Search

Tag Archives: Musica

Orsogna

Attuale, creativa, ma soprattutto talentuosa: con la sua determinazione, sensibilità vocale e musicale, Maria Francesca Curti, giovanissima cantante di Orsogna, in provincia di Chieti, dopo un percorso durato 6 mesi, è riuscita a conquistare la commissione artistica del Tour Music Fest – The European Music Contest e ad aggiudicarsi un posto per le fasi finali della manifestazione che quest’anno giunge alla XIII edizione.

La finale si terrà nei giorni 29-30-31 ottobre a Roma nel Crossroads – Live Club, in cui la 20enne Maria Francesca affronterà l’ultima sfida per arrivare a calcare il palco della finalissima del prossimo 14 novembre.

Un traguardo davvero importante considerando gli oltre 20 mila, tra artisti e band, partecipanti.

Durante le finali nazionali, Maria Francesca rappresenterà la propria città in un contest in cui andranno in scena le performance degli artisti finalisti del TMF provenienti da tutte le regioni d’Italia per un Live Music Show, dove la musica del futuro prende vita.

Negli anni passati molti artisti del calibro di Mahmood, Ermal Meta, Federica Abbate e molti altri, sono passati da emergenti proprio da questo evento. Maria Francesca Curti ha convinto la giuria del Tour Music Fest con il suo approccio vocalmente maturo, dimostrando una capacità decisamente rara di saper giocare con la musica, la voce e il suono, qualità sicuramente utili per rincorrere il sogno di vincere i fantastici premi in palio come un tour europeo, una borsa di studio al Berklee – College of Music di Boston e un contratto di sponsorizzazione del valore di 10 mila euro da investire nella propria musica.

La commissione del Tour Music Fest, per questa fase finale, avrà una madrina d’eccezione, Paola Folli.

La nota cantante dalla voce inconfondibile e che ha collaborato con artisti del calibro di Laura Pausini, Jovanotti, Biagio Antonacci e J-Ax, decreterà gli artisti che accederanno allo step successivo.

Maria Francesca Curti, dopo l’ultima prova alle Finali Nazionali, potrebbe esibirsi al cospetto dei presidenti di giuria Mogol e Kara Dioguardi (ex giurata di American Idol, cantautrice di livello mondiale e autrice per Pink, Demi Lovato, Laura Pausini e Ricky Martin), di Massimo Varini, Dj Morales e dei rappresentanti di Berklee – College Of Music.

Seppur giovanissima Maria Francesca Curti vanta già importanti riconoscimenti e partecipazioni.

Nel 2011 ha partecipato al primo Concorso Musicale Canto Così a Pescara al teatro Flaiano e ha ottenuto il terzo posto proponendo Cambiare di Alex Baroni con Luca Pitteri Presidente di Giuria. Nello stesso anno ha partecipato al casting ufficiale di Io canto ed è stata selezionata dal Maestro Pitteri e Maestro Pica.

Ha vinto il primo premio e il premio della critica nella tappa di Manoppello Scalo del Concorso “I Piccoli Amici” accedendo di diritto alla finale.

Nel 2013 ha partecipato alla terza edizione del Festival Nazionale della Canzone per Giovani Talenti categoria Junior, tenutosi a Orsogna, ottenendo il primo posto. Nel 2014 ha interpretato la Monaca di Monza nel Musical I Promessi Sposi portato in scena dalla Hesa Accademy, diretta dal Maestro Giò Di Tonno.

Nell’anno accademico 2014-2015 ha frequentato il corso di Musical nella Hesa di Montesilvano, portando in scena “Across the Beatles”.

Nell’anno accademico successivo ha frequenta il primo anno di formazione della Caracciolo Junior Musical School portando in scena L’amore Cantato: trilogia di Romeo e Giulietta, ama e cambia il mondo, Les Miserables, Notre Dame de Paris, formandosi con Giò Di Tonno (movimento scenico – interpretazione), Ugo Bentivegna (dizione e recitazione), Silvia Aprile (canto), Mauro Murri (classico), Vittorio Padula (danza moderna) fratelli D’Angelo (tip-tap), Simona Di Marcoberardino (danza moderna).

Nel 2016 ha interpretato Fantine da Les Miserables al Teatro Eliseo di Roma.

Nell’anno accademico 2016-2017 ha frequentato il secondo anno di formazione nella Caracciolo Junior Musical School formandosi inoltre con il Maestro di recitazione Cristian Mini. Nel 2017 ha vinto il primo premio nella categoria Musical Performer al Contest Europeo Tour Music Fest, esibendosi al Piper.

Nel 2018 e 2019 ha interpretato Fergy di Be Italian, Donna di Mamma Mia, Giulietta in una cover di Romeo e Giulietta, ama e cambia il mondo con il Laboratorio di Giò, diretto dal Maestro Giò Di Tonno, esibendosi al teatro Manzoni di Roma, al teatro Eliseo di Roma e al teatro Quirinetta di Roma.

Il prossimo appuntamento per Maria Francesca con il Tour Music Fest sarà il 30 ottobre al Crossroads Live Club di Roma per scoprire se, con il suo talento, si meriterà l’accesso all’evento di musica emergente più atteso dell’anno: la finalissima Europea del Tour Music Fest, il 14 novembre nell’Auditorium Massimo a Roma. Partner della manifestazione: Riunite, Berklee College Of Music, AlgamEko, Today, Noise Symphony.

by francesca
Teatro Massimo
Venerdì 22 ottobre 2021, la stagione musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue con il concerto dell’Orchestra Sinfonica della Radio-Televisione di Kiev diretta da Volodymyr Sheiko e con il pianista Giuseppe Andaloro come solista.
La prestigiosa orchestra ucraina si misura con un programma molto particolare che comprende il Concerto in Fa per pianoforte e orchestra e la Rhapsody in Blue di George Gershwin, American Salute di Morton Gould e la Sinfonia n. 9 Dal nuovo mondo di Antonin Dvorak.

Il concerto si terrà al Teatro Massimo di Pescara, con inizio alle ore 21. Il prezzo del biglietto di ingresso al concerto è di 20 euro .

Il concerto è realizzato nell’ambito del Progetto Circolazione Musicale in Italia del CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica.

L’Orchestra Sinfonica della Radio-Televisione di Kiev ha al suo attivo oltre 85 anni di attività e di grandi successi in tournée realizzate in tutto il mondo. Il 5 ottobre 1929 è iniziata l’attività concertistica dell’Orchestra, con 45 musicisti stabili che proposero al pubblico di Kharkov (la precedente capitale dell’Ucraina) un ciclo con le sinfonie ed i poemi sinfonici composti da P.I Ciajkovskij. In seguito fu trasferita a Kiev ed i musicisti stabili divennero 60.

Nel corso della sua pluridecennale attività, l’Orchestra è stata diretta dai più importanti direttori russi (da O. Klimov a G. Rozhdestvenskiy) e si è contraddistinta per il rilievo dato nella conservazione e valorizzazione delle tradizioni musicali dell’Europa orientale, con un archivio che comprende più di 10.000 incisioni di composizioni orchestrali effettuate a Kiev in uno dei più grandi studi di registrazione a livello europeo.
L’incessante attività istituzionale in patria ed oltre confine, e la partecipazione a vari prestigiosi Festival musicali (proponendo anche brani in prima esecuzione assoluta), ha consentito all’Orchestra di Kiev di raggiungere lo status di migliore compagine strumentale dell’Ucraina.

Il cartellone musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue venerdì 29 ottobre 2021, con il concerto dell’Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Marco Angius e con la violinista Anna Tifu come solista.

La stagione artistica della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” è accompagnata dal supporto del Main Partner Fondazione PescarAbruzzo e dell’Istituto Acustico Maico.

by Redazione
Francavilla

Per gli appassionati della musica di qualità, sabato 23 ottobre alle 21, gli Accasaccio si esibiranno in un concerto gratuito a Palazzo Sirena a Francavilla al Mare.

La Band Salentina, che nel 2019 ha partecipato a X-Factor, proporrà al pubblico una scaletta intensa con brani inediti che miscelano ritmi patchanka-raggae a quelli folk salentini, suoni sintetici a quelli aborigeni australiani, fraseggi e ritmiche di chitarra e ukulele a quelli di un violino virtuoso e liriche melodiche e corali, energiche ed espressive con: Gianmarco Monteforte (voce, ukulele e tamburello), Emilio Maggiulli (chitarra e voce), Peppe Giannuzzi, (violino elettrico) e Diego Martino (batteria)

L’ingresso è gratuito con prenotazione su https://billetto.it/…/non-lasciarmi-mai-accasaccio-band nel rispetto di tutte le regole in tema di contenimento Cov19. L’evento, organizzato dalla Power Eventi, rientra nel tour 2021 Non lasciarmi mai della band.

 

by Redazione
Note di Bellezza

Prosegue con successo la rassegna concertistica Note di Bellezza, organizzata dall’Arcidiocesi di Pescara-Penne, in collaborazione con l’Orchestra Femminile del Mediterraneo.

Il terzo appuntamento, che si terrà alla cattedrale di San Cetteo, domani sabato 16 ottobre alle ore 19, vedrà la partecipazione del sopranista Angelo Giordano (nella foto) accompagnato dall’Orchestra diretta da Antonella De Angelis. Verranno eseguiti brani di Vivaldi, Cavalli, Haendel e Porpora.

Giordano, ultimo allievo di Rodolfo Celletti, inizia a studiare da sopranista, specializzandosi nell’arte del Barocco. Frequenta l’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”, ottenendo il primo concerto come solista al XXXIX Festival della Valle d’Itria.

Premio Giovani Talenti al Concorso Internazionale di Canto Lirico “Santa Chiara”, nel 2016 vince il premio “Nausica International” al concorso internazionale “Umberto Giordano”. Si è esibito in presenza di prestigiose autorità dell’UNESCO, al Teatro dell’Opera di Budapest, all’interno del Festival Barocco “Sicut Sagittae”, condotto da Antonio Florio.

Nel 2018 debutta presso il Teatro Hermitage di San Pietroburgo e nel 2019 debutta all’interno del Festival internazionale Handel Festspiele di Halle, diretto dal M. Carlo Ipata ed accompagnato dall’ensemble Auser Musici.

L’evento, a ingresso gratuito, è dedicato al Sinodo della Chiesa universale.

 

by Redazione
l'aquila

Sarà la storica scalinata di San Bernardino a L’Aquila a ospitare il Concerto di Angelo Valori & la Medit Voices, a partire dalle ore 21 di questa sera.

A incorniciare l’evento che caratterizzerà l’ultimo scorcio dell’estate aquilana, sarà un suggestivo gioco di luci in uno scenario unico nel suo genere.

“Siamo onorati di poter portare il nostro repertorio di Voci soliste, Ensemble Vocale e la nostra Sezione ritmica in un luogo sacro e prezioso – ha detto il Maestro Angelo Valori che dirigerà l’evento -. Onorati di essere stati scelti dall’amministrazione comunale quale evento omaggio per la città che rappresenta tutto l’Abruzzo e il cuore stesso della nostra regione”.

Il concerto presenta una rielaborazione originale di grandi successi internazionali del repertorio Pop rivisitati in una travolgente rielaborazione Soul/Funk.

Sulla scale di San Bernardino risuoneranno le note di pezzi come Dancing in the street, Stand by me, Moon River, I say a little prayer, September, con una carrellata sul repertorio di Lucio Battisti con Nessun Dolore, Una donna per amico, Si viaggiare, per poi offrire una versione straordinaria di Halleluja e chiudere con Happy e Could be magic.

accademia Mellianum

Miglianico e la sua Accademia musicale si preparano per la nuova stagione di note con corsi di tutte le tipologie e aperte a tutte le età.

Si riparte dunque, per chi ama ogni forma di musica e di canto e per chi vuole avvicinarsi allo studio della musica: l’Accademia Musicale Mellianum riapre le sue lezioni e i suoi corsi classici e moderni.

Il programma per l’anno accademico 2021/22 prevede, tra gli altri corsi, lezioni di:

  • Canto lirico e moderno,
  • batteria e percussioni,
  • chitarra elettrica,
  • chitarra classica e acustica,
  • clarinetto, sassofono, flauto.

Inoltre sono previsti corsi di solfeggio e teoria musicale, musica d’insieme, complesso bandistico senza dimenticare L’Orchestra Sinfonica Giovanile Europea.

“Anche quest’anno siamo ai nastri di partenza – dichiara Orfeo Patrizio, presidente dell’Accademia – nel pieno rispetto delle norme anti Covid. Speriamo che la situazione vada sempre migliorando in modo da permettere a coloro che vogliono iscriversi, di farlo in tutta sicurezza senza i timori che molti hanno avuto lo scorso anno. Il nostro auspicio è che si possa tornare a una vera normalità”.

Per informazioni: accademiamusicalemellianum@gmail.com; 339 3172095.

L’Aquila

Il giornalista e scrittore Michelangelo Iossa, nato a L’Aquila, presenta nella sua città l’ultimo libro dal titolo RINO GAETANO. Sotto un cielo sempre più blu (Hoepli Editore, 2021), Modera l’incontro Paolo Tocco. Appuntamento martedì 31 alle ore 18,30 presso il Cortile Polarville a L’Aquila. Il testo è uscito in occasione del quarantesimo anniversario della scomparsa di Rino Gaetano.

Rino Gaetano è un unicum nella storia del cantautorato italiano e nella vita culturale del nostro Paese. In un manipolo di album, di 45 giri, di apparizioni televisive e di interviste ha rivelato tutta la sua forza espressiva, dimostrando di essere un cantautore del futuro.

Nella sua produzione si rivela una dimensione di working class hero capace di connettere Jannacci e Beckett, l’emigrazione e il nonsense, Dylan e la Magna Grecia in un personale sentiero, su cui non aveva mai camminato nessuno.

Rino Gaetano ha illuminato la canzone italiana con brani irregolari e amatissimi, da Ma il cielo è sempre più blu a Nuntereggae più, passando per Mio fratello è figlio unico, Gianna e Berta Filava.

Il volume, aperto da una testimonianza di Renzo Arbore, è arricchito da un’intervista esclusiva a Sergio Cammariere, cugino dell’artista – che firma anche la prefazione – e da due appendici dedicate agli incontri di Rino con grandi musicisti internazionali e ai luoghi della sua vita.

Un racconto che parte dall’infanzia vissuta a Crotone agli anni scolastici di Narni, passando per il Folkstudio di Roma e il Festival di Sanremo fi no all’incidente mortale di via Nomentana e all’incredibile culto sviluppatosi nei decenni: il 2 giugno 1981 muore Rino Gaetano, ma le sue canzoni viaggiano di bocca in bocca e il cielo di Rino “è sempre più blu”.

Michelangelo Iossa, note biografiche

Giornalista e scrittore, Michelangelo Iossa (L’Aquila, 1974) collabora da quasi trent’anni con alcune delle più importanti testate italiane. Contributor del Corriere del Mezzogiorno – Corriere della Sera e di altri periodici del gruppo-RCS, ha firmato reportage, special radiofonici e televisivi.

Dal 1999 è docente presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e cura due insegnamenti legati al mondo della comunicazione e il Laboratorio di Musicologia.

Ha firmato libri su icone della musica italiana e internazionale, da Pino Daniele a Michael Jackson. Il suo penultimo volume è “007 Operazione Suono”, dedicato alle musiche della saga cinematografica di James Bond.

Iossa è tra i più autorevoli biografi italiani dei Beatles, a cui ha dedicato sei differenti libri pubblicati tra il 2003 e il 2016, e ha ricevuto il Premio per l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2004.

by francesca
IN-ARMONIA

L’Orchestra Inclusiva IN-ARMONIA nasce per sviluppare la sfera artistico-culturale dell’individuo con disabilità, inserendolo nel mondo musicale e, allo stesso tempo, si pone l’obiettivo di sensibilizzare gli individui normodotati all’abbattimento delle barriere culturali. Il progetto vuole creare, attraverso la musica, momenti di condivisione, di crescita e di inclusione. Fortemente voluto da Endas Abruzzo, che finanzierà il progetto in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche per la Disabilità del Comune di Pescara, diretto da Nicoletta Di Nisio.

“Saranno realizzati un laboratorio strumentale/vocale ed un laboratorio orchestrale, creando pertanto la prima orchestra inclusiva della regione Abruzzo, con il coinvolgimento di individui con disabilità e musicisti normodotati, residenti nel Comune di Pescara” spiega Simone D’Angelo, presidente regionale dell’Endas Abruzzo, “Quest’idea di musica inclusiva sfrutta le potenzialità del linguaggio musicale e del mondo orchestrale, permettendo di raggiungere importanti conquiste, come consolidare l’immagine di sé, ampliare ed elaborare il proprio vissuto emotivo, scoprire modalità relazionali più complesse e variegate”.

“Far parte dell’orchestra rappresenta un’occasione d’inclusione educativa che supera in efficacia l’intervento di sostegno individuale, grazie alla capacità della musica di agire in profondità ad ogni livello, sia emozionale che cognitivo” continua l’assessore alle Politiche per la Disabilità del Comune di Pescara Nicoletta Di Nisio “un approccio educativo-musicale offre alle persone con disabilità la concreta possibilità di accedere ad un percorso estremamente significativo. Favorire la comunicazione musicale in gruppi omogenei ed eterogenei per disabilità, in gruppi misti normodotati/diversamente abili, permette di sviluppare una capacità espressiva che altrimenti resterebbe latente, nascosta ed incolta. Significa anche, e non è poco, diminuire le differenze e le distanze, e, in definitiva, consente di rendere il peso dell’handicap meno gravoso. La musica dimostra così di essere, ancora una volta, il mezzo di incontro più equo e democratico che l’uomo possieda”.

Saranno selezionati 12 giovani dagli 8 ai 18 anni con disabilità intellettiva congenita o acquisita, o disturbi dello spettro autistico, o sindromi genetiche (Sindrome Down, X fragile, Williams ecc.), o disabilità sensoriali, o disabilità motoria, a rischio emarginazione e n. 8 musicisti normodotati.

I partecipanti ai laboratori musicali verranno raggruppati in base all’età e/o affinità personali. È prevista una lezione settimanale per ogni gruppo. Le attività sono totalmente gratuite per tutti i partecipanti.

Per saperne di più, è possibile contattare l’organizzazione all’indirizzo e-mail abruzzo@endas.it o sulla pagina Fcebook Endas Abruzzo.

by Redazione
Orchestra Sinfonica Giovanile Europea

Si è conclusa l’edizione 2021 dell’Orchestra Sinfonica Giovanile Europea con uno straordinario concerto a Miglianico nella suggestiva cornice del centro storico.

Cinquanta giovani orchestrali provenienti da Repubblica Ceca, Polonia e Italia, guidati dal Maestro Andrea Di Mele, hanno incantato il pubblico presente, nel rispetto delle norme di sicurezza, con musiche di Mozart, Rossini e Beethoven.

“Siamo pienamente soddisfatti dell’edizione 2021 dell’OSGE” afferma Orfeo Patrizio, presidente dell’Accademia Musicale Mellianum che ha curato l’evento nei minimi dettagli. “L’entusiasmo e la voglia di ricominciare a suonare insieme sono stati più forti dei dubbi e dei timori generati dal Covid – prosegue Patrizio –  La risposta positiva delle scuole estere da noi contattate, a riprova che la musica unisce oltre ogni difficoltà, ha dato la spinta a mettere in moto la macchina organizzativa. Per 11 giorni, dal 1 all’11 luglio, studenti, docenti e volontari si sono impegnati in una faticosa ma bellissima esperienza che segna l’inizio del ritorno ad una vita normale. Abbiamo prestato particolare attenzione alla salvaguardia delle norme di sicurezza anti Covid arrivando a stilare un nostro protocollo ancor più rigido delle norme vigenti e, grazie alla collaborazione del dott. Dino De Marco, abbiamo monitorato costantemente lo stato di salute dei partecipanti”.

“Un ringraziamento particolare va alla famiglia Di Felice cha ha messo a disposizione un prestigioso edificio come sede permanente dell’Accademia Musicale, al Comune di Miglianico per il patrocinio della manifestazione, per l’uso dei locali della Sala Civica e della Casa delle Monache, alla Pro Loco di Miglianico per il supporto logistico dell’evento a Chiara Ciavolich e a don Gilberto Ruzzi per averci permesso di provare nella sede della Vineria e nella Cripta di San Pantaleone” conclude il presidente Orfeo Patrizio.

by Redazione
Miglianico

Si torna a respirare aria di cultura, arte e musica in presenza. Il pubblico, l’assenza di pubblico è probabilmente ciò che ha pesato di più in questi lunghi mesi di chiusure e limitazioni.

Nonostante l’attenzione debba rimanere alta, anche per L’Orchestra Sinfonica Giovanile Europea Accademia Musicale Mellianum, è tempo di tornare a suonare dal vivo.

Infatti l’Orchestra ha previsto tre concerti in tre prestigiose location abruzzesi: il primo ieri sera alle 21,30 presso Largo Indipendenza a Canosa Sannita.

Seconda serata oggi, venerdì 9 luglio sempre alla 21,30 a Scafa a Piazza Matteotti; per chiudere sabato 10 in casa, a Miglianico nella Piazzetta in via Sud (ore 21,30).

Come afferma il Direttore artistico dell’OSGE Andrea Di Mele:

L’OSGE è un ‘piccolo miracolo’ di Miglianico datato 2005 del quale mi onore di curare la parte musicale da 10 anni. Quest’anno eravamo molto titubanti nel riprendere le attività dopo tutto quello che soprattutto noi operatori della cultura musicale però i ragazzi dall’Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia e italiani, hanno fortemente voluto ricominciare a suonare con un bel programma sinfonico che ho preparato per loro. Ricominciamo dunque dai giovani anche dai giovani compositori: un giovane Mozart con Nozze di Figaro e Così fan tutte; un giovanissimo Rossini con La cambiale di matrimonio e Il Signor Bruschino e la Sinfonia n.1 di Beethoven. Vogliamo stare insieme, creare condivisioni e interazioni culturali.

L’Orchestra Sinfonica Giovanile Europea

Nata nel 2005, l’Orchestra Sinfonica Giovanile Europea (OSGE) è divenuta una solida realtà in continua e inarrestabile crescita.

Negli ultimi 8 anni, grazie all’apporto del Maestro Andrea Di Mele, talento musicale della nostra regione con competenze ed esperienze Internazionali e al suo rapporto coinvolgente con i giovani musicisti, tale progetto è diventato sempre più un grande evento musicale che abbraccia la vera essenza della musica classica, senza tralasciare le più belle composizioni di musica per il cinema riconosciute quali capolavori contemporanei.

L’Orchestra inoltre, è l’unica orchestra in Abruzzo composta dai migliori musicisti provenienti da quattro paesi Europei che annualmente si riuniscono nell’Accademia Musicale di Tollo, un piccolo borgo della provincia di Chieti, per preparare dopo giorni di prove in sezioni e d’orchestra, una serie di concerti nelle migliori location e teatri della nostra regione.

by Redazione