Search

Tag Archives: eventi 2020

san salvo

Sapori e musica sudamericana a San Salvo Marina dal 14 al 16 agosto. Per la prima volta in città il Festival argentino – Diego la Plancha.

Dalle ore 19 in poi sul lungomare Cristoforo Colombo (all’altezza del lido dell’hotel Milano accanto al porto turistico) si potranno degustare i piatti tipici della tradizione argentina, tra i quali l’immancabile asado, e intrattenersi con musica e tanto altro.

Solo il giorno di Ferragosto si partirà alle ore 12.00 con una grande grigliata non stop fino alla sera.

All’iniziativa, organizzata da Circus Eventi, saranno applicate tutte le accortezze anti Covid con distanziamento e sanificazione degli spazi.

Tanta musica con tango argentino selezionato dal tdj Sallu – il 14 e il 15 – mentre il sound dei Juan Loco intratterrà l’ultima serata.

Per i più piccoli invece ci sarà Sky T Robot, un gigante alto 3 metri, unico nel suo genere, con il quale i bambini potranno giocare e scattarsi foto.

Il festival, ricco di tradizioni, gusto e sapori, fa parte di un tour itinerante riproposto in diverse città italiane.

 

by Redazione
peppe millanta

Giovedì 13 alle ore 21.30 presso la Madonnina torna lo scrittore Peppe Millanta con il suo ultimo libro La rotta delle nuvole, edito dalla Ediciclo Editore.

Dopo il successo ottenuto nel 2018 con il suo romanzo d’esordio, Vinpeel degli orizzonti (Neo Edizioni), vincitore tra gli altri del Premio John Fante e candidato al Premio Strega Ragazzi, l’autore abruzzese si presenta con un nuovo libro a metà tra il saggio, la letteratura di viaggio e la narrativa, che tenta di raccontare attraverso aneddoti, racconti e suggestioni la meravigliosa storia del rapporto dell’essere umano con le nuvole, e di quanto esse l’abbiano reso un “animale sognante”.

Ad accompagnarlo come sempre la musica, con Giacomo Salario (piano), Francesco Di Tizio (fisarmonica) e Andrea Di Marcoberardino (percussioni), oltre all’immancabile Frida. Modera Valeria Maddalena.

Evento organizzato da Babilonia e Arci Pescara in collaborazione con Angelozzi Comunicazione.

 

La foto è di Andrea Straccini

by Redazione
Parco Sirente-Velino

Con due appuntamenti di teatro musicato, il primo a Castelvecchio Subequo, nella suggestiva piazza San Francesco, fissato al 12 agosto, alle ore 21.15, e l’altro previsto per il 19 agosto all’anfiteatro romano di Alba Fucens, con medesimo orario, prende il via la prima edizione della Rassegna promossa dal Parco Regionale Sirente – Velino D’estate al mio paese…, ideata e diretta dalla pianista aquilana Sara Cecala.

Protagonisti dell’evento saranno l’attore (e regista) pescarese Milo Vallone al quale è affidato un testo, scritto ad hoc per ciascuna delle serate culturali, curato dalla stessa Sara Cecala che si esibirà al pianoforte assieme ad Antonio Scolletta (al violino), a Lorenzo Scolletta (alla fisarmonica) e con la partecipazione della suadente voce di Libera Candida D’Aurelio.

“Il Parco Sirente – Velino e i suoi preziosi borghi non hanno bisogno di presentazione, ma meritano di essere raccontati attraverso le piccole e autentiche storie di vita quotidiana, quelle scandite dal trascorrere lento del tempo, al ritmo della natura, all’ombra delle pietre antiche che i Romani, i Vestini e i Marsi abitarono – dice Sara Cecala – Questi scrigni di ricchezze archeologiche ed architettoniche hanno tanto ancora da offrire ai propri abitanti e ai visitatori più attenti che potranno volgere lo sguardo al fiume Aterno, al maestoso Sirente, all’imponente Velino e alla piana del Fucino, quest’ultima un tempo regno di fieri pescatori, e percorrere un breve ed intenso viaggio musicale tra i ricordi nostalgici di un giovane che ricerca le sue radici nel paese natìo, dove torna per caso in una calda notte di agosto”. 

L’ingresso agli spettacoli è libero. In caso di maltempo gli eventi si terranno in un luogo attiguo, al chiuso. Per info: ass.operaprima@gmail.com, oppure contattare il 329.3637552.

by Redazione
notte di vasco

Claudio Golinelli detto “Il Gallo”, Andrea Innesto detto “Cucchia”, Andrea Braido e Aberto Rocchetti sono gli ospiti dell’edizione 2020 della Notte di Vasco che si terrà il 17 agosto in piazza C. Colombo a San Salvo Marina.

L’evento, organizzato da Eventi e Servizi, è alla sua settima edizione.

Era il 2014 quando i musicisti ufficiali di Vasco salirono per la prima volta sul palco di San Salvo insieme ai Senza Resa, cover band del rocker di Zocca, che invece su quel palcoscenico si esibiscono da ben 15 anni.

“San Salvo è diventata una seconda casa per me, in quella piazza, su quel palco, ho vissuto delle emozioni forti che conserverò gelosamente nei miei ricordi – spiega Antonio Renzone, front man dei Senza Resa – quella del 17 agosto è per noi una delle serate alle quali teniamo di più. Quest’anno, a causa delle restrizioni dovute all’emergenza coronavirus, sembrava dovesse saltare e sapere che ci sarà è stato davvero tornare a sognare. Vasco in Stupido hotel si chiede dove sia la sua felicità, beh io posso dire con certezza che la mia è lì su quel palco”.

Nell’edizione di quest’anno i posti saranno limitati e gli spazi organizzati nel pieno rispetto delle normative vigenti.

La scaletta musicale spazierà dai pezzi recenti a quelli un po’ più datati. I Senza Resa, accompagnati da Rocchetti, Golinelli, Innesto e Braido, andranno a pescare le canzoni tra tutta la discografia di Vasco. Garantendo, come di consueto, note ed emozioni in perfetto stile rock.

by Redazione
Bee Natural Festival

Seguendo le api selvatiche è il tema al centro della seconda edizione del Bee Natural Festival, il cui obiettivo è quello di porre l’attenzione sull’intera famiglia degli apoidei e sul loro ruolo insostituibile di impollinatori.

L’Abruzzo per due giorni diventa la capitale della tutela delle api e dell’apicoltura.

L’appuntamento, l’8 e il 9 agosto, è al BeeOdiversity Park, parco dedicato alle api e alla biodiversità che si trova a Montebello di Bertona, alla Stinzia Bertoniana – tipico ricovero usato nella zona da contadini, pastori e carbonai ed oggi utilizzato come sede di eventi per la tutela e la promozione del territorio – nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Le attività sono tutte gratuite, ma la disponibilità dei posti, nel rispetto delle misure anticontagio, è limitata: proprio per questo è consigliabile la prenotazione, sul sito web www.beeodiversitypark.com/booking/.

Dai convegni, agli incontri con gli esperti, dai laboratori pratici alle escursioni, in Abruzzo, per l’occasione, arriveranno i guru del settore. Protagoniste indiscusse della due giornate saranno le api.

Il Festival è organizzato dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e dall’Associazione Culturale Montanari Bertoniani con il patrocinio del Comune di Montebello di Bertona.

L’iniziativa è inserita nell’ambito della Direttiva del Ministero dell’Ambiente del Territorio e del Mare agli Enti Parco Nazionali e alle Aree Marine Protette per l’indirizzo delle attività dirette alla conservazione della biodiversità – Scheda Progetto n. 1.

Ospiti della seconda edizione saranno, tra gli altri, Antonio Felicioli, ricercatore dell’Università di Pisa, Marco Valentini, apicoltore dell’azienda Bioapi, Paolo Fontana e Valeria Malagnini, ricercatori della fondazione Edmund Mach, Riccardo Jannoni, segretario generale di Apimondia, Matteo Giusti, del Gruppo Apidologia dell’Università di Pisa.

Il Bee Natural Festival si aprirà sabato 8 agosto, alle ore 9, con il laboratorio Seguendo le api selvatiche – mettiamo in pratica la tecnica di caccia alle api descritta da Thomas D. Seeley, a cura di Luca Vitali di Edizioni Montaonda.

Alle 9.30 il saluto del presidente di Montanari Bertoniani, Antonio Buccella, gli interventi del sindaco Gianfranco Macrini, del presidente del Parco, Tommaso Navarra, del presidente della Riserva naturale regionale Lago di Penne, Fernando Di Fabrizio.

Poi ci saranno le presentazioni dei progetti Arnie esca, Apiario di Comunità di Castel del Giudice e Resilient Bee Project, oltre a dibattiti su vari temi con esperti del settore.

Durante il pic-nic sarà possibile conversare insieme a Pino Fattori di apicoltura naturale con arnie Kenya Top Bar.

La giornata si concluderà alle 19 con la performance Music for the Queen del musicista Alessandro Librio.

Domenica la giornata inizierà con l’escursione guidata da Montebello di Bertona al BeeOdiversity Park.

A seguire il convegno dal titolo La natura delle api, nell’ambito del quale ci saranno diversi interventi tra cui quello di Antonio Felicioli dal titolo L’impollinazione come ponte tra la salvaguardia della biodiversità ed esigenze produttive in agricoltura.

 

by Redazione
Rds Play On Tour

Sta per arrivare la carovana di Rds Play On Tour Summer 2020 che domenica 26 luglio farà tappa a San Salvo, città scelta per il secondo anno consecutivo dalla Radio 100% Grandi Successi per il format itinerante che percorrerà l’Italia intera.

Nonostante il 2020 sia iniziato con una situazione di emergenza che ha costretto gli italiani a rimanere lontano dai propri affetti e a fare delle rinunce necessarie per il bene comune, Rds ha voluto, anche quest’anno, essere vicino agli ascoltatori portando il divertimento e la forza della musica in tutta la Penisola, attraverso un viaggio itinerante di note musicali che andrà ad unificare l’Italia in un grandissimo abbraccio virtuale.

La carovana arriverà nel tardo pomeriggio a San Salvo Marina e sarà itinerante su tutto il lungomare Cristoforo Colombo; si sposterà poi in serata in via Vespucci (zona commerciale).

Tanta musica e tanto divertimento saranno gli immancabili ingredienti dell’appuntamento organizzato in collaborazione con il Comune di San Salvo e l’associazione culturale “Senza Resa”.

Tutto si svolgerà ovviamente nel pieno rispetto delle normative anti Covid imposte per le manifestazioni estive.

Quella di San Salvo è soltanto una delle tante tappe del road tour che porterà musica e intrattenimento nelle più belle località turistiche d’Italia, attraversandone le regioni.

A San Salvo toccherà il primato di rappresentare per il secondo anno consecutivo l’Abruzzo, terra dalla grande attrattiva turistica.

Ultima città della costa Adriatica abruzzese, San Salvo è notoriamente conosciuta per le sue ampissime spiagge, premiate da diversi anni con la Bandiera Blu, e per la capacità ricettiva del suo territorio.

Un evento di portata nazionale come il tour organizzato da una delle radio italiane più stimate e seguite non fa che amplificare positivamente l’immagine di un comune che possiede già una forte vocazione turistica.

Ne sono estremamente soddisfatti ed entusiasti gli organizzatori, in primis il coordinatore dell’appuntamento sansalvese del tour Antonio Cane, che non nasconde l’orgoglio di aver portato a casa, anche quest’anno, un altro grandissimo successo, oltre ai grandi successi musicali che Rds risuonerà il 26 luglio prossimo.

by francesca
L’evoluzione del gioco e il calcio femminile

Tempo di presentazioni per L’evoluzione del gioco e il calcio femminile della giornalista di Pescara Francesca Di Giuseppe (Lupi Editore).

Infatti giovedì 23 alle 19 sulla pagina Facebook della casa editrice ci sarà la live Book tea party, una chiacchierata tra l’editore e l’autrice tra gioco, sport, calcio e calcio femminile il tutto analizzato sotto il profilo socio-culturale.

“L’evoluzione del gioco e il calcio femminile” è infatti la tesi di laurea di Francesca, discussa nel 2004, con la quale la giornalista ha realizzato un sogno.

Nella sinossi del libro infatti si legge:

L’evoluzione del gioco, dal semplice ludens al professionismo attraverso le voci di grandi sociologici come Allen Guttmann e il suo Dal rituale al record.

Lo studio che si intraprende tratta un argomento che solo negli ultimi anni ha avuto un’attenzione più ampia da parte di sociologi, psicologi e luminari in genere; ci riferiamo al mondo dello sport e in particolare al calcio nei suoi aspetti socio-culturali.

by Redazione
Codiv 19

Uscirà in questa settimana il libro Il sorriso ai tempi del Covid-19 – Volti e pensieri di donne e uomini nell’Abruzzo dell’emergenza Coronavirus del giornalista e scrittore Luca Maggitti e dei fotografi Domenico (detto Mimmo) e Andrea Cusano, conosciuti con il marchio di Cusano Photo.

Il volume sarà presentato per la prima volta in pubblico sabato 25 luglio alle ore 21, al Belvedere Sandro Petrini di Castellalto, nell’ambito della tavola rotonda Prospettive e visioni del Covid-19 in Abruzzo all’interno dell’Abruzzo Book Festival.

Il 2020 sarà lo spartiacque per un nuovo “a.C./d.C.”, inteso come “avanti Covid-19 / dopo Covid-19?

Torneremo a usare parole e modi di dire come “mozzafiato” e “ti toglie il respiro” per descrivere emozioni positive? Torneremo a poterci abbracciare o vivremo per qualche anno distanziati?

E, soprattutto, avete notato come si vede meglio il sorriso della gente adesso, che è coperto dalla maschera e quindi obbligato a risalire faticosamente la china, affacciandosi dagli occhi?

Partendo da questi interrogativi, gli autori hanno realizzato un volume che contiene 140 ritratti di donne e uomini che hanno vissuto in Abruzzo (con due eccezioni) l’emergenza dovuta al Covid-19 e le loro riflessioni sul periodo della pandemia e del conseguente lockdown.

Tutte le persone fotografate hanno una cosa in comune: la mascherina di protezione che ne cela il sorriso, delegando questa funzione agli occhi.

Il libro è impreziosito dalle riflessioni dei giornalisti e scrittori Paolo Di Vincenzo, Sandro Galantini e Simone Gambacorta, che hanno approfondito il periodo della pandemia occupandosi rispettivamente di mass media, storia e cultura.

Un volume che, come dal titolo della prefazione, vuole essere “allegoria di una pandemia”, testimoniando un tempo complesso attraverso scatti spesso rubati a dottori che hanno cose più importanti da fare o commercianti alle prese con attività da far ripartire. Immagini a volte imperfette, ma che per questo certificano la bontà di una iniziativa che non prevedeva set né luci di ambientazione, ma documentazione sulla strada reperita galoppando ventre a terra.

I soggetti fotografati sono stati individuati da Mimmo Cusano e suo figlio Andrea, girando una parte di territorio abruzzese (Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Pineto, Atri, Notaresco, Teramo, Pescara).

Fra loro ci sono dottori e infermieri degli ospedali di Atri, Pescara e Teramo.

I fotografi hanno sempre chiesto volontaria adesione che non è mai stata rifiutata e così alla fine – fra i 140 ritratti – si contano anche un deputato, un rettore, un presidente di provincia, 5 sindaci, una star internazionale come il cantante Gianluca Ginoble e sportivi di chiara fama come il cestista Davide Moretti, fresco di firma con l’Olimpia Milano e il campione del mondo di bocce Gianluca Formicone.

E poi, soprattutto, la gente che ha lottato in prima linea come i medici e gli infermieri, chi non si è fermato come corrieri, edicolanti, tabaccai, addetti ai supermercati, produttori di cibo da asporto, commercianti e chi si è inventato altri modi di commerciare o ha dovuto aspettare la fine della pandemia per ricominciare come chef, parrucchieri ma anche docenti di musica, artisti e baristi.

Insomma: un libro che vuole essere un futuro affresco che racconta un periodo eccezionalmente duro dell’esistenza umana, in grado di bloccare il mondo intero.

Il volume, dedicato “alle vittime del Covid-19 e a chi lotta ogni giorno per curare i malati e sconfiggere il virus”, ha anche una finalità benefica. Infatti, gli autori hanno deciso di supportare con una parte del ricavato il “Banco di Solidarietà Santina Ruggieri” di Roseto degli Abruzzi.

Il libro sarà in vendita dai prossimi giorni alla libreria “La Cura” di via Latini a Roseto degli Abruzzi, ma può essere acquistato anche contattando Luca Maggitti, all’indirizzo luca@roseto.com o tramite social media.

 

by Redazione
Night Blooming

Il 26 luglio la band Night Blooming sarà a Raiano (AQ) all’Acme Studio di Davide Rosati per registrare l’E.P. che prende il nome dal preludio NOW or NEVER: concept album dalle sonorità Dark Rock che affronta la tematica del Carpe Diem esistenziale.

Night Blooming, è costituita da 4 elementi: Cristian Falone alla batteria, Francesco Acerbo alla chitarra elettrica, Mauro Colarossi al basso e Marco Migliori alla chitarra acustica e voce, che ci spiega:

In realtà va detto che loro sono già da più di un decennio nella scena musicale con la loro band chiamata Raiden; con due dischi in attivo l’omonimo Raiden e Mothership, hanno dimostrato un affiatamento esemplare.

La nostra amicizia parte da lontano ma è stato nel periodo nel quale stavano preparando il secondo album che ho realizzato che erano gli unici musicisti con i quali mi sarebbe piaciuto portare a termine un mio progetto di vecchia data.

Son passati ancora alcuni anni e, un anno fa, siamo entrati in sala prove ed ora siamo pronti.

Il bello della nostra collaborazione è che Night Blooming esula dai Raiden, in quanto io non sono in featuring con loro e viceversa, ma insieme è nata questa nuova collaborazione che parte dall’amicizia e stima reciproca.

Dal genere Dark Rock e le sonorità con contaminazioni post-grunge, specialmente per l’uso della chitarra acustica con l’elettrica, il Rock Primitivo della band abruzzese, vuole immortalare in presa diretta l’intensità e l’energia del live.

Night Blooming, ovvero fioritura notturna, rappresenta il mood di una dimensione profondamente introspettiva, dove il pathos del vivere rende la notte protagonista di un’alchimia del pensiero.

Per eventuali ulteriori informazioni è disponibile la seguente mail: nightbloomingband@gmail.com

by Redazione
ostia

Doppia presentazione editoriale sabato 18 luglio presso la Lega Navale di Ostia: Piccoli mondi di carta di Gianni Maritati, giornalista Rai1, e Come gli alberi spogliati ad Aprile di Luca Pompei, giornalista Rete8, entrambi pubblicati da Masciulli.

Modera la giornalista Alessandra Renzetti; saranno presenti i due autori e l’editore, Alessio Masciulli.

Interverranno inoltre: la poetessa Silvia Elena Di Donato che vanta un grande successo con la raccolta di testi poetici La Maschera di Euridice, Carola De Fazio (Lega Navale di Ostia), il fotoreporter Pino Rampolla, Silvana De Nicolò, Assessora alla Cultura del X Municipio di Roma, e Francesco Maritati, giovane cantautore romano che ha appena lanciato il suo nuovo video, Alba vera.

L’evento, ad ingresso libero, si terrà all’aperto e nel rispetto delle norme anti-Covid. L’appuntamento è alle ore 18, Lungomare Caio Duilio, 36, Ostia Lido.

Il primo libro, Piccoli mondi di carta, è un manuale semi-serio sulla “ripartenza”: attraverso articoli, interviste e prefazioni propone temi oggi più che mai attuali, come la potenza rivoluzionaria della lettura, della scrittura e della poesia, la portata educativa e sociale del cinema d’animazione, la necessità di riscoprire valori appannati come la tolleranza e l’accoglienza, la lotta al degrado delle relazioni umane che oggi appare ormai irreversibile. Filo conduttore: allontanarsi dal “gregge”, rompere gli schemi, immaginare un nuovo futuro.

Gianni Maritati
Gianni Maritati

Il secondo libro, Come gli alberi spogliati ad Aprile, è un romanzo. A dieci anni dal terremoto che ha sconvolto L’Aquila in Abruzzo, un giovane e rampante avvocato di Roma, Bruno torna a Casentino (frazione di S.Eusanio Forconese) dove sono nati i genitori per disfarsi delle sue proprietà: gli fa compagnia Emilio, il figlio affetto da disturbi comportamentali. L’anomala empatia di Emilio con questi luoghi costringe Bruno a cambiare la sua prospettiva. Attraverso un’attività di studio ed inchiesta Pompei ha visitato questi luoghi, ha conosciuto i suoi pochi abitanti, raccolto storie ed aneddoti per poi ricamare una storia di finzione che fa da legante ad una serie di vicende e personaggi reali. Il tema principale, ovviamente, è quello di una ricostruzione sociale, al fianco di quella materiale, quasi impossibile da immaginare, ma, nonostante questo, l’estremo attaccamento per le tradizioni, le origini e la storia di questo borgo, porterà i protagonisti di questo romanzo a combattere per un proprio riscatto.

Luca Pompei
Luca Pompei

Gianni Maritati, giornalista Rai, è presidente dell’Associazione culturale Clemente Riva e direttore della Festa del libro e della lettura di Ostia. Fra i suoi libri: “Cristiani contro. I grandi ‘dissidenti’ della letteratura italiana da Iacopone a Umberto Eco” (Tau 2017), “Emozioni su Topolino. Il mondo Disney e i suoi valori da Biancaneve a Oceania” (Apl 2017) e la trilogia di Atti unici ispirati all’Antico Testamento “Palcoscenico Bibbia” (Apl 2015).

Luca Pompei, Laureato in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara, è giornalista professionista e telereporter presso l’Emittente Televisiva Rete8. Fra i suoi libri: “LEAVES – Storie quasi tutte figlie di nessun Padre” (Il Filo, 2005), “Mille metri sotto terra” (Demian, 2008); “La T@lpa Muta” (Mr Editori 2016).

 

by Redazione
1 2 3 5