. A completamento del percorso, i ragazzi realizzeranno la propria copertina illustrata. Con questo corso si imparerà a leggere un’opera d’arte, a utilizzare le principali tecniche di scrittura, ad esplorare la propria creatività e ad esprimere le proprie emozioni. L’arte e la scrittura sono potenti mezzi per l’espressione di sé. Imparare a comunicare pensieri ed emozioni è il primo passo verso la crescita armonica del bambino.

“Detective di storie” è un corso è rivolto a ragazzi (11-14 anni) che vogliano migliorare il loro inglese attraverso il gioco! Indosseranno i panni del Detective Orlando Giramondo e andranno alla scoperta di paesi lontani per risolvere casi ed enigmi direttamente sulla scena del crimine.

Cinque storie misteriose. Cinque nazioni coinvolte. Personaggi strampalati ed indizi un po’ confusi. Orlando Giramondo, detective siculo british, della sezione Macondo, è il protagonista delle spy stories originali ed appassionanti della Macondo Kids. Non solo mistero e divertimento, dunque, ma anche un viaggio nella lingua inglese tra enigmi, giochi di ruolo e traduzioni, per venire a capo dei singoli episodi ed aiutare lo strambo detective, che a sorpresa si paleserà dal vivo tra gli ignari allievi in giallo.

Lezioni di inglese e lezioni di intuito, per un progetto che lega al divertimento la destrutturazione di una lingua straniera per meglio comprenderla. Oltre ad affinare, in tal modo, le tecniche narrative della propria lingua madre.

Per dettagli e informazioni maggiori: 370.3525381; macondokids@gmail.com.

 

by Redazione
Scuola Macondo

Dopo l’Open Day di successo e l’appuntamento con l’esordio letterario di Giampaolo G. Rugo, Acari edito da Neo, la Scuola Macondo – l’Officina delle Storie fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta si prepara ad un nuovo inizio dei corsi che è previsto per lunedì 4 ottobre .

Scrittura creativa (presenza e online) annuale con Peppe Millanta, Francesco Coscioni, Alice Rifelli, Letizia Russo, Roberto Di Pietro, Elisa Quinto, Kristine Maria Rapino, Gianluca Di Gregorio, Arturo Bernava: il corso vuole formare, attraverso esercitazioni e lezioni frontali, la figura del narratore moderno, capace di esprimere le proprie idee e le proprie fantasie in qualunque forma. Durante il corso vengono affrontati tutti gli aspetti della narrazione, al fine di fornire all’aspirante scrittore gli strumenti e le metodologie necessarie. Stimola in modo sistematico, le attitudini e le capacità degli allievi attraverso esercizi specifici e laboratori.

Scrittura poetica (presenza) annuale con Barbara Giuliani, Emanuele Galoni, Matteo Auciello, Vincenzo Costantino Cinaski, Stefano Tieri: è un corso per imparare i meccanismi che si celano dietro la costruzione di un testo poetico. Le lezioni frontali sulla storia della poesia, elementi fondamentali della scrittura poetica, laboratorio di scrittura poetica e laboratorio artistico-poetico, approfondimenti sulla parola come strumento poetico, commistione tra le varie arti e la poesia sono utili per orientarsi nel mondo stesso della poesia, organizzare e scrivere un testo poetico, e per la scrittura condivisa e individuale.

Leggere a voce alta (in presenza) annuale con Riccardo Pellegrini, Susanna Costaglione, Massimiliano Elia, Marcello Sacerdote: è un corso annuale per imparare a leggere a voce alta, ma anche utile per chi vuole migliorare la propria oralità e la propria capacità di esporre in pubblico. Un percorso che prevede sia una parte tecnica relativa alla dizione, respirazione ma anche un percorso che prende in considerazione gli aspetti interpretativi e tecnici della lettura a voce alta.

Ascolto e storia delle popular music (in presenza) annuale con Piero Delle Monache e Umberto Palazzo con Paolo Talanca e Andrea Fabrizii è un corso rivolto a chi ama la musica e si propone di avvicinare gli allievi al linguaggio musicale esaminando, in maniera chiara e divertente, gli elementi che lo compongono. È un modo per imparare a decodificare la musica, a scomporla nei suoi elementi fondamentali e sviluppare un ascolto musicale più consapevole, più gradevole, ma anche più semplice. La popular music e il jazz non saranno più masse misteriose e impenetrabili, ma si riveleranno come sistemi ben organizzati e, tutto sommato, semplici.

Il linguaggio delle fiabe (online) annuale o a cicli di lezioni con Irene Speziale è un corso rivolto a tutti coloro che amano le fiabe e il loro mondo pieno di immagini e suggestioni fantastiche. Il filo conduttore degli incontri sarà una fiaba specifica per ogni ciclo di 8 incontri ed attraverso la loro analisi si apprenderanno modelli, personaggi, strutture ed elementi caratteristici del genere; è molto utile per le maestre e per chi lavora con i bambini.

Autobiografica (in presenza) corso breve con Maura Chiulli, è un corso è rivolto a chi vuole approfondire la conoscenza di sé attraverso un meccanismo tanto potente quanto affascinante come la scrittura. È rivolto a chi ha voglia di entrare in confidenza con la propria storia con l’obiettivo di arrivare ad una nuova e limpida consapevolezza. Tutto questo lo si fa a partire da storie di scrittrici e scrittori, attraverso l’indagine e la scrittura della propria storia e della storia degli altri. Utile per acquisire gli strumenti della scrittura per scrivere quello che è già nel proprio animo.

Racconto (online) corso breve con Francesca Chiappa è un corso per chi ama scrivere in forma breve o per chi si vuole sperimentare con questo particolare genere di scrittura. Trattando argomenti fondamentali della scrittura – come l’incipit, il personaggio, la struttura della trama, il finale – può anche essere preso in considerazione come corso introduttivo a quello di Scrittura Creativa.

Lettura Creativa (online) corso breve con Peppe Millanta ed Elisa Quinto che porta alla scoperta delle tecniche narrative che sono alla base delle storie che hanno fatto la storia della letteratura mondiale per imparare a leggere con consapevolezza, e diventare capaci di orientarsi tra le pagine di un libro usando la bussola del proprio gusto alla ricerca dei significati più profondi dei testi.

Leggendo-mi (in presenza) con Elisa Tracanna è un corso breve con un percorso in 8 incontri, uno al mese per otto mesi, in cui si impara a leggere in modo consapevole trattenendo ciò che dal libro può entrare dentro la persona aiutando a migliorare le capacità di problem solving e in cui si impara a condividere, a confrontare le esperienze con le esperienze del gruppo e degli autori che si incontrano.

Scrittura testi di canzoni (corso breve online) con Setak e Alessandro Di Zio è per chi ama la musica, per chi ha voglia di cimentarsi nella scrittura di testi originali su musiche proprie o messe a disposizione dai docenti. Analisi della storia del cantautorato, strumenti tecnici per la comprensione/costruzione di un brano, laboratorio. Non è importante saper suonare, quello che importa è voler scrivere.

I generi” (online) annuale o acquistabile a cicli di lezioni con Alessio Romano e Roberto Melchiorre, prevedere un corso che intende mostrare, attraverso letture selezionate e un approccio pratico alla scrittura, tutte le caratteristiche proprie di un particolare genere letterario dal giallo e i suoi fratelli (noir e hard boiled). Il corso si ripete 4 volte in un anno e interesserà giallo, noir e hard boiled – storico – viaggio – biografico e autobiografico. Verranno seguiti il cambiamento del genere nel corso del tempo, i suoi sviluppi e le sue evoluzioni; verranno presi in considerazione i più grandi scrittori e attraverso esercizi mirati e laboratoriali lo studente avrà la possibilità di trasformarsi da lettore in scrittore e sviluppare e vedere realizzata la sua prima idea narrativa.

 “I ferri del mestiere” (online) annuale o acquistabile a cicli di lezioni con Cristina Mosca, Letizia Russo, Alice Rifelli è un corso è rivolto a chi vuole perfezionare alcuni aspetti fondamentali della scrittura e anche a chi si sente carente su aspetti specifici e tecnici delle narrazioni. Quelli presi in considerazione da questo ciclo di lezioni sono gli elementi più specifici e articolati della scrittura: il dialogo, il punto di vista, il personaggio, la voce narrante, l’editing. Durante il corso lo studente acquisirà i ferri del mestiere, quegli strumenti specialistici e propri di un determinato aspetto della scrittura.

Fino al 4 ottobre (data inizio lezioni) le iscrizioni restano aperte; per info più dettagliate, i contatti sono il numero 370.3525381 e la mail scuolamacondo@gmail.com. E’ possibile visitare il sito www.scuolamacondo.it .

Macondo

Sabato 25 alle ore 18:30, la sede della Scuola Macondo di Pescara ospiterà la presentazione dell’esordio letterario di Giampaolo G. Rugo, Acari edito da Neo.

A moderare l’evento sarà lo scrittore abruzzese Peppe Millanta, direttore della Scuola stessa appena tornato dalla Romania dove è stato protagonista di un tour di presentazioni del suo Vinpeel degli orizzonti in lingua rumena pubblicato da Neo Edizioni nel 2018, che ha partecipato anche alla settima edizione del Festival Internazionale del Libro di Cluj insieme ad altri autori internazionali.

A proposito di Acari: la donna più vecchia del mondo festeggia il compleanno in diretta tv. Un ragazzino e suo padre, per un giorno, decidono di sognare qualcosa di grande.

Un collezionista di cimeli nazisti sorseggia rum pregiati mentre, in un altro tempo, un’ex-reginetta di bellezza vende aspirapolvere porta a porta. Il disabile Gimbo è stanco di essere compiacente; vive nella stessa città in cui tre giovani promesse del calcio pagheranno il conto col destino.

Un gruppo di liceali, splendenti come un preciso momento dell’esistenza, viene sorpreso dall’irrompere della morte nel proprio mondo in costruzione.

Lungo un arco temporale che va dagli anni Ottanta ai giorni nostri, s’intrecciano storie di inadeguatezze, speranze, seguendo direzioni che cambiano e portano altrove.

Così, il lettore si trova dove le vite s’incontrano, in momenti e prospettive diverse, assecondando lo sguardo dell’autore che ne raccoglie le implosioni, gli smottamenti, e muove i misteriosi fili che le uniscono come capitoli di un’unica storia più grande.

Giampaolo G. Rugo ha scritto per il teatro, per la radio e per il cinema. Ha sceneggiato il film Governance (2021) di Michael Zampino con Massimo Popolizio e Vinicio Marchioni. Ha scritto per il teatro La svolta (2009), Liberaci dal male (2017) e Un uomo a metà premiato al concorso “Per voce sola” (2014) e vincitore del “Fringe Festival” di Napoli (2015). Vive e lavora a Roma. Acari è il suo primo libro.

La presentazione si terrà negli spazi esterni alla sede. In caso di pioggia si accederà agli spazi interni solo su prenotazione e muniti di Green Pass.

Durante la stessa giornata, e per tutto il giorno, verranno presentati anche i corsi della Scuola Macondo in partenza ad ottobre.

La prenotazione è vivamente consigliata. L’accesso è contingentato nel rispetto delle regole anti-Covid. Info: 3703525381; scuolamacondo@gmail.com.

Macondo Kids

Dopo il grande successo dell’Open Day rivolto agli adulti, la Scuola Macondo – l’Officina delle Storie fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta si prepara ad una nuova intera giornata di orientamento, questa volta però dedicata ai più piccoli ed al progetto Macondo Kids, che è prevista per venerdì 10 settembre dalle ore 10 in poi a Pescara.

Si tratta di una giornata ricca di attività gratuite riservate a piccoli sognatori e giovani creativi. Questi sono i laboratori proposti:

  • 10:00 – 10:45 Parole e colori: la poesia d’artista (7-10 anni);
  • 11: 00 – 11:45 Scrittori per un giorno (7-10 anni);
  • 12:00 – 12:45 Dal 2D al 3D col pop-up: animiamo la carta! (11-14 anni);
  • 16:00 – 16:45 Dal 2D al 3D col pop-up: animiamo la carta! (7-10 anni);
  • 17:00 – 17:45 Parole e colori: la poesia d’artista (11-14 anni);
  • 18:00 – 18:45 Scrittori per un giorno (11-14 anni).

Anche per i piccoli i corsi partiranno dal mese di ottobre e saranno trimestrali o annuali, per loro inoltre sono previste anche attività di doposcuola.

In occasione dell’Open Day i più piccoli devono essere accompagnati dai genitori muniti di Green Pass; ai laboratori si partecipa su prenotazione.

Per info e prenotazioni questi sono i contatti: 3285437729; 3703525381; macondokids@gmail.com.

 

macondo

La Scuola Macondo – l’Officina delle Storie fondata e diretta dallo scrittore abruzzese Peppe Millanta si prepara ad un nuovo inizio dei corsi che è previsto per lunedì 4 ottobre 2021.

Nota in particolare, tra le altre attività che organizza, anche per il Premio letterario Storie di Sport all’interno del Festival Rocky Marciano di Ripa Teatina, il Macondo Festival di Francavilla al Mare e per la collaborazione con il premio Paride Di Federico di Miglianico in cui fornisce ai vincitori dei premi borse di studio per i suoi corsi, la scuola da sempre si propone come un vero e proprio centro culturale dedicato alle arti narrative che ha un obiettivo ben chiaro ossia quello di appagare la necessità di raccontare e raccontarsi, motivo per cui apre le porte a quanti abbiano voglia di mettersi in gioco; per saperne di più è previsto un “Open Day” per domenica 5 settembre dove durante l’intera giornata presso la propria sede abruzzese di via De Cesaris 36 a Pescara studenti e docenti tra i quali Kristine Maria Rapino, Francesco Coscioni, Barbara Giuliani, Umberto Palazzo, avranno modo di confrontarsi.

In questa occasione, tra le tante attività, verranno presentate anche le novità pensate per il prossimo anno accademico per esempio i corsi brevi ed on line, importanti soprattutto per abbattere le distanze o agevolare i partecipanti in questa fase di emergenza sanitaria, e la presentazione di “I racconti di Macondo vol. IV” (edito da Ianieri Edizioni), un’antologia di racconti di alcuni degli studenti di scrittura creativa e delle poesie degli studenti di scrittura poetica.

Elementi base del progetto proposto dalla Scuola Macondo sono il racconto di sé e degli altri, del mondo che circonda le persone e di quello che ognuno ha dentro, della società in cui si vive e dei cambiamenti che la caratterizzano ma anche paure ed aspirazioni che accompagnano le persone quotidianamente e sono grande fonte di ispirazione e tutto questo è supportato dalla sua vocazione alla connessione con altre realtà come librerie, centri culturali, onlus e altre associazioni. Le direzioni delle sue attività sono ampie e molto variegate.

Si caratterizza innanzitutto per la sua attività formativa, con corsi dedicati alla lettura e alla scrittura che coinvolgono esperti del settore e eccellenze e rivolti sia a chi si approccia per la prima volta a questo mondo, sia ai più esperti.

Nell’ultimo anno ha superato la quota dei 200 corsisti e proprio per andare incontro a tutte le declinazioni e sfaccettature dell’arte del raccontare, la scuola è suddivisa in più aree tematiche, ognuna delle quali offre a sua volta numerosi corsi e workshop.

Da qui appunto il concetto di “Officina”, ossia un luogo di lavoro oltre che di apprendimento, dove gli allievi possono assemblare a loro piacimento le storie che caratterizzano la loro interiorità, e dove imparano a comunicarle agli altri nella forma più efficace possibile e compatibile con la propria natura.

Con un lavoro capillare su più regioni la Scuola Macondo – l’Officina delle Storie offre la possibilità ai propri studenti di confrontarsi con autori, editori, esperti del settore e grandi personalità del mondo della letteratura come Davide Rondoni e Bruno Arpaia ma è anche una realtà tesa al sottovalutato mondo delle arti narrative nella loro varietà e interezza con progetti che riguardano la musica (DinamiTè – Piccoli concerti esplosivi) e l’arte di strada attraverso il Macondo Festival che da anni raccoglie un gran numero di presenze e consensi oltre a valorizzare e favorire lo sviluppo di un quartiere, San Franco, e una cittadina, Francavilla al mare, che nei giorni della manifestazione si anima di nuova vita.

Si ricorda che i corsi sono in presenza ed on line ma le classi sono a numero chiuso; fino al 4 ottobre (data inizio lezioni) le iscrizioni restano aperte e la scuola è a disposizione per recepire le informazioni necessarie.

Per info, i contatti sono il numero 370.3525381 e la mail scuolamacondo@gmail.com. E’ fortemente consigliata la prenotazione per l’Open Day. E’possibile visitare il sito www.scuolamacondo.it .

 

by Redazione