Search

Tag Archives: Montesilvano

abruzzo mineral show

Il prossimo weekend sarà l’occasione per fare un viaggio unico chiamato Abruzzo Mineral Show, la fiera al Grand Hotel di Montesilvano in programma dal 21 al 23 febbraio.

L’ingresso è libero; si può visitare la fiera nei seguenti orari: 21 febbraio dalle 14 alle 19; 22 e 23 febbraio dalle 10 alle 19.

Una mostra/scambio, workshop, conferenze, escursioni e migliaia di minerali, fossili, conchiglie, ossa di dinosauri, meteoriti, attrezzature e libri per 3 giorni.

Un fine settimana in cui si potranno ammirare tutti insieme fossili, dinosauri, meteoriti, conchiglie, minerali e gioielli di straordinaria bellezza e rarità.

Tale collezione viene realizzata grazie al lavoro dell’associazione Anteo con esperti di musealizzazione e collezionisti di tutta Italia.

L’Abruzzo Mineral Show 2020 diventa una mostra unica nel suo genere, permettendo gratuitamente ad appassionati e visitatori la visione di resti fossili, minerali, dinosauri, meteoriti e conchiglie da tutto il mondo.

Oltre alla mostra sarà possibile far provare a tutti workshop ed escursioni, che saranno guidati da esperti del settore e quindi provare dal vivo cosa significa ricerca e preparazione in laboratori di fossili, minerali e conchiglie.

Non mancheranno le escursioni realizzate grazie alla collaborazione con la Riserva Naturale Oasi WWF Calanchi di Atri.

bandiera verde

Montesilvano conferma per l’undicesima volta la Bandiera Verde, la cerimonia di consegna si svolgerà il 27 giugno ad Alba Adriatica, dove verrà dato il riconoscimento ai comuni già premiati l’anno scorso eccetto due “new entry”, si tratta di Ascoli Piceno e Costanza, in Romania.

Saranno 144 i comuni italiani, due spagnoli e uno rumeno a ricevere la Bandiera Verde dei pediatri 2020, che ogni anno premia le località marine con spiagge a misura di bambino e servizi apprezzati dalle famiglie.

Dal 2008 hanno contribuito più di 2.550 pediatri italiani ed europei, guidati da Italo Farnetani, ideatore della Bandiera.

“Siamo felicissimi di aver conseguito anche nel 2020 questo ambizioso obiettivo – afferma il sindaco Ottavio De Martinis La Bandiera Verde ottenuta anche quest’anno ci sprona a migliorare alcuni servizi offerti ai residenti e ai tustici per poi puntare alla Bandiera Blu. Per quest’ultimo traguardo lavoriamo per progredire in diversi settori perché solo la balneabilità delle acque non basta. Per raggiungere questo importante traguardo, oltre agli sforzi dell’amministrazione comunale è importante anche la disponibilità dei cittadini, ai quali chiediamo maggiore sensibilità per la tutela degli ambienti in cui viviamo. E’ necessario a questo punto avviare anche dei percorsi educativi fin dalle scuole primarie”.

“Siamo soddisfatti della Bandiera Verde – spiega l’assessore al Turismo Deborah Comardi – che attesta ancora una volta a Montesilvano servizi di qualità. Le località infatti sono state scelte grazie ad alcuni requisiti specifici quali: acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare e, nelle vicinanze parchi, gelaterie, strutture sportive, locali per l’aperitivo e ristoranti per i grandi. Montesilvano è riuscita a mantenere il primato dal 2010, un riconoscimento che premia il nostro impegno per migliorare la vocazione turistica della città”.

Ricordi, dolore, ed un’altalenante flusso di emozioni.

Lo scorso week end “letterario” della Biblioteca di San Valentino in Abruzzo Citeriore ha regalato ai presenti momenti di profonda riflessione durante la presentazione del libro “Come gli Alberi Spogliati ad Aprile” del giornalista di Rete8 Luca Pompei che è stato affiancato dal collega de Il Centro, Giustino Parisse nel ricordo del dramma del terremoto: “L’interesse nei confronti del mio libro è fonte di grande emozione per me, ed è bello vedere come sia alta anche l’attenzione su un argomento così importante” spiega l’autore.

A San Valentino con Giustino Parisse

Ed è così che ancora una volta è stato evidenziato come in quel 6 aprile 2009, tante certezze sono svanite nell’aquilano alle ore 3.32 con quella terribile scossa che per tanti è stata la perdita di una vita serena, per troppi la perdita della vita stessa.

Molti in quella notte hanno visto svanire i propri sogni, altri invece hanno salutato per sempre l’amore, in tanti hanno visto andare in frantumi i propri sacrifici eppure nessuno ha rifiutato le proprie origini malgrado il grande dolore, come le forti testimonianze confermano.

L’importante riflessione letteraria offerta dal giornalista Luca Pompei prosegue il suo percorso ricco di condivisione: nelle sue parole c’è la forza ed il coraggio di dare seguito al significato manifesto di un’identità mai persa di vista, e c’è quell’attenzione verso l’attesa, che si spera mai vana, di poter ridare una dignità alla propria terra d’origine.

Nei prossimi giorni il giornalista sarà impegnato nuovamente con la presentazione del suo libro affiancato dalla giornalista Alessandra Renzetti, dall’editore Alessio Masciulli e dalla fotografa Rossella Caldarale: venerdì 31 gennaio alle ore 19.30 presso l’Hotel Promenade di Montesilvano ci sarà l’evento dal titolo “Ricordare per ricostruire”, fortemente voluto dal Lions Club di Montesilvano.

Locandina Montesilvano

A Popoli, invece sabato 1 febbraio alle ore 17.30 sarà il Teatro Comunale ad accogliere la presentazione del libro grazie all’impegno di Claudio Di Scanno, regista del Drammateatro che sottolinea: “Siamo ben lieti di ospitare nel teatro di Popoli la presentazione del volume di Luca Pompei, stimato giornalista di cui apprezzo con sorpresa e sincera ammirazione anche le sue qualità di scrittura e capacità di visione. La presentazione di Come gli alberi spogliati ad Aprile è parte integrante dell’attività multidisciplinare di un luogo teatrale, laddove un teatro si erge a caposaldo della produzione di cultura, e fa seguito alla recente ospitalità di altri ed altrettanto prestigiosi autori”. Ad arricchire l’appuntamento saranno le letture di brani offerte da Beatrice Giovani.

Locandina Popoli

Pompei, in questo libro, ha voluto cambiare in qualche modo direzione, esplorando il dramma del dopo terremoto, quello vissuto in un borgo alle porte de L’Aquila, Casentino (frazione di S.Eusanio Forconese) ed è pronto a raccontarlo al pubblico.

Attraverso un’attività di studio ed inchiesta, ha visitato questi luoghi, ha conosciuto i suoi pochi abitanti, raccolto storie ed aneddoti per poi ricamare una storia di finzione che fa da legante ad una serie di vicende e personaggi reali. Il tema principale, ovviamente, è quello di una ricostruzione sociale, al fianco di quella materiale, quasi impossibile da immaginare, ma, nonostante questo, l’estremo attaccamento per le tradizioni, le origini e la storia di questo borgo, porterà i personaggi di questo romanzo a combattere per un proprio riscatto.

Alberi spogliati ad aprile sono anche i tanti personaggi del romanzo, privati di tutto e non solo della loro casa, ma il loro senso di appartenenza ed il profondo senso di resilienza danno, in fondo, loro quell’immagine di piccoli eroi di provincia.

Il libro vede anche la collaborazione dell’autore con la nota fotografa abruzzese Rossella Caldarale che ha curato la foto di copertina e con la quale è in progetto un evento di presentazione legato ad una mostra su una serie di scatti che la Caldarale ha effettuato nel vasto mondo dei borghi abbandonati e terremotati d’Abruzzo. Altra prestigiosa collaborazione quella con il giovane e già pluripremiato scrittore abruzzese Peppe Millanta che per questo romanzo ha scritto una prefazione di assoluto valore.

 

by Alessandra Renzetti

Matteo Cogliandro accede alla trasmissione di Maria De Filippi “Amici 19” durante la puntata del 27 gennaio grazie ad un casting a Roma voluto fortemente dalla Maestra Veronica Peparini alla ricerca di  un ballerino che la rappresentasse. 

Matteo 18 anni appena compiuti ha sbaragliato la concorrenza dei numerosi ragazzi provenienti da tutta Italia.

Nato e cresciuto artisticamente dai 9 ai 17 anni alla NEW STEP diretta da Americo Di Francesco e Paola Lancioni (ex danzatori solisti televisivi e teatrali)  soltanto un anno fa si era trasferito a Londra alla prestigiosa Accademia Rambert School diretta da Amanda Britton dove era stato ammesso superando tutte le selezioni e sbaragliando la concorrenza di centinaia di ragazzi provenienti da tutto il mondo.

Matteo è residente a Montesilvano ma la famiglia ha origini napoletane, la mamma Patrizia e il papà Michele lo hanno sempre sostenuto e incoraggiato in questo percorso fatto di sacrifici ma anche di enormi soddisfazioni e hanno scelto per lui  la scuola che da ben 30 anni sforna talenti.

Alla New Step  dove è cresciuto e si è formato professionalmente ha potuto sperimentare diversi stili di danza dal classico al contemporaneo, dal modern all’hip hop, dal tip tap al teatro ma il suo genere preferito è il modern contemporaneo. Ha inoltre durante gli anni partecipato a numerosi spettacoli, stage e concorsi, distinguendosi sempre e  aggiudicandosi numerose borse di studio in Italia e all’Estero.

Ed ora il sogno di Matteo si realizza, inizia un’esperienza incredibile voluta fortemente dal ragazzo che ha superato tutti i casting andando avanti e indietro da Londra a Roma con non pochi sacrifici.

I Direttori Americo e Paola nonché i suoi primi Maestri raccontano che Matteo è un  ragazzo bellissimo con un’anima artistica, caparbio a volte anche troppo, con una grande determinazione ma anche con una grande sensibilità, un ragazzo che ama la danza in tutte le sue forme, serio e determinato. Ora Matteo ha raggiunto il suo sogno, il suo prossimo obiettivo è arrivare al serale, ha tutte le carte in regola per farcela.

Paola  ci tiene inoltre a ricordare che con Matteo sono ben 4 i ragazzi usciti dalla New Step arrivati ad AMICI, citiamo:

  • ELENA D’AMARIO professionista ad Amici da diversi anni, prima ballerina alla David Parsons di NY;
  • JACOPO PAONE anche lui oltre che allievo anche professionista ad Amici 18, ha lavorato con Giuliano Peparini;
  • ARIANNA DI FRANCESCO da 3 anni in Tour in tutto il mondo come professionista in una delle più prestigiose Compagnie di Contemporaneo Internazionali  KCDC diretta da Rami Be’er.

Ed ora tocca a Matteo.

 

by Redazione

La problematica di Fosso Grande è stata al centro di una riunione questa mattina (27 gennaio 2020) al Comune di Spoltore: hanno così raggiunto il palazzo municipale il consigliere regionale Vincenzo D’Incecco, il vice sindaco di Pescara Berardino Fiorilli, l’assessore Luigi Albore Mascia, l’assessore del comune di Montesilvano Damiana Rossi. Ad accoglierli il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito e l’assessore Stefano Sebastiani. Tra i tecnici presenti, Vittorio Di Biase e Silvio Iervese del Genio Civile. L’incontro è stato inoltre aperto al CO.ME.S., comitato messa in sicurezza Fosso Grande. Al centro del confronto come affrontare il rischio esodazioni: l’idea è di stipulare un protocollo d’intesa, già a partire dal prossimo incontro, tra i tre Comuni e la Regione: uno strumento unico in grado di mettere a sistema le risorse e garantire la pulizia periodica del canale ma soprattutto mettere in campo una soluzione progettuale in grado di scongiurare definitivamente il problema degli allagamenti. Fosso Grande è ricettore delle acque piovane e in ccasione di precipitazioni di media e forte intensità procura gravi danni ai centri abitati compresi tra via Italia, Viale Abruzzo (nel Comune di Spoltore) e via del Circuito (territorio di Pescara). L’obiettivo è scongiurare il ripetersi di eventi come quello dello scorso luglio, quando sono stati registrati diversi danni al patrimonio pubblico e privato.

by Redazione
volley

Montesilvano ospiterà ad aprile le gare di qualificazione del Cev European Championship U19 femminili di volley.

L’evento di rilevanza internazionale si disputerà dal 24 al 26 aprile al Palaroma con le nazionali di Italia, Olanda, Slovenia e Israele.

La comunicazione ufficiale è arrivata alla Fipav regionale a firma del segretario generale della Federazione Italiana Pallavolo Alberto Rabiti.

“A maggio 2018 – spiega l’assessore allo Sport Alessandro Pompei abbiamo ospitato le Kinderiadi, il Torneo giovanile delle Regioni di pallavolo, la squadra di Davide Mazzanti, allenatore della nazionale femminile delle campionesse più blasonate del momento. Abbiamo inoltre accolto la nazionale italiana maschile di sitting volley per diversamente abili che nelle scorse settimane ha strappato la qualificazione alle paralimpiadi, inoltre l’amichevole della nazionale maschile under 21, che si è preparata al Palaroma per una settimana e che in città ha disputato anche una amichevole con la Russia. Infine la scorsa estate in città c’è stata una tappa del campionato B1 di beach volley. Con l’aggiudicazione delle qualificazioni degli Europei 2020 stiamo dando continuità a questo discorso. Le gare, aperte a tutti in maniera gratuita, si svolgeranno al Palaroma con l’intento di far tornare il volley a Montesilvano agli antichi fasti. Un appuntamento molto importante per la città che sarà di nuovo protagonista di un evento di respiro internazionale”.        

Soddisfazione anche dalla federazione regionale:

L’appuntamento – spiega il presidente della Fipav Abruzzo, Fabio Di Camillo – vedrà protagoniste le nazionali di Olanda, che a livello pallavolistico è tra le prima al mondo, di Slovenia, una forza emergente sia maschile che femminile e di Israele che a livello politico e culturale siamo onorati di ospitare. La città di Montesilvano accoglierà centinaia di atleti, arbitri e tecnici. Con questa manifestazione la federazione romana ha voluto premiare il territorio per il lavoro svolto nei mesi passati.  

by Redazione
san sebastiano

La Polizia locale ha vinto il Trofeo di calcio a 5 San Sebastiano 2020, battendo 2-1 in finale la Guardia di Finanza, grazie anche alle reti di Armando Fedele, miglior realizzatore della kermesse.

Alla Polizia Locale anche il primato della miglior difesa. Al terzo posto il quintetto dei Carabinieri, al quarto la Polizia di Stato. La Coppa Disciplina è stata vinta a pari merito dalla Polizia di Stato e dalla Guardia di Finanza.

Le gare si sono svolte al Palaroma. A premiare i partecipanti l’assessore allo Sport Alessandro Pompei, il comandante della Polizia Locale Nicolino Casale e il luogotenente della Guardia di Finanza Giuseppe Bruno.

“Ancora una volta a conquistare il primo posto in questa prestigiosa manifestazione tra sport e solidarietà sono stati i nostri agenti della Polizia Locale – ha detto l’assessore allo Sport Alessandro Pompei – campioni in campo e nella vita. L’organizzazione di eventi di solidarietà in cui vengono raccolti fondi e derrate alimentari a favore dei più bisognosi è la testimonianza del loro impegno in una città alla quale sono molto legati. Nel Trofeo San Sebastiano 2020 si sono alternati bellissimi momenti di agonismo, ma anche di generosità e condivisione che hanno fatto bene a tutti ai protagonisti in campo e al pubblico presente sugli spalti”.

Soddisfatto anche l’organizzatore Roberto Marzoli, che da sempre è in prima linea nelle varie manifestazioni di gennaio:

La vittoria più grande è stata quella di aver portato avanti questa manifestazione di solidarietà, che ci regala ogni anno tante soddisfazioni e che ci permette di aiutare il prossimo.

Siamo stati impegnati dal 4 al 6 gennaio con la Befana del Vigile nella raccolta di derrate alimentari, anche quest’anno andata molto bene grazie alla generosità dei cittadini e alle aziende che ci hanno sostenuto e dal 17 al 20 gennaio abbiamo organizzato il Trofeo San Sebastiano, giunto alla ventesima edizione con le forze di polizia: Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato e Polizia Locale.

Un ringraziamento e un premio speciale è stato consegnato anche all’Associazione Valtrigno Onlus che ci ha sostenuto.

by francesca
Piero_Mazzocchetti

Domenica 26 alle ore 18 presso il Pala Dean Martin, in via Aldo Moro a Montesilvano, il famoso tenore Piero Mazzocchetti sarà il protagonista del grande evento musicale That’s amore-Note di solidarietà voluto fortemente dallo stesso Maestro per raccogliere fondi per sostenere le attività di solidarietà della Sezione Abruzzese dell’Unitalsi.

L’ingresso è gratuito e nella grande sala del Pala Dean Martin sarà riservata un’area attrezzata per le persone con disabilità.

Dopo la sua presenza a Lourdes in occasione dei Pellegrinaggi nazionali del 2018 e del 2019 il cantante pescarese scende in campo di nuovo per sostenere le benemerite attività in ambito sociale e di solidarietà dell’Unitalsi questa volta a favore dei bambini gravemente malati.

“Il concerto – spiega lo stesso Mazzocchetti è intitolato That’s Amore dal celebre brano di Dean Martin, che aveva il papà originario, come me, di Montesilvano. Un omaggio a questo grande artista italo-americano che crea un ponte ideale tra l’Abruzzo e gli USA. Sarà un pomeriggio divertente  con molti brani di swing. Non sarà la classica esibizione di un tenore, ma un concerto di musica leggera dove l’amore come sentimento universale è al centro di tutto. Interpreterò le più belle canzoni d’amore degli ultimi 50 anni che sono molto conosciute e che il pubblico potrà cantare, così come hanno fatto con me gli ‘amici speciali’ dell’Unitalsi a Lourdes in occasione dei pellegrinaggi nazionali degli ultimi 2 anni. Ho espresso da tempo  la mia appartenenza e il mio sostegno al progetto che da tanti anni cerca di alleviare la sofferenza dei malati. Ho capito tante cose grazie ai miei pellegrinaggi a Lourdes soprattutto che l’Unitalsi è una bella famiglia con un senso spiccato di umanità, semplicità e umiltà che forse sarebbero utili anche a tanti artisti alla ricerca sempre della ribalta”.

“Con Federica Bucci e Anna Carla D’Orazio, rispettivamente presidente Unitalsi Pescara e presidente Unitalsi Chieti-Vasto, due sono gli obiettivi che vogliamo raggiungere grazie alla disponibilità di Mazzocchetti – spiega Alessandra Bascelli, presidente della sezione abruzzese dell’Unitalsi –  il primo è quello di rilanciare le attività della sottosezione di Chieti-Vasto in occasione del 70° anniversario di fondazione, il secondo è quello di sostenere la Sottosezione di Pescara per il Progetto dei Piccoli  che ha come obiettivo quello di aprire  Casa Celeste, un appartamento che grazie alla Caritas diocesana potremo gestire e mettere a disposizione delle famiglie che devono ospedalizzare per lunghi periodi i propri figli. L’appartamento è al momento completamente da ristrutturare  e per renderlo funzionale alle esigenze che il Progetto dei Piccoli occorre nello specifico intervenire per ricavare tre camere da letto dotate di bagno attrezzato, soggiorno e cucina comuni, bagno di servizio, lavanderia e ripostigli. Per questo sarà importante che all’evento del 26 gennaio ci sia una massiccia partecipazione per potere raccogliere più fondi possibili e fare partire subito i lavori. Altri sono i progetti che l’Unitalsi abruzzese vuole realizzare su tutto il suo territorio: dai laboratori, al trasporto, etc. Per tutto questo il “nostro” tenore, dal cuore unitalsiano, cercherà con la sua meravigliosa voce e il suo buon cuore di aiutarci”.

 

Foto: Wikimedia

by Redazione
presentazione trofeo san sebastiano

Presentato il Trofeo di calcio a 5 San Sebastiano, giunto al suo 20esimo anniversario, con la partecipazione dei quintetti di di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale, che da oggi scenderanno in campo al Palaroma.

Sulle note dell’Inno d’Italia, cantato dal tenore Stefano Di Claudio accompagnato al pianoforte dal direttore della Scuola civica di musica e di teatro Gianni Scannella, si è aperta una delle manifestazioni tra sport e solidarietà più longeve dell’intera regione.

Il sindaco Ottavio De Martinis ha fatto gli onori di casa, ringraziando gli organizzatori del Gruppo Sportivo della Polizia Locale.

“Un piacere vedere la Sala Di Giacomo gremita – ha dichiarato il primo cittadino – questo significa che l’iniziativa nel corso degli anni ha assunto un valore sempre maggiore. Il Trofeo San Sebastiano unisce lo sport e la solidarietà, grazie a questo evento in venti anni sono stati donati in beneficenza 83mila euro, una bella cifra destinata nel tempo a case famiglie e onlus del territorio, come quella del Progetto Noemi. Roberto Marzoli è l’anima e il motore di questo evento ventennale, ringrazio anche l’intero Gruppo Sportivo della Polizia Locale”. 

Emozionato l’organizzatore Marzoli, che ha ringraziato il comandante Nicolino Casale e il corpo della Polizia Locale di Montesilvano:

Da sottolineare che grazie all’unità del comando della Polizia Locale, da anni a disposizione per questa manifestazione, abbiamo raggiunto obiettivi importanti.

Ringrazio le aziende, le attività commerciali che ci hanno sostenuto e hanno fatto crescere il Trofeo San Sebastiano, l’associazione Valtrigno Onlus, che ci ha dato una mano nella raccolta delle derrate alimentari e infine le varie amministrazioni comunali, che si sono susseguite le quali non hanno fatto mai mancare il sostegno.

Anche il comandante dei Carabinieri di Montesilvano, Luca La Verghetta ha espresso soddisfazione per il torneo con un auspicio sull’aspetto agonistico delle gare:

“Un sentito ringraziamento al sindaco De Martinis e a tutti i partecipanti.

Saremo presenti con piacere anche in questa edizione perché lo sport non rappresenta solo una forma di intrattenimento, ma la condivisione dei veri valori della società. Speriamo di riuscire almeno quest’anno a battere la squadra della polizia locale, che da anni detiene il primato.

Stesso auspico anche da parte del comandante del Gruppo Guardia di Finanza di Pescara, Marco Toppetti e della Polizia di Stato rappresentata dal vice commissario Luigi Augelli presenti alla conferenza stampa.

L’assessore allo Sport Alessandro Pompei ha lodato l’ottima organizzazione:

“Ogni volta che mi trovo in contesti organizzati dal comando della Polizia Locale la riuscita è garantita, faccio i complimenti a loro e ai traguardi di solidarietà conquistati oltre che all’aspetto sportivo del Gruppo, che partecipa anche ai vari campionati con successo.

Prossimamente faremo anche una squadra dell’amministrazione comunale per competere con tutti voi”.

Nicolino Casale, comandante della Polizia Locale di Montesilvano ha chiuso la presentazione facendo i complimenti ai suoi uomini e a tutti i partecipanti:

I nostri ragazzi sono bravi perché si allenano, pensare di fare sport per i più deboli è una cosa fondamentale e il nostro Gruppo Sportivo ha regalato oltre 200 quintali di derrate alimentari in vent’anni, questo è il traguardo più importante, il gol più bello.

Anche in questa edizione vinca il migliore. 

Alla fine della presentazione il tenore Di Claudio ha eseguito con A vucchella di Francesco Paolo Tosti e Mattinata di Ruggero Leoncavallo.

by Redazione
fiera del libro prima edizione

Presentazioni, stand, mostre, incontri, laboratori: sono queste le numerose attività che sabato 18 gennaio animeranno la seconda edizione della Fiera del Libro, l’evento promosso dal centro culturale “Sorrisi in città” nell’ambito dell’Open day dell’Istituto comprensivo Troiano Delfico di Montesilvano.

Dopo il successo della prima edizione, che lo scorso anno ha coinvolto centinaia tra studenti e famiglie, entusiasmando grandi e piccini, la scuola del centro cittadino diretta da Vincenza Medina fa il bis riproponendo l’appuntamento culturale che si terrà dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 19 nel centro sportivo culturale Spazio libero in via San Francesco 12.

L’evento, la cui direzione artistica è affidata alla scuola di scrittura e narrazione Ooops! nell’ambito del progetto Voltapagine fest – letteratura e nuove generazioni e che si avvale del patrocinio del Comune di Montesilvano, potrà contare sulla professionalità di Beniamino Cardines, Elena Kanani, Rosetta Clissa, Antonella Di Giovanni, Fiorella Altobelli, Laura Silinskaite, Marco Battista, Gianni Remigio, Marco Volpe, Raffaele Landesti, e sulla collaborazione con l’Associazione Editori Abruzzesi.

Numerosi e variegati gli appuntamenti che compongono il ricco programma della Festa del Libro che, all’interno delle sette sale del centro culturale montesilvanese, darà voce a scrittori, storici, fotografi, fumettisti e artisti di diverse discipline attraverso mostre, stand, presentazioni e incontri.

locandina fiera del libro

Non mancheranno anche dei laboratori, come quelli di lettura a bassa voce, musicoterapia, giornalismo, letture animate e caviardage, che consentiranno soprattutto ai più piccoli di avvicinarsi al mondo della lettura in maniera creativa e originale.

“Come scuola, siamo consapevoli del grande valore e della ricchezza culturale che la letteratura può portare ai nostri bambini e ragazzi”, commenta il dirigente scolastico Vincenza Medina. “Abbiamo voluto dare continuità all’evento Fiera del Libro, già proposto lo scorso anno con molto apprezzamento da parte delle famiglie e del pubblico presente. Ci piace pensare in termini di progetto con uno sguardo sempre teso verso il futuro e le proposte innovative”.

“Mio nonno mi ha insegnato a leggere, da bambino scrivevo storie per gli altri bambini”, ricorda il direttore artistico Beniamino Cardines. “Mi piace poter pensare che la mia passione, il mio lavoro, possano in qualche modo contagiare di lettura altri, e se penso alle nuove generazioni questo diventa urgente, necessario. Iniziano a mancarci le parole per esprimere l’umano, abbiamo la responsabilità di creare una sorta di resistenza culturale”.  

Nel corso del fine settimana, inoltre, il dirigente scolastico e i docenti dell’Istituto comprensivo incontreranno le famiglie dei futuri alunni per presentare l’offerta formativa per l’anno scolastico 2020/2021 in occasione dell’Open day della scuola.

Sabato 18 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30 nei diversi plessi (De Zelis in piazza Marconi, Di Blasio in piazza Diaz e Delfico in via San Francesco 1) sarà possibile partecipare a presentazioni e laboratori riguardanti le diverse discipline previste nelle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria.

Domenica 19 gennaio, nella sede centrale di via San Francesco, sarà possibile avere maggiori informazioni e incontrare il dirigente Vincenza Medina e i suoi collaboratori nei seguenti orari: dalle 10 alle 11 e dalle 15:30 alle 16:30 per la scuola dell’infanzia; dalle 11 alle 12 e dalle 16.30 alle 17.30 per la scuola primaria; dalle 12.00 alle 13:00 e dalle 17:30 alle 18:30 per la scuola secondaria.

by Redazione