Search

Category Archives: Politica

pianella

L’amministrazione comunale di Pianella ha approvato all’unanimità due mozioni presentate dai consiglieri di opposizione Giansante Anna Bruna, Sposo Denis e Annaida Sergiacomo del gruppo consiliare Vivere Pianella.

La prima mozione prevede la Ristrutturazione e messa in sicurezza del campo da basket adiacente il plesso della Scuola Primaria della Frazione di Cerratina.

“Da troppo tempo – affermano i consiglieri – la recinzione dell’area era danneggiata in più punti e non adeguata ad impedirne in alcun modo l’ingresso. L’area è stata più volte oggetto di danneggiamenti da parte di malintenzionati. Nelle ore notturne, non risulta illuminata e non sono presenti telecamere di sicurezza che permettano di controllare eventuali atti vandalici, inoltre, il campo e i relativi canestri risultano vetusti e danneggiati”.

La seconda mozione invece riguarda le eco isole per rifiuti da fornire di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

“Abbiamo previsto – affermano i consiglieri di Vivere Pianella – l’identificazione di piccole isole ecologiche (riciclerie) nel territorio comunale, per un totale di quattro zone (una a Cerratina, una a Castellana, una in zona Santa Lucia e l’altra in zona Carmine)”.

A controllo delle aree dove verranno posizionate le attrezzature, un sistema di videosorveglianza al fine di monitorare l’afflusso degli utenti e verificare i conferimenti nonché come deterrente di atti vandalici e abbandono illecito di rifiuti.

“Con l’introduzione delle isole ecologiche contribuirà a migliorare la raccolta differenziata e rappresenterà un ulteriore passo verso un ciclo virtuoso di gestione dei rifiuti. Siamo soddisfatti – concludono i consiglieri – di aver ricevuto voto favorevole da parte di maggioranza ed opposizione. il lavoro a favore di Pianella e la politica costruttiva sono da sempre la nostra priorità”.

by francesca
pianella

La seconda seduta in videoconferenza del consiglio comunale di Pianella, ha dato il via libera al bilancio di previsione, al Documento unico di programmazione, al Piano delle valorizzazioni e alienazioni e al Piano triennale delle opere pubbliche.

“ Si tratta – esordisce il sindaco Sandro Marinelli – dei documenti che disegnano la strategia dell’ente per il prossimo triennio e che abbiamo costruito gettando le basi per affrontare la difficilissima sfida che abbiamo davanti e che, insieme al grande spirito di laboriosità dei nostri commercianti, imprenditori, artigiani e professionisti, vogliamo a tutti i costi superare nel più breve tempo possibile.”

“ Il bilancio – spiega il primo cittadino continua nell’opera di spending review, poiché tiene saldamente sotto controllo la spesa corrente e la spesa del personale, al quale deve essere rivolto un plauso poiché già ridotto in organico e con tutte le difficoltà legate al lavoro agile che l’ente ha osservato in questi ultimi mesi, ha davvero compiuto un lavoro straordinario per dare tempestivo e puntuale seguito a tutti i obiettivi che l’amministrazione ha via via proposto; nonostante la programmazione non preveda nuovo indebitamento, visto l’oneroso disavanzo storico che ci siamo accollati dal 2013, grazie all’apporto di capitale derivante dal piano delle valorizzazioni immobiliari saremo in grado di co-finanziare tutti gli interventi generati dalla proficua attività di reperimento di finanziamenti a tutti i livelli, mobilitando nel triennio risorse per nuove opere per circa 20 milioni di euro, tra le quali le ultime opere sul patrimonio scolastico (infanzia Castellana, nuovo polo Cerratina, Primaria Pianella capoluogo e nuova palestra), che porranno l’edilizia scolastica pianellese ad un livello di eccellenza sia in tema di sicurezza che di efficienza energetica, ma voglio citare tra le tante anche l’imminente avvio dei lavori per la nuova sede del distretto Asl, mediante un’opera di completa ristrutturazione ed adeguamento sismico dei locali ex giudice di pace (€ 350.000), l’ultimo lotto di completamento della Chiesa di S. Antonio (€ 320.000),la realizzazione del manto sintetico allo stadio Di Benedetto (€ 600.000), ristrutturazione mercato coperto e palazzo De Caro e tanto altro.”

“L’obiettivo – conclude il sindaco – è in primo luogo quello di far partire il maggior numero di appalti per immettere sul territorio risorse che direttamente ed indirettamente genereranno beneficio alle nostre imprese per accedere, subito dopo l’approvazione del bilancio, alle possibilità di sospensione e rinegoziazione messe in campo dalle banche private e da CDP, per liberare liquidità per finanziare le maggiori spese derivanti dall’emergenza Covid e porre in essere ogni ulteriore possibile forma di sostegno alle nostre imprese.”

“ La generale preoccupazione per il calo di entrate dei comuni – spiega l’assessore ai tributi Marco Pozzi, di recente entrato a far parte di Italia Viva – ci impone una strategia in grado di liberare liquidità, ma è evidente, come rimarcato da Matteo Renzi nel suo intervento al Senato, che risulta necessario indurre il governo a muoversi con rapidità ed in maniera incisiva, soprattutto per garantire risorse vere ai comuni che, altrimenti, a breve, potrebbero vedersi costretti ad interrompere l’erogazione dei servizi essenziali.”

In coda al consiglio approvate all’unanimità dei presenti anche due mozioni, una per la riqualificazione del campetto di basket attiguo alla scuola elementare di Cerratina ed un’altra per l’avvio delle ecoisole e dell’ecocentro, già presenti nella convenzione stipulata tra il Comune e la Cosvega, nuovo gestore del servizio di igiene urbana.

by Redazione
italia viva

La Festa della Liberazione, il 25 aprile: una data e un giorno importante per l’Italia soprattutto in un momento come questo di grande unità e spirito nazionale.

Ecco dunque il messaggio dei coordinatori provinciali di Italia Viva Carmine Ciofani e Alessandra Renzetti:

Domani è il 25 aprile. Questa data, per Italia Viva di Pescara, resta la incancellabile ricorrenza della  Liberazione del Paese dal nazifascismo.

Non potrà mai essere altro soprattutto in una stagione politica nella quale si assiste  con tristezza e preoccupazione al ritorno insidioso di proposte politiche ispirate a nazionalismo, sovranismo, xenofobia, discriminazione etnica  e razziale.

I valori della nostra Costituzione, lì scritti grazie alla resistenza antifascista, restano l’invincibile antidoto ad ogni involuzione democratica.

Domani li terremo a memoria, più che in ogni altro giorno, per poterli trasmettere, “uti cursores” , come diceva Pertini, alle generazioni a venire.

by Redazione
italia viva

La parola d’ordine oggi è LIQUIDITÀ: per le attività economiche del paese e anche di tutta la nostra Regione, la priorità economica è questa. In queste ore il Governo sta predisponendo un nuovo decreto di aiuti per le famiglie e le aziende. Sono ore decisive e, come Italia Viva, stiamo chiedendo che si prenda in considerazione la nostra proposta che può dare subito risposta al bisogno primario di ogni attività, soprattutto quelle più piccole: la possibilità di attivare prestiti bancari immediati interamente garantiti dallo Stato.

Lo afferma il Coordinamento Regionale di Italia Viva Abruzzo, impegnato in queste ore insieme con Camillo D’Alessandro, deputato e coordinatore regionale, per stimolare il Governo ad adottare la misura migliore al fine di dare fiato alle imprese e al sistema economico.

“L’emergenza sanitaria ha, sicuramente, la priorità ma altrettanta attenzione va riservata all’emergenza economica. La nostra proposta – spiegano da Italia Viva – prevede che liberi professionisti, lavoratori autonomi, imprenditori individuali e società fino a 50 milioni di fatturato possano fare domanda ad una banca chiedendo ognuno di avere il 25% del proprio fatturato del 2019. La banca eroga il prestito velocemente, senza burocrazia e senza controlli di rating grazie alla garanzia statale al 100%. L’importo viene restituito a partire dal gennaio 2022, in 100 rate, con interessi a carico dello Stato. Per le attività nate negli ultimi 12-18 mesi, si può considerare come parametro aggiuntivo quello del costo del lavoro. In questo modo l’impresa e il professionista riprendono a lavorare in sicurezza, pagando i fornitori per gli acquisti e gli investimenti, i dipendenti e i collaboratori. È nostro compito sostenere il tessuto produttivo della nostra Regione, le imprese soprattutto quelle più piccole e più fragili”.

Il deputato Camillo D’Alessandro sottolinea:

Insistiamo sul 100% garantito dallo Stato, perché una percentuale diversa, anche elevata, fa scattare la valutazione di merito creditizio e ciò determinerà nella migliore delle ipotesi delle lungaggini, nella peggiore il venire meno del finanziamento. Basterebbe, ad esempio, una segnalazione per qualsiasi eventualità alla CRIF, anche per un ritardato pagamento, che la valutazione della banca rischia di essere negativa anche in presenza del 90% della garanzia dello Stato. Per questo con il 100% si garantisce liquidità sicura a tutti.

I costi saranno coperti in questo modo: per arrivare a movimentare una cifra sufficiente a sostenere le Partite IVA e le PMI con fatturato fino a 50 milioni, lo Stato deve intervenire con uno stanziamento da 33 miliardi di euro (circa 2 punti percentuali di PIL), questa somma infatti consente garanzie per 412,5 miliardi di euro.

Un intervento reso possibile anche all’allentamento delle norme europee sugli impegni di bilancio.

“Si tratta di una proposta concreta e realizzabile – concludono i referenti di Italia Viva Abruzzo – che stiamo avanzando in queste ore al Governo e che chiediamo a chi la condivide di sostenere. Sono le ore in cui si definiscono i contenuti del decreto e non possiamo lasciare nulla di intentato per dare un aiuto vero al nostro sistema economico, soprattutto alle piccole e medie imprese che rappresentano il cuore pulsante della nostra economia territoriale e non solo”.

by Redazione
spoltore

Riceviamo e pubblichiamo da Paris Antonella e Pace Pierpaolo consiglieri comunali della Lega di Spoltore

Vasto e Chieti, o Montesilvano, tanto per citare tre Comuni a caso.
Tutti hanno predisposto nei giusti tempi criteri, modulistica o piattaforme per consentire ai cittadini in difficoltà di accedere al bonus spesa, in modo da contenere per quanto possibile il disagio derivante dall’epidemia Covid 19.
Tanti Comuni, grandi e piccoli, hanno lavorato per la tutela dei più deboli.
Spoltore no, Spoltore ha bisogno ancora di qualche giorno: anche di fronte a un’emergenza sociale così ampia l’amministrazione mantiene imperterrita il suo bel passo di tartaruga.
Siamo consapevoli del fatto che si tratti di una misura largamente insufficiente, in una fase tanto difficile.
Questo non giustifica però la lentezza con cui si sta affrontando il problema: ci sono famiglie che, già provate dalla crisi, hanno seri problemi nel fare la spesa.
C’è chi da poco è uscito dalle tutele degli ammortizzatori sociali, chi già viveva una condizione di difficoltà e che, ad economia praticamente ferma, sta dando fondo anche agli ultimi risparmi.
Sono situazioni drammatiche di cui un’amministrazione che operi con capacità e coscienza non può non tenere conto.
Ai cittadini chiediamo responsabilità, la stessa responsabilità che chi governa il territorio dovrebbe però avere nel non lasciare indietro le persone e le famiglie più deboli e più fragili. 
by francesca

A Bolognano il gruppo consiliare “Progetto Comune”chiede la sospensione dei tributi comunali, ecco quanto si legge in una nota firmata dal Capogruppo, Antonio Di Marco:

“Come Gruppo Consiliare PROGETTO COMUNE di Bolognano esprimiamo soddisfazione nell’apprendere che il sindaco pro tempore abbia accolto il nostro invito, rivoltogli il 14 marzo, ad effettuare interventi di sanificazione e disinfezione su strade, piazze e marciapiedi di tutte le realtà comunali; ci rammarichiamo della tardività del provvedimento e dell’azione, tenendo conto che il servizio sarà effettuato solo a partire dalla settimana prossima (24 marzo ore 15.00), al contrario di molti Comuni dell’entroterra che si sono prontamente attivati già nei giorni scorsi (Popoli, Manoppello, San Valentino in AC).

In considerazione delle varie istanze che ci sono pervenute da decine e decine di cittadini, sempre come Gruppo Consiliare PROGETTO COMUNE di Bolognano abbiamo chiesto al Sindaco di adottare immediate ed urgenti misure di carattere finanziario in favore dei cittadini e delle imprese del nostro Comune, provvedendo ad una SOSPENSIONE DEL PAGAMENTO DI TUTTI I TRIBUTI COMUNALI, per un periodo non inferiore a giorni 90, con possibilità di una dilazione degli stessi, a partire dal 2021 sino al 2025.

Non si può non tener conto delle ricadute nella vita sociale e di relazione delle persone e dei nuclei familiari che registrano tutte un abbassamento, anche molto consistente, delle risorse disponibili per il mantenimento del tenore di vita precedente alla diffusione del Coronavirus e degli atti conseguenti.

In piena emergenza Covid-19, è fondamentale che l’Amministrazione Comunale si schieri con decisione a sostegno della popolazione e metta al primo posto la tenuta della nostra comunità. I prossimi saranno mesi difficili per tutti e solo comprendendo le esigenze di famiglie e imprese potremo risollevarci e tornare alla normalità”.

by Redazione
pianella
Denis Sposo, consigliere comunale al Comune di Pianella, del gruppo consiliare Vivere Pianella, ha presentato una mozione per la ristrutturazione, messa in sicurezza e intitolazione allo scomparso campione Kobe Bryant del campo da basket adiacente il plesso della Scuola Primaria della Frazione di Cerratina.
“È fondamentale per noi riattivare il campo da Basket, essendo questo un luogo di aggregazione giovanile che combatte noia e solitudine – afferma Sposo – Con la ristrutturazione del campo inoltre vogliamo promuovere l’attività sportiva di gruppo e riqualificare una zona importante della nostra frazione.” 
I consiglieri di Vivere Pianella richiedono quindi la riqualificazione del campo e delle strutture adiacenti e di installare un servizio di video sorveglianza contro azioni di malintenzionati.
“Vogliamo inoltre che il nuovo campo da Basket venga intitolato alla memoria del grande campione di basket Kobe Bryant e di sua figlia Gianna Maria, di recente venuti a mancare in un tragico incidente. Per evidenziare questo ricordo sarebbe bello far realizzare un murales raffigurante i due nell’area degli spalti” conclude Denis Sposo.
by Redazione
spoltore
In merito alle polemiche circa la vendita di Palazzo Toppi a Spoltore, riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri comunali di Spoltore, Antonella Paris e Pierpaolo Pace:
Nel corso del dibattito del consiglio comunale dello scorso 27 febbraio il Sindaco Di Lorito ha reso evidente la totale incapacità dell’amministrazione comunale di intercettare le risorse finanziarie a beneficio della collettività.
Infatti, nel replicare alle puntuali osservazioni della minoranza, tese ad evidenziare le performance di alcuni comuni limitrofi su questi aspetti, il sindaco si è avventurato in una negazione dell’evidenza che ne dimostra l’inadeguatezza al ruolo ricoperto.
Sottolineiamo ancora una volta la partecipazione di comuni, molto più piccoli del nostro, a bandi e fondi per la riqualificazione del centro storico, gioiello identificativo di ogni comunità.
A Spoltore, invece, l’amministrazione intende svendere immobili storici a vantaggio di privati dimostrando, semmai ce ne fosse bisogno, un totale disinteresse per il territorio.
Insomma, dietro ai soliti slogan il nulla. Dobbiamo forse invitare qualche amministratore, che insegni loro quali procedure intraprendere per partecipare ai diversi bandi regionali e nazionali?
by Redazione
Italia viva

Dalla prima Assemblea nazionale di Italia Viva, svoltasi a Roma l’1 e il 2 febbraio, al quale è intervenuto il Deputato abruzzese di Italia Italia Viva Camillo D’Alessandro, prende avvio l’organizzazione territoriale di Italia Viva anche in Abruzzo.

Nominati due coordinatori per ogni provincia, donna-uomo, come da innovazione statutaria della formazione di Matteo Renzi che prevede una responsabilità di genere, paritaria, per ogni livello organizzativo, a partire dal nazionale dove Italia Viva bandiera coordinatori nelle persone di Ettore Rosato e Teresa Bellanova:

“Avevo anticipato importanti novità, e dopo quattro mesi di lavoro, Italia Viva in Abruzzo è presente nelle quattro province in quasi tutte le città e comuni; nei prossimi giorni presenteremo il Gruppo consigliare comunale a L’Aquila. Ora inizia il lavoro capillare comune per comune dive saranno protagonisti gli amministratori comunali ed i comitati”.

“Per le imminenti elezioni a Chieti e Avezzano non ancora abbiamo ancora deciso e di certo non ci faremo utilizzare a macchia di leopardo a secondo delle circostanze territoriali. La vicenda di Teramo, in tal senso , non aiuta. Io lavoro a costruire il campo largo , alternativo a Lega e 5Stelle. Ora si tratta di insediare in Abruzzo la coalizione del buon governo. Presenteremo squadra e progetti venerdì in conferenza stampa , ma sono molto orgoglioso dei profili che avviano il cammino , derivanti dal mondo delle professioni e dagli enti locali”.

Di seguito i coordinatori provinciali Abruzzo:

Pescara

Alessandra Renzetti

Nata nel 1983, vive a Spoltore. Laureata in filosofia e storia delle dottrine politiche, è giornalista direttrice della testata Abruzzo.Life, e svolge la professione di ufficio stampa in occasione di eventi per aziende. Appassionata di politica internazionale, la sua formazione si è concentra in particolare sulla questione mediorientale.

Carmine Ciofani

Nato nel 1955, è avvocato esperto in diritto sanitario sotto il profilo penale, civile e del lavoro amministrativo e disciplinare. Fondatore e Presidente dell’associazione culturale Numerozero dal 2004. Già assessore comunale di Pescara e segretario regionale dei Democratici dell’Asinello.

L’Aquila

Maria Ciampaglione

Nata nel 1983. Vive a Cansano, laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali e specializzata in Carriere e funzioni internazionali, ha all’attivo anche un master in Media relation e comunicazione digitale. Attualmente lavora come responsabile comunicazione per una agenzia di agenzia di comunicazione.

Paolo Romano

Nato nel 1986 a L’Aquila, sposato, laureato in Scienze politiche, ricopre attualmente le cariche di consigliere comunale e provinciale della sua città. Legato al mondo dell’associazionismo.

Teramo

Maria Cristina Marroni

Nata a Teramo nel 1975, sposata e madre di due figli. Laureata in lettere classiche, è insegnante di ruolo in materie umanistiche in un liceo scientifico a Teramo. Consigliere comunale dal 2014, Vicesindaco e assessore all’istruzione, Rapporti con l’università e agli altri enti di formazione, Pari Opportunità, dal 2018 a quest’anno.

Vincenzo di Marco

Nato nel 1971, sposato, ha due figli. A 18 anni ha iniziato a fare attività politica nelle fila del Partito Comunista Italiano. E’ stato dirigente provinciale del PDS, DS e PD. Ha fondato un’associazione e una cooperativa che opera nel terzo settore producendo progetti e servizi sul sociale. E’ stato assessore comunale ed è ora sindaco di Castellalto. Nel 2014 è diventato consigliere provinciale e presidente dell’Unione dei Comuni del Vomano per un anno.

Chieti

Marika Bolognese

Nata a Vasto nel 1976 e residente in San Salvo, sposata e madre di una bambina. Avvocato e Mediatore. Consigliere comunale di San Salvo dal 2017 e componente comitato direttivo ANCI Abruzzo, nonché vice presidente dell’associazione culturale Gung.

Luciano Marinucci

Nato nel 1959, laureato in Sociologia, è dipendente della Asl. Sindaco di San Giovanni Teatino al secondo mandato e consigliere provinciale. In precedenza ha svolto incarichi di assessore e consigliere comunale nello stesso comune.

 

Foto: Pagina Facebook ufficiale Italia Viva

by Redazione
Pineto

Ha avuto luogo questa mattina, nella sala Corneli di Villa Filiani a Pineto, la conferenza stampa di presentazione della neo-eletta Commissione per le Pari Opportunità.

Presenti all’evento oltre alle consigliere nominate e di diritto, anche il sindaco di Pineto Robert Verrocchio, il Consigliere Marco Giampietro, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Cantoro e i rappresentanti delle associazioni del territorio.

Dopo la nomina delle consigliere avvenuta a seguito della partecipazione ad un bando rivolto a donne e uomini, ha avuto luogo l’insediamento con l’elezione dell’odontoiatra Anna D’Amario a presidente della Commissione per le Pari Opportunità e dell’esperta in comunicazione e giornalista Edda Migliori a vice presidente.

Altre componenti della CPO sono, oltre a quelle di diritto, ovvero tutte le consigliere di maggioranza e minoranza del consiglio comunale, Antonella Artieri educatrice, Laura Di Paolantonio commercialista, Cristina Marcone avvocata, Adele Mazzocchitti avvocata, Monica Monticelli psicologa, Viola Petrini funzionaria, Paola Rosini avvocata.

Nel corso della conferenza le consigliere hanno preso la parola presentandosi e spiegando l’ambito di competenza in cui andranno ad operare durante il mandato, tali deleghe sono state concordate e assegnate durante il primo incontro di insediamento.

I compiti saranno così ripartiti: la segreteria è affidata a Paola Rosini, ad occuparsi di disabilità e barriere architettoniche saranno Antonella Artieri e Viola Petrini, il lavoro e l’imprenditoria femminile saranno a cura di Laura Di Pietrantonio e Monica Monticelli, alla scuola e sanità Anna D’Amario, al sociale Cristina Marcone, ai rapporti con il consiglio comunale Adele Mazzocchitti mentre alla comunicazione e ai rapporti con la stampa Edda Migliori.

“Sono felice di questo gruppo che ha mostrato affiatamento già nel primo evento organizzato insieme in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. La Commissione per le Pari Opportunità è sicuramente un valore aggiunto per tutto il territorio e sono certa saprà realizzare molto, così come è stato per la scorsa CPO. Auguro a tutte un buon lavoro” ha dichiarato l’assessora per le Pari Opportunità Marta Illuminati.

“Lavoreremo sulle interazioni tra le varie realtà: associazioni, forze dell’ordine, sanità, scuola e daremo il via ad un linguaggio comune, a protocolli comuni che ci portino ad efficentare le varie azioni, soprattutto di conoscenza del territorio e prevenzione di nuovi disagi” ha spiegato la presidente Anna D’Amario.