Search

Tag Archives: stadio adriatico

biancazzurri

Per i biancazzurri di mister Legrottaglie un’altra sconfitta, questa volta in casa contro il Cittadella che si avvicina alla zona play-off.

L’anticipo del venerdì sera del campionato di Serie B quindi segna un altro ko per il Pescara: al gol di Diaw replica Zappa ma sarà una rete su rigore Iori a dare la vittoria al Cittadella.

Una gara che ha visto parecchie proteste da parte dei pescaresi soprattutto per la gestione dei cartellini (un fallaccio di D’Urso su Palmiero non sanzionato, sarebbe stato il secondo giallo); un match teso che visto anche l’allontanamento dal campo di mister Legrottaglie.

La classifica è molto corta, le squadre che lottano per un posto nei play-off sono diverse, per il Pescara è importante fare punti a partire dalla gara a Crotone nel posticipo di domenica 23 alle 21.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

pescara salernitana

Due reti della Salernitana fermano il Pescara: succede tutto nella ripresa con un uno due dei campani con Duric che sigla la sua personale doppietta.

Bomber Maniero è l’autore del gol della bandiera ma non è stato sufficiente per dare quella spinta in più alla squadra per arrivare al pareggio.

Partita che, secondo le statistiche, è stata equilibrata nella precisione dei passaggi mentre il numero di passaggi e possesso palla sono stati a netto vantaggio dei biancazzurri; questo però non è bastato per agguantare il pareggio.

Prossima partita per il Pescara a Pordenone sabato 25 alle ore 15; Pordenone secondo in classifica che viene dal pareggio contro il Frosinone lo scorso venerdì.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

by francesca
il pescara

Il Pescara finisce il 2019 con un pareggio a reti bianche nel match contro il Chievo Verona allo stadio Adriatico.

Un pari giusto alla fine dei novanta minuti anche se i biancazzurri avrebbero meritato qualcosa in più, conclusione: le due squadre procedono a pari punti (26) nella zona play off.

Un 2019 che in casa Pescara è fatto di 7 vittorie, 7 sconfitte e 5 pareggi per un totale di 29 gol fatti e 26 subìti.

Ora per la Serie B è tempo di pausa; si torna in campo venerdì 17 gennaio 2020 con i biancazzurri che, nel posticipo di domenica 19 gennaio (ore 15), attendono la Salernitana allo stadio Adriatico.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

Pescara calcio

Altra battuta d’arresto per il Pescara calcio: all’Adriatico non si va oltre 1-1 con il Trapani; alla rete di Taugourdeau ha risposto Ciofani.

Il match dunque finisce nel primo tempo in quanto il resto della partita non ha dato particolari emozioni anche se le statistiche parlano di un possesso palla e di un numero di passaggi tutti a favore dei biancazzurri.

Dopo la sconfitta contro il Frosinone, gli uomini di Zauri non sono riusciti a conquistare i tre punti restando fermi a 22 punti e raggiunti dall’Empoli che pareggia in casa contro la Salernitana.

A Santo Stefano si torna in campo e il Pescara va in casa dell’ultima in classifica, il Livorno, sperando di conquistare un’importante e preziosa vittoria prima della fine dell’anno.

stadio adriatico

Non è andata come si sperava per il Pescara impegnato allo stadio Adriatico contro il Venezia. In vantaggio con Galano e Machin nel primo tempo, nella ripresa non è riuscito a mantenere il risultato.

Nella ripresa infatti in Venezia è venuto fuori raggiungendo il pareggio Kastrati e Aramau.

Un Machin super non è bastato ai biancazzurri per conquistare i tre punti; pensieri al marcato di gennaio? Mister Zauri è lapidario: “Non ho nulla da chiedere”.

Sabato 14 altra partita importante: si giocherà a Frosinone, altra diretta rivale per i play-off.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

by francesca
pescara

Allo stadio Adriatico Pescara-Cremonese finisce 1-1 con un protagonista: Galano che dapprima porta in vantaggio i biancazzurri per poi, a fine gara, commettere il fallo in area che porta al rigore per i lombardi.

Un pareggio dunque che non serve a nessuno o meglio, è utile alla Cremonese per cercare di uscire dalla zona play-out il prima possibile.

Per i pescaresi invece la classifica non cambia di molto, ancora al terzo posto a pari punti con il Cittadella e a una lunghezza dal secondo posto occupato dal Crotone.

Importante per il Pescara la gara di oggi tra Pordenone e Perugia appaiate a 19 punti: la vittoria di una delle due squadra, porterebbe al sorpasso della squadra di Zauri.

A proposito del match, il presidente biancazzurro Sebastiano non è soddisfatto della direzione arbitrale (Rete8):

Il pareggio ottenuto con una grande squadra, vorrei solo capire che punizione è stata fischiato su Scognamiglio…anche altre occasioni sono in dubbio. E sono tanti gli episodi dall’inizio del campionato che non vanno”.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

biancazzurri

I biancazzurri vincono ad Empoli e conquistano una preziosa vittoria ai fini della classifica: 19 punti e quinto posto in classifica (a pari merito con il Pordenone).

In gol ad Empoli Bettella e Galano nel primo tempo giocato in modo impeccabile dai ragazzi di Zauri.

Mister che, ai microfoni di Rete 8 è pienamente soddisfatto della squadra:

Tre punti molto importanti dopo un primo tempo interessante nonostante l’errore nostro del quale è scaturito il loro gol.

Ora abbiamo due settimane di tempo per recuperare energie e giocatori.

Infatti prossima settimana c’è la sosta per gli impegni della Nazionale di Mancini; al ritorno in campo il Pescara affronterà all’Adriatico la Cremonese nell’anticipo di venerdì 22 (ore 21).

 

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

stadio adriatico

Dopo la sconfitta del turno infrasettimanale, gli uomini di Zuri tornano a vincere tra le mura amiche dello stadio Adriatico.

Un bel 3-0 al Pisa, convincente che ha entusiasmato anche i tifosi con il tris calato da Borelli, Galano e Machin; quest’ultimo non fa quasi mai mancare il suo apporto in zona gol.

Dunque una tripletta, dopo il poker al Benevento che rende lo stadio pescarese il portafortuna dei biancazzurri.

Ora la classifica del Pescara si fa interessante ma servirebbe continuità di risultati magari in trasferta sulla scia del successo ad Ascoli.

Prossima partita, sabato 9 novembre alle 18, in quel di Empoli: le due squadre sono distanti un punto e per gli uomini di Zauri sarebbe una vittoria preziosa.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

by francesca
poker biancazzurro

Contro il Benevento gli uomini di Zauri calano il poker biancazzurro: 4-0 il risultato finale.

E’ una vittoria importante per il Pescara dopo l’ultima sconfitta in campionato cha aveva lasciato un po’ di amarezza nel mister e nel presidente Sebastiani.

Oggi invece, tra le mura amiche, Memushaj, Machin (doppietta) e Maniero fanno sorridere società e tifosi; tre punti che permettono ai biancazzurri di salire a quota 13 punti in classifica e di guardare con positività alla gara di martedì 29 a Castellammare contro la Juve Stabia (ore 21).

 

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

by francesca
pescara spezia

Sconfitta casalinga per i biancazzurri maturata con un secondo tempo non proprio esaltante: Pescara-Spezia finisce 2 a 1 per gli ospiti.

Dopo la vittoria importante ad Ascoli, gli uomini di Zauri non ripetono il copione e lasciano i 3 punti agli avversari.

In vantaggio con Machin, i biancazzurri cancellano il vantaggio nel giro di pochi minuti nel secondo gol con le realizzazioni di Bartolomei e Gudjohnsen.

Gli uomini di Zauri non riescono ad avere continuità di risultati che li lascia nel limbo della classifica; lo stesso allenatore non si spiega, per esempio, il secondo tempo di ieri:

Non so cosa sia successo, fino al loro doppio vantaggio non eravamo in campo, poi siamo riapparsi per cercare il pareggio.

Anche il presidente Sebastiani non è entusiasta:

Brutta partita dato che anche nel primo tempo non abbiamo fatto granchè. Passo indietro pesante rispetto ad Ascoli e la squadra oggi non mi è piaciuta.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

by francesca