Search

Tag Archives: Francavilla al Mare

Un libro sul Vajont

Francavilla al Mare. Mercoledì 10 luglio, alle 21.30, si terrà il secondo incontro di Thaumazein nell’ambito del Francavilla Urban Festival organizzato da Massimo Pasqualone, critico d’arte e letterario, presso i giardinetti di via Zara, viale Nettuno, Francavilla al mare, nella sede dell’Associazione Alento presieduta da Bruno La Selva. Ospite d’onore Andrea Di Antonio, che presenterà il suo ultimo libro La notte più buia della valle. L’autore (foto) è uno scienziato dell’atmosfera che si occupa di sviluppare modelli per la dispersione degli inquinanti nell’ambito della qualità dell’aria e cambiamenti climatici. Viene a conoscenza del disastro del Vajont all’età di sette anni grazie ad un documentario visto in televisione. Mosso dalla voglia di saperne di più, chiede ulteriori informazioni ai suoi genitori. Suo padre Piero, che all’epoca dei fatti frequentava la seconda elementare, ricorda bene l’accaduto e promette al figlio che, un giorno, lo avrebbe portato a visitare i luoghi del disastro. Come spesso accade, soprattutto nei bambini, l’interesse di Andrea per l’argomento scema lentamente con il passare del tempo ed in assenza di nuove informazioni, ma la promessa del padre gli rimane impressa. Nel frattempo Andrea cresce e si diploma al Liceo Scientifico Aeronautico “Gabriele D’Annunzio”, dove consegue il brevetto di pilota ULM, prima di laurearsi in Fisica, con specializzazione in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia, presso l’Università di Roma “Tor Vergata”. A quasi venti anni di distanza, Andrea, che intanto si è trasferito a Cambridge (UK) per conseguire il dottorato di ricerca in Chimica dell’Atmosfera presso l’omonima Università, si imbatte in un altro documentario sul disastro del Vajont e ripensa alla promessa fatta dal padre. Contrariamente a quanto accaduto da bambino, l’interesse aumenta e, spinto dalla crescente curiosità, inizia a guardare un numero sempre maggiore di documentari e leggere altrettanti libri sulla vicenda. La passione per l’argomento lo spinge a contattare superstiti e tecnici che all’epoca dei fatti hanno vissuto il disastro in prima persona, oltre che geologi ed altri scienziati, al fine di comprendere al meglio quanto accaduto. A distanza di ventidue anni, Piero mantiene fede alla promessa fatta e, nonostante la pandemia, nell’estate 2020 Andrea riesce finalmente a visitare i luoghi del disastro in compagnia dei genitori. In seguito alla visita, Andrea continua a raccogliere dati ed a documentarsi sul disastro: nasce così l’idea di scrivere un libro che potesse coniugare le sue competenze scientifiche con la sua passione per il volo e la comunicazione, utilizzandole come chiave di lettura degli eventi.
Successivamente, nella cornice artistica di una mostra di pittura ,a cura degli allievi del corso tenuto per l’ associazione KALÓS dalla maestra Daniela Ricciardi,si esibiranno in concerto,il Soprano Letizia Triozzi, magistralmente accompagnata al pianoforte dal maestro Maurizio Chiavaroli, ntrambi docenti del corso di Canto KALÓS.
A seguire le presentazione dei libri di Sefora Del Conte, Carlo Colucci, Maria Loreta Zaino, Tommaso Rapino, Eupremio Vestita, Marco Strona, Maria Gabriella Ciaffarini, Martina Di Pardo.

by Francesco
francavilla

Francavilla al Mare. Domenica 30 giugno il Nomadi Fans Club “Abruzzo Nomade” di San Silvestro – Pescara torna a far festa in una serata di beneficenza a sostegno di ADRICESTA Onlus, associazione da vent’anni al fianco dei bambini ospedalizzati e delle loro famiglie.
L’evento si svolgerà dalle ore 20:00 al Ristorante – Pizzeria “Mondo Bongo” di Francavilla al Mare, con la musica live della tribute band pescarese Dimensione Nomade.
Il ricavato della serata sarà destinato da ADRICESTA ai progetti per il Reparto di Chirurgia Pediatrica e Oncologica dell’Ospedale Civile “Santo Spirito” di Pescara, che saranno illustrati nel dettaglio, durante la festa, dalla presidente dell’associazione Carla Panzino.
“Una bella serata in amicizia, ricca di divertimento e solidarietà per i bambini che devono, purtroppo, trascorrere del tempo in ospedale per visite o terapie. Non mancherà come sempre qualche sorpresa”, sottolinea il Direttivo di Abruzzo Nomade.
Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il 3348433902 (Abruzzo Nomade) o 3289499016 (Mondo Bongo), scrivere una e-mail a abruzzonomade@gmail.com o contattare le rispettive pagine social.
La cena e il concerto sono previsti all’aperto ma in caso di maltempo si terrà all’interno del locale.

by Francesco

500 tra artisti, scrittori, musicisti, attori,

Francavilla al Mare. Torna anche quest’anno, per la terza edizione, nell’ambito del Francavilla Urban Festival, la kermesse culturale ideata e diretta dal critico letterario Massimo Pasqualone, Thaumazein, festival internazionale delle emozioni. Arte-musica-letteratra-teatro, con la direzione artistica di Pasqualone e l’organizzazione dell’Associazione Alento, presieduta da Bruno La Selva (foto), che ospita nella sua sede a Francavilla i nove incontri di tutti i mercoledì di luglio ed agosto alle 21.30.
“Il nostro prezioso giardinetto, situato tra Via Zara e Viale Nettuno, ospita con grande onore questo prestigioso festival- sottolinea il presidente dell’Associazione Alento Bruno La Selva, con la partecipazione prevista di oltre 500 presenze tra artisti, scrittori, musicisti, attori e con il gemellaggio con il Comune di Atrani, il cui sindaco, Michele Siravo, sarà presente a Francavilla il 17 luglio, con la delegata alla cultura Lucia Ferrigno, nota scrittrice ed intellettuale di fama nazionale.”
“Quest’anno Thaumazein- dichiara Pasqualone- propone la consueta formula dei mercoledì sera all’insegna della cultura, in una rinnovata sede, dopo le prime due edizione tenute nel Museo navale. Ogni sera ospiti di fama internazionale, concerti, spettacoli teatrali, mostre, presentazioni di libri, convegni, reading poetici, con il coinvolgimento ed il patrocinio di Irdidestinazionearte, Human post, Endas Cultura Abruzzo, Comitato di valorizzazione e difesa del territorio abruzzese, Museo Guidi di Forte dei Marmi, Ets Luca Romano, Comitato Le donne dell’Angelo, Ass. Sandro Pertini, Omniartis, U.N.I., Rotary Campus Abruzzo e Molise, Kalos, Associazione Olimpia.
Si parte il 3 luglio con Nino Galloni, economista di fama mondiale ed a seguire le presentazione dei libri di  Michaela Alfano  Margherita Bonfilio, l’ncontro con il movimento Creazionismo per una nuova era e l’Associazione Kalos di Torrevecchia che presenterà il laboratorio di teatro edun concerto.
Il 10 Luglio ospite d’onore Andrea Di Antonio e presentazione dei libri di Sefora Del Conte, Carlo Colucci, Maria Loreta Zaino, Tommaso Rapino,  Eupremio Vestita, Marco Strona, Maria Gabriella Ciaffarini, Martina Di Pardo. Incontro con l’associazione Kalos che propone una mostra degli allievi del laboratorio di pittura.
Il 17 luglio ospite d’eccezione il senatore Fabrizio Di Stefano e presentazione dei libri di Sabrina Galli, Lucia Ferrigno, Claudio Cirinei, Eliana D’Onofrio, Franca Maroni, Rossella Frollà. Bruno Sambenedetto in mostra, tra parola e pittura. Coro dei bulgari in Abruzzo. Concerto di Giovanni Parascandolo e Gemellaggio con Atrani.
Il 24 luglio Poesia e dialetto abbinata alla tradizionale Quelle che purte te megne con Concerto di Vincenzo De Ritis e la partecipazione dei poeti dialettali dell’associazone Olimpia e non solo.
Il 31 luglio il magistrato Italo Radoccia dialogo su poesia e filosofia con le presentazioni dei libri di Modesto Lanci, Antonella Vilasi Colonna, Costantino Coros, Sabrina Morelli. Mostra dell’associazione culturale Le Ali della vita.
Il 7 agosto Convegno di studi Il mito tra mondo antico e modernità a cura di Stefano Simone e mostra di Giuseppina Narducci
Il 14 agosto terza edizione del Premio Claudia Verzella, con la partecipazione delle modelle di Horo e la mostra ed il concerto di Anna Maria Cavacini.
Il 21 agosto La Marsica incontra l’Adriatico, a cura di Orietta Spera e la mostra di  Valeria Di Toro
Il 28 agosto chiusura di thaumazein con il Premio Francavilla Urban festival per la letteratura e la cultura terza edizione e la Mostra di Alessandra Valloreo.

by Francesco

Sarà Piazzetta del Professore, davanti al Pontile Sirena ad ospitare la “Fiera del Libro”, il consueto spazio dedicato all’editoria indipendente previsto all’interno del Festival di SquiLibri (21-23 giugno) di Francavilla al Mare, nato da un’idea del Direttore artistico Peppe Millanta ed organizzato dal Comune di Francavilla con il sindaco Luisa Russo e l’Assessore alla Cultura Cristina Rapino.

Gli editori che parteciperanno sono i seguenti: Capire edizioni, Cartacanta editore, Carthusia, Casa editrice Carabba, Chiaredizioni, Cliquot, Del Vecchio Editore, Di Felice Edizioni, Drakon Edizioni, Edicola Ediciones, Edizioni Del Baldo, Edizioni Malamente, Edizioni Menabò – D’Abruzzo, Evoè Edizioni, Funambolo edizioni, Ianieri Edizioni, IFIX, Il viandante, Italo Svevo, Jimenez Edizioni, Lab DFG Editore, Mimi Mami – Cucito Creativo, Miraggi Edizioni, More Nocturne Books, NEO. EDIZIONI, Nolica Edizioni, Oligo Editore, Quid Edizioni, Racconti Edizioni, Radici Edizioni, readerforblind, Sellerio Editore, Tempesta Editore, Terre di Mezzo Editore, Uovonero.

“Torna per il terzo anno la Fiera del Libro, che accresce il numero degli editori partecipanti. Si rinnovano vecchie amicizie del festival e se ne stringono di nuove. Il vanto di quest’anno è non solo quello di essere riusciti a coinvolgere 35 case editrici provenienti da tutta Italia, ma anche quello di essere riusciti a coinvolgere tanti librai del territorio. Siamo contenti di dare spazio a tutte le realtà che vogliono partecipare a questa vera e propria festa dei libri. Un’occasione importante per portare l’editoria indipendente in Abruzzo, per dare spazio agli editori del territorio, all’editoria per i più piccoli, e per mettere l’accento su quanto i libri siano un materiale vivo, che crea rete e accorcia le distanze tra le persone” – spiega la Dottoressa Elisa Quinto, che dirige la Scuola Macondo di Pescara.

Anche la Fiera ospiterà presentazioni: quelle che ci saranno dalle 17.00 alle 19.00 saranno al Blu Bar e quelle che ci saranno dalle 20.30 alle 21.30 saranno ospitate nel Foyer del Sirena. Ecco gli appuntamenti.

Venerdì 21 giugno

– ore 17:00 “Parole d’Abruzzo” di Daniela D’Alimonte (ianieri Edizioni) con Claudio Amicantonio;

– ore 18:00 Leonard Michaels, “Potendo, li avrei salvati. Tutti i racconti” (Racconti Edizioni) con Stefano Friani;

– ore 19:00 Umberto Zapelloni, “Ferrari, che pilota!” (Dfg Lab) con Emanuele Zambon;

– ore 20:30 “E c’erano gerani rossi dappertutto” a cura di Valentina Di Cesare e Michela Valmori (Radici Edizioni) con Gianluca Salustri e Alessandra Renzetti, ospitr Annie Rachele Lanzillotto;

– ore 21:30 Rossano Orlando, “La forbice e l’ago” (Edizioni Il Viandante) con Mario Palmerio.

Sabato 22 giugno

-ore 17:00 Maria Abbebù Viarengo, “Nel marsupio della storia” (Funanbolo) con Michela Morelli;

– ore 18:00 Franco Casadidio, “Il volo del canarino” (Drakon Edizioni) con Nicolina Galassi;

– ore 19:00 Silvia Girometti, “Giacomo Leopardi e la cultura inglese” (CN/Oligo Editore) con Fiorenza Panaccio;

– ore 20:30 Vittorio Sirolli, “L’arte degli eventi” (Edizioni Il Viandante) con Arturo Bernava;

– ore 21:30 Giacomo Sbaraglia, “Le creature del dottor Basilio S.” (More Nocturne Books/Evoé Edizioni) con Carmelo Neri, letture di Annalica Bates Casasanta.

Domenica 23 giugno

– ore 17:00 Ada Sirente, “Dura Mater” (Miraggi Edizioni) con Valerio Valentini;

– ore 18:00 Stefano Taglioli, “Hood tre in uno”, (Edizioni Menabò) con Roberta Mancinelli;

– ore 19:00 Luigia Bencivenga, “’O cane”, (Italo Svevo) con Alberto Gaffi;

– ore 20:30 Carolina Mastropietro e Valeria Chiavaroli, “ABCiao Abecedario Italiano” (Quid Edizioni) con la Prof.ssa Pina Rosato – KAIROS Banca del Tempo e dei Saperi;

-ore 21:30 Massimo Del Pizzo, “Morte del pesce e fine di un amore” e Silvia Elena di Donato “Paradigmi della complessità” (Di Felice Edizioni) con Valeria Di Felice.

“Libri in Fiera” non necessita di prenotazioni ma si ricorda che per accedere ad alcuni appuntamenti è necessario prenotare il proprio posto (gratuito) su www.billetto.it pertanto si consiglia di consultare il programma completo sul sito www.squilibrifestival.it.

È possibile seguire le pagine social @squilibrifestivaldellenarrazioni.

Per info e contatti i riferimenti sono squilibrifestival@gmail.com o 370.3525381.

by Redazione
bookalbar

Dopo il successo e le grandi emozioni del primo appuntamento a Torrevecchia Teatina della scorsa domenica con il libro “La vita mi deve ancora un sogno. Storia di Billy” di Luca Pompei edito Masciulli Edizioni, torna la rassegna letteraria BookalBar ideata dall’APS-ETS LIBRA.

Per il secondo appuntamento si cambia location: venerdì 21 giugno alle ore 19 a Francavilla al Mare presso lo spazio antistante la libreria Mondadori a piazza Sirena, 9 con il libro “La bambina dei papaveri” di Rosy Siani edito Drakon Edizioni.

Introduce l’evento Tania Fatone, socia fondatrice LIBRA; modera Nicolina Galassi editrice.

“Un’autrice, Rosy Siani – dichiara l’editrice della Drakon Edizioni Nicolina Galassiche svolge il suo lavoro di insegnante di scuola dell’Infanzia con grande passione e cura ben sapendo quanto è importante per la formazione della persona il tempo dell’infanzia. Attraverso il suo libro La bambina dei paveri, vuole andare oltre, affrontare un percorso per scoprire se stessi e lo fa attraverso tre step: riconoscere la paura, affrontare il viaggio e il ritorno a casa. La bambina ci offre dunque gli strumenti per l’uso per vivere il nostro malessere con l’intento di superare i momenti più difficili. All’apertura del libro ci accoglie una frase di Shakespeare: ‘Quando l’anima è pronta lo sono anche le cose’”.

“Il libro – afferma l’autrice Rosy Sianinasce da un’esigenza profonda di condivisione di un percorso interiore di rinascita e guarigione. La bambina è un archetipo interiore che va riconosciuto amato ed integrato. I papaveri rappresentano la resilienza e la forza della natura che ogni anno si rinnova nonostante tutto. E incantano e accendono con la loro dirompente essenza, seppur fragili. L’essenza dell’estate che torna sempre, dopo il duro inverno. In sintesi il mio motto ‘Lo straordinario richiede coraggio’”.

IL LIBRO

Quanto è importante scoprire o riscoprire l’amore per sé stessi? “La bambina dei papaveri” ci aiuta in questo e, come testo di facile consultazione, si offre da stimolo e supporto in quei particolari e delicati periodi di passaggio della vita; è molto efficace nei percorsi di trasformazione e crescita personale e funge da guida, a tratti anche tecnica, per imparare a riconoscere quei meccanismi che ci impediscono di amare noi stessi.

Il percorso del libro è strutturato in 3 sezioni di 8 paragrafi, seguendo la struttura del “Viaggio dell’Eroe” come l’ha indicata Carol Pearson in Risvegliare l’eroe dentro di noi.

  • Preparativi al viaggio: La Paura
  • Il Viaggio: La Trasform-Azione
  • Il Ritorno a casa: L’Amore

La quarta sezione “La costruzione del Regno: EserciTIAMOci” introduce il percorso di crescita personale sulle emozioni “Amar(ti)si”, fornendo esercizi pratici, consigli e piccoli rituali che danno vita all’omonimo laboratorio esperienziale dalla finalità facilmente intuibile: nel nome il verbo amare è usato volutamente con la doppia accezione di amati, per amarsi nella coppia, ma anche amarsi, per essere. capaci di amare in senso universale.

L’AUTRICE

Rosy Siani è nata a Lucera in Puglia, ma vive in Abruzzo a Pescara, dove è approdata a 18 anni per laurearsi in Lingue e Letterature straniere.

È insegnante di Scuola d’Infanzia, ma essendo appassionata da sempre di introspezione e crescita personale ha conseguito un master come Counselor media-comunicativo. Gli studi in lingue straniere hanno invece acceso la passione per la cultura celtica e pagana, diventando così studiosa e cultrice di antiche discipline misteriche legate agli archetipi, alla simbologia ed alla interpretazione dei segni.

È specializzata in Simbologia ed Analisi Palmare (Chirologia), in interpretazione di Simboli Runici Norreno-Anglosassoni ed organizza rituali legati alla terra ed ai cicli stagionali, secondo cultura celtica e pagana.

L’esigenza spirituale l’ha condotta a sintonizzarsi Lettrice di Registri Akashici e diventare una guida nei percorsi spirituali come Soul Coach, promuovendo varie tipologie di meditazione.

Il Percorso Amartisi, presentato alla fine di questo libro, e il Metodo Io mi ri-creo nascono dopo varie sperimentazioni, studi e percorsi e si possono intendere come modi giocosi, divertenti e allo stesso tempo profondi per ritrovare il proprio sé, integrando tecniche artistiche e spirituali.

by Redazione

Francavilla al Mare. Nell’ambito del Francavilla Urban Festival, la kermesse culturale ideata e diretta dal critico d’arte e letterario Massimo Pasqualone, si terrà il 27 giugno alle 18.30, nella Biblioteca Russo Di Francavilla al Mare, la cerimonia di premiazione della terza edizione del Premio di poesia dialettale abruzzese Nadia De Medio, presieduto da Luigi Cialfi per ricordare l’indimenticabile maestra francavillese.
La Giuria, presieduta da Massimo Pasqualone e composta da Sofonia Berardinucci Palestini, Luigi Cialfi, Walter Di Laudo, Luca Lamonaca, Eugenia Tabellione ha stilato la seguente graduatoria: Primo classificato Gabriele Di Giorgio con La voce di lu silenzije;
Secondo Classificato Assunta Di Cintio con Mar’ a mi’; Terzo classificato Alberto Della Pelle con Amicizije pirdute.
Menzione d’Onore: Aurelio Rossi con Na ’mbrije d’amore; Concezio Del Principio con ‘Ddù Mamme; Gabriele Ruggeri con Miragge de nu tèmbe. Menzione Speciale: Ireneo Gabriele Recchia con Nen fa la mbegne; Pietro Assetta con Nen m’avaste; Alberta Flora Lembo con Stilluccia me’; Francesco Ciccarelli con Piscature; Maria D’Arcangelo con Angustie d’ammore; Lilliana Capone con Lu penciarelle; Samantha D’annunzio con La vita ma’; Rocco Brunetti con Macèrie!; Paola Lanci con Trabbòcche; Tommaso Rapino con Che è st’amore?; Marino Appignani con La voce de mamma me; Davide Brienza con Poesia senza titolo. Inoltre, vengono assegnati dalla giuria, due premi alla carriera per la poesia dialettale a
Gianluca D’Annibali e Elvio Grilli.

by Francesco

Francavilla al Mare. Il 15 maggio alle 19.30, nel Giardinetto di via Zara, angolo viale Nettuno, sede dell’associazione Alento di Francavilla, si terrà la premiazione del Premio letterario “In principio fu la bici”, organizzato dall’associazione culturale Irdidestinazionearte. La giuria, presieduta dal critico d’arte e letterario Massimo Pasqualone, comunica la seguente Graduatoria:
Primo classificato Mimmo Muolo, Pizza fredda; seconda Maddalena Frangioni, La bicicletta di ferro; terzo ex aequo Lucia Ferrigno, E… lassù due stelle splendono solo per me; terzo ex aequo Giuliano Priori, Sognare.
Menzioni d’onore: Sandra Ludovici, Drilla; Florida Stati, L’amica del cuore; Ginetta Carrubba, Vecchia bici; Lilliana Capone, Il Giro d’Italia del 1966; Federico Mastrodomenico, Essere Sé Stesso; Tiberio La Rocca, L’Airone; Mirko Marasco, Pedalando in bicicletta tra i campi dorati; Duilio Carpitella, Alterne derive di là dall’orizzonte; Aurelio Rossi, Cuore a due ruote; Gilda Altomare, Sì, assomiglio ad Alain Delon. Menzioni Speciali: Lara Passoni, Una bici metafisica; Roberto Lasco, Biciclettando d’estate; Massimo Vito Avantaggiato, Il giorno della bicicletta; Maria Rosaria D’Alfonso, Dialogo tra Karl (von Drais) ed Enzo (Ferrari). Inoltre gli artisti dell’associazione metteranno in mostra opere dedicate al Giro d’Italia, che fa tappa il 15 maggio a Francavilla.

by Francesco

Francavilla al Mare. Vittorio Sgarbi ha inaugurato a Francavilla al Mare la campagna elettorale per le europee.
Ad introdurre l’incontro francavillese il critico d’arte e letterario Massimo Pasqualone, grande amico di Sgarbi. Bellezza, territorio, paesaggio, arte i temi affrontati.
Successivamente a Torrevecchia Sgarbi ha incontrato amici e sostenitori di Pasqualone, candidato sindaco della lista Torrevecchia Libera.

by Francesco
FRANCAVILLA

Il Laboratorio di “Lettura ad alta voce” di Fonderie ARS che ha inaugurato “Libridine” a Francavilla al Mare (Ch) si avvia verso la conclusione che ci sarà martedì 7 maggio alle ore 18.30 con presso la Sala ipogea del MuMi dove gli allievi del laboratorio tenuto da Annalica Bates Casasanta insieme ai musicisti di Identità Musicali diretti dal M°Alfredo Bruno, accompagneranno i presenti alla scoperta della favola musicale di S.S. Prokof’ev, la più famosa di sempre: “Pierino e il lupo”; un appuntamento che vedrà esibirsi anche i solisti dell’Ensemble Baccano. Si tratta di una storia semplice ma non banale dove il cattivo viene punito ma la musica è sublime.

Dopo aver acquisito esercizi di respirazione, elementi di dizione, elementi di recitazione, linguaggio paraverbale, analisi del testo e della punteggiatura, esercizi e giochi di lettura espressiva, quanti hanno partecipato al laboratorio restituiranno il lavoro svolto attraverso la favola scelta, mettendosi ulteriormente in gioco e con maggiori competenze, quelle acquisite durante il percorso.

L’ingresso è gratuito.

Si ricorda che “Libridine” è promosso dal Centro Per il Libro e la Lettura (CEPELL), istituto del Ministero della Cultura; le associazioni partecipanti al fianco del Comune di Francavilla al Mare sono l’Aps Macondo, Fonderie Ars, l’Associazione Alphaville – nonsolocinema, la Neo edizioni, Sophia Aps e l’Associazione Identità Musicali che a loro volta coinvolgeranno location strategiche, culturali, turistiche del territorio, oltre alla Mondadori di Francavilla e all’Azienda di Trasporti Abruzzese TUA.

 

 

 

by Redazione

Francavilla Al Mare. Il critico d’arte e letterario Massimo Pasqualone segnala una bella iniziativa inaugurata il 1 maggio a Francavilla Al Mare, dal Sindaco della città Luisa Russo, con una creazione artistica dedicata al Giro d’Italia che farà tappa a Francavilla Al Mare il 15 maggio 2024.

L’opera creativa ha come titolo “Italia in bicicletta”. A realizzarla è il Gruppo Donne Creative dell’Associazione Alento di Francavilla Al Mare. La si può ammirare nel giardino di via Zara della città.

Il gruppo creativo dell’Alento si è già distinto in città Il per la realizzazione del progetto Yarn Bombing “arte urbana” nello stesso Giardinetto di Francavilla Al Mare, donando come per magia, colore ai tronchi degli alberi. rivestendoli con capolavori all’uncinetto. Nel 2022 ha donato alla città l’ Albero di Natale Granny alto 4m e nella stagione estiva dell’anno 2023 è stato protagonista dell’opera di “Demetra il rifiorire della vita” un’ attrazione di duemila rose colorate lavorate all’uncinetto. Alle opere realizzate, oltre ad avere una visione artistica estrosa, viene dal Gruppo attribuito sempre uno significato profondo di grande riflessione dell’animo umano.

Quest’anno protagonista del giardino è Italia con la sua corona in testa, la fascia tricolore e il suo abito avvolgente composto di ruote lavorate a mano. E’ accanto alla sua bicicletta rivestita da una lavorazione all’uncinetto, dalle varie tonalità brillanti di rosa a contrasto, con il suo cestino ornato da una cascata di fiori lavorati a mano con fantasia! Una visione della bellezza dell’Italia, elegante, gentile, accogliente e raffinata dai grandi valori della condivisione, dei rapporti umani e sociali …un sogno? Una realtà!
A Francavilla Al Mare ITALIA ENTRA NEL GIRO!

Le artiste del progetto Italia: Anna Paris, Patrizia Girinelli, Grazia Bruni, Antonia Di Gianni, Odalia Cianitto, Anna Saquella, Assunta Costarella, Michela Fizzano, Amalia De Francesco, Franca Genovesi, Franca Acerra.
Struttura a cura di: Luciano Di Lizio, Franco Ranalli, Elio La Fratta, Rino Cori.

by Francesco