Search

Tag Archives: cronaca 2020

manutenzione caldaie

Sospensione, fino alla cessazione dello stato di emergenza, delle attività di controllo e manutenzione degli impianti termici. Questo prevedeva un articolo della Legge 106 approvata dalla Regione Abruzzo che aveva scatenato non pochi dubbi e polemiche.

La giunta dell’Emiciclo è tornata sui suoi passi ripristinando i controlli sugli impianti termici. E soddisfazione per la decisione viene dalla Cna e dalla Confartigianato imprese Abruzzo:

Bene la decisione dell’odierno Consiglio regionale di ripristinare senza limitazioni l’attività di controllo e manutenzione delle caldaie.

La politica ha fatto bene a tornare sui suoi passi dando ascolto al mondo dell’impresa.

L’assemblea regionale ha recepito proprio il testo di un emendamento proposto dalle due sigle, consentendo l’attività di manutenzione al mantenimento di un adeguato livello di efficienza e sicurezza per persone, animali e cose, sulla base della valutazione effettuata dalle ditte abilitate.

by Redazione
agenzie di viaggio

Emergenza Coronavirus, emergenza turismo italiano e abruzzese. Per tale motivo i delegati del movimento spontaneo agenzie viaggi abruzzesi indipendenti hanno chiamato a raccolta tutti i titolari e i dipendenti delle agenzie di viaggio presenti in Abruzzo.

Compatti giovedì 21 maggio, dalle ore 10 alle ore 12.30, manifesteranno rispettando tutti i criteri di sicurezza, in piazza Unione, a Pescara, per far sentire il loro grido di dolore, in mancanza di provvedimenti promessi e mai arrivati dal Governo né dalla Regione a sostegno della categoria, che in Abruzzo conta migliaia di addetti, senza considerare quelli della filiera.

“Solo promesse non mantenute abbiamo ottenuto in più di due mesi di chiusura delle nostre attività, ma – sbotta Erminio Di Cioccio, referente del movimento – a noi purtroppo non basterà rialzare la serranda per riattivare le nostre aziende, a differenza di altri imprenditori. Con le crociere sospese, il caos voli, vacanze fuori dai confini nazionali per ora bloccate, stiamo davvero vivendo un dramma senza precedenti, soprattutto se si considera che per i prossimi sei mesi non ci sono prospettive di nessun tipo. Per questo chiediamo a voce alta sia alla Regione che al Governo misure specifiche per impedire il tracollo del nostro settore. E’ necessario tradurre in fatti concreti i nuovi provvedimenti perché quelli messi in campo nel decreto di aprile: il Decreto Liquidità, l’ndennità di 600 euro e il pagamento della cassa integrazione, ad oggi non hanno ancora prodotto alcun effetto reale sull’economia e sulla ripresa delle nostre aziende”.

by Redazione
Confartigianato Chieti L'Aquila

Incomprensibile e inaccettabile. Così Confartigianato Chieti L’Aquila definisce la decisione del Governo di rinviare al 1° giugno la riapertura di acconciatori e centri estetici.

Concreto, secondo l’associazione, il rischio di ripercussioni sull’occupazione, in un settore che in Abruzzo dà lavoro a migliaia di operatori.

La perdita economica, secondo le stime dell’associazione, è di svariate decine di milioni di euro, pari al 20% circa del fatturato annuo.

Oltre ad una crescita esponenziale del fenomeno dell’abusivismo, il rischio, ora, è che molti addetti non ce la facciano a ripartire.

“Il 4 maggio saranno nove settimane di chiusura. E’ impensabile chiedere di stare fermi altre quattro settimane – afferma il presidente Confartigianato Acconciatori Chieti L’Aquila, Denis Iezzi (nella foto) – Tutto questo non farà altro che alimentare il sommerso, sia perché i clienti non vogliono più attendere sia perché gli operatori non riescono più a reggere dato che lo Stato non li aiuta. Di conseguenza c’è chi è disposto a correre rischi”.

“La decisione di attendere il primo giugno è inaccettabile ed incomprensibile. Ci dicono che dobbiamo abituarci a convivere con il virus, ma allora perché aspettare un altro mese? Ci insegnassero a convivere con il Covid-19. Con senso di responsabilità abbiamo elaborato tempestive proposte dettagliate su come tornare a svolgere queste attività osservando scrupolosamente le indicazioni su distanziamento, dispositivi di protezione individuale, igiene e sanificazione. Proposte che penalizzano fortemente il lavoro, ma della cui importanza siamo consapevoli. Il primo giugno – aggiunge – cosa potremo fare di più rispetto ad oggi? E’ inammissibile”.

“E’ fondamentale, a questo punto, inasprire i controlli contro l’abusivismo e cercare di arginare quanto più possibile il lavoro sommerso. La nostra associazione, su tutti i livelli, dal nazionale a quelli locali – conclude Iezzi – non resterà in silenzio e farà la sua parte”.

by Redazione
aaron

Mentre l’epidemia che sta flagellando il mondo intero lapida la nostra quotidianità, i servizi primari e di soccorso non si fermano. Ma proprio in questo periodo, ci ha lasciato Aaron (nella foto con il conduttore Francesco Sacco), il rottweiler del presidente dell’associazione Abruzzo K9, addestrato come tutor nella riabilitazione comportamentale di altri cani e nella ricerca di persone scomparse.

Numerosi gli interventi in cui il suo aiuto è stato fondamentale, dalla presenza ad Amatrice al ritrovamento del cadavere di Alessandro Neri seguendo 12Km di traccia e tagliando tutta Pescara, fino al suo ultimo intervento a novembre 2019 che ha permesso il ritrovamento dello scomparso Elso Tornincasa.

“Ci mancheranno la sua tenacia, la sua forza, la sua tempra, la sua simpatia”, queste le parole del tesoriere dell’associazione, seguite da centinaia di messaggi di cordoglio sulle pagine Facebook del conduttore Francesco Sacco, da parte di tutte quelle persone che per mille motivi si sono trovate ad incrociare le loro vite con lui sotto il post con cui lo ha salutato: “Un amico, un collega, un eroe, un membro della mia famiglia. Vicini fino all’ultimo momento, due cuori che battevano all’unisono, sei zampe per aiutare gli altri, eri la parte migliore di me”.

 

by francesca
protezione civile

Il grande cuore della montagna abruzzese batte ancora più forte durante l’emergenza Covid-19: i maestri di sci hanno deciso di scendere in pista nella gara di solidarietà a sostegno della lotta al Coronavirus.

Le associazioni che rappresentano i maestri e le scuole di sci abruzzesi (CollegioRegionale, FisiCab e Asam) hanno deciso di donare 25mila euro alla Protezione civile della regione.

“Con questa donazione vogliamo dare un supporto concreto alle iniziative per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso – hanno spiegato in una dichiarazione congiunta Francesco Di Donato, Angelo Ciminelli e Nino Buono, presidenti del Collegio regionale dei maestri di sci, del Comitato abruzzese Fisi e dell’Associazione scuole abruzzesi maestri di sci (Asam) – la nostra decisione è un segno di ringraziamento, prima che di sostegno, per l’eccezionale lavoro che stanno svolgendo i nostri medici, gli operatori sanitari, le forze dell’ordine e il personale della Protezione civile nell’affrontare questa grave emergenza sanitaria. I maestri di sci abruzzesi ci sono anche in questo momento difficile – concludono – siamo oltre 700 e siamo in prima linea nella solidarietà concreta e a disposizione della protezione civile per qualsiasi attività di supporto e collaborazione”.

by Redazione
coronavirus abruzzo

Emergenza Coronavirus, il Comune di Teramo mette in atto una serie di interventi a sostegno di bambini e ragazzi affetti da iperattivismo e un servizio gratuito di dog sitter per anziani e fasce deboli.

Nono solo: è posto in atto un procedimento di evidenza pubblica per reperire sul territorio una struttura idonea al ricovero di nuclei familiari o singoli cittadini in isolamento

Il Comune di Teramo intende individuare e reperire sul territorio comunale una struttura idonea al ricovero di nuclei familiari o singoli cittadini in isolamento o quarantena obbligatoria da COVID-19 , che non dovessero disporre di un alloggio.

La manifestazione di interesse è rivolta a tutti i proprietari di immobili ritenuti idonei (a titolo esemplificativo: immobili già destinati ad albergo, ostelli, B&B, agriturismo e ospitalità similari) da destinare esclusivamente a tale utilizzo per il periodo richiesto oppure configurati in maniera tale da destinarsi all’utilizzo indicato.

L’invito a manifestare interesse è pubblicato sul sito del Comune di Teramo nella sezione “Comunicazioni dai settori”, e nello stesso sono indicate tutte le modalità ed i parametri da osservare per aderire.

Le domande possono essere presentate entro le ore 12 del prossimo 27 marzo.

La decisione dell’amministrazione fa riferimento allo sviluppo del virus COVID-19 che impone l’adozione di ulteriori misure straordinarie, urgenti ed emergenziali e viene assunta al fine di prevenire e contenere il rischio di contagio.

Con essa, inoltre, si fa anche riferimento alla richiesta dell’autorità sanitaria nazionale, inerente il fatto che la curva del contagio supera la capacità di resistenza e cura del servizio sanitario, soprattutto con riferimento ai pazienti bisognosi di terapie intensive respiratorie e di rianimazione.

Misure di aiuto per i bambini e i ragazzi affetti da iperattivismo

Il Comune di Teramo declina misure più tolleranti in relazione alle disposizioni del Governo, per i bambini e i ragazzi affetti da Disturbi del Neurosviluppo-Disturbi dello Sviluppo Intellettivo e dello Spettro Autistico.

L’amministrazione conosce la dimensione di doppia emergenza che queste famiglie e i loro figli vivono quotidianamente, in questo periodo in cui le scuole e i centri riabilitativi sono chiusi.

Per questo motivo, dando all’ordinanza del Ministero della Salute una appropriata interpretazione, l’assessore ai Servizi Sociali Ilaria De Sanctis, ha introdotto misure per sostenere tali famiglie, aiutandole a trovare modalità di contenimento per l’iperattività dei propri figli.

L’amministrazione comunale, pertanto, ha deciso, sentito anche il Prefetto, che all’interno delle “esigenze di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”, devono essere ricondotte le situazioni di contenimento dei Disturbi del Neurosviluppo-Disturbi dello Sviluppo Intellettivo e dello Spettro Autistico, dando alle persone affette la possibilità di poter uscire seguite da un accompagnatore, spostandosi anche oltre il limite di 100 m. dalla propria abitazione e per un segmento temporale superiore rispetto a quello minimo previsto dall’Ordinanza, osservando comunque le prescrizioni anti-contagio, e comprovando attraverso certificazione (copia certificato 104.co3 ) le problematiche relative alla propria patologia.

Servizio gratuito di dog sitter per anziani e fasce deboli

Questa mattina presso il COC, nella sede del Parco della Scienza, è stata siglata un’intesa con una giovane volontaria, grazie alla quale viene fornito un nuovo servizio inerente gli animali da compagnia, in particolar modo i cani.

Telefonando allo stesso COC, le persone impossibilitate ad uscire per consentire ai propri animali di espletare le funzioni fisiologiche, avranno la disponibilità di una volontaria che, gratuitamente, provvederà al servizio. Sono quindi interessate le persone anziane o chi è ammalato o comunque le fasce deboli delle popolazione.

by Redazione

Nell’ambito dell’emergenza Coronavirus la Asl di Pescara ha emesso il presente avviso pubblico volto a raccogliere manifestazioni di interesse per prestare attività assistenziale nella Asl di Pescara, al fine di costituire un apposito elenco aperto di Infermieri Professionali disponibili a prestare attività su turni H24, 7 giorni su 7, da cui attingere per far fronte alle contingenti esigenze per l’affidamento di incarichi di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa.

L’attività dovrà essere prestata in favore della Asl di Pescara che predisporrà gli elenchi degli operatori in possesso dei requisiti necessari.

Ai fini del conferimento dei singoli incarichi si terrà conto in via prioritaria dei seguenti criteri: specificità della professionalità richiesta in ordine alle contingenti fasi dell’emergenza, disponibilità individuale manifestata in merito alla tempestività dell’assunzione dell’incarico e flessibilità a operare nelle sedi di lavoro per soddisfare le contingenti necessità.

L’amministrazione, ricevute le manifestazioni di interesse procederà secondo necessità al conferimento, ai sensi di quanto disposto dall’art. 1 del D.L. 9 marzo 2020 n. 14, degli incarichi come sopra specificati, della durata non superiore a 6 mesi ed eventualmente prorogabili in ragione del perdurare dello stato di emergenza.

L’inserimento dei professionisti nell’elenco di cui al presente avviso non determina, in capo ai singoli, alcun diritto al conferimento dell’incarico.

Requisiti di accesso: Infermiere Professionale laurea in Scienze Infermieristiche o titolo equipollente; iscrizione al corrispondente ordine professionale.

Compensi: Tariffa oraria lorda omnicomprensiva 13,21 euro.

Modalità di presentazione delle candidature: la candidatura alla manifestazione di interesse, allegando C.V. e fotocopia del documento di identità in corso di validità, deve essere presentata al seguente indirizzo e-mail: selezione.covid19@ausl.pe.it con il seguente oggetto: “Manifestazione di interesse Cps infermiere presso Asl Pescara”.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE_200320120048

Il presente avviso rimane aperto sino a copertura delle necessità assistenziali connesse all’epidemia COVID-19.

 

by Redazione
modavi
Il Modavi Protezione Civile, organizzazione nazionale fondata nel 1996, iscritta all’Elenco Centrale del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile dal 2011, presente in diverse regioni italiane, a seguito dell’emergenza sanitaria in atto in Italia, ha deciso di attivare una raccolta fondi per mettere immediatamente a disposizione delle strutture sanitarie della Regione Abruzzo impegnate nella lotta al COVID-19, una tenda pneumatica da dedicare a struttura sanitaria di primo soccorso, ma che possa essere facilmente e rapidamente convertita in struttura di accoglienza per persone malate, o per specifiche esigenze delle strutture sanitarie.
Tenda
Il nostro obiettivo è raccogliere 43.500 euro cifra che permette l’acquisto di due strutture collegabili tra di loro, e l’attrezzatura minima per la messa in esercizio delle tende.
Tutto il raccolto oltre la cifra sarà sempre destinato all’acquisto di ulteriori attrezzature sanitarie a corredo delle tende pneumatiche.
Per effettuare le donazioni: Go Fund Me
by Redazione
coronavirus

L’ultimo decreto del governo ha stretto ancora di più la morsa contro il Coronavirus chiudono le attività commerciali fatte salve quelle di prima necessità come supermercati, farmacie, parafarmacie e tabaccai.

Nel dettaglio il Comune di Pescara procede a interventi più diretti come l’avvio della sanificazione delle strade cittadine a partire da domani.

Ecco le parole del sindaco sulla Pagina Facebook del Comune di Pescara:

Cari pescaresi,

invio dal Comune alle vostre case il mio più sentito saluto e quello dell’amministrazione.

Stiamo lavorando per rendere più sopportabili le limitazioni legate all’emergenza da Coronavirus e a quanto previsto dal Decreto Conte.

Per agevolare quanti hanno persone anziane da assistere, e coloro che portano medicinali e generi alimentari a domicilio, abbiamo sospeso il pagamento della sosta nelle strisce blu sino alla fine dell’emergenza.

Le ZTL saranno da oggi aperte al transito delle auto per consentire le consegne, e una fermata breve limitata a 30 minuti.

Da ieri abbiamo chiuso tutti i cimiteri cittadini, e saranno consentite solo le tumulazioni. Da oggi sono chiusi anche i parchi pubblici.

Domani avvieremo anche le operazioni di lavaggio e sanificazione delle strade.

Sono sicuro che comprenderete benissimo le finalità di questi provvedimenti e saprete comportarvi con quel senso di responsabilità che finora non è mancato, e ve ne ringrazio.

Salvo pochissimi episodi, i pescaresi hanno dimostrato infatti buon senso e rispetto delle regole, che sono la migliore garanzie per uscire al più presto da questa situazione.

Una piccola rinuncia oggi abbrevia i tempi per il ritorno alla normalità.

Resta importantissimo limitare gli spostamenti all’indispensabile e soprattutto occorre rimanere a casa: è questo il sistema più efficace per combattere il contagio.

Ci stiamo impegnando tutti per arrivare al traguardo.

Sono certo che andrà tutto bene.

by Redazione
aeroporto d'Abruzzo

Anche all’Aeroporto d’Abruzzo, la compagnia di bandiera Alitalia ha annunciato un piano di ridimensionamento di voli, dopo l’emanazione del Decreto Governativo, per contenere il coronavirus.

Per quanto riguarda i voli interessati dal provvedimento di sospensione, si tratta del Pescara – Milano Linate, sia il volo in arrivo questa sera (lunedì 9 marzo) alle 20.10 da Milano, sia il volo di ripartenza delle 8.20 di domani mattina dal capoluogo Adriatico.

Non si registrano al momento ulteriori sospensioni di voli da parte delle altre compagnie che, quindi, continueranno a volare regolarmente.

by Redazione