Search

Category Archives: Sport

biancazzurri

Per i biancazzurri di mister Legrottaglie un’altra sconfitta, questa volta in casa contro il Cittadella che si avvicina alla zona play-off.

L’anticipo del venerdì sera del campionato di Serie B quindi segna un altro ko per il Pescara: al gol di Diaw replica Zappa ma sarà una rete su rigore Iori a dare la vittoria al Cittadella.

Una gara che ha visto parecchie proteste da parte dei pescaresi soprattutto per la gestione dei cartellini (un fallaccio di D’Urso su Palmiero non sanzionato, sarebbe stato il secondo giallo); un match teso che visto anche l’allontanamento dal campo di mister Legrottaglie.

La classifica è molto corta, le squadre che lottano per un posto nei play-off sono diverse, per il Pescara è importante fare punti a partire dalla gara a Crotone nel posticipo di domenica 23 alle 21.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

legrottaglie

Brutto ko per gli uomini di Legrottaglie che, dopo due vittorie, cede per 2-0 contro l’Entella.

Una ara che non è piaciuta al mister il quale dopo la gara ha parlato di una”prova incolore” e di come come la “sconfitta fa parte del calcio”.

Una gara durante le quale però le statistiche hanno evidenziato un enorme mole di gioco da parte dei biancazzurri: una precisione nei pasaggi, ad esempio, pari all’80% frutto di 569 passggi contro i 364 degli avversi.

Certo è che le statistiche non fanno vincere le partite, infatti sono mancati al Pescara i tri in porta: 1 contro i 5 dell’Entella.

C’è solo un mondo per non pensare più alla sconfitta: vincere venerdì 14 alle 21 all’Adriatico contro il Cittadella.

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

Il 17 e il 18 maggio prossimi San Salvo, in occasione della 103esima edizione del Giro d’Italia, si tingerà di rosa. La città abruzzese, che ospiterà una della tappe della manifestazione ciclistica più seguita in assoluto, sta preparando una serie di appuntamenti che accompagneranno l’arrivo della carovana rosa e che sono stati presentati in conferenza stampa dal sindaco Tiziana Magnacca e dell’assessore allo Sport e al Turismo Tonino Marcello. Si tratterà di un’iniziativa unica nel suo genere, organizzata dal Comune di San Salvo,  che unirà musica e sport attraverso diversi e numerosi eventi che coinvolgeranno sia il paese che la marina.

Si partirà il 17 maggio dalle ore 18 in poi con la “Notte in Rosa. Festa dello Sport e della Musica”, ovvero un corposo programma di iniziative dedicate allo sport e all’intrattenimento;  alle 19.00 si potrà assistere ad un momento magico quando il centro storico sarà interamente dipinto da luci rosa che si accenderanno in attesa dell’arrivo della carovana previsto per il giorno successivo . Per tutti coloro che vorranno dedicarsi allo sport ci saranno numerose attività tra le quali calcetto a tre, mini volley, street basket e arrampicata, nelle quali saranno coinvolte tutte le associazioni sportive della città e del comprensorio, oltre alle palestre e alle attività commerciali. La serata, sempre  del 17, continuerà con la musica e vedrà la partecipazione di tre ospiti di caratura nazionale: direttamente da Virgin Radio il disc jockey e conduttore radiofonico Ringo, che è uno dei volti più noti e una delle voci più amate del mondo della radio, poi il conduttore radiofonico Roberto Ferrari, anima della trasmissione “Ciao Belli” in onda su Radio Deejay, e  Pippo Palmieri, noto per il seguitissimo show radiofonico “Lo Zoo di 105” in onda su Radio 105.

Locandina

Il 18 maggio la città accoglierà ufficialmente il Giro d’Italia che arriverà nel centro storico di San Salvo con “Benvenuta carovana”, un’iniziativa questa che vedrà il coinvolgimento di tutte le attività del paese alto.

E sempre nelle vie del paese alto, in occasione dei due giorni di festa, sarà allestito anche lo street food.

Il 18 maggio a San Salvo arriverà inoltre Paola Gianotti, ciclista, coach e detentrice di 3 Guinness World Record tra cui l’essere la donna più veloce al mondo ad aver circumnavigato il globo in bici. Per il terzo anno consecutivo percorrerà interamente il Giro d’Italia un giorno prima della corsa dei corridori professionisti per portare avanti la campagna sul rispetto del ciclista sulla strada insieme a Marco Cavorso (padre di Tommaso, ragazzo di 14 anni ucciso nel 2010 mentre si allenava in bici) e al campione mondiale Maurizio Fondriest.

L’Amministrazione Comunale è già a lavoro per organizzare al meglio il ricco cartellone di manifestazioni che unirà la passione per il ciclismo e lo sport in generale  alla promozione del territorio, sia dal punto di vista sportivo ma anche sotto il profilo turistico e commerciale.

Un evento nell’evento che avrà la finalità di vivere la famosa “Corsa Rosa” in modo diverso, ovvero coinvolgendo tutte le realtà della città, dalle associazioni sportive alle attività commerciali, permettendo così a tutti di essere piacevolmente coinvolti in una delle manifestazioni più attese a seguite a livello mondiale.

San Salvo insomma diventerà per due giorni un’affascinante “piazza Rosa” tutta da vivere.

by Redazione
Francavilla

Si è concluso il concorso Tennisti in cerca d’autore, il contest lanciato da MEF tennis events per coinvolgere giovani e giovanissimi di Francavilla al Mare nell’ideazione e realizzazione della locandina ufficiale della IV edizione degli Internazionali di Tennis d’Abruzzo | Aterno Gas & Power Tennis Cup.

Il torneo, appartenente alla categoria ATP Challenger 80, è in programma sui campi del Circolo Tennis Francavilla al Mare Sporting Club, dal 20 al 26 aprile.

Il concorso, che ha preso il nome dal dramma più famoso di Luigi Pirandello, ha permesso ai piccoli artisti di dare spazio alla propria immaginazione, imparando a sfruttarla al meglio grazie all’utilizzo delle linee guida del processo creativo.

Poche e semplici regole, oltre a seguire l’istinto, per far sì che una piccola idea possa diventare un’idea di successo. Briefing, ricerca, brain-storming, progettazione e presentazione sono i passaggi che sono stati raccontati dal team creativo di MEF tennis events in un modo del tutto coinvolgente.

Un vero e proprio “tour”  fra le scuole elementari e medie di Francavilla, svolto tra dicembre e gennaio, per portare ai ragazzi un messaggio speciale: un video realizzato da tennisti professionisti, fra i quali Salvatore Caruso (attuale 98 del ranking ATP), Filippo Baldi e Antoine Hoang (attuale 126 del ranking ATP), nel quale veniva chiesto agli alunni di realizzare l’immagine degli Internazionali d’Abruzzo 2020. Una vera e propria ricerca d’autore.

Il risultato in poche settimane è stato sorprendente. Alla chiusura del concorso sono stati raccolti ben 353 disegni, con un totale di 431 partecipanti.

“I ragazzi hanno seguito perfettamente le nostre indicazioni” afferma il team di MEF tennis events che ha lanciato il progetto. “In ogni disegno è possibile riconoscere elementi che richiamano la territorialità dell’evento, la risonanza internazionale e la spettacolarità di questo sport. Il tutto perfettamente miscelato con la fantasia e la creatività tipiche della loro età”.

Le istituzioni, che hanno da subito sposato il progetto, e MEF tennis events inviano i ringraziamenti più sentiti alle docenti e ai dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi Filippo Masci e F.P. Michetti, per aver accettato la sfida e invitato gli alunni a partecipare con entusiasmo.

L’obietto è stato raggiunto: “Legando attività scolastica e territorio si costruiscono punti di riferimento importanti per i giovani” è stato il commento di una delle docenti degli istituti coinvolti.

E’ già in corso la fase di selezione. I 16 disegni finalisti saranno accuratamente valutati da una giuria composta da giocatori e personalità del tennis italiano e il vincitore sarà annunciato durante la conferenza stampa del torneo in programma entro il mese di febbraio.

Durante gli Internazionali, i 431 partecipanti al concorso saranno premiati per mano delle Istituzioni, del Title Sponsor Aterno Gas & Power e dei giocatori della quarta edizione.

Tutte le novità sul concorso sui canali Facebook e Instagram @meftennisevents.

 

by Redazione
pescara

Una prestazione di cuore che ha portato alla vittoria: per il Pescara di Legrottaglie è il secondo successo consecutivo. Probabilmente questa volta vale doppio perchè in rimonta e con il gol di Bocic arriva in pieno recupero (dopo il pareggio di Zappa).

Una vittoria, quella biancazzurra, che arriva anche dopo una partita “maschia” con tre espulsioni, un rigore parato e tante emozioni.

Pescara 2 Cosenza 1: i biancazzurri agganciano la zona play off, i calabresi devono pensare alla salvezza.

Prossimo turno ancora in casa per il Pescara, nell’anticipo di venerdì 14 arriva il Cittadella.

 

Foto: Pagina Facebook ufficiale Delfino Pescara 1936

by francesca
tortoreto

A 100 giorni dall’inizio del Giro d’Italia, le città protagoniste di uno degli eventi più importanti del ciclismo mondiale “colorano di rosa” i loro monumenti più importanti nell’ambito dell’iniziativa “Italia in rosa” organizzata dalla Gazzetta dello Sport.

Tortoreto, che sarà teatro dell’arrivo della decima tappa, ha scelto la Fontana della Sirena, simbolo del Lido da cui deriva il nome dell’iconico Lungomare, monumento realizzato in bronzo, nel 1982, dalla Fonderia Artistica “Battaglia” di Milano su un bozzetto di Gabriella Martini.

Nella fotografia diffusa dall’amministrazione comunale, il monumento si tinge del colore del Giro non solo grazie all’illuminazione ad hoc dei getti d’acqua, ma anche al caldo colore dell’alba sul Mare Adriatico.

Le foto della Fontana della Sirena di Tortoreto, insieme a quelle di tutte le città di tappa del Giro d’Italia, saranno pubblicate sulla Gazzetta dello Sport e su Il Corriere della Sera.

“La nostra città – ha dichiarato il sindaco di Tortoreto Domenico Piccioni – è tra le poche a poter offrire quel binomio inscindibile tra borgo antico e lido che è vincente nell’attrarre sempre più turisti. Dopo la promozione della Torre dell’Orologio per il Giro 2019, torniamo a colorare di rosa l’altro monumento iconico di Tortoreto: la Fontana della Sirena. Tramite questa immagine intendiamo sottolineare la nostra vocazione turistica balneare, che trae forza dai quattro chilometri di spiaggia fine, dalla pista ciclabile immersa nel verde che rientra nel “Corridoio verde Adriatico”, da strutture balneari, ristoranti ed hotel pronti ad accogliere ogni anno migliaia di turisti”.

L’immagine della Fontana della Sirena è, secondo l’assessore al Turismo Giorgio Ripani, “il simbolo di quanto possa essere suggestivo il soggiorno in una località come Tortoreto, in cui la vacanza è sinonimo di natura, relax e benessere: l’alba sulla spiaggia di Tortoreto, al di là del suo indubbio fascino, è la cornice suggestiva per tutti coloro i quali fanno sport ogni giorno, per chiunque voglia apprezzare la dimensione di una città “a misura d’uomo” .

La vocazione turistica è certificata ogni anno dai tanti vessilli ottenuti: la Bandiera Blu, conseguita per 23 volte di cui 22 consecutive; la Bandiera Verde, assegnata dai pediatri italiani alle spiagge adatte ai bambini; la Bandiera Gialla dei comuni ciclabili FIAB; la Spiga Verde per lo sviluppo rurale sostenibile ed il riconoscimento di “Città della Corsa e del Cammino” della FIDAL.

Anche grazie a queste certificazioni, siamo orgogliosi di come Tortoreto mantenga una forte attrattività verso le famiglie con bambini poiché, come evidenziato anche dal direttore ENIT Bastianelli in un incontro al MiBACT cui abbiamo partecipato, esse rappresentano il core business del turismo italiano.

Il secondo passaggio consecutivo del Giro d’Italia sarà l’occasione per farci conoscere meglio dal grande pubblico, anche internazionale, prima dell’inizio vero e proprio della stagione.

Ci stiamo organizzando per mostrare le nostre peculiarità, tra le quali i nostri progetti legati al cicloturismo, durante le grandi fiere di settore: alla “CosmoBike” parteciperemo con uno stand dedicato solo a Tortoreto in collaborazione con l’Associazione Albergatori”.

 

by Redazione
sei nazioni di rugby

Il weekend alle porte segnerà l’avvio del Guinness Sei Nazioni 2020, tra i tornei di rugby più importanti e prestigiosi al mondo.

Nella compagini femminile e maschile, sono diversi i nomi degli atleti abruzzesi convocati.

Nel primo turno le nazionali italiane impegnate – il XV della nazionale maggiore, l’Italia U20 e l’Italdonne – affronteranno le squadre gallesi, nel primo difficile banco di prova dell’anno.

Come negli anni scorsi, diversi sono gli atleti e i membri dello staff cresciuti nella palla ovale abruzzese, e che si troveranno ai nastri di partenza.

Nella nazionale maggiore, che vedrà domani il debutto in panchina del nuovo capo allenatore Franco Smith, è in rosa la prima linea abruzzese Marco Riccioni (7 caps), cresciuto nelle fila del Teramo Rugby e della Polisportiva L’Aquila, e oggi tra i leoni della Benetton Treviso in Pro14.

Venerdì 31 gennaio scenderà in campo anche l’Italia U20, a Colwyn Bay, contro i pari età del Galles.

Il CT Fabio Roselli ha annunciato la presenza in campo dal primo minuto della terza linea Angelo Maurizi della Polisportiva L’Aquila e attualmente in forza all’Accademia nazionale federale “Ivan Francescato”.

Domenica 2 febbraio, infine, all’Arms Park di Cardiff andrà in scena la prima giornata del Guinness Sei Nazioni 2020 femminile.

Tra le 23 convocate azzurre c’è anche Lucia Cammarano (23 caps), campana di origine ma aquilana di adozione e attualmente in forza alla franchigia abruzzese Belve Neroverdi.

Presenze importanti per l’Abruzzo ovale, cui si aggiungono diversi membri degli staff nelle rispettive nazionali, di cui è sufficiente citare gli aquilani Luigi Troiani (team manager dell’Italrugby) e Andrea Di Giandomenico (CT dell’Italdonne).

 

by francesca
rocky marciano

Una visita speciale a Ripa Teatina: la scorsa settimana, accolto dal sindaco Ignazio Rucci e dall’amministrazione comunale, è arrivato a Ripa il noto regista Francesco Henderson Pepe (in foto con il sindaco), che porterà sul grande schermo la leggenda di Rocky Marciano in un film a lui interamente dedicato e che avrà un cast nazionale e internazionale di livello assoluto.

«E’ da tempo che coltivo questa idea, poi momentaneamente accantonata per altri progetti più imminenti, anche perché, praticando pugilato, ho sempre considerato Rocky Marciano un assoluto punto di riferimento», le parole del regista. «Rocky è stato un simbolo, un immenso campione nel quale tutti potevano e possono ancora riconoscersi. Era legato ad un qualcosa di sovrannaturale. Venire qui a Ripa è stata un’esperienza bellissima, che ha finito per accrescere l’entusiasmo con il quale mi sto avvicinando a questo nuovo lavoro. Dopo aver conosciuto ed apprezzato, attraverso una giornata trascorsa in compagnia dell’assessore Gianluca Palladinetti, l’estrema attenzione con la quale questo paese custodisce e perpetua il mito di Marciano, ho capito ancora di più cosa lui rappresenti ancora oggi. Ho sottoposto l’idea del film a Giuliano Orlando, biografo di Marciano e decano del giornalismo pugilistico, ed è nato subito un rapporto di amicizia per poi passare ad una proficua collaborazione nella scrittura della sceneggiatura».

Le riprese del film dovrebbero partire nella seconda metà del 2021 e diverse riprese sono previste proprio a Ripa e dintorni. Il cast resta top secret («Siamo in trattative con nomi importanti») ma un ruolo preponderante avrà la preparazione fisica, che sarà di certo affidata al campione dei supermedi Daniele Scardina (che potrebbe avere anche un ruolo nel film).

 

by Redazione
Pescara calcio

Esordio vincente per il neo tecnico della Pescara calcio: i biancazzurri espugnano Pordenone con un netto 2-0

A segno Zappa e Galano che impreziosiscono una gara precisa ed efficace del Pescara i cui giocatori sembrano aver già assimilato le “consegne” del mister.

Un successo che costa a Pordenone la prima sconfitta casalinga e porta il pubblico della Dacia Arena ad applaudire i biancazzurri.

Foto: Pagina Facebook Delfino Pescara 1936

by francesca
nicola legrottaglie

Il Delfino Pescara 1936 ha deciso di cambiare il tecnico in panchina: Nicole Legrottaglie guiderà infatti la prima squadra già dalla gara contro il Pordenone domani alle ore 15.

Nel presentarsi alla stampa, il neo allenatore ha detto di essere “entusiasta perchè mi sono sentito a mio agio grazie all’eccezionale disponibilità dell’ambiente e dei giocatori”.

“Devi sempre vivere preparandoti alle circostanze della vita” è questo che Legrottaglie risponde ai chi gli chiedeva se sognava questo momento.

Il calcio diviso in settori? “No, puoi fare calcio nella metà campo avversario ma puoi fare gioco anche nella tua metà campo: dipende dalla squadra che hai e le caratteristiche dei giocatori. Io punto a far viaggiare veloce la palla”.

by francesca