Search

Tag Archives: pescara

Dopo il primo appuntamento con l’Anfitrione, al “Teatro al D’Annunzio”, terza e nuova sezione del PeFest, si prosegue sabato sera con una star del piccolo e grande schermo: Giancarlo Giannini, sei volte David di Donatello, cinque Nastri d’Argento e cinque Globi d’Oro.
Icona del cinema italiano, Giannini torna in teatro con Le parole note, un recital originale che unisce letteratura e musica.  L’appuntamento è sotto la stele, lungomare Colombo 122. Biglietti 25, 20 o 15 euro.
“È una primizia per Pescara e per l’Abruzzo – precisa Angelo Valori, presidente del’Ente manifestazioni pescaresi che produce  il festival -. In scaletta poesie di Pablo Neruda, Garcia Lorca, Marquez, Angiolieri, Salinas. Completa lo spettacolo il quartetto di Marco Zurzolo, eccellente musicista”.
“Ho cercato di mettere al centro la figura della donna – dichiara il protagonista – ma anche l’amore, la passione, la vita. E per coinvolgere il pubblico ho dato ampio spazio alla musica, elemento con il quale si crea un vero e proprio scambio”.
Il ruolo di poeta musicale è dunque affidato a Marco Zurzolo, musicista partenopeo, jazzista dalle mille sfumature, che darà vita a brani inediti pensati per restituire atmosfere mistiche, malinconiche, amorose, a tratti ironiche, in un viaggio dal 200 fino ad oggi. Sassofonista e compositore, nel corso della sua carriera Zurzolo ha collaborato con Pino Daniele, Zucchero, Mia Martini, Gino Paoli, Chet Baker.
Previsto un abbonamento (per i nove spettacoli in programma, fino al 17 agosto) a 140 euro (primo settore) o 75 euro (secondo settore). Biglietti in vendita online su CiaoTickets e nelle tabaccherie convenzionate o nelle biglietterie del teatro. Orari: 10-13 e 17-19.30. La sera stessa dello spettacolo anche al botteghino a partire dalle 20.30. Per info 393/9055578.
by Redazione

Si è conclusa tra gli applausi delle duemila persone presenti, la serata firmata dalla Fashion Academy Pianeta Moda e patrocinata da Confindustria Chieti-Pescara. Ieri sera (mercoledì 24 luglio) nella suggestiva cornice del Porto Turistico, modelle e modelli hanno sfilato con gli splendidi abiti creati e realizzati dai talentuosi allievi dell’Accademia di alta formazione pescarese accreditata dalla Regione Abruzzo. A presentare la serata, una frizzante Jo Squillo accompagnata da Luca Teseo. E poi, l’esibizione speciale del tenore Piero Mazzocchetti.

 

La manifestazione, inserita nel tabellone di Estatica 2019, ha visto la partecipazione di più di 50 studenti dell’Accademia, e 218 rappresentanti delle maggiori aziende di settore presenti nel parterre. Our Different Vibes, questo il nome dell’evento, è stato un percorso tra le diverse “vibrazioni” che ci circondano e ci accomunano. In passerella, le creazioni ispirate alla diversità che ci rende unici e nello stesso tempo ci arricchisce con la conoscenza dell’altro. Un viaggio nel mondo, attraverso paesi lontani come Giappone, Polinesia, India, alla scoperta delle più incantevoli tradizioni nuziali, passando attraverso quel mood orientale che sempre più ispira le nuove tendenze, fino agli abiti street style, all’alta moda contaminata dai segni tribali, alle infinite variabili dei nuovi tessuti tecnici. Una sfilata indimenticabile, fatta di avanguardia, sperimentazione e sartorialità italiana, con particolare attenzione al valore del territorio abruzzese e alle competenze di giovani di talento che hanno ideato, progettato e realizzato gli abiti sfoggiati in passerella.

 

Ecco i nomi dei vincitori delle quattro borse di studio interamente finanziate dall’Accademia: Roberta Luberti, Giada Iannetta, Giovanni Maccarone, Sappia Mastrangelo

 

“La bellezza che si è vista in passerella è frutto di studio, progettazione, artigianato e cultura sociale”, spiega Rita Annecchini, direttore di Pianeta Moda, “e i premi assegnati dalla prestigiosa giuria tecnica agli studenti dell’ultimo anno giudicati più meritevoli, offrono l’esclusiva occasione di completare la propria formazione professionale ed entrare in contatto lavorativo con aziende e brand importanti. Perché questi giovani talenti sono il futuro e la forza della moda”.

 

Riconoscimenti a diversi partner, partendo da Confindustria Chieti-Pescara, in particolare “Alle Sezioni Moda e Agroalimentare per aver contribuito a rendere sostenibile il nostro territorio con il progetto Autoctonie in terra d’Abruzzo”.

 

I partner ufficiali della serata sono stati numerosi e di rilievo. L’azienda francese Chargeurs Fashion Technologies, leader mondiale nella produzione di interfodere per i capi di abbigliamento, e poi, Atea – Consorzio eccellenze artigiane, composto da 60 aziende del territorio che collaborano attivamente con il comune obiettivo di tutelare la qualità e lo sviluppo del distretto Moda in Abruzzo.

Non sono mancati raffinati partner come la gioielleria Il Firmamento, che ha arricchito con eleganza gli outfit, e il Salone di parrucchieri GiDiGi di Pescara, di Gianluca Di Giovanni, che con la sua alta professionalità ha impreziosito le uscite in passerella delle modelle. E ancora, la Scuola teatina di estetica e make up Formes di Morena Zuccarini, e l’azienda di spicco nel settore pelletteria, R&B di Corropoli.

Infine, la manifestazione è stata ulteriormente avvalorata dal patrocinio delle Camere di Commercio di Chieti-Pescara e di Teramo, e del Comune di Alba Adriatica.

 

Pianeta Moda, accreditata dalla Regione Abruzzo nell’ambito del Fondo Sociale Europeo, si impegna costantemente nella tutela della qualità e dello sviluppo del distretto Moda attraverso ATEA, promotore di una delle iniziative più prestigiose del centro-sud Italia: la creazione di una struttura all’avanguardia in grado di erogare una nuova offerta formativa, specializzata nell’alta formazione del settore tessile e abbigliamento, con particolare attenzione alla pelletteria, ad Alba Adriatica, nel Teramano.

 

“Il distretto della pelletteria in Val Vibrata è riconosciuto a livello nazionale come tra i più importanti”, ha concluso Rita Annecchini, “il 21 settembre inaugureremo la nuova sede dell’accademia ad Alba Adriatica, con un canale privilegiato dedicato al mondo della pelletteria. Ci rinnoviamo perché questo settore si evolve velocemente, il mercato è sempre più difficile, e noi siamo sempre pronti al cambiamento. Abbiamo il dovere di lasciare ai nostri giovani un terreno fertile, faremo ancora più cultura del lavoro nel nostro territorio, per affrontare nuovi mercati, dare occupazione, rispondere alle richieste delle aziende. Da qui a tre anni usciranno dalle aziende 45mila addetti, c’è bisogno di nuovo personale specializzato”.

 

La sfilata-evento sarà trasmessa su TvModa, La5, Rete4, Tgcom.

 

by Redazione

Il Laura e Biagio Stadi 2019, approda finalmente anche a Pescara, proprio in una calda giornata di fine luglio che non ha scoraggiato migliaia di fan accorsi già nel primo pomeriggio per non perdere il concerto in prima fila, nella splendida cornice offerta degnamente dallo Stadio Adriatico.

Laura e Biagio a Pescara

Partiti il 26 giugno dal San Nicola di Bari, Biagio Antonacci e Laura Pausini hanno fatto tappa ieri nel capoluogo adriatico per garantire al pubblico una performance di successi intramontabili, ma soprattutto per rivelare a tutti i loro sostenitori l’autentica bellezza di quel senso di amicizia e di complicità che li lega nella vita e che va ben oltre il sodalizio musicale.

Laura e Biagio a Pescara

Un repertorio, quello proposto in territorio pescarese, che ha rappresentato dignitosamente i quasi 30 anni di carriera che ormai, i due artisti, amano raccontare sul palco con una grande spontaneità e con una esemplare simpatia anche dai toni tipicamente “abruzzesi”, e lo sa bene Pescara.

Non è mancata infatti anche una piccola lezione di “ abruzzesità”: è stata Laura ad insegnare ad un Biagio poco preparato sul dialetto, la pronuncia della parola ‘Ndundì’, un pretesto encomiabile che ha scatenato una vera e frizzante “risata adriatica” ma ha anche offerto alla Pausini la possibilità di parlare del feeling particolare che ha con l’Abruzzo definito “cordiale” e che ha conquistato nel corso del tempo il cuore dell’artista. In realtà la scelta della Pausini non è stata casuale: al pubblico pescarese ha voluto, infatti, presentare la sua piccola Paola.

Laura e Biagio a Pescara

Biagio e Laura, così sono ormai chiamati in modo confidenziale all’indomani del concerto i due “amici”, si sono divertiti per tutta la serata insieme ai loro fan; non è stata semplice la selezione dei brani da proporre ma, a giudicare dai commenti e dagli entusiasmi che spopolano sui social ormai da giorni, hanno scelto bene. Tra i must  Un’emergenza d’amore, Liberatemi, Resta in ascolto.

Laura e Biagio a Pescara

E poi, Il coraggio di andare, E.sta.a.te, Sappi amore mio, Le cose che hai amato di più, Non ci facciamo compagnia, Mi fai stare bene, Ti penso raramente, Sognami. Iris, In questa nostra casa nuova, Non vivo più senza te, Invece no, Tra te e il mare.

Laura e Biagio a Pescara

Ed ancora: Le cose che vivi, La solitudine, In assenza di te, Incancellabile, Strani amori, Simili, Se io, se lei, Pazzo di lei, Buongiorno bell’anima, Se non te, Non ho mai smesso, Frasi a metà, Primavera in anticipo, Se è vero che ci sei, In una stanza quasi rosa, Ritorno ad amare, Convivendo e non solo; molti altri i capolavori proposti e condivisi. Quello di ieri sera è stato un concerto che ha sintetizzato perfettamente il genio artistico dei due.

Laura e Biagio a Pescara

Amore? Lacrime? Commozione? Nel bello della diretta, le emozioni non hanno regole, e Pescara ieri sera ha aperto l’anima ai ricordi ed ai sentimenti grazie alla musica.

Laura e Biagio a Pescara
by Alessandra Renzetti

Un cast eccezionale per la commedia di Plauto che vede esibirsi insieme Debora Caprioglio e Franco Oppini.

Una prima nazionale sta per approdare presso il Teatro D’Annunzio di Pescara, all’interno di un cartellone estivo ricco di emozioni sotto le stelle. Un grande schermo bianco su cui vengono proiettate le ombre in un’ora e venti circa di spettacolo, una scenografia essenziale ma toccante e delle musiche intense affidate a Luciano Francisci: non sono altro che le caratteristiche della nuova proposta teatrale dell’Associazione Culturale Teatroper del Maestro Fausto Costantini in coproduzione con SiciliaTeatro diretta dal Maestro Sebastiano Lo Monaco; il capolavoro ha un nome noto ai più ed è Anfitrione di Tito Maccio Plauto che presenta una compagnia d’eccezione e sarà proprio una location elegante come quella pescarese ad ospitarlo il prossimo 25 luglio dalle 21.15.

 

Il cast è formato da una bellissima Debora Caprioglio che ben si sposa sul palco con l’attore Franco Oppini; in più lo spettacolo gode della partecipazione della giovane e sensuale attrice Barbara Bovoli, ci sarà anche Tonino Tosto. Degna di nota è la partecipazione straordinaria, inoltre, di Enzo Casertano; la sapiente regia, invece è di Livio Galassi.

 

Al centro della trama Giove che, preso d’amore per Alcmena, ha assunto le sembianze del marito di lei, Anfitrione, mentre costui combatte contro i nemici della patria. Gli dà manforte Mercurio, travestito da Sosia il servo di Anfitrione; egli si prende gioco, al loro ritorno, del servo e del padrone. Anfitrione fa una scenata alla moglie; e i due rivali si danno l’un l’altro dell’adultero. Poi si scopre il tutto; Alcmena dà alla luce due gemelli.

 

Sul palco, dunque, ad attrarre il pubblico gli dei dell’Olimpo, per coinvolgerlo con la spudorata beffa che solo una divina perversione può architettare, a danno dell’ignaro Anfitrione di cui Giove ha preso l’aspetto per sostituirsi a lui nel talamo nuziale accanto alla bella Alcmena; protetto però dalla sadica complicità di Mercurio che ha assunto le sembianze del servo Sosia.

 

Plauto da sfogo alla sua fantasia quando Anfitrione ritorna vittorioso dalla guerra, dando libera uscita al “gioco dei doppi”: al centro della scena gli equivoci, lo smarrimento di identità che conduce a contemporanee alienazioni. La trama si complica, fino al più esilarante, inestricabile

parossismo che solo il “deus ex-machina” riuscirà felicemente a sbrogliare. Uno stile elevato ma d’impatto, una trama complessa ma resa con competenza adatta ad un pubblico ampio che saprà anche generare la risata, e magari una riflessione.

 

I costumi per gli attori sono stati curati da Annalisa Di Piero mentre la suggestiva performance di luci ed ombre dal vivo che caratterizza lo spettacolo è magistralmente realizzata da SilviOmbre. L’aiuto regia e l’organizzazione sono di Ludovica Costantini.

by Alessandra Renzetti

Dopo la tempesta si fa i conti con i danni; è stato pubblicato sul sito del Comune di Pescara, l’avviso pubblico per presentare domanda e documentazione per richiedere l’eventuale risarcimento dei danni subiti dopo la grandine e il nubifragio dello scorso mercoledì 10 luglio. “Eventi meteorologici e alluvionali verificatisi nella giornata del 10 luglio 2019 sul territorio comunale di pescara: procedure di segnalazione/risarcimento danni”. Questo il nome dell’avviso pubblico disponibile da oggi sul sito istituzionale dell’ente.
Numerosi case e attività commerciale del capoluogo adriatico hanno subìto danni anche ingenti.

“Tutti coloro che hanno subito dei danni al patrimonio edilizio e alle attività economiche e produttive e al patrimonio pubblico conseguenti gli eventi di cui all’oggetto, possono presentare apposita istanza attraverso i moduli messi a disposizione sul portale dell’Ente (sito web: www.comune.pescara.it) oppure da ritirare direttamente presso gli Uffici dell’Urp del Comune di Pescara”. Ecco quanto riportato dall’avviso.

Le domande, complete della documentazione richiesta, dovranno essere presentate presso lo sportello del Protocollo Generale del Comune sito in P.zza Italia 1 (orari: 9:00-13:00 tutti i giorni e pomeriggio mar. e giov. 15:00-17:00) o tramite invio con posta elettronica certificata (pec: protocollo@pec.comune.pescara.it), entro e non oltre le ore 12 del giorno 20 luglio 2019 (salvo proroga). Le schede pervenute oltre i termini di scadenza saranno prese in carico con riserva.

Tutti i dettagli sul sito del Comune di Pescara.

by Redazione

Si rinnova per la terza volta il connubio tra il filmaker Andrea Malandra e la Fondazione Pescarabruzzo, dopo “Giallo Artistico”, tributo ai 60 anni di Andrea Pazienza e “Confessioni di uno zero” (adattamento del romanzo di Giovanni Di Iacovo), il progetto del 2019 trasporta gli elementi consueti della ricerca visiva di Malandra verso una nuova direzione, non più urbana ma orientata verso la natura dei boschi montani, in particolare quelli della Majella.

“Mani nude” questo il titolo del nuovo film, è liberamente ispirato ad una storia realmente accaduta e rievoca una tematica proveniente da più d’un caso di cronaca degli ultimi tempi, ovvero la scomparsa di escursionisti tra i boschi d’Abruzzo.

La protagonista si chiama Dafne, una giovane donna determinata a scappare dal grigiore metropolitano e dai suoi fantasmi, per andare a correre nel verde tra i boschi. Sceglie la nostra regione, che soddisfa le sue aspettative soprattutto da un punto di vista naturalistico, ma durante un’escursione finisce col perdersi tra i boschi della Majella. Da qui parte il racconto di come cerchi di sopravvivere, completamente sola, finché l’esperienza non diventa per lei qualcos’altro, ovvero un momento di trasformazione e di catarsi, innescato dall’ispirazione mitica e spirituale della natura che sta incontrando, e che muterà per sempre il modo di percepire se stessa e il mondo. L’attrice protagonista è Giorgia di Nicola, unica presenza attoriale in tutto il film, con l’unica eccezione di Giorgio Zobel. Il direttore della fotografia è Maurizio Di Zio. La sceneggiatura di Roberta Bellantuono e Erminia Cardone.

Il film è girato in parte a Pescara ma soprattutto tra i boschi di Serramonacesca, grazie al supporto dell’amministrazione comunale di Serramonacesca, in particolare del sindaco Franco Marinelli e dell’assessore Sebastiano Massimiano, che hanno agito proprio come una film commission.

by Redazione

Per la sua brillante e duratura carriera. Si premia la diffusione del made in Italy in tutto il mondo, grazie alla sua arte. Poliedrico ed eclettico artista, per la sua creatività e ricerca, il suo talento innovativo e le sue molteplici capacità come make up artist, coreografo, regista, danzatore e performer”.

E’ questa la motivazione con la quale Jonathan Tabacchiera riceverà, il prossimo 20 luglio, un nuovo prestigioso riconoscimento. A nemmeno un anno dalla statuetta speciale argento 2018 del premio St Oscar europeo della moda, ottenuto a Milano lo scorso 9 dicembre, il make up artist abruzzese ritirerà, a Bruxelles, l’ambitissimo premio assegnato dall’Accademia Euromediterranea delle Arti a 10 italiani per le loro brillanti attività nel campo dell’arte.

33 anni di Pescara, Tabacchiera, all’età di 29 ha ottenuto una laurea ad honorem in Scienze dello Spettacolo conferitagli dall’Università Ruggero II della Florida. Artista a 360 gradi, diplomato in Grafica Pubblicitaria e Stampa D’Arte all’Istituto Statale D’Arte Vincenzo Bellisario di Pescara, ha frequentato l’Accademia Nazionale di Danza di Roma perfezionando tecnica e metodologia della danza classica e contemporanea e ha completato gli studi alla Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano.

Da tre anni è direttore artistico e insegnante della Make up artist and style S.E.M. Pescara, la più antica scuola di estetica del capoluogo adriatico, nonché la prima a rilasciare la qualifica di make up artist riconosciuta dalla Regione Abruzzo e valida in tutti gli Stati dell’Unione Europea, le cui iscrizioni per l’anno 2019/2020 sono aperte.

Tabacchiera, lo scorso 7 luglio, è stato anche il direttore artistico per il make up di Alta Moda Piazzale Michelangelo “Premio La Loggia 2019”, evento che unisce moda, spettacolo, imprenditoria e solidarietà, che si è svolto a Firenze. Lì Tabacchiera, che ha realizzato uno dei suoi straordinari trucchi artistici, ha portato con sé gli allievi dell’accademia (Antonella Di Spalatro, Paola Fatiganti, Ilaria Lattanzio, Joy Musella, Silvia Stangarone, Pamela Timperii, Luca Vitale, Michela Del Pinto), che hanno realizzato tutti i make up per la sfilata.

by Redazione
Riunione operativa alla presenza del Sindaco Carlo Masci, dell’Assessore alla Protezione Civile Eugenio Seccia e dei rappresentanti dell’ACA SpA, Ambiente SpA, Pescara Energia SpA, del Responsabile del COC, e dei funzionari comunali per fronteggiare l’allerta meteo “arancione” prevista nelle giornate del 13 e 14 luglio 2019.
Il Sindaco e l’Assessore hanno richiesto ai partecipanti un ulteriore sforzo organizzativo per affrontare la possibile nuova emergenza prevista come da avviso del Centro Funzionale della Regione Abruzzo.
Nello specifico gli Enti coinvolti hanno intrapreso le seguenti attività:
– ACA SpA ha provveduto ad allertare le squadre degli elettromeccanici che dovranno intervenire sugli impianti di sollevamento e sugli scolmatori.
– Pescara Energia SpA, ha attivato 2 unità per complessive 6 persone da impiegare in caso di eventuali pericoli inerenti gli impianti di pubblica illuminazione, inoltre, è operativa una squadra di intervento dedicata agli impianti semaforici.
– Ambiente SpA, ha messo in campo 4 addetti per la rimozione del materiale alluvionato e 5 operatori dotati di mezzi meccanici per la rimozione di rifiuti ingombranti. Inoltre  sono state dedicate 4 squadre alla pulizia dei tombini con l’ausilio di un autospurgo (da questa mattina sono stati liberati oltre 1.000 tombini e caditoie, gli interventi proseguiranno fino alle ore 22.00 di questa sera per poi riprendere alle ore 6.00  di domani 13 luglio). Ambiente SpA è costantemente impegnata nell’eliminare possibili detriti e residui presenti sul manto stradale.
– Il Centro Operativo Comunale rimarrà attivo fino alla definitiva conclusione dell’emergenza. Sono stati costituiti gruppi per monitorare le aree esposte a maggior rischio di dissesto idrogeologico. Per tutta la notte una squadra del Servizio Manutenzioni composta da 6 persone, resterà a disposizione pronta ad intervenire in caso di necessità.
Le strutture comunali al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, hanno disposto in via precauzionale la chiusura di parchi e cimiteri comunali nelle giornate del 13 e 14 luglio 2019 e  per dare ricovero alle persone impossibilitate a rimanere nelle proprie abitazioni è  stato allestito un punto di ricovero presso il palazzetto “Gianluca Evangelista”,  sito in Via Orfento.
Si raccomanda alla Cittadinanza di prestare la massima prudenza e attenzione.
Centro Operativo Comunale – numeri per le emergenze: 085 4283400 – 085 4283250 – 085 4283544
by Redazione
assegnate le deleghe

Assegnate le deleghe al Comune di Pescara, eccole nel dettaglio:

NominativoQualificaDeleghe
GIOVANNI SANTILLIVice Sindaco e Assessore  Pubblica Istruzione - Edilizia Scolastica -  Mense Scolastiche - Parchi e Verde Pubblico - Rapporti con il Consiglio Comunale - Politiche Energetiche -  Rapporti con Pescara Energia S.p.A. 
LUIGI ALBORE MASCIAAssessoreLL.PP. - Mobilità, Viabilità e Trasporti - Piano Regolatore Portuale - Grandi Infrastrutture - Gestione Bando per la Riqualificazione delle Periferie - Rapporti con Pescara Multiservice S.p.A. - Semplificazione Amministrativa - Forum Città dell'Adriatico e dello Ionio
ALFREDO CREMONESEAssessoreAttività produttive -Turismo - Eventi e Manifestazioni - Artigianato- Industria - Pesca- Commercio- Esercizi Pubblici- Mercati-  Occupazione suolo pubblico- Sportello Unico Attività Produttive-  Centro Commerciale Naturale - Ufficio Relazioni con il Pubblico - Piano Carburanti
ISABELLA DEL TRECCOAssessoreUrbanistica - Edilizia Privata - Politiche Ambientali - Gestione Rifiuti - Rapporti con Ambiente S.p.A. - Edilizia Residenziale Pubblica, Politiche Abitative e Housing Sociale
NICOLETTA EUGENIA DI NISIOAssessorePari opportunità -  Politiche per la Disabilità - Ascolto del Disagio Sociale - Associazionismo Sociale -  Mare e Fiume - Politiche Età d'Oro – Tutela del Mondo Animale
PATRIZIA MARTELLIAssessoreSport - Associazionismo Sportivo - Eventi Sportivi e Impiantistica Sportiva - Politiche Giovanili - Servizi Demografici ed Elettorali - Patrimonio
MARIARITA PAONI SACCONEAssessoreCultura e Beni Culturali - Associazionismo Culturale- Demanio - Cimiteri – Salute - Politiche per la Famiglia - Asili Nido – Erasmus
EUGENIO SECCIAAssessoreBilancio e Finanze - Protezione Civile - Bonifica Siti Inquinati - Rapporti con Adriatica Risorse S.p.A. - Rapporti con le Libere Professioni - Innovazione Tecnologica e Digitale 
ADELCHI SULPIZIOAssessoreSicurezza Urbana e Sistemi di Videosorveglianza - Manutenzioni -Politiche Sociali e Recupero Aree Degradate 

Si precisa che saranno direttamente trattate dal sindaco, oltre le materie non espressamente attribuite ai vari Assessori e al Vicesindaco, le iniziative riferite alle seguenti materie:

– Personale – Polizia Urbana – Nuova Pescara – Area di Risulta – Aree ex Cofa – Naiadi- Contenzioso- Rapporti con l’Università – Rapporti con il Comitato ristretto dei Sindaci e con la Asl – Rapporti Stato-Regione – Relazioni internazionali – Unione Europea – Autorità di Pubblica sicurezza, Enti ed Area Metropolitana- Immagine e comunicazione istituzionale – Tematiche inerenti la promozione e lo sviluppo dei quartieri.

Si precisa altresì che per gli argomenti di natura complessa valgono i principi della competenza prevalente e del concerto tra le deleghe affini.

by mediaplus.adv
È stata presentata in Comune, insieme al sindaco Carlo Masci e al presidente dell’EMP Angelo Valori, la nuova stagione di prosa intitolata Teatro al D’Annunzio, promossa dall’Ente manifestazioni pescaresi per il PeFest, il festival che racchiude in un unico cartellone anche lo storico Pescara Jazz e Funambolika.
Hanno prese parte alla conferenza, coinvolti in più vesti nella programmazione teatrale, anche Federico Fiorenza, Claudio Di Scanno, Massimo Vellaccio, Germano D’Aurelio e Susanna Costaglione.
Ben nove gli spettacoli in programma con inizio alle 21.15 (lungomare Colombo 122). E tanti i big, a cominciare dalla fine: Rocco Papaleo, Sergio Rubini e Giovanni Veronesi che si esibiranno il 17 agosto in A ruota libera. Tra gli ospiti in arrivo in città anche Giancarlo GianniniDebora CaprioglioRaoul Bova e due produzioni pescaresi: ‘Nduccio con Susanna Costaglione (Come il mare io ti parlo – il 2 agosto) e l’omaggio a Billie Holiday firmato dal Florian Metateatro (il 6 agosto).
“Si tratta di una proposta artistica che mira a mettere insieme i grandi classici della letteratura, come Shakespeare e Pirandello, con il teatro latino, in particolare l’Anfitrione e il teatro contemporaneo – dichiara il presidente dell’EMP Angelo Valori -. Crediamo molto a questa forma d’arte e per tutto il cda, che qui rappresento, è davvero importante offrire una programmazione di prosa di alta qualità e allo stesso tempo popolare. Teatro al D’Annunzio, come del resto il festival del nuovo circo, Funambolika, che si è appena concluso, con un grande successo, e come il Pescara Jazz che è appena partito, punta proprio a rinnovare nell’Ente l’importanza simbolica di quella ricostruzione immateriale di bellezza e cultura che rappresentò per Pescara nel dopoguerra”.
Si parte GIOVEDì 25 luglio con l’Anfitrione di Plauto, una coproduzione EMP in prima nazionale (posto unico 20 euro, ridotto 10). Protagonisti saranno Debora Caprioglio e Franco Oppini con Tonino TostoBarbara Bovoli e la partecipazione straordinaria di Enzo Casertano. “La trama si complica, si contorce, si arrovella – dichiara il regista Livio Galassi -. Fino al più esilarante, inestricabile, parossismo che solo il deus ex machina riuscirà felicemente a dipanare”.
“Voglio esprimere il mio pieno sostegno verso l’Ente manifestazioni pescaresi – afferma il sindaco Carlo Masci – ottimamente diretto da Angelo Valori e dal suo cda. Il Comune appoggia le sue iniziative, che mettono insieme, nel segno della qualità, arte, cultura, intrattenimento. L’Ente si conferma un fiore all’occhiello della cultura regionale e non solo”.
SABATO 27 spazio a Le parole Note con Giancarlo Giannini, pronto per il suo originale recital tra letteratura e musica. “È una primizia per Pescara e per l’Abruzzo” aggiunge Angelo Valori. In scaletta poesie di Pablo Neruda, Garcia Lorca, Marquez, Angiolieri, Salinas. Sul palco anche il quartetto del sassofonista Marco Zurzolo. Biglietti 25 euro primo settore, 20 o 15 secondo settore.
Angelo Valori in conferenza stampa
Ad agosto è poi in programma una sei giorni NO STOP – dal 2 al 7 – che mette insieme Moby Dick, il Mercante di Venezia, un’opera finalista del Premio Pulitzer e Pirandello.
VENERDì 2, liberamente ispirato all’opera di Melville (appunto Moby Dick) andrà in scena una produzione dell’EMP in esclusiva nazionale che celebrerà il bicentenario della nascita del noto scrittore statunitense (nato il primo agosto 1819): Come il mare io ti parlo con Germano D’Aurelio, in arte ‘Nduccio, e Susanna Costaglione
“Il nostro Moby Dick focalizza la sua attenzione sui protagonisti, il capitano Achab e Ishmael – dichiara il regista Claudio Di Scanno -. Il ruolo del primo è affidato ad un attore tradizionalmente comico, come Germano D’Aurelio. Ho scelto poi Susanna Costaglione per la sua forte personalità artistica consona ai registri della tragedia. Accanto a loro dei giovani attori che rappresentano la ciurma della baleniera Pequod”. Lo stesso ‘Nduccio ha aggiunto: “la scena teatrale è la mia nuova fidanzata, è una di quelle follie che si compiono ad una certa età. Il teatro non ha niente a che vedere con il cabaret, ci sono altre regole, ma spero di poter dare al meglio il mio contributo”. Posto unico 20 euro, ridotto 10.
SABATO 3 è la volta del Mercante di Venezia di Shakespeare, regia di Giancarlo Marinelli che dedica lo spettacolo alla memoria di Giorgio Albertazzi. In scena Mariano Rigillo, Romina Mondello, Fabio Sartor e Francesco Maccarinelli. Posto unico 20 euro, ridotto 10.
DOMENICA 4 calcheranno il palco del D’Annunzio Raoul Bova nei panni di Andy e Rocío Muñoz Morales nei panni di Melina. Love Letters, questo il titolo dello spettacolo, è stato finalista al Premio Pulitzer. È un gioco. Un gioco di parole. Un gioco d’amore. Scritto da Gurney. Regia di Veruska Rossi. Biglietti 25 euro primo settore, 20 o 15 secondo settore. “Sono molto contento di portare questo spettacolo a Pescara – dichiara Federico Fiorenza Bova debutterà al D’Annunzio su un palco davvero prestigioso come quello del PeFest”.
Io e pirandello – di e con Sebastiano Lo Monaco – è atteso per il giorno seguente, LUNEDì 5. “È un recital in cui la vita dell’attore siciliano e quella dello scrittore Luigi Pirandello si incontrano, si contaminano, si intrecciano” si legge nelle note di presentazione. Regia di Salvo Bitonti. Musiche di Dario Arcidiacono. Posto unico 20 euro, ridotto 10.
Per MARTEDì 6 è invece in programma l’omaggio a Billie Holiday. Regia di Arsen Ostojic. Lo spettacolo, un atto unico di poco più di un’ora, si svolge in un bar della 52esima strada di New York, salvo l’ultima scena, in cui la protagonista canta sul palco della Carnegie Hall. In scena: Ksenija Prohaska, Daniele Ciglia, Fabio D’Onofrio. Una produzione Florian Metateatro – Centro di Produzione Teatrale, in collaborazione con il Teatro Nazionale Croato di Spalato. Posto unico 20 euro, ridotto 10.
MERCOLEDì 7 andrà in scena Il canto dell’usignolo, una breve favola di Lessing. Gli interpreti, Glauco Mauri e Roberto Sturno, accompagnati dalle musiche composte ed eseguite in scena da Giovanni Zappalorto, sono i protagonisti della serata che, attraverso la poesia dei brani tratti da opere come Enrico V, Giulio Cesare, La Tempesta, danno voce alle immortali opere di Shakespeare. Posto unico 20 euro, ridotto 10.
Dopo Ferragosto, infine, SABATO 17, spazio a A ruota libera (una produzione Nuovo Teatro). Significativo il titolo, che rimanda ad una chiacchierata senza freni sulla vita, sul cinema, sullo spettacolo e sui mille aneddoti vissuti dai protagonisti tra arte e vita, realtà e finzione. I protagonisti sono Alessandro Haber, Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Giovanni Veronesi. Biglietti 25 euro primo settore, 20 o 15 secondo settore.
Previsto un abbonamento ai nove spettacoli a 140 euro (primo settore) o 75 euro (secondo settore). Biglietti in vendita online su CiaoTickets e nelle tabaccherie convenzionate o nelle biglietterie del teatro. Orari: 10-13 e 17-19.30. Sono attivi anche gli info-point di piazza Salotto e dell’aeroporto. La sera stessa dello spettacolo il botteghino apre alle 20.30. Per info 393/9055578. Previste riduzioni per studenti universitari, under 25 e over 65.
by Redazione