Search
Miglianico

Miglianico è “Comune riciclone”: il prestigioso riconoscimento di Legambiente, che premia quei Comuni che hanno contenuto sotto i 75 kg per ogni cittadino lo scarto indifferenziato nella raccolta dei rifiuti, è stato virtualmente consegnato ieri in diretta web al sindaco, Fabio Adezio.

Nel corso del 2019, infatti, la frazione indifferenziata raccolta nel territorio comunale è stata pari a 366,12 tonnellate, pari a poco più di 73 kg. per ogni cittadino.

Un dato che sottolinea lo sforzo dell’amministrazione comunale che dal momento del suo insediamento ha fatto notevoli investimenti per promuovere la raccolta differenziata.

Nello scorso anno, del resto, Miglianico ha conferito 684,50 tonnellate di umido, 313 tonnellate di carta, 173,7 tonnellate di vetro, 49,08 tonnellate di plastica, confermando l’alta capacità di differenziazione dei cittadini

“Questo riconoscimento – ha spiegato il sindaco Fabio Adezio – è tutto per i cittadini: sono loro che hanno fatto il lavoro più importante, quello di differenziare i rifiuti e conferirli in maniera corretta. Sono felice di questo risultato che premia un obiettivo che la mia amministrazione si era posto sin dal suo primo insediamento, sei anni fa: fare di Miglianico una comunità rispettosa dell’ambiente e capace di bruciare le tappe per arrivare a livelli di raccolta differenziata inimmaginabili fino a pochi anni fa. Un lavoro lungo, fatto di informazione, educazione, persuasione, che ormai è stato interiorizzato dai cittadini che trovano del tutto naturale differenziare i rifiuti, operazione che tra l’altro ha già fruttato un abbassamento della tariffa pretesa dal Comune per lo smaltimento: un piccolo segno, ma significativo che ha contribuito a sostenere le famiglie del nostro paese. Non ci fermeremo qui, il nostro nuovo obiettivo è continuare ad ottenere questo titolo anche nei prossimi anni, cercando di isolare sempre di più la piccolissima sacca di incivili che insiste pervicacemente a disinteressarsi dell’ambiente e a gettare i rifiuti senza cautele”.

 

24 Dicembre 2020