Search
reati in calo in abruzzo

Reati in calo in Abruzzo e Molise: i dati dei Carabinieri. I 25 anni dalla Fondazione dell’Arma delle due regioni, verrà celebrata insieme presso caserma Rebeggiani di Chieti, nella giornata di domani.

Dall’indagine quindi emerge che, nel 2018, in Abruzzo e Molise sono complessivamente calati rispetto al 2017 del 4,2%.

Punte significative, nei reati in calo in Abruzzo, per rapine (meno 9,5%) e furti (meno 10,1%) e, in netto calo anche le truffe agli anziani (meno 7,1%).

A sua volta inoltre l’attività di repressione, svolta sotto la guida dell’autorità giudiziaria, ha portato all’arresto e alla denuncia di 7.644 persone (+2,1%).

Reati in calcio anche grazie ad alcune importanti operazioni come quella, in provincia di Pescara, ”Sparta” che ha consentito l’arresto di 17 persone per spaccio di stupefacenti.

In provincia di Campobasso invece l’operazione ”Lungomare” che ha permesso di smantellare un sodalizio criminoso dedito al traffico di sostanze stupefacenti portando all’arresto di 23 persone.

Un altro ruolo importante, per i reati in calo, è svolto dalle diverse unità dell’Arma come il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale.

Esso ha eseguito 24 controlli presso mercatini e antiquari e 25 in siti archeologici, paesaggistici e ambientali recuperando 95 opere d’arte trafugate.

Oppure il comparto Forestale nel 2018 ha accertato 935 reati, denunciando 797 persone a piede libero ed eseguendo 10 arresti.

Ha altresì rilevato 3.639 illeciti amministrativi a carico di 3.237 persone con sanzioni per 2.542.470 euro.

4 Giugno 2019