Search

Tag Archives: sport 2021

Pescara Windsurf Cup 2021

Si svolgerà a Pescara sabato 16 e domenica 17 ottobre il Pescara Windsurf Cup 2021una grande manifestazione sportiva all’interno della quale gli atleti windsurfisti parteciperanno al Campionato Italiano Windsurfer Juniores 2021 e alla settima tappa nazionale categoria Open.

L’evento avrà luogo presso lo stabilimento HAWAII dove ha sede l’ Asd Surfing Sports Pescara di cui presidente l’ex campione di pallanuoto e attuale campione italiano di windsurfer specialità Slalom Andrea Papa, nonché Istruttore federale FIV IX Zona Abruzzo e Molise. Oggi la classe WINDSURFER è la più seguita e con la più alta partecipazione di atleti, di tutte le età.

by Redazione
Scuola Attiva

Scuola Attiva Kids è il progetto promosso da Sport e Salute – d’intesa con la Sottosegretaria allo Sport – e il Ministero dell’Istruzione, per promuovere l’attività fisica e sportiva, oltre alla cultura del benessere e del movimento, nella scuola primaria.

Fino al 18 ottobre p.v., le scuole possono aderire all’iniziativa, tramite apposita piattaforma informatica presente nella pagina dedicata del sito di Sport e Salute. Concluse, invece, le candidature dei Tutor Sportivi Scolastici (laureati in Scienze motorie o diplomati ISEF).

La piattaforma per adesioni e candidature è raggiungibile dal seguente link www.sportesalute.eu/progettoscuolattiva/area-riservata.html

SCUOLA ATTIVA: PIÙ SPORT, PIÙ SCUOLA, rappresenta la forma concreta del Piano Straordinario per la scuola varato da Sport e Salute SpA, d’intesa con la Sottosegretaria allo Sport Vezzali e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, per un investimento economico pari a 16,8 milioni di euro per l’anno scolastico 2021/2022.

Per il progetto nelle scuole primarie, SCUOLA ATTIVA Kids, da inizio novembre e per tutto l’anno scolastico 2021/2022, i Tutor Sportivi Scolastici saranno nelle scuole, pronti a realizzare, insieme al corpo docenti, le attività motorie e l’orientamento sportivo per garantire il diritto allo sport ai bambini.

SCUOLA ATTIVA Kids insieme a SCUOLA ATTIVA Junior, programma per la scuola secondaria di I grado, hanno l’obiettivo di incoraggiare l’attività fisica e sportiva tra i più giovani, per ridurre la diffusa sedentarietà e garantire l’accesso alla pratica motoria e sportiva per tutti.

Un obiettivo perseguito anche grazie alla stretta collaborazione con le Federazioni sportive, a livello nazionale e territoriale, e al contributo del Comitato Italiano Paralimpico, nella scuola primaria, per l’inclusione dei bambini con disabilità e BES.

Per maggiori info sul progetto per la scuola secondaria di I grado, che partirà a novembre, consultare www.sportesalute.eu/progettoscuolattiva/secondaria.html.

 

by Redazione
Torneo di tennis Fidas

Sport e solidarietà si sono dati appuntamento sui campi in terra rossa del centro Magister di Montesilvano, per la 36esima edizione del Torneo di tennis Fidas Pescara donatori di sangue.

Dieci giorni intensi di scambi a cui hanno partecipato più di 60 associati, divisi in quattro squadre dai nomi emblematici: Globuli rossi, Globuli bianchi, Piastrine e Fattore RH.

“Il fine principale di questa e delle altre iniziative messe in campo da Fidas è quello della divulgazione dell’importanza del dono del sangue, il cui bisogno non si spegne mai”, spiega la presidente dell’associazione Anna Di Carlo, “è con questo spirito, e con gli ideali di solidarietà e altruismo, che i soci di Fidas Pescara sono scesi in campo dando prova di abilità e spirito agonistico, ma soprattutto di buon cuore”.

Il torneo si è concluso con la vittoria della squadra delle Piastrine, capitanata da Roberto Di Lauro e Vito Lopane e composta da Paolo De Grandis, Gianfranco Niccolò, Mauro Della Penna, Domenico Troiani, Nicola Ciccone, Marco D’Angelo, Giuseppe Verna, Italia Canacci, Mario D’Ettorre, Gabriele Carlesi e Loredana Di Bernardino.

La premiazione è avvenuta qualche giorno fa, subito dopo la finale, nello stesso centro sportivo dove si è svolto il torneo. La squadra vincitrice ha potuto alzare la coppa che di anno in anno passa nelle mani dei vincitori. Subito dopo si è tenuta una cena all’insegna dell’allegria, dove tutti i partecipanti al torneo si sono ritrovati vivendo un momento di amicizia e spensieratezza.

I gruppi sportivi Fidas, attivi non solo nel tennis ma in molte discipline, dal ciclismo al podismo fino allo sci e alla camminata amatoriale, insieme al gruppo teatrale e a quello giovani, sono molto vivaci, sempre aperti ad accogliere nuovi partecipanti.

L’associazione pescarese, attiva da più di trent’anni all’interno del Centro Trasfusionale dell’ospedale civile, può contare sull’impegno costante dei suoi volontari per realizzare numerose iniziative e sensibilizzare al dono del sangue.

by Redazione
Trofeo Matteotti

Uno spettacolo sportivo a cui non si può mancare: domenica 19 settembre, a Pescara, è il giorno del 74°Trofeo Matteotti, la manifestazione “regina” dello sport abruzzese organizzata dall’Unione Ciclistica Fernando Perna con il supporto tecnico del Gruppo Sportivo Emilia.

L’edizione 2021 del Matteotti, che ha in Savini Due e Tenuta Ulisse i principali main sponsor, annovera 20 squadre della categoria professionisti: due UCI World Tour (UAE Team Emirates e Movistar Team), sette UCI Professional (Androni Sidermec, Bardiani CSF Faizanè, Burgos BH, Eolo Kometa Cycling Team, Vini Zabù, Euskaltel Euskadi e Total Direct Energie), dieci UCI Continental (Giotti Victoria-Savini Due, Team Colpack Ballan, Tirol KTM Cycling Team, WSA KTM Graz, Amore&Vita, D’Amico UM Tools, General Store Essegibi-F.lli Curia, Work Service Dynatek Vega, MG K Vis Vpm e Beltrami Tsa Tre Colli) e la Nazionale Italiana del commissario tecnico Davide Cassani.

Tra i big iscritti ad oggi, solo per citarne alcuni, figurano Matteo Trentin (vincitore a Pescara nel 2019, quarto all’Europeo di Trento e vice campione del mondo 2019), Diego Ulissi (azzurro all’Europeo di Trento) e il colombiano Fernando Gaviria per la UAE Team Emirates, lo spagnolo ed ex campione del mondo 2018 Alejandro Valverde della Movistar Team, Vincenzo Albanese (primo al Matteotti nel 2016) e Lorenzo Fortunato (vincitore al Giro d’Italia 2021 della tappa Cittadella-Monte Zoncolan) per la Eolo Kometa Cycling Team, Enrico Battaglin (terzo nell’edizione 2013 del Matteotti) e Daniel Savini (due terzi posti a Pescara nelle edizioni 2019 e 2020) per la Bardiani CSF Faizanè, Giovanni Aleotti (neoprofessionista e altro azzurro convocato dal cittì Cassani all’Europeo di Trento) e Samuele Battistella (campione del mondo under 23 nel 2019) per la Nazionale Italiana.

Occhi puntati su Dario Cataldo della Movistar Team, capofila degli atleti abruzzesi partecipanti a questa edizione del Matteotti assieme a Emanuele Onesti della Giotti Victoria Savini Due, Andrea Di Renzo della Vini Zabù, Francesco Di Felice, Fabio Di Guglielmo e Jacopo Cortese della MG K Vis Vpm.

Tra i corridori partecipanti a Pescara, due curiosità: al via anche Davide Rebellin della Work Service Dynatek Vega (il meno giovane, nato il 9 agosto 1971, vincitore di prestigiose classiche del Nord Europa come Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi) e Kevin Pezzo Rosola della Tirol KTM Cycling Team (il più giovane in assoluto, nato il 30 novembre 2002, figlio della due volte olimpionica di mountain bike Paola Pezzo e dell’ex professionista Paolo Rosola).

Domenica 19 settembre, ritrovo dei partecipanti e presentazione delle squadre in Piazza della Rinascita a partire dalle 9:30, la partenza alle 11:15 e l’arrivo tra le 15:30 e le 16 a piazza Duca degli Abruzzi.

Lutto Fabio Taborre. Nell’edizione 2012 del Trofeo Matteotti, alle spalle del vincitore Pierpaolo De Negri e dello sloveno Marko Kump, si classificò al terzo posto Fabio Taborre, l’ultimo abruzzese in assoluto ad occupare un posto sul podio nella corsa professionistica abruzzese.

Dolore e sgomento stanno accompagnando i preparativi verso la 74°edizione e l’Unione Ciclistica Fernando Perna intende commemorare il compianto Fabio (le esequie questo pomeriggio alle 15:30 presso la Basilica della Madonna dei Sette Dolori a Pescara Colli) che ha lasciato una traccia nella storia di questa corsa, molto cara ai corridori abruzzesi e a tutti gli appassionati di ciclismo. In una nota rilasciata al sito Tuttobiciweb.it, in ricordo del pescarese Fabio Taborre, si è espresso Stefano Giuliani, direttore tecnico dell’organizzazione del Matteotti:

Aveva passioni, numeri e classe. Faceva il duro, attaccava per non essere attaccato. Ma era un ragazzo molto sensibile che nascondeva la propria sensibilità. Appariva estroso, oltre ad essere stato un bel corridore, che si è tolto belle soddisfazioni, vincendo belle gare. Non ci sono parole.

Credit fotografico Bruno Di Fabio – Achille Rasetta

Paralimpiadi

La storica tripletta azzurra nella finale dei 100 metri femminili per la categoria T63 – riservata ad atleti che competono con protesi ad un arto – alle Paralimpiadi di Tokyo è l’ennesima conferma di un 2021 ricco di successi e soddisfazioni per lo sport italiano.

Una gioia immensa per la Federazione di riferimento, la Fispes che in Abruzzo è rappresentata da Simone D’Angelo.

“Un risultato storico per l’Italia e grande motivo di orgoglio per la federazione paralimpica che rappresento in Abruzzo” afferma emozionato D’Angelo “voglio lanciare un appello alle tante persone che vorrebbero iniziare un percorso sportivo nello splendido mondo paralimpico, ma che rinunciano per mancanza di fiducia in se stessi o per altri motivi: contattateci, scriveteci e continuiamo a scrivere insieme la storia. Abbiamo bisogno di voi per far crescere il movimento e puntare a nuovi record e successi.”.

La nazionale italiana di atletica leggera ha scritto la storia con uno storico podio tutto azzurro: sul gradino più alto è salita la 19enne toscana Ambra Sabatini, che con 14”11 ha realizzato il record del mondo; medaglia d’argento per Martina Caironi, 31enne lombarda (14”46) e residente a Bologna; bronzo a Monica Graziana Contrafatto, 40enne siciliana e residente a Roma (14”73).

“I Giochi di Tokyo ci stanno regalando un’infinità di soddisfazioni, una serie di risultati incredibili che danno lustro a tutto il movimento olimpico e paralimpico nazionale. Adesso sta a noi valorizzare quanto costruito in questi anni”, conclude D’Angelo.

trofeo matteotti

Momento di sport vero e di grande notorietà del ciclismo: arriva a quota 74 edizioni il Trofeo Matteotti che conferma la città di Pescara e la Regione Abruzzo come realtà in cui lo sport si pratica e si organizza ad alto livello nonostante le difficoltà del momento tra la crisi economica e la pandemia.

Il comitato organizzatore dell’Unione Ciclistica Fernando Perna (con la regia del patron Daniele Sebastiani, coaudivato dall’ ex professionista Stefano Giuliani e dal presidente onorario Renato Ricci, più la collaborazione tecnica del Gruppo Sportivo Emilia di Adriano Amici) rilancia e non vuole gettare la spugna nel segno della rinascita, della resilienza e della tradizione.

Lo scorso anno fu il Trofeo Matteotti come evento simbolo della ripartenza dello sport abruzzese, il prossimo 19 settembre sarà un’edizione che vorrà mantenere alto il suo fascino agli occhi degli appassionati di ciclismo e far gola ai migliori corridori italiani e stranieri una settimana dopo il Campionato Europeo a Trento (12 settembre) e a ridosso del Mondiale di Lovanio in Belgio (26 settembre).

Sul classico circuito ondulato di 13 giri di 15 chilometri cadauno per complessivi 195 chilometri, il percorso avrà il suo cuore pulsante tra Pescara Colli con le salite di via Tiberi (tra la Basilica della Madonna dei Sette Dolori e Colle di Mezzo) e Colle Caprino, più Montesilvano Colle con la successiva discesa, veloce e abbastanza tecnica, per raggiungere l’arrivo di Piazza Duca degli Abruzzi tramite Santa Filomena e la via Nazionale Adriatica.

Ad oggi le squadre iscritte sono 21 tra formazioni UCI World Tour, Professional, Continental e la Nazionale Italiana per un Matteotti che sarà presentato ufficialmente in conferenza stampa a Pescara presso la Sala Consiliare del Comune giovedì 9 settembre alle 17:30.

“Il Trofeo Matteotti non invecchia e continua a rappresentare la storia di questa regione che si intreccia con quella del nostro Abruzzo – dichiara Daniele Sebastiani, presidente dell’Unione Ciclistica Fernando Perna – Una corsa che esalta le bellezze naturalistiche, l’accoglienza e la passione della gente affezionata alle gesta dei ciclisti che sfileranno per le strade pescaresi. In un anno che speriamo segni l’uscita dall’incubo della pandemia, c’è stato un sentimento di attaccamento ancora maggiore nell’organizzazione di questa gara che non poteva dare forfait. Non è stato semplice definire tutto ma avere in agenda un appuntamento come il Matteotti, dona una piacevole sensazione di normalità e di riconquista di serenità. E per questo voglio ringraziare gli amici sponsor e tutta la macchina organizzativa capeggiata dall’ex corridore professionista Stefano Giuliani e dall’infaticabile responsabile della segreteria Dino Renzetti”.

Carlo Masci, sindaco di Pescara:

Il Trofeo Matteotti è una pagina della rinascita di Pescara dopo la guerra, è il colore che trionfa sul grigio delle macerie, è l’energia in movimento di una città che ha sempre avuto il mito della velocità sulle due e sulle quattro ruote. Per questo l’appuntamento con la classica del ciclismo è molto più di un evento sportivo, per quanto importante: esprime il nostro modo di essere e di intendere la vita secondo i valori della competizione, del rispetto delle regole e degli avversari, del premio al sacrificio e della tenacia per arrivare a tagliare il traguardo. Il Trofeo ha sempre saputo rinnovarsi nel segno della tradizione vivificata però dalla modernità, che è un nostro segno distintivo. Le strade di Pescara sono lo scenario di una gara e di una festa popolare nel senso più alto del termine. Non solo sono gli appassionati a fare ala ai ciclisti di oggi e di domani, ma un’intera città col suo circondario, riproponendo riti e abitudini che vengono da lontano e che trovano sempre humus favorevole a perpetuarsi con la partecipazione, l’entusiasmo, il sostegno a chi corre per lo sport e per la vita.

Patrizia Martelli, assessore allo Sport del Comune di Pescara:

L’amministrazione comunale ha sostenuto la realizzazione di un evento, la 74esima edizione del Trofeo Matteotti, che fa parte del nostro stesso Dna, che ogni anno ha la capacità di proiettare il volto più bello della nostra città su un palcoscenico nazionale, che attrae campioni e attenzioni, e che nella fase della ripresa della vita nel post-Covid rappresenta un ulteriore volano, uno strumento indispensabile per uscire dall’emergenza e tornare alla nostra quotidianità, fatta di eventi, di entusiasmi e di emozioni. Il ringraziamento e il senso di gratitudine sono rivolti a quell’organizzazione impeccabile che con formidabile tenacia continua a lavorare per garantire alla città il suo ‘Matteotti’ e il pubblico, ne sono certa, saprà ricambiare quella che è più di una passione, di una consuetudine, ma è l’amore verso lo sport e verso una città intera.

Stefano Giuliani, supervisore tecnico del comitato organizzatore:

Abbiamo dovuto combattere con tutte le difficoltà del momento ma con un ulteriore sforzo siamo qui pronti e ancor più motivati ad organizzare questa 74°edizione a cui tengono molto la città di Pescara e la Regione Abruzzo. Il mio ringraziamento va alle istituzioni, agli sponsor storici Savini e Tenuta Ulisse alle aziende che ci supportano. Senza il loro aiuto non sarebbe stato possibile organizzare la gara.

 

Credit fotografico Achille Rasetta

 

Eccellenza

Fischio d’inizio! La stagione del calcio dilettantistico riparte ufficialmente con l’incontro di lunedì 23 agosto a Pescara, dove alle 18, presso la Sala Consiliare del Comune adriatico, il Presidente Memmo e il Consiglio Direttivo della LND Abruzzo incontreranno i presidenti dei 18 club abruzzesi di Eccellenza, insieme con la nuova squadra dell’AIA regionale, capitanata da Giuseppe De Santis.

Ci saranno anche il Sindaco Carlo Masci, l’Assessore allo Sport Patrizia Martelli ed il Consigliere FIGC Daniele Ortolano, e il meeting andrà in onda in diretta facebook sulla pagina social ufficiale del Comitato Regionale Abruzzo FIGC-LND, @LndAbruzzo (la manifestazione è a numero chiuso causa normativa Covid, e la stampa potrà seguire i lavori in diretta streaming).

Tra i temi all’ordine del giorno ci saranno la ripartenza delle attività, il Protocollo FIGC e le novità organizzative promosse dal Consiglio Direttivo:

Stiamo lavorando in profondità per modernizzare e far crescere tutto il movimento – anticipa Memmo – e mostreremo i primi risultati alle nostre associate. Lunedì, in esclusiva, presenteremo direttamente ai Presidenti la nuova formula della Coppa Italia e procederemo al sorteggio del primo turno.

La manifestazione pescarese sarà inoltre il preludio di un grande evento, programmato per il 10 settembre in una delle location più affascinanti d’Abruzzo: Aurum – La Fabbrica delle Idee. Ci saranno ospiti importanti e parteciperanno sia i dirigenti dei club che i Sindaci dei territori coinvolti nel massimo campionato dilettantistico regionale.

Nella riunione di lunedì 23 agosto saranno forniti tutti i dettagli della manifestazione.

by Redazione
atri

Venerdì 20 agosto raggiunge quota 19 l’edizione 2021 della Notturna Atriana-Trofeo Claudio Baldini, il tradizionale appuntamento estivo con il podismo su strada ad Atri che negli anni si è ritagliato uno spazio importante nel panorama extra-regionale grazie all’impegno della Hat Atri Polisportiva Gaetano Pallini.

Con partenza alle 19:30 in Piazza Duchi d’Acquaviva, la gara competitiva misura 9 chilometri con 150 metri di dislivello, circuito di tre giri tra le viuzze del borgo, pieno di interessanti attrazioni artistiche, ristori ogni 3 chilometri (area smaltimento rifiuti entro 500 metri dal punto ristoro).

Le gare giovanili (il via alle 16:30) hanno il cuore pulsante presso la Villa Comunale su diverse distanze: 100 metri da 0 a 5 anni, 200 metri per 6-7 anni, 400 metri per 8-9 anni, 600 metri per 10-11 anni, 1000 metri per 12-13 anni e 1500 metri per 14-15 anni.

“Ringrazio di cuore tutti i nostri tesserati – commenta Errico Antonelli, presidente dell’Hat Atri Polisportiva Gaetano Pallini -, sono il punto di forza della nostra associazione. Senza di loro tutto quello che facciamo sarebbe impossibile. Sono davvero encomiabili per l’impegno e la determinazione che ci mettono per la riuscita dei vari eventi che organizziamo.  Sarebbe un regalo soprattutto per Gaetano Pallini che ha speso la sua vita a favore dei giovani e della nostra associazione. È stato il nostro fondatore e la guida impareggiabile della nostra attività. Tutti noi della Hat Atri lo vogliamo ricordare con affetto e lo indichiamo come esempio per i ragazzi che decidono di avvicinarsi al mondo dello Sport. Da lassù ci darà la spinta e tutta quella energia affinchè tutto vada per il meglio. Un ringraziamento lo dobbiamo all’amministrazione Comunale che è sempre al nostro fianco per contribuire alla riuscita degli eventi, alla Polizia Municipale, alla Protezione civile, la Croce Rossa e ad ogni singolo cittadino che ci danno l’incoraggiamento per portare a termine questa edizione con le dovute attenzioni sul fronte del contenimento del contagio da Covid-19. Altro nostro partner è l’Avis di Atri perché noi dell’Hat Atri vogliamo cogliere l’occasione per invitare tutti gli sportivi e non a donare, un gesto di solidarietà per la vita”.

by Redazione
Memmo

A margine del Consiglio di Lega di ieri, il presidente Concezio Memmo interviene sulla questione Protocollo e su tutte le implicazioni relative a Green-Pass e tamponi, in vista dell’imminente ripartenza di allenamenti e gare ufficiali:

Adesso abbiamo tra le mani il nuovo Protocollo FIGC e possiamo finalmente passare alla fase organizzativa della nuova stagione. Come già ribadito in altre occasioni, dobbiamo innanzitutto salvaguardare il nostro mondo, pesantemente danneggiato dalla pandemia e impegnato con grossi sacrifici nella ripartenza. Fortunatamente la campagna di vaccinazione progredisce di giorno in giorno, e sappiamo che è il miglior alleato per uscire da questa situazione. È il momento di fare i conti con la realtà, ribadendo il massimo rispetto per la sfera della libertà individuale, ma al contempo guardando alla sicurezza di tutti gli atleti come un obiettivo imprescindibile.

Da più parti si guarda al costo dei tamponi come un fardello sulle società sportive:

Sicuramente bisogna ribadire che la scelta di proseguire con i tamponi – continua Memmo – è una scelta dei singoli, che non dovrebbe assolutamente gravare sui bilanci dei club. Tuttavia non lasceremo indietro nessuno e siamo già al lavoro con l’Assessore Regionale Verì, al fine di stipulare prezzi calmierati per coloro che non saranno in regola con il Green Pass alla ripresa delle attività. Dobbiamo compattare tutto il movimento su questi temi, perché il calcio dilettantistico e giovanile rappresenta decine di migliaia di abruzzesi e va tutelato con la collaborazione di tutti.

by Redazione
ASD Fater Angelini Abruzzo

Nel weekend del 30 e 31 luglio scorsi infatti, tante sono state le bambine che hanno partecipato alla due giorni di promozione della Scuola calcio femminile che aprirà i battenti il prossimo mese di settembre.

Oltre 40 sono le iscritte (tra i 6 e i 12 anni di età) per l’inizio della nuova avventura targata Asd Fater Angelini Abruzzo in attese di altre due giornate in programma dopo Ferragosto.

Obiettivo principale del progetto è dunque promuovere l’inclusione sociale, valorizzando la parità di genere e l’uguaglianza tra persone (normodotate e con disabilità), attraverso il gioco del calcio.

Un progetto totalmente supportato dalla Fater S.p.a.

“Vedere bimbe di tutte le età correre e divertirsi dietro un pallone è stata un’emozione unica. Assistere alla prima partitella femminile rimarrà nel nostro album dei ricordi. In questi 2 giorni abbiamo compreso che siamo sulla giusta strada; il nostro staff tecnico guidato da mister Vincenzo Pignoli, è riuscito a coinvolgere le bimbe in giochi e in esercizi calcistici, cosa che ripeteremo dopo ferragosto e con l’occasione apriremo le iscrizioni” ha dichiarato il responsabile del Settore Giovanile Asd Fater Angelini Abruzzo Michele Galanti.

by Redazione